Vai al contenuto

Aiutatemi hanno reso mio figlio una mummia


Messaggi consigliati

 

Il sottoscritto Giuseppe Cassini nato a Palermo il 28/04/1977, residente a Gorizia(GO) in Piazzale dei Martiri n°5 . Tel. 3494709744, col il presente atto chiede alla servitù vostra di intervenire in merito alla controversia sorta tra l'esponente e la comunità DAFNE sita a Rocchetta Belbo(CN) in Strada S. Giuseppe n°4 . Tel. 01418800199

Il sottoscritto Giuseppe Cassini genitore detenente la patria podestà del minore Cassini Sonny nato a Gorizia il 28/10/2002 attualmente trattenuto nella comunità DAFNE in strada San Giuseppe n4 a Rocchetta Belbo(CN) espone quanto segue:In data 24/08/2020 previa telefonata alla comunità chiedo di poter incontrare mio figlio. Mi danno appuntamento in piazza Umberto a Santo Stefano Belbo .Si presenta mio figlio accompagnato da un operatore ,al momento non lo riconosco , rallentato, impedito di aprire e scendere dall’automobile, sguardo allucinato e fisso,tremori in tutto il corpo rallentamento comunicativo e motorio con evidentissimo tremolio alle mani e alla bocca .Nell immediato chiamo i carabinieri del luogo ma mi dicono che non potevano intervenire non c’erano i presupposti, chiedo di portarmelo via ma essendoci una sentenza di un giudice sarei incappato nel penale, chiedo altresì di parlare con il responsabile della comunità ma mi riferiscono che non era possibile recarmi sul luogo, L’operatore , si attiva telefonicamente e il responsabile si presenta nel bar dove ci eravamo recati, portando con se un documento dove dichiarano la terapia che stavano somministrando asserendo che non riusciva a dormire e quindi poche gocce per farlo dormire la notte affermando che è lo stesso ragazzo a richiederle. Porto a pranzo mio figlio per farlo stare in compagnia delle sorelle e della nonna presenti anche loro all’incontro e notiamo che oltre ad essere rallentato in tutto è sporco con una scarsa igiene. Ho fatto dei video riprendendolo, invio i video alla comunità “La fenice” da dove è stato allontanato e ad amici che vendendolo in quelle condizioni hanno risposto increduli, addolorati e spaventati di come hanno visto ridotto il ragazzo in soli cinque mesi in questa comunità. Ho prove, video e messaggistica di ciò che affermo. Faccio altresì presente che il ragazzo è stato allontanato dalla casa famiglia perché aveva trasgredito le regole e per volere delle assistenti sociali: Sara Raffagnin e il Dottor Vellante Valerio, traendomi in inganno mi fanno firmare un foglio, in cui mi dicono che è solo per cure ordinarie(Tachipirina e Moment). Mi riservo di presentare video, registrazioni, scontrini, messaggi e testimonianze della giornata di ieri nelle opportune sedi. Chiedo l’immediato allontanamento di mio figlio Sonny da questa comunità, chiedo che vengano effettuate visite di verifica sulla salute fisica e mentale attuale del ragazzo.

 

Chiedo aiuto cosa posso fare ???? 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.