Vai al contenuto
  • Pubblicità

Accedi per seguirlo  
davidebrianza

problemi riscontrati dopo analisi di coscienza

Messaggi consigliati

Buongiorno

Vorrei  esporre alcune riflessioni su quanto sto ottenendo con diverse auto-analisi di coscienza di me stesso.

Mi presento

Sono davide, ho 25 anni.

Nella mia vita sono sempre stato molto timido (in realtà solo con determinate persone, perché con chi mi trovo veramente bene riesco ad aprirmi molto). Ho avuto “solo” due relazioni amorose serie, ed in entrambe le situazioni sono stato lasciato dopo circa 2 anni. La seconda relazione si è chiusa perché la mia situazione stava andando fuori controllo. Sostanzialmente mi stavo chiudendo sempre più in me stesso, quando uscivo con lei e altri MIEI amici, lasciavo parlare lei al posto mio, e con lei spesso ero triste e in ansia per problemi lavorativi, tanto che in una delle ultime uscite con lei, sono scoppiato in lacrime. (quando ci siamo lasciati, ho anche abbandonato completamente gli amici con cui uscivo ed ho cambiato strada)

Dopo la chiusura ho avuto delle fasi della vita: il primo anno sono stato depresso, e continuamente aiutato da mia sorella (e un po’ da mia mamma) ad uscire dalla situazione, mi hanno aiutato molto.

Il secondo anno mi sono dato forza e ho ricontattato un mio vecchio amico delle superiori ed ho ricominciato ad uscire con lui e altri suoi amici. Sono stato felice.

Il terzo anno è stato complicato, ho avuto alternanze di periodi estremamente positivi ad altri estremamente negativi. I primi caratterizzati da altre relazioni “occasionali” che ho poi voluto chiudere io perché sapevo benissimo che da loro non volevo nulla eccetto (detto fuori dai denti) sesso e compagnia.

I secondi caratterizzati da pianti isterici, ansia a gogo, e… ho pensato almeno 3 volte, seriamente di togliermi la vita.

Ora sono all’inizio del quarto anno, mi sto informando su come uscire da questa situazione leggendo consigli su internet e vedendo video su youtube.

Ho analizzato la mia situazione e devo dire che sto traendo delle conclusioni, mi sto conoscendo, ma non so come risolvere tutti i “problemi” che ho riscontrato.

Mi sono accorto di avere problemi di base, sono sempre stato un ragazzo molto bravo a scuola (alle medie ho anche preso la borsa di studio), e finchè andavo a scuola, tutto sembrava filare liscio.

Quando l’ho finita ho iniziato (l’ho capito solo ora, prima avevo una vita abbastanza frenetica e non mi fermavo mai a riflettere sull'interiore, per cui se ero felice in quel momento, andava tutto bene, anche se effettivamente era stavo percorrendo un percorso sbagliato) ad avere questi problemi.

1 - Innanzitutto faccio fatica a capire SUBITO le persone, quando il mio capo mi spiega le cose, me le segno subito su un foglio. Sembra che mi si sia quasi spento il cervello. E ad esempio quando rispondo alle telefonate sbaglio sempre i nomi di chi chiama, e mi faccio ripetere spesso le cose. Tempo 2 secondi e mi dimentico quello che mi è stato detto. Ma alcune cose, che a me interessano, me le ricordo bene, è come se il mio cervello fa selezione di quello che riceve.

2 – sono un geometra, ho la mia partita iva, ma lavoro in uno studio che sostanzialmente mi fa fare il termotecnico (le professioni sono legate dal punto di vista di risparmio energetico). Io sono un po’ titubante se continuare in questo studio, o addirittura se cambiare direttamente professione. Non entro nei dettagli se no starei qui una vita.

3- dal punto di vista delle relazioni sociali con amici, faccio fatica a parlare, anche con quelli che conosco da una vita. Non riesco a prendere parola quando siamo in più di 2 persone, aspetto di trovare il momento giusto e spesso non trovandolo ,lascio stare e mi tengo la mia opinione per me stesso.

Altre volte invece ho proprio il vuoto nella testa, non so cosa dire.

4 – anche in casa ho problemi, mia mamma ha uno stile di vita e un carattere particolarmente brutti. È in casa dalla mattina alla sera, e lavora curando un bambino. Ha una sola grande amica, e molto raramente vede altre persone. In ogni caso, con chiunque l’argomento di cui parla il 99% del tempo è IO HO FATTO, IO HO DETTO, è STATA MOLTO DURA, TI LAMENTI DELLA TUA VITA MA NON CONOSCI QUANTO è DURA LA MIA VITA, HO PROBLEMI CON MIO MARITO, HO PROBLEMI ECONOMICI ecc. ma non fa NULLA per cambiare la situazione. Inoltre tutto in casa dipende da lei, se non si fa come dice lei, tiene il muso, (con me e mia sorella) mentre con mio padre urla, sempre.

Mia sorella, di poco più grande di me, sta prendendo tutte le caratteristiche di mia madre, e quando mia mamma è arrabbiata con me, automaticamente lo è anche mia sorella. Credo non abbia un suo carattere.

Mio padre lo ritengo ormai una situazione persa, lavora MALISSIMO (è falegname, ed io lo aiuto la sera quando rientro a casa, gli gestisco tutto il campo economico, i clienti, i dettagli delle lavorazioni, faccio il controllo qualità), e ragione come un bambino. Sa che io mi arrabbio se non fa determinate cose (che sono il minimo che un lavoratore autonomo come lui, dovrebbe saper fare), e cosa fa? Lui le fa solo quando ci sono io, mentre quando sono fuori casa fa tutt’altro (Anche qui non entro nei dettagli se no starei qui una vita). Ho provato in ogni modo a fargli cambiare comportamento, ma non c’è soluzione.

La soluzione che sto adottando in casa è STO ZITTO E CERCO DI USCIRE IL Più POSSIBILE. Avendo letto che “siamo le 5 persone che frequentiamo di più”, penso che quello che sto facendo sia la cosa migliore, non voglio farmi influenzare dal loro cattivo stile di vita anche perché VEDASI PUNTO 5

5 – mi faccio influenzare molto dagli altri. In base alle persone con cui esco cambio completamente opinioni e stili, non riesco a mantenere una mia personalità, se qualcuno mi chiede un opinione, gli ripeto sempre la sua opinione precedentemente espressa.

6 – non credo in me stesso, ho costantemente il dubbio di quello che faccio e dico, anche se spesso scopro che poi erano corrette e la scelta migliore da fare.

Insomma, credo che queste sono le basi da risolvere e da cui partire per migliorare la mia vita.

Vorrei chiedere vostre opinioni a riguardo, e se avete dei consigli, vi ringrazio tantissimo

n.b. ho valutato anche una terapia da uno psicologo, ma prima di tutto vorrei tentare di risolvere queste cose da solo 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.