Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Buongiorno,

Ho 44 anni e una vita distrutta da una madre con gravi problemi psicologici che ha perso il padre da bambina è la prima figlia causa nascita prematura.

Sono stata per tutta la vita la sua cloaca dove evacuava le sue follie e crisi psichiatriche, quando avevo 10 anni ha anche tentato di strangolarmi.

Mi ha fatto terra bruciata con tutte le amicizie e amori, poi non contenta, dopo che ho perso il lavoro 10 anni fa e Sono rimasta precaria fino ad oggi, mi sta facendo la guerra perché vorrei iscrivermi all'Università.

Infatti devo pensare al mio futuro, dovrò mantenermi da sola senza l'aiuto di un compagno.

L'anno scorso ho vinto un concorso per andare a a studiare 6 mesi in Giappone e ogni giorno, in modalità diabolica, mi ha scoraggiata demolendo ogni mia motivazione.

Quest'anno vorrei iscrivermi al corso di laurea del triennio e giorno dopo giorno infierisce per demolire i miei sogni e la mia vita.

Perché mi vuole distruggere la vita?

Come posso proteggermi da questa strategia di scoraggiamento giorno per giorno?

Che meccanismo sta dietro?

Grazie a chi vorrà aiutarmi, sono al limite delle forze.

 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Il mio consiglio sarebbe di cambiare casa ma visto che non hai un lavoro immagino che tu non possa permettertelo. Quindi ti posso dire di trovare nuove amicizie che ti possano aiutare e che ti possano sostenere nelle tue scelte (le amicizie le puoi trovare suo social, oltre che nella vita reale), e ti consiglio anche di non ascoltarla seguendo i tuoi sogni e quello che vuoi fare tu, so che può essere difficile cercare di fare ciò che vuoi quando al tuo fianco hai qualcuno che ti demoralizza ma devi essere forte. Il motivo per cui lei ti vuole buttare giù è perché quando si ha la vita rovinata spesso si tende a cercare di rovinarla anche a chi ti sta intorno (per invidia o per egoismo) perciò non farti più rovinare la vita da qualcuno che lo fa solamente per egoismo. Secondo me hai bisogno anche di qualcuno che ti stia accanto dandoti il suo amore. Potresti provare a incontrare qualche uomo su di un sito di incontri (stando attenta perché c'è anche gente che cerca di truffarti o di farti comunque del male). Quando avrai un lavoro fisso potresti provare ad andare in palestra (sembra una stupidaggine ma aiuta molto a sfogarsi) e (se hai un uomo al tuo fianco ovviamente) potresti provare ad avere una famiglia, sempre se riesci ancora ad avere figli. Comunque è importante che tu segua quello che vuoi fare quindi iscriviti all'Università, vai in Giappone per il concorso vinto e fai ciò che ti rende felice. 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 2 months later...

ciao, lei scarica su di te tutta la rabbia ed il dolore, se tu te ne andassi non avrebbe più il feticcio su cui sfogarsi, LEI NON TI AMA ASSOLUTAMENTE, farti del male per lei secondo me è solo una valvola di sfogo.

Cerca un lavoro in un posto lontano SENZA DIRLE NULLA anche se sei precaria vacci lo stesso, un giorno al mattino dici che vai a lavorare in un'altra regione e che non deve cercarti per nessun motivo al mondo.

Cambia numero di telefono, elimina tutti i contatti che avevi prima, cancellati da TUTTI  i social.

a quel punto sei morta, puoi cominciare a vivere davvero.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.