Vai al contenuto

Il mio singolare rapporto con il cibo


Messaggi consigliati

Salve a tutti. Sono Junior. Ho 18 anni. È dall'inizio dell'adolescenza, penso, che ho sviluppato un rapporto particolare col cibo. Da piccolo ho subito degli abusi che avevo dimenticato, ma si sono ripresentati spesso in forma di sogni/incubi, pensieri negativi.. Ho maturato sentimenti di nullità, inferiorità, bassa autostima a partire dall'età di 13 anni, quando cominciai a capire che ciò che ricordavo era reale. Ne soffrii. Sia per la scoperta che per il fatto che provavo attrazione anche per il genere maschile, soprattutto, anzi. Provai anche a togliermi la vita, o almeno era l'intento allora.. Ma non avevo ne i mezzi ne il coraggio, come tutt'ora, di fare un gesto così accomodante per me stesso e distruttivo per i miei cari. 

So che in quel periodo avevo l'ossessione di mangiare le fette biscottate con il burro. Ne mangiavo in quantità industriali.. Non sto scherzando. A volte nascondevo pile di fette quando i miei tornavano. Ho smesso non so bene quando con questo comportamento alimentare. Da poco più di un anno ho un'ossessione per i cereali, in particolare i chicchi di avena con il cioccolato. Provo una sensazione stupenda mangiandoli. Riuscivo a controllare il fatto di consumarli con la testa, consapevolmente, ma mi sono successe delle cose che mi hanno portato a sfogarmi mangiandoli con foga. Se mi annoiavo li ricercavo. Anche se avevo avuto dei soldi per una cosa importante, li stavo finendo in cereali. Mi abbuffavo molto, troppo spesso.. Parlo al passato, anche se la cosa è ancora recente. Da 4 mesi circa ho messo su quasi 15 kg in più dei miei già 80 chili che avevo contro i miei 186 cm di altezza.

Sto cercando di stare alla larga dai cereali, anche se, siccome sono in promozione ancora oggi, vorrei svaligiare il negozio e  portarli a casa. Spero di resistere. 

Quando non potevo abbuffarmi con i cereali, lo facevo con il cioccolato, il pane che adoro e altre cose.. Ma forse non è mai stato un disturbo che rientri pienamente in un caso clinico, perché sono andato 3 mesi fa in un centro di disturbi alimentari e dopo dei test e dei colloqui con una psicologa, era risultato che non avevo nessun problema. Eppure riscontravo che ce ne fosse uno. 

Non so come perdere tutti questi chili.. Perché l'attività fisica e me siano due cose distanti anni luce. Potrei cambiare un po' il mio rapporto con il cibo... Ma so che quando sto male, irrimediabilmente mi tuffo nelle solite vecchie e stupidi abitudini. 

Dopo il centro, ho fatto altri colloqui con una psicologa, dalla quale non mi sono sentito capito. 

Potrei continuare a scrivere.. Ma dubito che qualcuno sia già arrivato fino a qua

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 4 months later...

Pubblicità


 
  • 2 months later...

ciao junior t, io sono bulimica e autolesionista da quando ero bambina. Non sono andata mai dagli psicologi e tuttora convivo con questa malattia. Considerando che sei giovane secondo me puoi puntare sulla tua realizzazione della tua vita. Dovresti fare dei progetti per il tuo futuro sani, reali, non fare lo sbaglio di fare le cose in maniera campata in aria, così tanto per fare o per seguire il gregge. Ti assicuro che i sentimenti di non autostima, di sentirsi inutili, buoni a niente ... sono comuni a molte persone, più di quello che si pensa. Dimagrire non è facile perchè dovresti prima trovare un equilibrio interiore, elaborare i tuoi traumi con o senza terapeuti, elaborarli e cercare di conviverci. Non sono in grado di comprendere il tuo sentimento fino in fondo ma posso dirti che dovresti costruirti un futuro nonostante la tua sofferenza interiore. Sei in tempo, hai solo diciotto anni. Ci vuole molto tempo per elaborare i traumi e non si superano completamente ma si impara a prendere consapevolezza dei meccanismi che hai nella mente e in qualche modo potresti contrastarli, parlo per esperienza personale.

Io sono dimagrita quaranta chili perchè ero in pericolo di vita, quindi la volontà di voler vivere ha avuto la meglio sulla mia malattia però ho ancora una dipendenza dal cibo. Dipende da te, se trovi un terapeuta che sappia veramente aiutarti allora scegli questa strada, in ogni caso per dimagrire non c'è una ricetta valida per tutti, io l'ho fatto per non morire. Ho seguito i consigli della dietista, molte verdure cotte e crude che danno la sazietà e poi concedersi di tutto l'importante è non eccedere la quantità delle schifezze. 

Anche se il disagio mentale non diminuisce dovresti controllare i tuoi impulsi e trattenerti, lo so non è facile...

ciao buona fortuna

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 months later...

Buongiorno Ciao! Ho iniziato a leggere questo forum e le opinioni che le persone danno sono molto interessanti. Ho deciso di condividere anche la mia esperienza. Alcuni anni fa, ho deciso di perdere peso ... ero grasso e non potevo vivere così. Ma nessuna dieta sembrava funzionare ... Sono andato a vedere medici, nutrizionisti e speso un sacco di soldi. Niente mi ha aiutato ... Ero disperato quando ho trovato www.reductil-sibutramine.net dove ho chiesto pillole dimagranti. So che le persone considerano queste pillole dimagranti come truffe, ma mi hanno davvero aiutato ... ora sono sotto trattamento e, se interessato, ho grandi offerte nel negozio in questo momento. Spero di averti aiutato!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.