Vai al contenuto

Sono solo di passaggio (come chiunque del resto)


Messaggi consigliati

Il mio nome è come quello di altri, attribuito dai nostri genitori che vivono nella società odierna, comunque potete chiamarmi come l'appellativo da me immesso. Soffro di depressione esistenziale alla quale purtroppo non vi è alcuna via d'uscita se non la creazione di surrogati a cui attribuire il proprio benessere che in senso utopistico le persone chiamano felicità; i miei surrogati seppur minimi c'è li ho, ma sto rischiando a sua volta di perderli per via del rischio di finire in mezzo ad una strada poichè non riesco a trovare un lavoro...sono in decaduta psicologica, fisica ed economica, e quest'ultima non mi permette di poter raggirare più il problema psicologico (appunto rischio di perdere i surrogati che mi danno sollievo). 

"la realtà verificabile dell'esistenza non prevede la concretizzazione di fantasie astratte"... ciò mi ha dato da pensare, ciò mi ha portato alla conclusione atea, ciò senza appigli/surrogati rischiano di distruggermi

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.