Vai al contenuto
  • Pubblicità

Accedi per seguirlo  
Coccinella35

Depressione maschile e calo del desiderio

Messaggi consigliati

Salve a tutti,

spero che qualcuno possa aiutarmi a risolvere questo enigma che non mi fa più dormire. Sarebbe gradita anche risposta da professionisti psicologi e sessuologi.

Sono una donna di 35 anni in una relazione, da un anno e mezzo, con un uomo di 49 anni. Questa storia è stata caratterizzata fin da subito da una grande e intensa sintonia sessuale. Da subito l’uno per l’altra non abbiamo avuto tabù e abbiamo sperimentato tutte le nostre trasgressioni. L’intesa era davvero totale. Mi sentivo voluta, cercata, desiderata tantissimo. Oltre all’aspetto sessuale sono cresciuti anche i sentimenti (lui all’inizio era impegnato con un’altra donna che ha lasciato). Il mio partner soffre di disturbi della personalità, abbiamo avuto grandi scontri in passato ma ci siamo sempre rappacificati e il cercarsi fisicamente non è mai calato. Al massimo lui resisteva un paio di giorni poi sentiva il desiderio di avermi.

Con il covid è cambiato tutto! Il mio partner fa parte di quei lavoratori che più hanno patito l’arresto delle attività. Ha perso il lavoro (che per lui era tutto), si è trovato senza casa, senza più prospettive ed è caduto in una depressione profonda. Io l’ho sostenuto, anche economicamente, non gli ho mai fatto pesare nulla, gli ho messo a disposizione casa mia e tutto quanto fosse in mio potere per superare questo momento. Io lavoro, non ho problemi economici e potrei tranquillamente permettermi una vita a due, sicuramente con qualche piccolo sacrificio ma non sarebbe impossibile.

Il problema è che lui non mi desidera più. Assume degli psicofarmaci non a piccole dosi, tra questi valium, e non ha più voglia di fare nulla, neanche l’amore. Una delle ultime volte si è addormentato mentre stavamo facendo sesso. Non esce di casa, passa le sue giornate davanti alla tv o a guardare serie. In un’ultima discussione gli ho chiesto di dirmi se avesse un’altra, se io non gli piacessi più, si è arrabbiato e ha detto che io non capisco proprio quello che lui sta passando interiormente, che devo lasciarlo stare e che ha un calo totale della libidine. Gli ho rinfacciato anche di essersi addormentato e temo che lui ora abbia anche ansia da prestazione.

Io non credevo alla sua mancanza di appetito sessuale. Poi, ho parlato con dei miei amici uomini e mi hanno detto che in condizioni di forte stress e di depressione può assolutamente succedere che  manchi del tutto la voglia di fare sesso.

Io sono molto incerta, confusa. Dopo un periodo di distanza di dieci giorni abbiamo ripreso a parlarci e lui subito ha manifestato un forte interesse sessuale, proponendomi anche un nuovo gioco erotico, era un modo per dirmi che mi desidera sempre, ma in realtà questa focosità si è spenta poco dopo senza nessun rapporto.

i suoi problemi e guai finanziari sono elevati, lui mi parla, mi racconta tutto e sento che mi vuole molto molto bene, ma può davvero la depressione maschile, l’uso dei farmaci, le forti pressioni da parte mia sull’avere rapporti averlo fatto bloccare del tutto? Chiedo agli uomini in particolare: vi è mai capitato? Vi siete mai sentiti così?

io parto sempre dal presupposto di non eccitarlo più, di non piacergli più, e mi viene facile pensare che ci sia qualche altra. Lui dice che se non mi volesse più me lo direbbe, ma che sta male lui per primo perché non ha nessun impulso. Fino a un mese fa bastava sfiorargli la mano per fargli avere un’erezione, ora non riesce più neanche con stimolazione orale.

che cosa devo pensare? Che cosa posso fare? Davvero mi vuole ancora o sta aspettando che mi allontani da sola?

io lo amo moltissimo. Solo a vederlo gli salterei addosso. E nessuno mi ha mai presa come lui. Devo aspettare? Devo lasciarlo? Non so che fare. Non vuole rivolgersi a un terapeuta: conosce la causa della depressione e dice che un uomo senza il suo lavoro non vale nulla, che è un poveraccio, che non ha più nulla. È arrivato a dirmi: meglio farla finita per sempre se continua così.

Come posso aiutarlo? Ho smesso di arrabbiarmi, lo tratto con dolcezza e comprensione, lui mi stringe. Ma in un periodo così nero perché non mi vede come un’àncora? Io ci sono, non è tutto perduto... davvero la depressione maschile annienta ogni atto volitivo?

scusate la lungaggine ma non so con chi parlarne e dove sbattere la testa.

grazie a chi mi risponderà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

Accedi per seguirlo  

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.