Vai al contenuto

Pubblicità

Accedi per seguirlo  

Messaggi consigliati

"Bullshits Jobs: A Theory" di David Graeber

Non mi sono mai sentito tanto in sintonia con un libro come con questo....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Il titolo promette bene...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

... e il testo mantiene la promessa.

Ci ho trovato esposte diverse delle conclusioni alle quali ero arrivato anche io dopo esser finito come i jeans del logo levi's tra la teoria e la pratica del mondo del lavoro. Magari sono conclusioni sballate (la teoria del tipo è aneddotica, non scientifica) ma anche fosse, trovare che qualcuno arriva alle tue stesse conclusioni aiuta a sentirsi meno folli....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Tanto per capire di cosa parla, il libro è l'elaborazione di un articolo provocatorio che Graeber scrisse qualche anno fa e che ebbe una grande eco (provocazione riuscita...).

L'articolo è questo: https://strikemag.org/bullshit-jobs/

Qui c'è una traduzione in italiano: https://www.scribd.com/document/162743353/Sul-Fenomeno-Dei-LAVORI-STRONZATA-Di-David-Graeber

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Geniale quel tipo ; )

Senza andare troppo lontano, nell'azienda dove lavoro attualmente c'erano 3 impiegati e 10 operai.

Lo stesso pezzo di carta passava nelle nostre mani (i 3 impiegati) infinite volte per fare infinite cose, tranne l'uso igienico che forse sarebbe stato il più utile.

Dovevamo fare una marea di fotocopie e infiniti calcoli per far capire a chi "guidava la baracca" che non puoi prendere un lavoro a 100 e spendere 110 per portarlo a termine, perché ci stai rimettendo.

Siamo arrivati a non far lavorare per mesi gli operai (nel frattempo ridotti a 5 e gli impiegati a 2 me compresa) e a fare noi gli straordinari.

Gli stessi operai vengono assunti con una mansione precisa che in genere corrisponde a quello che sanno fare e finiscono puntuamente a fare tutt'altro. La motivazione numero 1 di ciò è che al giorno d'oggi bisogna sapersi riconvertire, la numero 2 che bisogna inventarsi il lavoro...

Buona parte delle telefonate che ricevo e che impegnano il mio tempo sono quelle dei call center di telemarketing che vogliono vendermi qualcosa, alle volte fatico anche a capire cosa perché non avevo mai sentito prima quel tipo di servizio e non sapevo nemmeno che esistesse.

Ma tutto ciò non posso dirlo troppo forte...perché alla fine io "sono fortunata ad avere un lavoro"

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Chissà perché mi nasconde il post... forse è per via del link (che però poi ho tolto).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.