Vai al contenuto
  • Pubblicità

Eta Carinae

parafilia, feticismo

Messaggi consigliati

Buonasera, sono un nuovo iscritto. Sicuramente vi sono altre discussioni sulla materia, nel caso magari il moderatore può spostare questo topic.

Il disturbo per il quale mi sono fatto una facile autodiagnosi mi caratterizza da praticamente metà della mia vita (ho 36 anni)

Ho avuto qualche periodo nel quale sono riuscito a controllarlo meglio ma forse solo a metà dello stesso ero riuscito a liberarmene, senza fare peraltro neanche qualche sforzo particolare. 

Poi è tornato. Ci convivo in maniera sopportabile, mediamente, ma sono veramente un caso ultracronicizzato, senza scendere adesso nei dettagli di come ciò è nato e neppure delle mie fissazioni.

Ho aperto questa discussione per avere qualche parere qualificato, per confrontarmi. 

Aggiungo che non sono per nulla interessato a farmi seguire da psicoterapeuti. Qualche anno fa, anche per curiosità, feci un po' di sedute con una psicoterapeuta della corrente Gestalt. Non è ovviamente colpa sua se non  trovai la voglia di parlarle di questa mia caratteristica, ma oltre ai molti soldi che costa una seduta non .mi ci trovai per niente bene, non ci entrai per nulla in sintonia. 

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


 

Ciao, credo di averlo indicato a grandi linee nel titolo. Non so quanto dover scendere nei dettagli.

Posso dire che il disturbo è iniziato quando non avevo neppure un computer.  Per assecondare le mie pulsioni mi bastava pensare a ciò che vedevo in giro, ed era davvero una sollecitazione continua, oppure alcune trasmissioni televisive nelle quali alcune donne potevano fare mostra ai loro piedi del mio oggetto dei desideri. Quando si inizia non si sa mica che si tratta di una cosa che crea dipendenza. D'altronde la causa scatenante fu una persona delle quale ero profondamente innamorato, all'epoca (ma anche in seguito, sebbene in misura minore) non avevo altri pensieri che per lei. Come ho detto si tratta di molti anni fa, è un disturbo che si è cronicizzato chiaramente nel corso del tempo, ma fin da bambino ricordo nitidamente di aver avuto pulsioni di un certo tipo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao, da quanto si può dedurre dal tuo messaggio, ritieni il tuo feticismo un disturbo e sembra anche, per come ne parli, che tu avverta una certa vergogna nell'avere determinate pulsioni.Il feticismo è una pratica molto antica. Un film di Bunuel, l'Age d'or, lo tratta magistralmente e gli dà una forte carica erotica, alzandolo a forma d'arte, una perversione non molto insolita che spesso viene tranquillamente accettata. Il problema qui non è che tu sia feticista, perché conosco molte persone che hanno questa passione e magari frequentano anche alcuni tipi di eventi per esorcizzarla, il problema è come tu ti poni dinanzi a questa peculiarità di te, che ritieni appunto un disturbo. Io inizierei a riflettere prima sul perché la ritieni disturbante, e poi lavorare con le risposte che hai trovato in te stesso. P.S. Non sono una psicologa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Lo ritengo certamente un disturbo in quanto ha condizionato, almeno nel mio stretto privato, quasi metà della mia vita. E vorrei davvero esserne immune. Credo che avrei potuto se non cancellarlo quantomeno ridurlo moltissimo se avessi trovato una persona che finora non ho mai trovato...probabilmente anche per limiti miei o perché sono una persona fatta in un certo modo, con interessi e passioni poco alla moda. E perché ragiono sempre con la mia testa. 

Specifico che non alcuna fobia sociale, che so stare con gli altri all'occasione .Semmai ho sempre fatto moltissima fatica a trovare persone con le quali stare davvero bene, intendo anche a livello di amicizie. Il problema non è neppure il mio aspetto che è nella norma...grazie per la risposta intanto. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Io però ( e penso anche altri ) mica ho capito qual é il disturbo che "ti disturba" ( mi scuso per la reiterazione ) così tanto... Perchè feticismo e parafilia sono termini generici  e  non specifici... Parli forse di feticismo per i piedi femminili?.. Se è così, per quanto mi riguarda, qualunque pulsione sessuale purché vissuta tra adulti consenzienti di per sé non è una patologia particolarmente rilevante e, forse, neppure una patologia...

Se stiamo entro questi limiti ( punto fondamentale! ) probabilmente dovresti seguire il consiglio di Dark Phoenix ed indagare piuttosto perchè questa tua "peculiarità" impatti così tanto sulla tua qualità di vita.

in ogni caso, credo sia imprescindibile un aiuto professionale, da solo non caveresti un ragno dal buco.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.