Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Buonasera, vorrei raccontarvi la mia storia.

Sono sposato da molto tempo, 25 anni,  mia moglie è la mia unica donna..., il matrimonio va' bene, siamo molto uniti, la sessualità è ottima, esploriamo insieme.

Qualche tempo fa' insieme io mia moglie abbiamo aiutato un'amica che si era lasciata con il fidanzato...una bellissima donna, molto sensuale ed attraente, una di quelle donne che si fanno notare, anche un po' narcisa.

Per me solo amicizia, l'ho supportata, in continuazione per mesi, ascoltando i pianti, le crisi, sempre disponibile per chiaccherate... caffè insieme per parlare..anche se mi attraeva molto, lunghi abbracci consolatori...disponibile a chattare e farla ridere, presente ogni giorno.

Insieme a mia moglie la portavamo fuori per farla distrarre..l'abbiamo ascoltata quando aveva bisogno.

Una sera abbiamo organizzato una serata in compagnia di amici suoi, in cui io ho cucinato per tutti..organizzato tutto, e lei ed i suoi amici dopo un po' ci hanno estromesso.......(mia moglie è più flessibile) Io comprendo benissimo la tecnica dell'interruzione durante un dialogo..si viene interrotti per mancanza di rispetto e tentativo di estromissione dal gruppo.

Visto che ho sempre reputato sacri i bisogni delle persone, anche di sbagliare, mi sono chiuso in silenzio, mentre cucinavo...e lei non si è degnata neppure di capire l'evidenza... senonché alla fine della serata...li ho riuniti attorno al tavolo, e decisamente ho soddisfatto il mio bisogno, di rispetto e giustizia..facendo un mazzo tanto, regnava il silenzio, solo uno di questi ha provato ad alzare la voce, e ad avvicinarsi...ma la mia determinazione era molto solida, ed ha desistito.

Alla fine, passando dal monologo al dialogo....abbiamo risolto, con scuse, buoni propositi, e ci siamo salutati con abbracci carichi di perdono...

E che succede?? La tipa durante il lungo abbraccio...con mia moglie poco più in là, che non ha visto...durante l'abbraccio mi dà dato tre lunghi baci sul collo sussurrandomi, "ho voglia di te, sei stato maschio"...Io sono rimasto basito..

Vi chiederete, se ci sono andato a letto? No..non sono un burattino e non approfitto delle persone ( per me era emozionalmente debole per la separazione) e poi lei faceva finta di nulla...anche perché si era rimessa con il vecchio fidanzato..poco dopo, dimenticandosi completamente di noi, senza un briciolo di riconoscenza, solo  verbale, e non considerandoci più... ovviamente ho richiesto un chiarimento, rifiutato, addirittura tagliando di netto con "non capisco cosa ci sia da chiarire, non infastidirmi più".

A mia moglie ho detto dei baci sul collo.. è stata felice che abbia condiviso..ed entrambi abbiamo concluso che quella sera le emozioni sono state forti, ed in più lei reagiva così perché fragile.

Io nel tempo l'ho perdonata, ma a questa donna non importa di nulla.

Dopo questo lunghissima spiegazione dov'è il mio problema??

Che da quella situazione, ho incominciato a dubitare della mia mascolinità, ovvero che il kit da uomo biologicamente passatemi il termine predatore..fosse guasto o sparito.. perché non avevo capito i messaggi evidenti ( che ho decifrato dopo) che la tipa mi lanciava durante i caffè le uscite, ad esempio era sempre al top, una modella, si toccava i capelli continuamente, gambe accavallate, scollature, mi toccava spesso, reggeva il mio sguardo...rideva, come dicevo per qualsiasi cosa dicessi...e poi i baci sul collo.

Mi sono reso conto, di non aver percepito i segnali, e che la mia mascolinità era assopita se non persa, e sono andato in crisi..diciamo che per la prima volta dopo 30 anni ( 5+25) ho fatto cilecca...e per un po' di tempo.

Ora il problema è questo...ho bisogno per sentirmi bene con me stesso a livello subconscio, non mentale..sento il bisogno di sentirmi maschio...per essere in equilibrio con me stesso...ed ho cominciato a fare pensieri e ritenere che non sia sbagliato...fare sesso extraconiugale, lasciando che l'istinto da predatore faccia il suo corso..

Ho scoperto di essere apprezzato da belle donne, pur non essendo bello.. normale direi..ho scoperto di poter attirare la loro attenzione......parlando di tutto, di sesso, filosofia, di biologia..ottenendo segnali che ho problemi ad identificare...oppure identifico ma ho paura di buttarmi..e fare sesso extraconiugale....e mi chiedo essendo una persona abbastanza decisa...cosa mi stá succedendo..

Beninteso, e sia chiaro...anche se paradossale...che amo mia Moglie e darei me stesso per Lei...non posso percepire la vita senza di Lei...ma non posso darle un me stesso, non più in pace ed equilibrio, perché non mi sento più totalmente maschio.

E se volete c'è una situazione in cui mi sono infilato che ha anche qui del paradossale...una donna dopo l'accettazione di regali molto sexy...flirt...chat al colore del porno....mi ha rifiutato...restituendomi i regali..

Scusate la lungaggine...

Ogni punto di vista è gradito

Grazie

 

 

 

 

 

 

 

 

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.