Vai al contenuto

Cambio lavoro


Messaggi consigliati

Ciao a tutti. Ormai da 12 anni lavoro in una azienda. Sono considerato molto bene, ho un ottimo stipendio, auto aziendale, buoni pasto. Pero' non faccio cio' che mi piace realmente, faccio cose che conosco ma non ho passione nel farlo. Poi mi sono accorto durante questa epidemia che loro ci sono venuti incontro facendoci lavorare da casa ma adesso mi obbligano a tornare per alcuni giorni a settimana. Io mi sento come "obbligato" , il mio sogno adesso sarebbe quello di poter decidere io cosa fare. Mi sta iniziando a dare fastidio l'idea di avere dei capi anche se alla fine mi lasciano sempre molto libero e ci sono pochi controlli.

Dopo 12 anni capite che un po' di fiducia c'e'. Pero' allo stesso tempo il richiedere di tornare in ufficio sembra una mancanza di fiducia e questo mi da fastidio.

Il mio sogno sarebbe fare qualcosa di mio, mettere in piedi qualche business e guadagnare bene. Vorrei sentirmi realizzato cosa che adesso non sono. Avete qualche suggerimento?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Naturalmente non sono nei tuoi panni e posso parlare solo dal mio punto di vista che inevitabilmente non è il tuo. Sono quasi 25 anni che svolgo lo stesso lavoro, nel settore per il quale ho studiato e iniziando con grande entusiasmo anche perché entrare nel mondo del lavoro all'epoca significava affrancarmi dalla mia famiglia e avrei fatto di tutto.

Con il tempo mi sono un po' stancata e da anni non ho più stimoli se non quello dello stipendio, in più il mercato e quindi le condizioni sono cambiati in peggio. Così mi sono fatta l'idea che il lavoro deve piacere, certo, ma serve sostanzialmente per garantirsi la sussistenza e che le gratificazioni vanno trovate altrove, fuori, in famiglia, con gli amici, dove vuoi ma fuori dall'ufficio o dalla fabbrica. 

Il momento non è molto propizio per iniziare un'attività propria E pure redditizia: se hai il coraggio di provare, tanto rispetto. Ma forse dopo qualche tempo ti troveresti a fare i conti con la routine, con la burocrazia, con l'esigenza di scendere a compromessi per guadagnare. E in più avresti perso quella dimestichezza che rende il lavoro forse un po' monotono ma tanto semplice... Dipende dal tuo carattere, da quanti anni hai. Davvero vorresti confrontarti con un mondo sconosciuto e ricominciare da capo? Se ne sei sicuro, allora hai il carattere giusto. Ma sai già cosa vorresti fare?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Il 13/6/2020 alle 15:13 , muchachaenlaventana ha scritto:

Naturalmente non sono nei tuoi panni e posso parlare solo dal mio punto di vista che inevitabilmente non è il tuo. Sono quasi 25 anni che svolgo lo stesso lavoro, nel settore per il quale ho studiato e iniziando con grande entusiasmo anche perché entrare nel mondo del lavoro all'epoca significava affrancarmi dalla mia famiglia e avrei fatto di tutto.

Con il tempo mi sono un po' stancata e da anni non ho più stimoli se non quello dello stipendio, in più il mercato e quindi le condizioni sono cambiati in peggio. Così mi sono fatta l'idea che il lavoro deve piacere, certo, ma serve sostanzialmente per garantirsi la sussistenza e che le gratificazioni vanno trovate altrove, fuori, in famiglia, con gli amici, dove vuoi ma fuori dall'ufficio o dalla fabbrica. 

Il momento non è molto propizio per iniziare un'attività propria E pure redditizia: se hai il coraggio di provare, tanto rispetto. Ma forse dopo qualche tempo ti troveresti a fare i conti con la routine, con la burocrazia, con l'esigenza di scendere a compromessi per guadagnare. E in più avresti perso quella dimestichezza che rende il lavoro forse un po' monotono ma tanto semplice... Dipende dal tuo carattere, da quanti anni hai. Davvero vorresti confrontarti con un mondo sconosciuto e ricominciare da capo? Se ne sei sicuro, allora hai il carattere giusto. Ma sai già cosa vorresti fare?

 

Grazie per la risposta. Hai scritto cose molto giuste che condivido. Ho 43 anni, non so cosa vorrei fare. Ho avuto in passato la partita iva ed era un incubo. Effettivamente non ho bei ricordi.

Pero' so fare tante cose ma non ho una specializzazione. Ormai lavorando da tanti anni so come gestire molte cose ma non ho proprio un livello di competenza altissimo in una determinata cosa, so fare tante cose ma niente a livello altissimo.

Si ho una gran passione per certe cose ma i lavori che "sogno" sono lavori da stipendi da fame. Ecco una cosa che mi piacerebbe sarebbe quella di gestire delle persone, essere il responsabile di qualcuno...penso che sarei bravo a gestire le persone, peccato che dove lavoro non mi è mai stata data questa possibilita'

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao Roberto,

ma hai mai parlato di questa tua inclinazione con qualche responsabile? Di solito nelle aziende ci tengono ad assecondare e sviluppare le capacità dei dipendenti per ottimizzare la produttività. Il fatto che tu non abbia una specializzazione vera e propria ma una competenza più eclettica potrebbe anche tornare a tuo vantaggio perché possono permettersi di farti cambiare mansione e di formarti. In fondo sei ancora relativamente giovane ma al tempo stesso hai esperienza.

Sono d'accordo con te che la partita IVA sia un incubo e tuttavia non ho mai avuto il coraggio di cambiare. Se avessi la responsabilità di un'azienda, apprezzerei molto questa tua voglia di cambiare e ti metterei alla prova: flessibilità e coraggio sono doti molto utili... 

Ti auguro di cuore di poter trovare maggiore soddisfazione.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Il 16/6/2020 alle 09:03 , muchachaenlaventana ha scritto:

Ciao Roberto,

ma hai mai parlato di questa tua inclinazione con qualche responsabile? Di solito nelle aziende ci tengono ad assecondare e sviluppare le capacità dei dipendenti per ottimizzare la produttività. Il fatto che tu non abbia una specializzazione vera e propria ma una competenza più eclettica potrebbe anche tornare a tuo vantaggio perché possono permettersi di farti cambiare mansione e di formarti. In fondo sei ancora relativamente giovane ma al tempo stesso hai esperienza.

Sono d'accordo con te che la partita IVA sia un incubo e tuttavia non ho mai avuto il coraggio di cambiare. Se avessi la responsabilità di un'azienda, apprezzerei molto questa tua voglia di cambiare e ti metterei alla prova: flessibilità e coraggio sono doti molto utili... 

Ti auguro di cuore di poter trovare maggiore soddisfazione.

 

Ciao, no non ho mai provato a parlare con qualche responsabile...e' che alla fine il mio lavoro ce l'ho e spesso mi chiedo "perche' complicarmi la vita"? mah non so..grazie comunque dei consigli. Il mio sogno sarebbe trovare un bel business dove sono IO a decidere e non gli altri per me.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.