Vai al contenuto

Pubblicità

Giorgio1385

Ho paura di non farcela.

Messaggi consigliati

Mi presento, sono un ragazzo semplice, studio, ho 21 anni e sono anni che soffro di depressione. Sono al secondo anno di università di informatica, non ho amici da anni, sono solo. Non esco da non ricordo nemmeno più quanto, se non in famiglia per andare dai nonni o per andare in chiesa dove faccio parte del coro suonando la chitarra ma di cui non mi sono mai sentito parte integrante se non agli albori quando entrai a far parte di tutto ciò insieme ad un amico, forse l'unico che abbia mai avuto, e di cui non so più nulla. Non c'è la faccio più, sono mesi che penso e ripenso a come farla finita, a quale sia il metodo meno doloroso, è straziante dover sopportare tutte queste pressioni, il non avere amici, il non avere una ragazza, vivere in una città in cui o sei forte oppure ti schiacciano come una mosca.. Non ho mai fumato/bevuto, sono un ragazzo semplice come ho detto ma è questa semplicità che mi rende ciò che sono ora, solo. Non ho passioni particolari, non mi piace il calcio, mi piacciono i videogiochi, non ho più la voglia di studiare costantemente, passo più del dovuto a non far nulla, a fare tutto ciò che mi possa tenere distratto dai miei reali doveri. Non mi sento appagato in nessun modo neanche facendo quello che un tempo mi piaceva fare.. Non c'è un solo motivo per cui non debba finirla qui, ora. Nessuno nella mia vita si è accorto di quanto stia male, solo perché fingo di star bene, di essere un ragazzo "normale", ma in realtà provo tante di quelle emozioni ogni giorno che vorrei esplodere. Non ho mai chiesto aiuto a nessuno, non lo farò mai, preferirei morire piuttosto. Mia sorella sta per sposarsi, io invece sono un ragazzo solo, senza un amico, non ho una carriera universitaria ottimale, anzi, da cancellare oserei dire, non ho nulla qui, in questa vita. Perché dovrei continuare..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Gli amici e la ragazza non sono poi così fondamentali per una vita felice, non farti pesare che non li hai, io mi trovo molto meglio quando esco con mio padre o vado da mia nonna perchè sono persone più inteligenti e che ti conoscono più di chiunque altro, se vuoi distrarti vai a farti una corsa anche di poco tempo, la famiglia c'è l'hai e stare con loro fidati che è meglio di andare a ballare, forse ti annoierai ogni tanto, esci e fatti un giro, io ho mollato la mia compagnia perchè non avevo più nulla in comune se non qualche chiacchierata sul calcio, quando li vedo ho sempre poco da dire pur essendo passati mesi dall'ultima volta, non ha senso farla finita per ste cose

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao. Ho alcuni anni più di te ma alla tua stessa età avrei potuto scrivere le stesse cose. Vorrei dirti che a me è andato tutto bene, ma purtroppo così non è stato del tutto. Magari scriverò anch'io per raccontare la mia storia, ma adesso vorrei rispondere a te. Io all'epoca non ho trovato nessuno che mi ha aiutato, vorrei provare a farlo io con te... Anch'io studiavo informatica e ho lasciato a pochi anni dalla laurea... Anch'io non avevo la ragazza e ci stavo malissimo e non l'ho avuta per tantissimo tempo. Ho sofferto per questo le pene dell'inferno. Adesso, incredibilmente, è arrivata (non ti dico quanti anni ho perché ti faccio deprimere ancora di più) ed è veramente stupenda, è la cosa più bella in assoluto della mia vita dai 12 anni in avanti. Mi rimangono un sacco di problemi (tra cui quello di aver appunto lasciato l'università e di sentirmi un fallito per ciò) ma il rapporto che ho con lei è meraviglioso, più di quanto mi possa meritarmi.

Torniamo a te... ti prego, sei ancora giovane, hai la vita davanti (per quanto ti possa terrorizzare) provaci a viverla anche se è difficile e lo so bene. Non ti conosco e non so i tuoi interessi, pertanto darti consigli specifici è difficile, ma ci proverò, poi vedrai tu. Per migliorare la tua condizione sociale, perché non provi ad iscriverti in qualche associazione di volontariato. Non so, ad esempio ce ne sono molte che fanno ambulanza (118 - trasporti infermi). Ovviamente, vista la delicatezza del servizio, non dovresti considerarla sono per "conoscere gente" ma metterci impegno e serietà. In genere sono frequentate da molta gente anche della tua età, potresti svolgere un servizio che se fatto bene risulta molto appagante, condivideresti una passione con diverse altre persone con cui si instaurerebbe un forte legame. Poi, ovviamente, ci starebbe la fortuna di trovarsi in un gruppo affiatato e compatibile con te... Io lo feci e mi trovai bene (forse anche troppo bene, per certi versi...). Ma non fare il mio errore, a meno che porprio non odi l'informatica, non farti distrarre e finisci gli studi. Magari, se i tuoi possono mantenerti, mettici un anno in più... valuta magari un Erasmus... ma cerca di finire.

Se hai voglia di parlarne ancora, io sono qui. Visto che ci siamo trovati nella stessa situazione, vorrei poterti dare una mano, così da dare un senso ai miei errori, visto che oramai in gran parte non potrò più porci rimedio. Un grande in bocca al lupo da uno che ti capisce!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.