Vai al contenuto

La fine di una storia riapre una voragine dentro


Messaggi consigliati

buongiorno a Tutti

ho 37 anni, e credo di aver bisogno di aiuto...

Sono una ragazza un pò complicata, segnata da una serie di delusioni (non prettamente amorose) che mi hanno segnata molto e mi han portata sempre di più a chiudermi in me stessa. Vivo in una grande città da 20 anno quasi ma per un motivo o per un altro non ho alcuna amicizia, non ho nessuno vicino, neanche la mia famiglia. Da un bel pò di anni nella mia vita si rincorrono di continuo problemi familiari di vari generi, malattie, interventi particolari, stati che mi hanno procurato molta ansia e soprattutto che ho sempre affrontato a testa alta ma che pian piano mi hanno stremata. Ho sempre reagito a tutto quello che mi si è posto davanti, a volte con durezza, a volte toccando il fondo ma rimettendomi sempre in piedi e ripetendomi sempre che in qualche modo ce l'avrei fatta ad uscirne. In tutto questo, per svariati motivi, mi sono ritrovata ad affrontare anche un trasloco in una casa nuova completamente da sola o quasi, facendomi carico dei problemi non solo miei ma anche di chi non poteva essermi vicino ad aiutarmi. e così arriviamo ad oggi...

Sono stata 6 anni con un ragazzo, una relazione chiusa da poco e che mi ha dato il "colpo finale" tanto da non riuscire più a riprendermi, un uomo che per me in questi 6 anni c'è stato, l'unica persona per me presente. Ci vedevamo un paio di volte a settimana, i week insieme ma nessuno dei due ha mai preso in considerazione di vivere insieme o altro, anzi più volte in questi anni ci siamo detti che nonostante l'affetto che ci legava non eravamo propensi ad altro. 

Una settimana fa è finita e io sono caduta letteralmente in un baratro, ho attacchi di panico la notte, mi manca il respiro, mi salgono le lacrime fino a soffocarmi, mi ripeto di continuo che non ce la posso fare, non mangio più nulla, vado avanti per inerzia e non riesco a trovare la forza di rimettermi in piedi. Sono segnata dal fatto che lui non ci sia più per me perchè sono ancora legata a lui ma non è l'unica cosa a farmi star male. Sono stata delusa in passato, i miei affetti mi hanno "tradita" e il suo allontanarsi mi ha fatto ripensare anche a tutto questo. Non ho nessuno vicino e lui era tutto ciò che avevo (per quanto sia sempre stata indipendente) ma adesso mi vedo persa, senza neanche nessuno con cui parlare o confrontarmi. Non ho un rapporto tale con i miei genitori anche solo per accennare a come sto o a cosa ho vissuto o a come sono stata in questi anni.

Questa solitudine mi sta devastando e non so come uscirne.....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Anche io sto attraversando un brutto periodo. È naturale che ti affiorino alla mente le delusioni passate, dopo questa rottura. Credimi: ti capisco benissimo. L'attacco di panico ti arriva perché ti senti soffocare. Cerca di analizzarti e capire perché ti arri a di notte: forse la notte il pensiero della sua presenza (non sempre fisica, ma anche solo mentale), il sapere di avere qualcuno, ti faceva sentire protetta e ora tu senti nuda. Un abbraccio te lo mando io questa notte 🙂 Se ti va di sfogarti, scrivimi. Io ho 39 anni. 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ospite Giorgy

Ciao Vienna, grazie della risposta, si forse perché la notte è il momento in cui guardo il suo posto nel letto e penso a quando mi abbracciava e parlavamo così per tanto tempo...penso che di notte, se mi svegliavo col respiro corto mi avvicinavo a lui e lui era li, anche se non fisicamente tutti i giorni, ma c'era. Ora sono completamente sola....e credimi non so come fare, ieri mattina sono stata malissimo. La mattina è il momento peggiore per me...

Ho paura di non farcela, non sono mai stata così, ho perso 4 kg in una settimana, e mi mancano sempre di più le forze mentali....credimi non so più come fare. Non sono una che si arrende facilmente ma sono inerme...non ho forza per reagire. Mi ripeto sempre che non ce la posso fare...

 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Mi trovo anche io in questa condizione: sto peggio soprattutto la mattina e mi mancano le energie. Anche io tento di non abbattermi, ma in questo periodo è difficile. Mi ritrovo con tanti sensi di colpa e mi sento una stupida perché non dò importanza a quello che ho già, ma così mi sembra di dovermi "accontentare" e questo non è corretto per me. Probabilmente la mattina ci sono meno forze perché siamo calate nella convinzione che qualsiasi cosa possiamo fare sarà inutile o di scarsa importanza. C'è un po' di depressione. Come ti capisco! Anche io ci sto poco con la testa: talmente poco che in palestra non riesco ad aumentare i pesi e durante lo sforzo, mi viene da piangere! Piango perché mi sento come presa in giro da me stessa oltre che dagli altri: sento un peso sul petto e mi sale il nodo alla gola. È come se il mio inconscio volesse farmi intendere che non sono capace in generale. Io ho, come anche hai tu, immagino, un grande bisogno di amore e di attenzioni da parte di tutti. 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Mi ritrovo in quasi tutto quello che mi dici, tranne che nel fatto che in palestra non metto pesi maggiori! Io  a stento riesco ad alzarmi dal letto per andare a lavoro! 

Più che di attenzioni vorrei qualcuno qui vicino a me che ci fosse, le mie poche amiche sono a km e km di distanza e oltre che chiamarmi e mandarmi messaggi non possono fare, alla mia famiglia non posso dir nulla...non sapevano neanche di lui, figurati se posso parlare della rottura o se posso accennare al fatto che molte delle mie ferite partono proprio da casa.

Il nodo alla gola è sempre lì, mi manca proprio il respiro. La cosa che più mi pesa è pensare di continuo che non ce la posso fare e da qui sentirmi vuota, completamente. Mi sembra di sopravvivere e basta.

Ho tante cose dentro, non solo legate a questa rottura e non riesco più a gestirmi...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ho pianto finora con lui...dopo avergli chiesto di riprovarci ho cominciato a piangere, soffocata da tutto il resto...e adesso, mi faccio davvero schifo da sola. Non mi sono mai umiliata così tanto in vita mia, mostrare le mie fragilità, far pena a qualcuno...non mi è mai appartenuto...
Sono a terra, non mi riconosco e non riesco a reagire...non so davvero cone fare! Non ho più nulla, sono sola e sono stanca...stanca di lottare sempre per una vita che non smette mai di riservarmi brutte sorprese...
Non so come rialzarmi...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

E come spesso mi accade, anche stamattina non va...ho il morale sotto le scarpe...ieri sembrava andar meglio ma è stata una mera illusione. Non ho dormito e stamattina ho iniziato con mille paturnie e pensieri: "chissà se sta già con un altra...chissà perché non si connette a wa da ieri pomeriggio...etc etc etc". Non ho bisogno di un'altra delusione eppure continuo a pensare a questo, mi manca il respiro, soffoco le lacrime e lo stomaco continua a non voler metter dentro nulla....ho il vuoto dentro e intorno e non riesco ad affrontarlo...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 2 weeks later...

È quando sono più stanca o più provata dalle vicissitudini che mi circondano che mi manca di più...come stasera. Un weekend pesante, una casa sottosopra, tante cose da fare ed ecco che quel velo di cristallo che cominciavo ad indossare è andato in frantumi...

Mi manca...mi manca da morire...mi manca parlare con lui, dirgli come sto, sapere lui come sta, se mi pensa, se è più felice così, se pensa a noi...piango, vorrei mandargli un messaggio per dirgli che mi manca ma è meglio di no...ha alzato muri e io mi sono adeguata. Lo vedo tutti i giorni o quasi, per lavoro, ma poi una volta fuori...il nulla...che tristezza...

Non riesco a reagire e non mi riconosco più...vado avanti la maggior parte del tempo ma poi ricado come adesso e mi sembra di star sempre allo stesso punto...non ne posso più...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Frequenta altra gente, inizia un corso, fai cose che ti piacevano prima di conoscere lui.

Se non riesci a gestire la cosa ( a volte la fine di una storia è come una specie di lutto) allora chiedi un aiuto ad un professionista.

Devi ritrovare te stessa, i tuoi spazi e la tua vita.

Tu esisti senza di lui.

Ama te stessa. Riprenditi per mano. 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Diamanta...

Rispondo al tuo post adesso che l'ho letto, purtroppo non mi è facile frequentare altra gente perché qui non ho nessuno, non ho amici o parenti o altro, sono sola. Faccio 2 lavori in contemporanea e ho poco tempo per corsi o altro. Prima di lui lavoravo o tornavo a casa...infatti lui è un collega. 

Il mio problema non è solo lui, mi rendo conto che finora troppe cose mi sono pesate e ho retto fino a quando l'ultima non ha fatto rompere la corazza che avevo addosso per poter andare avanti, al momento ci sto provando a rimettere insieme i cocci ma ancora non riesco...ci sono momenti in cui sembra andare meglio e momenti in cui sembra che tutto quello che ho fatto non serva a nulla...non ho ancora le forze per rialzarmi e i problemi quotidiani non mancano mai. Mi pesa affrontare qualsiasi intoppo, dal più stupido al più pesante...

Ci provo tutti i giorni a ripartire da me e so benissimo di esistere senza di lui, come sono esistita prima, durante e dopo di lui...ma dopo anni che sopporti e sorreggi tanto e tante cose (non riferite a lui) arriva un momento in cui non ce la fai più e ti crolla tutto addosso...come a me adesso

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.