Vai al contenuto

Ho bisogno di aiuto


Messaggi consigliati

Ciao a tutti.. Sono una ragazza di 18 anni e ho bisogno di aiuto c'è sempre qualcosa che non va finisce un problema ne comincia un altro.. Mi fisso su tutto, ora ho un problema che quando parlo sento uno schiocco a sinistra...non so se sia il naso la gola l'orecchio boh sento sta cosa quando parlo.. E la sentono anche gli altri glielo fatto sentire a mia sorella e a mio padre e a mia madre che non fa altro che dirmi che sono malata e lo faccio apposta.. A me da fastidio a meno che non stia in silenzio non so più che fare sto impazzendo, non voglio più vivere vivo male ho paura dei raffreddori di tutto ora c'è sta cosa che mi crea disagio e non so cosa è.. Visite I miei non me ne fanno fare quindi l'unica è aspettare e vedere se passa se non passa io impazzisco sono mesi che sto chiusa in camera a dormire e non esco mai perché dormire mi aiuta a dimenticare e non pensare.. La notte mi faccio pure abbracciare da mia sorella perché ho bisogno di sentire che qualcuno c'è per ogni mio male.. Ovvio che a lei dopo un po' stufa ma io non ce la faccio, dallo psicologo I miei non mi mandano o se mi mandano, mi ci mandano con disprezzo..poi non posso pagarlo, ho sentito che ci sono quelli gratuiti ma boh. Poi in caso secondo me mi manda pure dallo psichiatra e li mi imbotte di medicine su medicine per poi sentirmi peggio quindi no..Non c'è la faccio io voglio chiudere qui tutto basta non ha senso vivere così tutti dicono la vita è bella.. Si è bella se la vivi stando bene ma così non sto bene.. Non dico nulla al mio ragazzo perché non mi va di parlargliene ma sono davvero stanca, c'è stato pure un periodo in cui mi facevo anche del male fisico ma ora è peggio che mai sto male il triplo sento un peso proprio vedo nero come fanno gli altri a non avere mai nulla.. Chiedo aiuto ma non so a quanto possa servire dato che i problemi ci sono e quelli non te li toglie via nessuno.. Vorrei uccidermi ma non voglio per mia sorella soprattutto forse arriverò anche al punto che non me importerà nemmeno più niente di questo

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


una volta compiuti i 18 anni puoi andare da sola a chiedere aiuto.
Dici che ti imbottiscono e poi stai peggio. Forse, ma forse no.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Kyara, di solito quando c’è un’esasperata paura delle malattie e della morte è perché ci si sente in grave perdita, ciò che si vuole fare è negato da qualcosa e la paura di perdere la possibilità di realizzare i propri desideri aumenta. Raffreddori, strani sintomi diventano tutti allarmi di una grave minaccia alla nostra vita. Anch’io sto passando un momento nero con le tue stesse caratteristiche ho 22 anni, e quello che ti consiglio è fermarti e riflettere su cosa vuoi fare veramente, molto spesso il fattore determinante del problema è il nostro atteggiamento. Devi rivedere la tua prospettiva sul mondo, te stessa e chiederti se vedi le cose nel modo giusto oppure no. Un periodo del genere potrebbe significare niente altro che un approccio sbagliato che finalmente si rivela; se è così devi impegnarti a mettere tutto in discussione! Possiamo parlare se vuoi. Saluti :)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

È anni che ci provo ma non ci riesco, mi faccio prendere dal panico e non riesco a ragionare anche i minimi problemi io mi fisso e ovviamente aumentano,Pber lo so che potrei andare da sola a cercare aiuto ma non voglio che i miei lo sappiano poi dato che non esco mai, appena i miei vedono queste continue uscite si insospettiscono fanno domande ecc.. Poi stando male non mi va nemmeno di uscire voglio solo starmene a casa 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
2 ore fa, Kyara dice:

È anni che ci provo ma non ci riesco, mi faccio prendere dal panico e non riesco a ragionare anche i minimi problemi io mi fisso e ovviamente aumentano,Pber lo so che potrei andare da sola a cercare aiuto ma non voglio che i miei lo sappiano poi dato che non esco mai, appena i miei vedono queste continue uscite si insospettiscono fanno domande ecc.. Poi stando male non mi va nemmeno di uscire voglio solo starmene a casa 

Devi farti aiutare, da sola non puoi farcela. Cerca gli psicologi gratuiti.

In che senso ti fai prendere dal panico quando cerchi di ragionare?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
59 minuti fa, Joho dice:

Devi farti aiutare, da sola non puoi farcela. Cerca gli psicologi gratuiti.

In che senso ti fai prendere dal panico quando cerchi di ragionare?

Joho, perché mi assalgono altri pensieri ecc.. Ora poi mi sono accorta che sento meno da un orecchio.. Non ti dico come sto.. 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Kyara.
Fissarsi sui problemi fino a diventarne malati può distruggere una persona, so che ti fa male sentire dai tuoi cose come "non è nulla" "ti preoccupi troppo" e via via discorrendo... perchè è così per molte famiglie compresa la mia purtroppo.
Tutto quello che posso dirti è che la tua mente, anche se in questo momento lo neghi o non lo capisci, ha bisogno di razionalità, di tornare con i piedi a terra soprattutto nei momenti in cui vieni assalita dal panico.

Vorrei farti un esempio che forse può aiutarti, sono un ragazzo che soffre di coliche renali e ho una fobia molto forte per il dolore...mi perdo continuamente nell'idea che esso non finisca, che debba vivere così, e anche il minimo dolore fisico mi provoca panico e disperazione e questo, anche se me ne sono accorto e ne sono conscio, anche oggi mi crea problemi.
Però d'altra parte non posso andare a farmi vedere ogni volta che sento un minimo dolore allo stomaco, perchè già 2-3 volte sono andato in pronto soccorso per quello e i dottori mi hanno detto che erano solo movimenti d'aria, oppure troppa tensione che irrita la parete addominale, mi dicevano di provare semplicemente con carbone vegetale e di stare a riposo e non stressarmi.
è successo solo una volta che hanno notato i calcoli renali e mi hanno dato antidolorifici, antibiotici ecc... e da quel momento, da quando ho sentito così tanto dolore mentre urinavo, andare al bagno mi spaventa sempre e sento dolori anche quando magari in realtà non ce ne sono, e entro nel panico.
Tutto ciò che faccio, è andare a farmi vedere solo ed esclusivamente se noto altri sintomi. Il corpo reagisce in un certo modo se non lo curi a dovere Kyara, dovresti preoccuparti solo quando ti dice che c'è qualcosa che non va e ne sei sicura, ascoltarlo così tanto perdendosi nelle paranoie porta solo ad illusioni, ti consiglio in oltre se proprio vuoi di scrivere quella cosa dell'orecchio su forum che si occupano di certe cose, anche se forse lo hai già fatto, non avrebbe molto senso venire su un forum di psicologia come prima cosa.
Non farti condizionare dai tuoi genitori perchè pur non volendoti male, peggiorano la situazione.
Se vuoi approfondire l'argomento non esitare a contattarmi, sono sempre disponibile. 


 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
39 minuti fa, UnderSans dice:

Ciao Kyara.
Fissarsi sui problemi fino a diventarne malati può distruggere una persona, so che ti fa male sentire dai tuoi cose come "non è nulla" "ti preoccupi troppo" e via via discorrendo... perchè è così per molte famiglie compresa la mia purtroppo.
Tutto quello che posso dirti è che la tua mente, anche se in questo momento lo neghi o non lo capisci, ha bisogno di razionalità, di tornare con i piedi a terra soprattutto nei momenti in cui vieni assalita dal panico.

Vorrei farti un esempio che forse può aiutarti, sono un ragazzo che soffre di coliche renali e ho una fobia molto forte per il dolore...mi perdo continuamente nell'idea che esso non finisca, che debba vivere così, e anche il minimo dolore fisico mi provoca panico e disperazione e questo, anche se me ne sono accorto e ne sono conscio, anche oggi mi crea problemi.
Però d'altra parte non posso andare a farmi vedere ogni volta che sento un minimo dolore allo stomaco, perchè già 2-3 volte sono andato in pronto soccorso per quello e i dottori mi hanno detto che erano solo movimenti d'aria, oppure troppa tensione che irrita la parete addominale, mi dicevano di provare semplicemente con carbone vegetale e di stare a riposo e non stressarmi.
è successo solo una volta che hanno notato i calcoli renali e mi hanno dato antidolorifici, antibiotici ecc... e da quel momento, da quando ho sentito così tanto dolore mentre urinavo, andare al bagno mi spaventa sempre e sento dolori anche quando magari in realtà non ce ne sono, e entro nel panico.
Tutto ciò che faccio, è andare a farmi vedere solo ed esclusivamente se noto altri sintomi. Il corpo reagisce in un certo modo se non lo curi a dovere Kyara, dovresti preoccuparti solo quando ti dice che c'è qualcosa che non va e ne sei sicura, ascoltarlo così tanto perdendosi nelle paranoie porta solo ad illusioni, ti consiglio in oltre se proprio vuoi di scrivere quella cosa dell'orecchio su forum che si occupano di certe cose, anche se forse lo hai già fatto, non avrebbe molto senso venire su un forum di psicologia come prima cosa.
Non farti condizionare dai tuoi genitori perchè pur non volendoti male, peggiorano la situazione.
Se vuoi approfondire l'argomento non esitare a contattarmi, sono sempre disponibile. 
 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
1 minuto fa, Kyara dice:
40 minuti fa, UnderSans dice:

Ciao Kyara.
Fissarsi sui problemi fino a diventarne malati può distruggere una persona, so che ti fa male sentire dai tuoi cose come "non è nulla" "ti preoccupi troppo" e via via discorrendo... perchè è così per molte famiglie compresa la mia purtroppo.
Tutto quello che posso dirti è che la tua mente, anche se in questo momento lo neghi o non lo capisci, ha bisogno di razionalità, di tornare con i piedi a terra soprattutto nei momenti in cui vieni assalita dal panico.

Vorrei farti un esempio che forse può aiutarti, sono un ragazzo che soffre di coliche renali e ho una fobia molto forte per il dolore...mi perdo continuamente nell'idea che esso non finisca, che debba vivere così, e anche il minimo dolore fisico mi provoca panico e disperazione e questo, anche se me ne sono accorto e ne sono conscio, anche oggi mi crea problemi.
Però d'altra parte non posso andare a farmi vedere ogni volta che sento un minimo dolore allo stomaco, perchè già 2-3 volte sono andato in pronto soccorso per quello e i dottori mi hanno detto che erano solo movimenti d'aria, oppure troppa tensione che irrita la parete addominale, mi dicevano di provare semplicemente con carbone vegetale e di stare a riposo e non stressarmi.
è successo solo una volta che hanno notato i calcoli renali e mi hanno dato antidolorifici, antibiotici ecc... e da quel momento, da quando ho sentito così tanto dolore mentre urinavo, andare al bagno mi spaventa sempre e sento dolori anche quando magari in realtà non ce ne sono, e entro nel panico.
Tutto ciò che faccio, è andare a farmi vedere solo ed esclusivamente se noto altri sintomi. Il corpo reagisce in un certo modo se non lo curi a dovere Kyara, dovresti preoccuparti solo quando ti dice che c'è qualcosa che non va e ne sei sicura, ascoltarlo così tanto perdendosi nelle paranoie porta solo ad illusioni, ti consiglio in oltre se proprio vuoi di scrivere quella cosa dell'orecchio su forum che si occupano di certe cose, anche se forse lo hai già fatto, non avrebbe molto senso venire su un forum di psicologia come prima cosa.
Non farti condizionare dai tuoi genitori perchè pur non volendoti male, peggiorano la situazione.
Se vuoi approfondire l'argomento non esitare a contattarmi, sono sempre disponibile. 
 

Grazie mille, allora per il fatto dell'orecchio ho già scritto su tutti i forum che si occupano di questo ecc ma non ho avuto risposta.. Perciò non mi rimane altro o di andare a fare un'altra visita che servirebbe a ben poco perché se ho il problema c'è e basta e quindi devo affrontarlo psicologicamente.. Ecco perché sto qui

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Adesso, Kyara dice:

Grazie mille, allora per il fatto dell'orecchio ho già scritto su tutti i forum che si occupano di questo ecc ma non ho avuto risposta.. Perciò non mi rimane altro o di andare a fare un'altra visita che servirebbe a ben poco perché se ho il problema c'è e basta e quindi devo affrontarlo psicologicamente.. Ecco perché sto qui

è un ottima cosa che tu sia cosciente del fatto che sia psicologico, per fortuna sei capace di guardarti da fuori.
Vuol dire che hai una buona base per pensare in modo razionale e capire quali sintomi sono veri e quali sono illusioni provocate dal panico.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
3 minuti fa, UnderSans dice:

è un ottima cosa che tu sia cosciente del fatto che sia psicologico, per fortuna sei capace di guardarti da fuori.
Vuol dire che hai una buona base per pensare in modo razionale e capire quali sintomi sono veri e quali sono illusioni provocate dal panico.

Il problema è che adesso non so come muovermi,sono bloccata così.. 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Adesso, Kyara dice:

Il problema è che adesso non so come muovermi,sono bloccata così.. 

Non farti assalire dal pensiero che tu non abbia tempo o che abbia qualcosa che ti spinge alle spalle, pensa che hai tutto il tempo che vuoi a disposizione per risolvere il problema e dipende tutto da come ti muovi.
Così come primo passo imparerai a eliminare un pò di panico, poi deciderai se fare una visita definitiva. Considerala l'ultima, ho letto che ne hai già fatta una.
Sono dottori, sanno controllare se c'è qualcosa che non va...se non trovano niente, saprai per certo che è così.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il 29/6/2018 at 17:44, UnderSans dice:

Non farti assalire dal pensiero che tu non abbia tempo o che abbia qualcosa che ti spinge alle spalle, pensa che hai tutto il tempo che vuoi a disposizione per risolvere il problema e dipende tutto da come ti muovi.
Così come primo passo imparerai a eliminare un pò di panico, poi deciderai se fare una visita definitiva. Considerala l'ultima, ho letto che ne hai già fatta una.
Sono dottori, sanno controllare se c'è qualcosa che non va...se non trovano niente, saprai per certo che è così.

Boh con i tempi che corrono inizio a fidarmi poco anche dei dottori.. Solo che purtroppo volente o nolente ci dobbiamo affidare a loro per forza

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.