Vai al contenuto

Quando il coniuge ti tiene in scacco


Messaggi consigliati

Possibile che nel 2017 ci siano ancora realtà in cui un coniuge può tenere in scacco l'altro coniuge?

Fatico a parlare in prima persona quindi ne parlo in seconda. Se, in questo caso, dopo aver avuto una figlia, tua moglie si presenta per quello che è e tu non ci stai bene e vorresti porre fine a questa situazione ma lei ti minaccia?
Dopo aver tentato la separazione ed averci rinunciato, comprendendo che avresti perso tutto, che non hai le possibilità economiche per mantenere te stesso, lei e la figlia, ma sopratutto che lei riversa tutta la rabbia nei confronti della figlia.
Passano gli anni, cerchi un'armonia, cerchi di far valere i tuoi diritti ed in piccola parte anche i tuoi spazi, cerchi di non riversare il tuo disagio con tua figlia con ottimi risultati, ma non lo nascondi con tua moglie.
La situazione si fa sempre più stretta e dentro senti che non ce la fai più. Ogni tanto cerchi di comunicare il tuo disagio a tua moglie ma lei continua a sostenere che è un problema tuo perché lei sta bene e reagisce con dispetti, minacce e ripicche se non ritorni nei ranghi. 
Allora più diplomaticamente cerchi di farle capire che anche se è un problema tuo, non è giusto continuare a forzare una persona a rimanere in una tale situazione, sopratutto se dici di amarla.
Per tutta risposta ti senti dire che un giorno capirai quanto ti ama e ti vuole bene e che darebbe la vita per te, però se te ne vuoi andare paghi le conseguenze perché è giusto così e non ti renderò le cose facili.
Ora, credo che chiunque si spaventerebbe e la prima cosa che viene da pensare è di proteggere tua figlia da una persona così, ma senti di impazzire perché non ce la fai più ad aspettare che cresca e sia pronta ad affrontare ciò che potrebbe accadere. Senza considerare quello che devi portare dentro ogni giorno.
Per me una persona che ragiona in questo modo può solo essere psicopatica. Mi chiedo, ma possibile che in questi anni, non abbia capito quanto soffre una persona in quelle condizioni? Possibile che non ci sia modo di farle comprendere quanto il suo comportamento sia distruttivo? Voglio dire, se capitasse a me la situazione contraria, posso capire che potrei metterci del tempo a capire la situazione, ma se davvero amassi la persona che soffre per me e mia figlia, non le farei mai una colpa e la lascerei libera senza condizioni.
Io credo fortemente che una persona così abbia seri problemi mentali, ma pare che la cosa non faccia alcuna differenza. Mi chiedo cosa accade nella mente di una persona che ragiona in questo modo? Non c'è davvero modo di farla "ragionare"? 

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Molte volte su questo 'limite' mentale mi scontro anche io con mia moglie. Sembra che ad alcuni ragionamenti non ci arrivi o non ci voglia arrivare.

Penso dipenda da fattori ambientali e personali ... A volte anche tentando un approccio semplice e lineare ti accorgi che ti scontri contro un muro.

 

Penso che il modo per far ragionare le persone ci sia ... ma purtroppo non tutti, me compreso, hanno la capacità di vedere sempre i problemi da altri punti di vista. Dal punto di vista degli altri.

O almeno a trovare il modo per veicolare i ragionamenti verso un obiettivo comune.

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.