Vai al contenuto

sono solo e soffro di depressione


Messaggi consigliati

come detto nel titolo sono tristemente solo e depresso.

ho solo 18 anni.. e la mia storia inizia circa un'anno fa...

parto col dire che sono sempre stato "strano",introverso e triste già da piccolo,ma la cosa non mi è pesata tanto e ho continuato per la mia strada.

crescendo ho fatto le mie prime esperienze(ragazze,amici,feste ecc..) e piano piano era come stessi distruggendo tutte le mie paure e incominciavo ad essere veramente felice. Ero ricoperto d'amici(falsi che una volta saputo che soffrivivo di depressione mi hanno tutti abbandonato, dal primo all'ultimo) avevo una ragazza ed ero felice. poi col passare degli anni verso i 16 e i 17 incominciano i veri probelmi, io ho una famiglia di 6 fratelli con seri problemi di comunicazione e uno dei sei soffriva di schizofrenia.. mio padre lo trattava male perchè faceva sempre cose stupide anche se era colpa della malattia e non di lui mio padre lo trattava ugualmente male. Incominciai a sentirmi troppa pressione addosso cosi incomincia ad uscire sempre di più spesso fino a quando uscivo dalle 3 di pomeriggio e tornavo alle 3 di mattina. Facendo così mi sono ritrovato in brutte compagnie e brutti giri e incomincia a spacciare droga(cosa che non vado assulutamente fiero.. mi sono ritrovato in questa situazione per merito di mio padre che non mi ha mai voluto bene, anzi ha sempre scoraggiato tutti molte volte anche picchiandoci, non ci lasciava fare niente.. addiritura mi vietò di uscire con la mia ragazza e con le ragazze in generale), fino a quando i carabinieri mi beccarono e fu stesso mio padre ad accompagnarmi in caserma. Le cose che mi fece e che mi disse ve le lascio solo immaginare io non dico niente. ecco da lì inizio tutto, la cara amica depressione sbuco fuori dal nulla, incomincia ad avere attacchi di panico, mi sentivo strano, a disagio e tutte le mie paura risalirono a galla. Tutti i miei amici mi abbandonarono e da lì non riesco più a fare niente, mi è passato completamente la voglia di vivere, ho paura di tutto, mi sento tutti i mali del mondo, mi sento pazzo, mi sento inutile, con un'anno di solitudine ho sviluppato una grave fobia sociale.. non riesco più a stare in mezzo alla gente. La mia famiglia non ha fatto altro che distruggermi ulteriormente dantomi del fuori di testa, del pensionato ed io sinceramente non c'è la faccio più. Ormai è un anno che sono solo, nessuno con cui sfogarmi, nessuno d'abbracciare, nessuno con cui uscire. Sembra che l'unica via d'uscita sia la morte.. penso continuamente di suicidarmi e di porre fine a questa sofferenza atroce.

scusate lo sfogo o se è poco capibile ma sto piangendo da ormai un'ora e non ho neanche più la forza di scrivere.

scusate di nuovo per lo sfogo ma dovevo dirlo a qualcuno.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


caro Mercury

é così triste la tua storia.. Sei ancora cosi giovane...e dovresti essere nel pieno delle tue capacità e dell'entusiasmo di vivere! Purtroppo nin hai una famiglia alle spalle che possa aiutarti, ma hai tante altre opportunità fuori che possano esserti d'aiuto. Rivolgiti a uno psicologo competente del tuo territorio per affrontare i problemi di  cui lamenti.

 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
4 ore fa, mercury dice:

come detto nel titolo sono tristemente solo e depresso.

ho solo 18 anni.. e la mia storia inizia circa un'anno fa...

parto col dire che sono sempre stato "strano",introverso e triste già da piccolo,ma la cosa non mi è pesata tanto e ho continuato per la mia strada.

crescendo ho fatto le mie prime esperienze(ragazze,amici,feste ecc..) e piano piano era come stessi distruggendo tutte le mie paure e incominciavo ad essere veramente felice. Ero ricoperto d'amici(falsi che una volta saputo che soffrivivo di depressione mi hanno tutti abbandonato, dal primo all'ultimo) avevo una ragazza ed ero felice. poi col passare degli anni verso i 16 e i 17 incominciano i veri probelmi, io ho una famiglia di 6 fratelli con seri problemi di comunicazione e uno dei sei soffriva di schizofrenia.. mio padre lo trattava male perchè faceva sempre cose stupide anche se era colpa della malattia e non di lui mio padre lo trattava ugualmente male. Incominciai a sentirmi troppa pressione addosso cosi incomincia ad uscire sempre di più spesso fino a quando uscivo dalle 3 di pomeriggio e tornavo alle 3 di mattina. Facendo così mi sono ritrovato in brutte compagnie e brutti giri e incomincia a spacciare droga(cosa che non vado assulutamente fiero.. mi sono ritrovato in questa situazione per merito di mio padre che non mi ha mai voluto bene, anzi ha sempre scoraggiato tutti molte volte anche picchiandoci, non ci lasciava fare niente.. addiritura mi vietò di uscire con la mia ragazza e con le ragazze in generale), fino a quando i carabinieri mi beccarono e fu stesso mio padre ad accompagnarmi in caserma. Le cose che mi fece e che mi disse ve le lascio solo immaginare io non dico niente. ecco da lì inizio tutto, la cara amica depressione sbuco fuori dal nulla, incomincia ad avere attacchi di panico, mi sentivo strano, a disagio e tutte le mie paura risalirono a galla. Tutti i miei amici mi abbandonarono e da lì non riesco più a fare niente, mi è passato completamente la voglia di vivere, ho paura di tutto, mi sento tutti i mali del mondo, mi sento pazzo, mi sento inutile, con un'anno di solitudine ho sviluppato una grave fobia sociale.. non riesco più a stare in mezzo alla gente. La mia famiglia non ha fatto altro che distruggermi ulteriormente dantomi del fuori di testa, del pensionato ed io sinceramente non c'è la faccio più. Ormai è un anno che sono solo, nessuno con cui sfogarmi, nessuno d'abbracciare, nessuno con cui uscire. Sembra che l'unica via d'uscita sia la morte.. penso continuamente di suicidarmi e di porre fine a questa sofferenza atroce.

scusate lo sfogo o se è poco capibile ma sto piangendo da ormai un'ora e non ho neanche più la forza di scrivere.

scusate di nuovo per lo sfogo ma dovevo dirlo a qualcuno.

Ciao..mi spiace per la tua storia può capitare di smarrirsi,te ne sei reso conto da solo gia questo in tuo modo e un grande bene credimi.
Mi spiace che tuo padre ti tratti in questo modo,non vorrei darti i consigli sbagliati vorrei porgerti una mano..,posso suggerirti se hai un familiare di andare a vivere li per vedere se la situazione in te stesso si calma.
Mi spiace per quanto riguarda i tuoi amici ma non ti preoccupare,immagino lo spezzare del cuore nel tutto purtroppo le persone che ti vogliono veramente bene sono poche ma non per questo devi demoralizzarti!
Fai altre amicizie capiterà qualcuno che ti vorrà bene veramente vedrai le persone non sono tutte uguali,coltiva un qualcosa che ti piace fallo tuo,impara a bastarti conta sullo stare bene prima con te stesso non puoi stare bene con gli altri pur volendo te lo dice una persona con 3 anni di solitudine alle spalle (non che questo sia un vanto sia chiaro,ma per farti capire che la luce prima o poi nel buoio arriva).
Ti senti impazzire anche a livello sociale anche per questo credimi,ma pensa che poteva andare peggio..immagina se eri con tante persone ma ti sentivi peggio di stare solo.
Cerca di trarre da questa situazione il meglio per te,una volta che ne uscirai fuori potrai affrontare tutto nella vita ti scivolerà!non pensare al suicidio,bruci una vita preziosa che magari non potrai piu rivivere..magari alzandoti pian piano qualcosa di bello prima o poi arriva cambiando la tua vita,anche se ti senti solo puoi farcela.
Da sconosciuto posso chiederti se posso diventare tuo amico?
Ciao..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
23 ore fa, Magda M. dice:

caro Mercury

é così triste la tua storia.. Sei ancora cosi giovane...e dovresti essere nel pieno delle tue capacità e dell'entusiasmo di vivere! Purtroppo nin hai una famiglia alle spalle che possa aiutarti, ma hai tante altre opportunità fuori che possano esserti d'aiuto. Rivolgiti a uno psicologo competente del tuo territorio per affrontare i problemi di  cui lamenti.

 

grazie per la risposta.. è bello sapere che le mie parole interessano a qualcuno, comuqnue sono andato giusto un paio di volte da uno psicologo perchè non me lo posso pemettere, e non mi è stato di gran aiuto, mi ha solo dato un antidepressivo e dello xanax ma le cose non sembrano cambiare

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
19 ore fa, ProfondoGelo dice:

Ciao..mi spiace per la tua storia può capitare di smarrirsi,te ne sei reso conto da solo gia questo in tuo modo e un grande bene credimi.
Mi spiace che tuo padre ti tratti in questo modo,non vorrei darti i consigli sbagliati vorrei porgerti una mano..,posso suggerirti se hai un familiare di andare a vivere li per vedere se la situazione in te stesso si calma.
Mi spiace per quanto riguarda i tuoi amici ma non ti preoccupare,immagino lo spezzare del cuore nel tutto purtroppo le persone che ti vogliono veramente bene sono poche ma non per questo devi demoralizzarti!
Fai altre amicizie capiterà qualcuno che ti vorrà bene veramente vedrai le persone non sono tutte uguali,coltiva un qualcosa che ti piace fallo tuo,impara a bastarti conta sullo stare bene prima con te stesso non puoi stare bene con gli altri pur volendo te lo dice una persona con 3 anni di solitudine alle spalle (non che questo sia un vanto sia chiaro,ma per farti capire che la luce prima o poi nel buoio arriva).
Ti senti impazzire anche a livello sociale anche per questo credimi,ma pensa che poteva andare peggio..immagina se eri con tante persone ma ti sentivi peggio di stare solo.
Cerca di trarre da questa situazione il meglio per te,una volta che ne uscirai fuori potrai affrontare tutto nella vita ti scivolerà!non pensare al suicidio,bruci una vita preziosa che magari non potrai piu rivivere..magari alzandoti pian piano qualcosa di bello prima o poi arriva cambiando la tua vita,anche se ti senti solo puoi farcela.
Da sconosciuto posso chiederti se posso diventare tuo amico?
Ciao..

grazie veramente per la risposta.. io purtroppo non sono ottimita come te. penso che le cose per me potranno solo peggiorare e non posso fare altro che stringere i denti ed andare avanti. Comunque certo che puoi diventare mio amico

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

caro Mercury,

se ti hanno prescritto dei farmaci di certo non sei andato da uno psicologo ma da uno psichiatra. Lo psicologo non prescrive farmaci. Comunque puoi contattare uno psicologo che presta Servizio pubblico e pagare solo il ticket.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il 27/8/2017 at 21:29, mercury dice:

grazie veramente per la risposta.. io purtroppo non sono ottimita come te. penso che le cose per me potranno solo peggiorare e non posso fare altro che stringere i denti ed andare avanti. Comunque certo che puoi diventare mio amico

Ti raccomando non mollare mai,vedi male il tutto..normale che tu pensi questo,se ti viene possibile inizia un percorso (non pensare a male) ci sono persone che non hanno nulla e vanno lo stesso.

Ti mando un mes pvt,grazie per l amicizia!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.