Vai al contenuto

Pubblicità

idryhel

una vita schifosa, e i miei genitori non collaborano.

Messaggi consigliati

Salve a tutti, sono un ragazzo di 17 anni e oggi vi vorrei parlare della mia vita attuale, e chiedere a voi consigli.

Ho sempre avuto diciamo una vita abbastanza “sfortunata”, ho lasciato la scuola all’età di 16 anni, non prendendo nessun diploma o altro. Il motivo è semplice, testa di studiare non ne avevo, ma mi reputo un ragazzo piuttosto intelligente. 
Soffro di depressione e sono anche bipolare, il mio umore cambia spesso in tempo nulla. 

Semplicemente la mia mente sta andando a puttane, per tanti motivi. 

Ho gli amici e una ragazza distanti da me, più o meno 30 km, non li vedo da quasi un anno più o meno, qui al mio paese non ho completamente nessuno, e semplicemente io passo le giornate chiuso nella mia stanza davanti al cellulare a parlare con loro.

Tutto ciò mi rende davvero triste, ma la cosa ancora assai triste, è che i miei genitori mi odiano per così dire.

Mio padre mi ha sempre disprezzato nella vita, dicendo che sono un fallito, che nella vita non farò mai nulla, e circa due anni fa era anche peggio, perchè mi alzavano le mani, e quando ho incominciato a reagire hanno semplicemente smesso, per paura credo.

Secondo l’idea di mio padre se io a 18 anni non avrei un lavoro mi sbatte fuori di casa, e quando mi dice così, capisco semplicemente che della mia vita, non gliene fotte un xxxx.

Per la distanza che ho tra i miei amici e la mia ragazza (che io reputo ormai loro la mia VERA famiglia) non hanno mai fatto nulla.

Sto costantemente chiuso qui, al buio, a piangermi addosso, soltanto perché vorrei vedere delle persone a me care.

Ho pensato al suicidio diverse volte, non riesco più a sopportare questa vita e di avere anche attacchi di panico ogni due per tre.

Se ho scritto questa roba qui, non è per bisogno di aiuto, non ne ho bisogno, ma vorrei dei consigli da parte vostra.

~Andrew

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ciao

Ho letto con attenzione il tuo messaggio. Ci sono alcuni punti dove sarebbe necessario che ti chiarissi meglio

- hai già parlato della tua incapacità allo studio però parlando per esperienza personale, ho visto persone prender un diploma e addirittura laurearsi senza essere queste grandi cime nello studio. Cosa ti impedisce provare di nuovo a ricominciare il percorso scolastico? In questo modo avresti anche momenti di socialità 

- il piangerti addosso. Se lo sai perché lo fai? Io ho lamento come secondo nome però quando delle volte incomincia la mia personale spirale di compianto, tento la via dei perché. Spesso trovo modo di reagire

- la tua bipolarita e la depressione ti é stata diagnosticata? 

A presto! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.