Vai al contenuto
  • Pubblicità

isabella89

come si torna ad avere fiducia negli altri e in se stessi dopo una pesante delusione?

Messaggi consigliati

ciao a tutti, è la prima volta che scrivo in un forum e credo di averne avvertito il bisogno perchè ci sono cose che non posso dire apertamente nè alla mia famiglia nè ai miei amici. In sostanza non voglio che si preoccupino per me, ognuno ha già i suoi problemi ed il mio, confrontato al loro, è una sciocchezza. Ovviamente per me che ci sono dentro la percezione è diversa ed ecco che ho pensato di potermi sfogare qui. 

La mia storia non è nulla di nuovo, ho 27 anni e sono stata 11 anni con un ragazzo che ho amato molto, forse troppo, e a maggio 2017 l'ho lasciato perchè ho scoperto tramite FB che andava a letto con un'altra. è stato un duro colpo piovutomi addosso non senza preavviso, lo devo ammettere. La parte più brutta è che lui me lo ha inferto nel periodo più duro della mia vita in quanto 8 mesi prima mio fratello minore era rimasto paralizzato a metà da una ischemia cerebrale. La disgrazia ci aveva stravolti e spaventati tutti, ma sono stata forte per mio fratello e la mia famiglia, sono la maggiore e la cosa più importante era aiutare e darmi da fare. Da lui, dal mio ragazzo, volevo solo presenza e conforto, ed ambedue le cose non le ho avute...La frustrazione in quei mesi cresceva in me. Pian piano avevo iniziato a maturare l'idea di lasciarlo per sempre perchè avevo trovato troppo menefreghista e distaccato il suo comportamento. Io al suo posto avrei fatto i salti mortali per lui e se non potevo avere lo stesso trattamento allora significava che non mi amava allo stesso modo. Chiudere 11 anni richiedeva coraggio e forza che non avevo, ero esausta per le energie profuse per aiutare la mia famiglia e per finire gli esami all'università (ero all'ultimo anno della magistrale di ingegneria civile). E invece non parlando prima e scegliendo per stanchezza e codardia di non affrontarlo, mi sono ritrovata anche tradita. In realtà dopo mi ha anche confessato di essersi sentito in chat con altre ragazze in questi anni. 

Ovviamente nessun dubbio mi rimaneva più, dovevo troncare assolutamente e l'ho fatto. Non avrei mai immaginato di dover affrontare nella mia vita una situazione del genere e un dolore così acuto da farmi ancora piangere a volte. Però se mio fratello non era andato in depressione per tutto ciò che aveva dovuto affrontare poco più che ventenne, io una delusione d'amore la potevo e dovevo superare come niente. E l'ho fatto, almeno nei fatti, sono andata avanti in questi mesi. Mi sono laureata, ho fatto l'esame di dottorato, ho conosciuto nuove persone e ho deciso di stabilirmi nella città in cui ho studiato negli ultimi tre anni. Solo mi sembra di non sapere più nè chi sono nè cosa voglio davvero. Credo di aver affrontato tutto così di fretta, come in apnea. Lo sforzo che ho fatto per non sprofondare è stato tale da farmi rimuovere il ricordo di alcune cose successe nell'ultimo anno. A volte però mi tornano in mente durante il giorno, così vividi da restare sconvolta dal fatto di averli potuti scodare. L'impegno per la laurea e il dottorato mi ha consentito di pormi degli obiettivi tali da tenere la mente impegnata, è stato un bene, ma ora non so se la scelta di proseguire gli studi vada bene per me. Credo di averlo fatto perchè non riuscirei a tollerare un altro cambiamento radicale nella mia vita, passare dall'università al mondo del lavoro intendo. Quasi certamente sarei finita lontano dalla città in cui ho vissuto sin ora e dalla mia famiglia e dagli amici. Inoltre mi sento vulnerabile, non riesco a fidarmi delle persone nuove che incontro e non voglio assolutamente che scoprano quanto sto raccontando in questo post. Allo stesso tempo non riesco a fidarmi di nessun ragazzo che mi dimostri interesse, mi chiudo all'istante e tengo tutti a distanza. Mi sento patetica ad avere 27 anni senza sapere come fare la single in questo mondo che corre velocissimo. Alcune amiche mi hanno consigliato di uscire, frequentare altri ragazzi, andarci a letto. In estate l'ho fatto con un ragazzo, volevo pareggiare il conto, ma mi sono sentita a disagio, usata...non è stato per niente bello.  Anzi, mi ha buttata ancora più giù. Non credo di avere la maturità emotiva di una ragazza della mia età. Il mio ex era stato il primo e l'unico, era come se per me fare l'amore, fare sesso avesse un'unica forma...Ad oggi non ho frequentato più nessuno, neanche solo per sesso. Non ci sono tagliata.

Adesso mi sento bloccata su tutti i fronti e sento che mi manca una ragione per impegnarmi sul serio. Per tutti sto procedendo convinta, sicura e con impegno nella mia strada, ma sono solo brava a farlo credere. Forse perchè così alla fine spero di convincere anche me. Inoltre, in tutto questo trambusto credo di aver studiato male e, nel tentativo di rimuovere i ricordi più dolorosi, credo di aver rimosso anche le cose studiate. Sono spezzata, non mi sento buona a niente...io ora dovevo iniziare a costruire la mia carriera, il mio futuro e invece passo molto tempo così, persa a cercare un perchè in tutto questo, al dolore acuto della delusione che ho avuto e ne deduco che è solo colpa mia, ho scelto la persona sbagliata e sicuramente potevo accorgermi prima di non significare granchè per lui. So che non dovrei stare qui a piangermi addosso, il passato è passato e non posso farci nulla. Mi sento anche egoista e misera in tutto ciò perchè la ragione per darmi da fare ce l'ho, mio fratello sta molto meglio ma ormai abbiamo capito tutti che non tornerà mai più quello di prima, un ragazzo normale della sua età. Io devo trovare la mia strada per sollevare l'animo dei miei genitori, mica posso dirgli come mi sento. Mi sembrano solo cianci in confronto a tutto il resto. Almeno però l'ho scritto qui e spero mi servirà. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ciao Isabella, questa è facile: ridimensionando le proprie aspettative nei confronti degli altri e di se stessi... Ti servirà! :good:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite Giulie

Ciao ho letto quello che hai scritto e mi sono rivista in molte cose...mi sento anch' io così . Alcune tue parole sembravano le mie,così come le formulo  nella mia testa. Ma nemmeno io ho una soluzione per il momento. Posso solo dirti che sei ammirevole . Parla con qualcuno a te vicino, sfogati e non sentirti in colpa per come stai. L'altro giorno ne ho parlato con un prete, mi sono sentita meglio. Non tenerti dentro le cose.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il 3/2/2018 at 21:11, isabella89 dice:

Io al suo posto avrei fatto i salti mortali per lui e se non potevo avere lo stesso trattamento allora significava che non mi amava allo stesso modo.

Cioè cosa doveva fare?

Cosa intendi con SALTI MORTALI?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il 3/2/2018 at 23:47, L.E.D. dice:

Ciao Isabella, questa è facile: ridimensionando le proprie aspettative nei confronti degli altri e di se stessi... Ti servirà! :good:

Ciao L.E.D. volevo dirti grazie per il tuo consiglio, ho notato che applicarlo nella realtà mi è molto più difficile di quanto credessi. Penso di avere tanto su cui lavorare ma già il semplice fatto di iniziare a pensare al ridimensionamento delle mie aspettative mi ha consentito di vivere diversamente e forse più serenamente quest'ultima settimana. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il 7/2/2018 at 07:08, Guest Giulie dice:

Ciao ho letto quello che hai scritto e mi sono rivista in molte cose...mi sento anch' io così . Alcune tue parole sembravano le mie,così come le formulo  nella mia testa. Ma nemmeno io ho una soluzione per il momento. Posso solo dirti che sei ammirevole . Parla con qualcuno a te vicino, sfogati e non sentirti in colpa per come stai. L'altro giorno ne ho parlato con un prete, mi sono sentita meglio. Non tenerti dentro le cose.

Ciao Giulie, grazie per le tue parole. Ha ragione, tenermi tutto dentro non è stata una buona cosa; ne ho parlato con una amica molto stretta solo che non le ho detto proprio tutto. Ho iniziato a scrivere una sorta di diario però, infatti scrivere qui è stato davvero liberatorio e credo che farlo giorno per giorno mi aiuti molto a non accumulare tutto dentro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il 9/2/2018 at 10:03, Hope82 dice:

Cioè cosa doveva fare?

Cosa intendi con SALTI MORTALI?

Ciao Hope82, beh fare ciò che si fa quando qualcuno passa un periodo nero e pesante, starmi vicino, ascoltarmi, consigliarmi, avere la voglia di accompagnarmi quando da sola andavo in auto a fare delle commissioni da qualche parte (non dico sempre ma almeno un terzo delle volte), fare qualcosa per farmi distrarre, insomma avere un occhio di riguardo per me. Non so se sbaglio, ma credo che tutto questo non dovrebbe essere chiesto...all'inizio qualche volta ho anche chiesto, ma vedevo chiaramente quanto gli pesasse; altre volte ho ottenuto un rifiuto e allora non ho più chiesto niente, nè lui si è offerto. Aveva i suoi obiettivi personali in mente e ha preferito tenersi fuori dalle mie problematiche in modo che non interferissero con i suoi impegni. Io non mi comporto così e lui lo sapeva bene; c'erano state in passato altre vicende in cui io sono stata sempre presente per lui. Quanto meno avrebbe potuto provare ad impegnarsi anche solo per gratitudine...

Il senso delle mie parole era che io al suo posto avrei fatto di tutto per aiutarlo, senza che mi venisse chiesto, e cercando di camuffare la pesantezza per non dargli altre inutili preoccupazioni. Non ho ricevuto questo trattamento, forse ha fatto qualche minimo sforzo i primi 10 giorni ma la situazione si è alleggerita solo dopo 6 mesi in realtà. Forse avrei dovuto capire prima che non era una persona a cui potersi appoggiare nella vita, ma così ho sbattuto proprio la faccia contro il muro, contro l'evidenza e ho capito di non voler continuare la storia. Poi quando ho saputo del tradimento le cose si sono sorprendentemente chiarite...i suoi sentimenti per me si erano affievoliti parecchio perchè secondo me non si tradisce chi ami...è riuscito a mostrarmi il più completo disinteresse.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.