Vai al contenuto

Pubblicità

Guest Airali

Sto avendo a che fare con una persona con seri problemi?!

Recommended Posts

Guest Airali

Salve a tutti, premetto che questa storia paragonata ad altre più "gravi", può sembrare una scemenza, ma ho bisogno di sfogarmi e conoscere opinioni altrui, essendo io una persona che si lascia scoraggiare facilmente al tal punto da arrivare a pensare che il problema sia io. Partendo dall'inizio, a fine agosto conosco un ragazzo su una chat online, premetto che sono fidanzata da 5 anni e mezzo, ma sono consapevole che il rapporto col mio ragazzo non vada bene per vari motivi che non sto qui ad elencare e a volte entrare in quella chat era anche un modo per non pensare, magari conoscere qualcuno di nuovo con cui fare quattro chiacchiere per sfuggire alla routine, ma mai ho avuto intenzione di andare oltre o tradire, una specie di distrazione, passatempo ecco. Conosco questo ragazzo (lui è del nord, io sud), mi scrive lui, molto gentile per come si pone, brava persona, rispetto a tanti altri pervertiti che spesso si rischia di trovare lì sopra. Mi ammette anche subito che è fidanzato, e penso "ah dai, come me, almeno non avrà chissà quali pensieri", mi dice di scaricarmi un social con cui poter parlare liberamente e accetto, in primis perchè mi aveva ispirato fiducia, poi perchè ci avevo trovato tante coincidenze che ci accomunavano: entrambi fidanzati dal 2013, entrambi nati a maggio e anzi via via parlandoci poi sul social abbiamo scoperto di avere lo stesso cantate preferito, ad entrambi non piace la frutta e anche tanti lati del carattere. Accettai anche perchè essendo entrambi fidanzati non c'era il rischio di andare oltre. Parlammo fino alle 5 del mattino e nei giorni seguenti era sempre lui a scrivermi, nelle prime 2 settimane sarà capitato un 3-4 volte che gli ho scritto io, mi sembrava sempre un così bravo ragazzo, tranquillo, gentile e alla mano e c'era un intesa e una complicità assurda. A un certo punto ho pensato di piacergli quando mi faceva domande del tipo: "mi pensi durante la giornata? cioè ti manco? e in prospettiva futura pensi di volermi sentire?" E quando faceva battute del tipo se volessi prendere un gelato con lui, tant'è vero che io gli dissi "ahaha si virtualmente", e lui "Da vicino no?", oppure del tipo "tanto lo so che sotto sotto ti piaccio ma non lo ammetterai perchè sei fidanzata", o quando mi mandava foto di lui davanti allo specchio dopo che si era allenato, e una volta addirittura disse "ora che entri in doccia non guardare troppo la mia foto non sia mai". Io a tutte queste domande, queste battute non sapevo MAI che dire, travisavo, oppure ci scherzavo sù, una volta gli dissi che era strano che mi facesse tutte queste domande, che era fidanzato, che avrebbe dovuto chiederle alla ragazza queste cose. Da lì lui smise con queste domande ecc, io giusto per curiosità una domanda gli feci, se lui invece mi pensasse durante la giornata e disse "si, mi capita di pensarti durante la giornata". A me piano piano sembrava sempre di piu una persona insicura, tant'è vero che poi mi confessò di avere periodi di estrema insicurezza e che se lo avessi conosciuto da vicino non l'avrei detto che fosse un tipo insicuro, io lì la presi pure a male, perchè gli rinfacciai che tutte quelle sue domande, battute ecc erano un modo per avere da me piu sicurezza, approvazione, sentirsi importante ecco. Lui mi giurò che non era così, che non sfruttava gli altri, tanto meno me per sentirsi meglio, che non andava in giro a chiedere approvazione altrui, che lui aveva un etica. L'idea che fossi solo un mezzo per aumentargli l'ego mi fece male perchè effettivamente mi stavo affezionando forse un po' troppo a lui, ma il rapporto si manteneva sull'amicizia. Ho iniziato a non vederlo tanto normale quando una sera scherzando disse "lo so che ti piaccio" ed io "ah beh, se sei convinto, allora piaccio anche io a te" e lui "liberissima di avere la tua idea". Finii li. Il giorno dopo, non contento mi disse "giurami che la mia affermazione di ieri non corrisponda al vero" (cioè che mi piaceva) io gli chiesi perchè volesse saperlo e lui "così. credo nei giuramenti" e alla fine ammisi dicendogli che se non ci fosse  stato il mio ragazzo poteva nascere qualcosa in piu per tutta quella complicità che avevamo. Insomma ammisi un interesse, ammisi che se non fossi stata fidanzata l'avrei conosciuto anche sotto l'altro punto di vista, ammisi che qualcosa c'era e quel qualcosa non si poteva non vedere. E lui "Ecco vedi? non c'è niente di male ad ammettere certe cose, non con me". Io in tutto ciò mi aspettavo che lui mi ammettesse la stessa cosa e invece se ne uscii dicendo "non credo nelle relazioni a distanza", ed io "ma guarda, io non intendo una relazione, nel senso se non ci fosse la tua ragazza..." lui "ma io non penso a nessun altro in quel senso all'infuori della mia ragazza", insomma mi fece intendere che quell'interesse lo provavo da sola e che lui non ci aveva nemmeno mai pensato minimamente perchè innamoratissimo e felicissimo, non gli mancava nulla. Addirittura mi disse che mi ero fatta troppe domande sul perchè mi piacesse parlare con lui, quando lui non si era fatto domande, si trovava e basta, non voleva porsi domande. Io arrabbiata gli dissi che non si trattava di un amicizia che già esisteva, ma del fatto che si fosse legato e si trovasse a parlare con una persona nuova, conosciuta su una chat, infatti chiesi "ti è mai capitato con una sconosciuta di trovarti così? al tal punto che ti mancasse durante la giornata?" lui "no, con una sconosciuta no, ma perchè devo pormi queste domande?". Dopo ciò come se niente fosse lui continuò a parlarmi normalmente, quando poi la stessa sera mi manda un altra delle sue foto ed io un po' risentita per quelle sue risposte gli dissi " ma invece di mandarmi la foto degli addominali che non hai perchè non parliamo di altro?" da li, NON SI E' CAPITO PIU NULLA. Si arrabbiò a morte, disse che non era il mio sax da box, che gli piace scherzare ma che io ho esagerato anche quando gli dicevo "balli ma non sei bello", cioè il detto "sei bello ma non balli", glielo dicevo al contrario per prenderlo in giro, hai un bel carattere ma non sei bello, ma così per scherzare, ecco mi rinfacciò pure questo. Comunque se la prese a morte (qui capii quanto fosse un insicuro cronico), non mi ripose piu, il giorno dopo gli mandai 10 audio in cui chiedevo scusa per la battuta, che non sapevo fosse permaloso al tal punto, che non volevo. Ma niente, mi ignorava. Poi successe una cosa strana, mentre lui continuava ad ignorarmi, era domenica, rientro in chat e mi contatta uno con un nick col suo stesso nome (purtroppo non ricordavo quale fosse il nick con cui lo conobbi), comunque questo "sconosciuto" mi inizia a chiedere se fossi fidanzata, se avessi mai tradito il mio ragazzo, io avevo la sensazione che fosse lui, tant'è vero che glielo chiesi e lui disse "ma no, di cosa stai parlando, chi è questo amico di cui parli poi? altro che amicizia, c'è sempre un doppio fine", e da lì non ricordo nemmeno come iniziò a farmi ripetute domande su questo amico del tipo "se questo tuo amico ti dicesse che è innamorato di te a te importerebbe?" io dicevo che era impossibile, amore era una parola grossa e che mi sembrava molto innamorato della sua ragazza e lui "si possono amare anche piu persone contemporaneamente, diciamo una cotta, un amore platonico" continuava a chiedermi "Se questo tuo amico scendesse giu e vorrebbe passare una notte con te accetteresti?", io dicevo ma che, non vorrebbe tradire la ragazza e lui "si infatti solo a dormire, ti accarezzerei tutta, anche se sarebbe un sacrificio starti tutta la notte accanto senza poterti toccare" , addirittura iniziò a scrivere in prima persona come fosse davvero lui (ah questo sconosciuto oltre ad avere lo stesso nome, disse anche che era della stessa città) Io in tutto ciò dicevo che non rispondevo a queste domande, che avrei risposto solo se me l'avesse poste lui e intanto diceva "rispondi a me, se non sono lui tanto meglio", così dissi "ok facciamo una cosa, facciamo che tu davvero sia lui, cosa vorresti dirmi che non riesci a dirmi in privato?" lui "così mi sta bene, ma sono sempre uno sconosciuto eh. Ti direi che mi sento il piu grande xxxxxxxx sulla faccia della terra. Che sono geloso del tuo ragazzo e che la vita sessuale con la mia ragazza è cambiata per colpa tua, quando mi tocco io penso a te e non è normale", chiesi "ma scusa cosa ho di così speciale?" lui "Non so dirti nulla ora, sono arrabbiato e confuso. Forse l'idea che mi sono fatto di te,del tuo sorriso,della tua bontà", inutile dirvi che avevo il sospetto che fosse lui anche perchè uno che non ti conosce perchè dovrebbe fingersi lui e fare tutta sta scena, per finire dissi "ma se la pensi così, lasciala alla tua ragazza" e lui "e tu lascia il tuo". Se ne andò e finii lì. Inutile dirvi che continuava ad ignorarmi, ci feci pace giusto una settimana dopo, diciamo l'ultima settimana di settembre, ma sempre grazie a me, dicendogli che potevamo essere tranquillamente amici ecc ecc, lui accettò, anche se comunque nei miei confronti non lo sentivo più come prima. Ed io mi chiedevo sempre se fosse ancora preso male per la battuta, se aveva capito che era meglio allontanarsi perchè io ero andata oltre l' amicizia (quando poi ha iniziato lui con domande e battutine), o se il suo scopo era capire se mi piacesse e basta. Da lì, mai piu avuto un rapporto normale, stabile e aperto come quello iniziale, litigavamo, poi parlavamo normalmente, poi sembrava tornare quello di prima, altre volte era freddo, insomma sembrava una donna in fase pre ciclo. In quella settimana di fine settembre rientro in chat e chi si ripresenta dopo quasi 2 settimane? il famoso sconosciuto, con questo sconosciuto che è lui al 100%, ci parlo da ben due mesi, a volte piu spesso, altre volte non entra magari per una settimana, mentre col vero lui in privato attualmente dopo varie litigate manco ci parlo piu. Anzi dopo quella volta che ci feci pace, si allontanò di nuovo 1 settimana dopo per un altra mia battuta, che non doveva paragonarsi a Raoul Bova in un, ma se mi avesse fatto la stessa scena avrei potuto amarlo, insomma scherzavo, e lui "non ti preoccupare sono un cesso non c'è pericolo. Nessuna scena, sono troppo brutto per le scene". Ho smesso anche di scherzare. Ora elenco tutte le cose che più o meno ha detto questo "sconosciuto" in chat da due mesi a questa parte per farvi capire che è lui, poi vorrei il vostro parare sul perchè stia facendo tutto ciò, perchè che sia lui lo so, ma piu che altro non capisco le motivazioni. Allora:

Dopo ben due settimane, lo sconosciuto ricordava che ero fidanzata da 5 anni, che ero di una precisa città del sud e che ero bassina (quando io mai mi ero descritta con sto tizio dicendogli che ero bassa, MAI) Questo sconosciuto non ammette da 2 mesi che sia il mio amico che conosco al di fuori, dice che è tutt'altra persona, con lo stesso nome, della stessa città.

Una volta gli chiesi come piccola conferma il gusto del mio gelato preferito e lo disse: pistacchio. Il giorno dopo fu capace di negarmelo e di dire che era andato a culo perchè era un gusto che piaceva anche a lui. Allo sconosciuto mai parlato del mio gusto di gelato, mentre a lui stesso in privato si, glielo dissi proprio che era il pistacchio.

Sto da due mesi ad assecondare questo sconosciuto con la speranza che mi dia un contatto di un social, come a dire, se non sei chi penso e se provi e pensi tutte queste cose perchè non darmi un social sui cui parlare? Beh, non l'ha mai fatto. Se fosse davvero uno che non conosco, non se lo sarebbe fatto ripetere due volte. Questo sconosciuto decanta sentimenti, dice che prova tanta tenerezza per me, che gli piaccio, che lo attraggo troppo e non si spiega perchè, che mi sogna, che la lontananza lo blocca perchè poi se si attaccasse troppo mi vorrebbe piu vicino, non vuole farmi del male, non vuole usarmi, che se pensasse solo al sesso già mi avrebbe usata, che non sta in una situazione facile, ha dubbi ed è confuso, per questo non si espone, più volte gli ho detto "ma quale situazione hai? Tu dici di essere single!" Oppure gli chiesi "di che hai paura?" lui " della lontananza, di farti schifo. Siamo lontani, non possiamo uscire, passeggiare, stare insieme, se io poi avessi bisogno di un tuo bacio, un tuo abbraccio..." che ci immagina affiatati, che non ci imbarazziamo, perchè tra voi vede feeling, alchimia.

2 volte è successo che questo sconosciuto entrasse in chat guarda caso dopo che avevo litigato col vero lui in privato. Una delle due volte proprio il giorno dopo la litigata, dicendomi che stava da schifo, che desiderava amore, forse da parte mia, e coi miei modi avevo rapito le attenzioni. E solite cose che dice sempre tipo che mi desidera, che mi pensa, che ci immagina assieme. Mi ha elencato i miei pregi, senza che avessimo mai parlato della mia personalità li sopra, beh se glielo chiedessi mi direbbe che è andato a culo pure sui miei lati del carattere probabilmente. Addirittura ha affermato che nonostante le nostre litigate andiamo d'accordo su quasi tutto, si ma quali litigate? Non mi risulta abbia mai litigato con sto tizio sulla chat. E ancora che parliamo per ore e ore senza voler staccare mai, ma quando?! Insomma, dicendo queste cose si è buttato la zappa sui piedi da solo spesso e volentieri. Si è tradito varie volte. Dice che gli ho scombussolato tutto: emozioni sessualità. E' geloso del mio ragazzo, addirittura mi chiede se ci faccio o meno sesso, dice che gli da fastidio, testuali parole "Sono geloso. Che ti tocca, che è dentro di te, che ti usa il seno, la bocca, tutto".

A un certo punto ho iniziato a fare un gioco con questo, chiamiamolo sempre sconosciuto, per avere piu risposte! Il gioco "facciamo finta che tu sia chi penso, cioè il mio amico" , in questo gioco me ne ha dette tante altre, parlando appunto in prima persona:

Dice che per lui è piu facile parlarmi solo qui, perchè è come se non tradisse. Che non sa che fare, che vuole gli dia del tempo fino a fine anno, che non è un periodo facile per lui anche a causa del fatto che è indietro con l'università. Che ha bisogno di "fisicità" cioè di una persona che gli sta vicino, per questo gli "Serve" la sua ragazza, che sta pensando di lasciarla,a prescindere da ciò che prova per me vuole lasciare, per se stesso, perchè se entra qui non è normale (ma vaa) che ha bisogno di essere convinto prima di parlarmi seriamente, che non vuole prendere il giro nè lei (la fidanzata) nè me, che vuole fare la cosa giusta, che per lui non ha senso essere amici, sarebbe solo tentato, che all'inizio quando mi conobbe era tranquillo poi man mano è cambiato tutto, che certo gli fa male mentirmi e negarmi la verità ma che per il momento così deve andare. Una delle tante cose che mi da la certezza che sia lui è che in una delle nostre tante litigate gli chiesi se mi volesse bene ma lui ci girava intorno, diceva che ci teneva ma era vago, quando poi al tempo che avevamo quel bel rapporto non si faceva problemi a dirmi di volermene. Comunque, guardo caso quando è entrato in quella chat in quei giorni ciò che mi dice è proprio "ti voglio bene, ti penso spesso durante la giornata". Ed era proprio ciò che volevo sentirmi dire da lui in quei giorni. Che quando mi pensa gli viene da sorridere, che con lei non riesce più a sorridere. Che i problemi con la ragazza li ha avuti da quando mi ha conosciuto, ma secondo il mio pensiero già aveva problemi, che poi sono venuti a galla conoscendo me allora si, come me tra l'altro, solo che io ero già ben consapevole dei problemi nel mio rapporto.

In tutto ciò io insistevo sempre, gli dicevo che non gli avevo mica mai chiesto di scegliere, che volevo solo la verità, che volevo sapere da lui stesso ciò che provava e non da dietro questa chat mentre si fingeva un altro. Che mi basterebbe sapere la verità, poi che voglia restare con la ragazza, che voglia essermi amico, per ma va bene tutto, che mi piacerebbe anche solo vederlo per parlarci e capire cosa c'è ci lega, magari lo vedo e non scatta nulla, che ne so. Anche perchè nelle nostre litigate io glielo dicevo sempre che secondo me il tipo sulla chat era lui e fin ad oggi me l'ha sempre negato, facendo passare me non solo per quella non ricambiata per nulla dell'interesse che prova, ma addirittura per una che si fissa su cose non vere. E lui sempre ad ostentare questo amore per la fidanzata, quando io dal primo momento con lui ho sempre ammesso di aver problemi nel mio rapporto, altrimenti non avrei iniziato a parlare così con un altro, e invece lui no, sempre a dire che non vede nessun altro, che ha occhi solo per lei, come se volesse convincermi, quando poi starà cercando di convincere solo se stesso che vada tutto bene e che sia davvero felice come ostenta. Se lo è davvero, buon per lui, glielo auguro, ma allora perchè deve venirmi a rompere le palle in chat?! 

Chiusa parentesi, una delle ultime volte che ci ho parlato in chat mi ha detto che aveva deciso di restare con la ragazza, che l'amava ed era ricambiato, che la ragazza era reale, che le cotte passano, ma l'amore resta, anche se a me ancora ci pensava. Ed io dissi che andava bene, però avevo diritto di sapere almeno tutta la verità, e lui ha detto che me l'avrebbe detta "in faccia" in privato, sempre entro la fine dell'anno. Incredula gli ho detto che se ha preso questa decisione perchè non dirmelo da ora, così ci salutavamo da persone civili e ognuno tornava alla propria vita. Nulla. Ritorna dopo 1 settimana tipo e mi fa che ancora deve decidere bene se stare con lei o meno, che l'anno ancora deve finire e testuali parole "credevo che sentendoti meno le cose con lei sarebbero andate meglio, invece sono peggiorate, litighiamo sempre, anche per scemenze, anzi lei vuole litigare, io sono indifferente e la ignoro, sto uscendo di piu coi miei amici".

Proprio in questi ultimi giorni, solite scemenze, che era geloso che fossi stata a londra dal mio ragazzo 10 giorni (lavora lì), che lo rendeva triste. (Ora lui è in Marocco con la ragazza a festeggiare i 5 anni), e solite cose così. Io qualche giorno fa sono sbottata di nuovo col VERO lui in privato, dicendogli che se ci teneva un minimo a me doveva dirmi TUTTA la verità, perchè sono stanca, non pretendo nulla da lui, solo l'assoluta verità, che è una situazione inverosimile, come se soffrire di personalità multipla,tipo dottor jakyll e mister hyde, che quando la sua personalità di sdoppia entra in chat e mi esprime tutto, che non è giusto nei miei confronti negarmelo e farmi andare al manicomio, facendo leva sulla mia insicurezza cercando di convincermi che io non abbia ragione. Addirittura mi ha chiamato al telefono per cercare di convincermi che non fosse lui, dicendomi che al tempo stesso non mi ha mai preso per il culo, che davvero ci teneva e che sarebbe disposto ad essermi amico, a patto rimanga amicizia, che lui è sempre stato coerente sui sentimenti x la ragazza... quando poi è come avere a che fare con un iceberg, mi ha dato solo le briciole di un amicizia. A me non sta bene e l'ho mandato a quel paese dicendogli che non gli ho mai creduto, che nonostante l'affetto che provo non mi accontento delle sue briciole e che non smuoverò di un millimetro la mia idea che sia lui, che non mi serve la sua conferma, che se vuole mentire deve saperlo fare bene perchè ha fatto vari passi falsi e si è buttato la zappa sui piedi da solo più e più volte, che io ho una buona memoria, fin troppo, e ricordo persino i dettagli, tutto, anche i suoi modi di dire, di scrivere, di esprimersi e che quindi non mi frega, vorrei solo e soltanto conoscere le vere motivazioni da parte sua e poi starei in pace. Accetto tutto, ma non che mi si neghi la verità. Non pretendo un'amicizia, nè di piacergli, tantomeno che mi voglia lasciando la ragazza, sono la prima ad essere fidanzata e a mia volta non lascerei il mio ragazzo su due pedi! Vorrei vederlo e parlarci? Si, mai negato! Ma appunto se vedendolo mi dovessi accorgere di provare qualcosa di molto forte e sarei ricambiata, ovviamente lascerei il mio ragazzo! Io ora vorrei solo e soltanto la verità. Oppure devo pensare che sia tutta una presa per il culo? Che entri lì sopra solo per sentirsi importante, come se lo facesse sentire vivo... io non penso che arrivi a ciò, ma non lo conosco così bene, se avesse davvero problemi seri e stia usando le mie fragilità per aumentarsi l'ego? Beh dovrebbe volermi proprio tanto male in tal caso, perchè io con lui mi sono aperta, sa anche della morte di mio padre di 3 anni fa, se stesse giocando dovrebbe volermi proprio male. Non so che pensare..Mi aiutate?! Lo so che la prima strana sono io che vado dietro ad una testa del genere, ma davvero sono arrivata all'esasperazione, non tanto per il mio interesse o perchè io lo voglia per me, anche perchè in questo momento non sto morendo di gelosia che sia lì con la ragazza, sto tranquilla, sono all'esasperazione perchè sono cocciuta, troppo, non so lasciar andare fin quando non ho la verità tra le mani, una verità che lui stesso mi deve ammettere. Un altra avrebbe già lasciato perdere e nemmeno gli avrebbe dato agio, dalla serie se davvero provi quelle cose e vuoi parlarmi sai dove trovarmi... e così sto pensando di fare d'ora in poi. Quindi ditemi cosa ne pensate, secondo voi perchè si comporta così, se mi prende in giro, se devo credere alla parte buona di lui e magari è confuso ma non ha coraggio per parlarmene, diciamo anche per immaturità... non so, io non so niente, so solo che è lui a dirmi quelle cose, ma me lo nega continuamente e a me non scende giù. Grazie a chi risponderà!

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


Cara Airali, per me non è assolutamete normale che questo ragazzo si nasconda dietro un altro profilo per parlarti e fingere di non essere lui, già questa cosa dovrebbe allarmarti e metterti in guardia. Purtroppo le conoscenze via chat non sempre si rivelano sicure, per il fatto che non sai mai che tipo di persona ti trovi davanti, ma soprattutto è impossibile parlare di una vera e propria conscenza. E' impossibile dire di conoscere un ragazzo se avete solo interagito virtualmente e non vi siete mai incontrati di persona. Ovviamente sta a te decidere se finirla qui o continuare con questa sorta di "rapporto a distanza", che di certo non ti fa stare bene, ma sembra essere solo un tuo modo di evadere dalla realtà e dai problemi con il tuo fidanzato. Se fossi in te lo lascerei perdere perché sembra il classico tipo che vuole tenere "due piedi in una scarpa", cioè dice che desidera conoscerti ma allo stesso tempo afferama che con la propria ragazza sta bene e questa sua instabilità certamente ti fa del male. Però ti ripeto la decisione spetta solo a te, se questa situazione ti va bene così o vuoi chiuderla una volta per tutte.

Buona fortuna e un forte abbraccio.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Giorgio

Ciao ragazza, non fidarti e lascia perdere! Questo si sta approfittando di te e ti usa come un gioco, lascialo stare e cerca qualcuno di reale e più vicino a te fisicamente.

Buona vita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.