Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Ciao a tutti, chiedo l'aiuto di un esperto. 

Da ormai 5 anni lavoro in un azienda. Ma da due anni mi sono accorto che un mio superiore mi odia! Per motivi di gelosia. Non puó accettare il fatto che io ho la meglio sulle ragazze essendo lui laureato o non so per quali ragioni. È successo che avevamo una collega (bella ragazza) di 20 anni che lavorava con no,i io ne avevo 19 e lui ne ha 36. Lui ha iniziato a provarci con lei e io lo avevo notato ma non mi sono fatto tante storie. Poi col tempo ho iniziato ad avere un buon rapporto con questa ragazza ci sentivama spesso, era diventata un amicizia più che un rapporto tra colleghi. Quello fu lo sbaglio. Il mio collega ha iniziato a mostrare segni di gelosia. Quando ci vedeva parlare o scherzare si intrometteva sempre, ha iniziato a sminuirmi davanti a altri colleghi o addiritura clienti, insomma quando io e la   Ragazza andavamo daccordo lui era xxxxxxxxxxx e quando invece non ci parlavamo lui era sereno. Non solo con me ma faceva pressione anche alla ragazza! Lei ha dovuto lasciare il lavoro sfogandosi solo con me, amici e la famiglia non dicendo niente al lavoro. Io ho continuato a lavorare in azienda ma tenevo sempre buoni rapporti con la ragazza, siamo anche andati in vacanza insieme e per lui era la fine. Per me al lavoro era diventato ingestibile lui era diventato insopportabile, io ovviamente non sono un angioletto e in quel periodo facevo errori banali che a mente lucida non si fanno, forse anche un pó distratto dalla ragazza, ma la pressione che lui faceva a me era la principale causa.  Lui peró andava sempre dal mio capo a dirgli dei miei errori e dei miei atteggiamenti senza neanche prima chiedere a me. E il mio capo all oscuro di tutto questo mi riprendeva e mi diceva su. Fino a che io sono scoppiato e gli ho raccontato al capo come stavano le cose realmente e che per colpa della pressione del mio superiore io facevo quegli errori. Il problema è che il mio capo a quella persona non puó dire molto perche lui si occupa di tutta la parte commerciale ed è veramente bravo. Ma il mio capo sa che se se ne va è molto complicato. Poi per motivi di non so cosa ho avuto dei disguidi con la ragazza e guarda caso lui si era dato una calmata. Era tornato tutto come prima. Io non avevo più storie con nessuna ragazza e al lavoro ero tornato diciamo quello di prima. Peró adesso da 5 mesi ho iniziato a frequentare una nuova ragazza e ho deciso di non dire niente a lavoro per privacy. Ma ovviamente i miei colleghi se ne sono accorti qualche succhiotto e qualche immagine su facebook l'hanno vista, e volevano sapere di più ma io continqvo a temermelo per me. E per me era chiusa lì. Adesso peró mi sto accorgendo di nuovo di una certa gelosia da parte del mio superiore che di nuovo sta assumendo lo stesso atteggiamento di quando era successa la storia della collega! Bho saró io a farmi le paranoie o non so cosa ma sto di nuovo subendo la stessa pressione e sta volta non ho più le forze per reggerla. Cosa dovrei fare?non voglio creare problemi al mio capo. Peró non posso dargliela vinta al mio superiore deve capire che con il suo atteggiamento deve finirla. Io comunque sto avendo problemi in famiglia con gli amici e rischio anche con la nuova ragazza. Cosa fareste al mio posto?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.