Vai al contenuto
  • Pubblicità

Messaggi consigliati

Ciao, mi chiamo Elisa, ho 16 anni. 

È da un po’, anzi da tanto, che mi sento trascurata dalle mie amiche. Spesso mi ignorano e non raramente capita che l’unica con cui mi confidi inzi a rispondermi male perché stufa delle mie “lamentele”. Sono molto paranoica, me ne rendo benissimo conto, ma ultimamente proprio non va. Sto passando un periodo tremendo. Il ragazzo di cui ero innamorata ha finto di stare con me soltanto per sputtanarmi su un gruppo, per poi tagliare i contatti con me. 

Le mie amiche sembrano infischiarsene dei miei problemi. Quando gliene ho parlato hanno solo accennato un “che xxxxxxxx” e poi non si sono manco più fatte sentire chiedendomi come stessi. Ok, forse sono io che la faccio tragica e tutto, ma gli amici non si fanno vendere nel momento del bisogno? Una volta mi sono tagliata, non lo nego, e una di queste mi ha tirato fuori la storia che non ero una Santa, che ero una stronza ipocrita e mi ha insultato, nonostante sapesse che io stavo malissimo, che, come se non bastasse, pure le cose a casa non andassero bene. Io non capisco. Cosa ho fatto di male? Cosa ho sbagliato? Credevo che ci si potesse sfogare con i proprio amici, che non si dovesse solo ridere e scherzare.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


5 ore fa, Eliss dice:

Ciao, mi chiamo Elisa, ho 16 anni. 

È da un po’, anzi da tanto, che mi sento trascurata dalle mie amiche. Spesso mi ignorano e non raramente capita che l’unica con cui mi confidi inzi a rispondermi male perché stufa delle mie “lamentele”. Sono molto paranoica, me ne rendo benissimo conto, ma ultimamente proprio non va. Sto passando un periodo tremendo. Il ragazzo di cui ero innamorata ha finto di stare con me soltanto per sputtanarmi su un gruppo, per poi tagliare i contatti con me. 

Le mie amiche sembrano infischiarsene dei miei problemi. Quando gliene ho parlato hanno solo accennato un “che xxxxxxxx” e poi non si sono manco più fatte sentire chiedendomi come stessi. Ok, forse sono io che la faccio tragica e tutto, ma gli amici non si fanno vendere nel momento del bisogno? Una volta mi sono tagliata, non lo nego, e una di queste mi ha tirato fuori la storia che non ero una Santa, che ero una stronza ipocrita e mi ha insultato, nonostante sapesse che io stavo malissimo, che, come se non bastasse, pure le cose a casa non andassero bene. Io non capisco. Cosa ho fatto di male? Cosa ho sbagliato? Credevo che ci si potesse sfogare con i proprio amici, che non si dovesse solo ridere e scherzare.

Ciao. Gli amici sono fondamentali nella mia vita. Ma occorre tempo per costruire delle vere amicizie. Non chiuderti e non perdere la speranza, ma non prenderli neppure come dei confessori. Come dico alle mie amiche e a me stessa devi essere incazzata positiva di fronte alle difficoltà. Cioè reagire senza vittimismo. Perdonami ma ho una certa età e ricordo benissimo la mia adolescenza. Reagisci: non 'cosa ho fatto di male' ma ' xxxxxxxxxxx'. Cambia la prospettiva, fidati di te stessa e conta su te stessa. Il tuo ex è solo uno stronzetto. Non essere vittima. Scegli di diventare donna. Affronta tutto con coraggio : osserva e capisci chi hai di fronte. Non scoraggiarti. L'adolescenza è meravigliosa... non solo un'età difficile. In bocca al lupo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.