Vai al contenuto

Crisi di identità, scrittura e maladaptive daydreaming


Laes

Messaggi consigliati

Ciao! Sono approdato su questo forum incontrando il messaggio del 2011 di un ragazzo all'epoca 28enne che affermava di avere difficoltà a relazionarsi con gli altri e di vivere in un mondo "tutto suo". Mi sono riconosciuto tantissimo, potrei averlo scritto io il suo post!

Sono un ragazzo di 29 anni e mezzo, sono passato attraverso una molteplicità di esperienze che è davvero difficile riassumere. Sono sempre stato un bambino precoce e profondo, consapevole del mondo sin da quando avevo pochissimi anni. Ho avuto dei rapporti familiari molto difficili e la mia grande capacità di astrazione mi ha portato subito a rifugiarmi in mondi di fantasia per fare i conti coi miei traumi, mondi che poi mi hanno accompagnato per tutta la vita. Anche al giorno d'oggi, preferisco passare tanto tempo nelle realtà immaginarie, sono un appassionato di serie tv, libri e film, scrivo e leggo tanto. Ho passato diversi anni a scrivere romanzi e poesie e una casa editrice mi ha anche pubblicato a sue spese. Però non ho mai cercato di fare della scrittura un lavoro, perchè non mi interessa minimamente diventare famoso e non voglio scrivere a pagamento, voglio che questa resti l'unica cosa libera e onesta che mi tiene in piedi anzichè doverla storpiare e violentare alla ricerca di quello che "vende", che tendenzialmente è diverso da quello che mi piace scrivere.

Ultimamente ho scoperto dell'esistenza del mondo delle fanfiction e allora apriti cielo, sono tornato un adolescente che scrive le storie che non si vive nel quotidiano ma che incarna nei suoi personaggi preferiti. Tutto anonimo, si può scrivere quando, quanto e come si vuole e c'è sempre qualcuno che pungola la mia autostima con commenti molto belli e che mi mostra un po' di apprezzamento, ma mi rendo conto che questa cosa sta lentamente scivolando nell'ossessione. E non è la prima volta, io ho sempre avuto picchi occasionali di energia e fissazioni pluriennali per qualcosa inframezzati a periodi di totale vuoto e depressione (e no, sei anni di terapia psicologica e nessuna diagnosi di Asperger o disturbo bipolare, ho anche appena fatto l'MMPI e sono risultato perfettamente sano...sono solo...complesso? Incasinato di mio?)

Proprio grazie a questo sito ho trovato anche l'espressione "maladaptive daydreaming" e in effetti è una delle (varie) cose di cui potrei soffrire. Mi identifico tantissimo nei miei personaggi e li uso come scudo contro l'angoscia, a volte ci parlo anche durante il giorno. Continuo a ripetere le stesse scene, mi ci aggrappo affettivamente, ma nella vita faccio fatica a stringere e conservare le amicizie e le relazioni perchè le persone mi sembrano sempre vuote, stordite, irraggiungibili. Non mi piace questa società capitalista e narcisista, non mi piace praticamente nulla della mia epoca tranne il progresso medico, ho un'anima spaccata a metà tra il mondo umanistico e il mondo scientifico, tra la logica e la creatività, non so mai bene da che parte stare in nessun ambito della vita. Appena qualcosa inizia a diventare serio, io lo vedo come un legame che mi strangola, un'ancora che mi trattiene fermo dove non voglio stare, e allora distruggo tutto e me ne vado. 

Carriere unievrsitarie, amicizie, lavori, adesso non ho quasi più niente. Non riesco più a studiare nè a lavorare, perchè sono andato a lavorare troppo presto e adesso non voglio più vedere un curriculum, perchè è come se mi sentissi "in credito" col mondo e volessi solo prendere, per non dare più niente a nessuno. Sono stanco. Sono triste. Sono così da quando sono nato ma le cose non hanno fatto che peggiorare, anche se a me sembrava di evolvermi. Avevo iniziato così bene, così sensibile, così bravo a scuola, ho corso come un treno fino ai 19-20 anni anticipando di 10,20,30 anni tutti gli altri e adesso boom! Mi sono schiantato contro un muro e gli altri mi stanno doppiando tutti; sono fermo, apatico e sotto l'apatia c'è una grandissima rabbia, ma non riesco a smuovermi nè ad esprimerla, e allora sto qui in questo limbo dove finirò per marcire. Se va avanti così, ai 31 anni non ci arrivo.

La cosa che mi fa sorridere è che dicevo le stesse identiche cose quando avevo 14 anni. Mi sembra di non essere progredito per niente, 15 anni di...niente. Stessi schemi mentali disfunzionali, stessa solitudine. Oppure sto regredendo a quella fase senza rendermene conto, ma davvero non so come uscirne. E soprattutto non so chi sono e cosa farne della mia vita.

Ho chiesto di iniziare un altro percorso a una terapeuta, ma nel mentre non so dove sbattere la testa e ok, non mi ubriaco (più), non mi drogo, non commetto crimini, ma mi chiedo se sia poi così sano stare tutto il giorno a scrivere storie invece di dare esami o cercarmi un lavoro ("trovati un lavoro" sembra una mitologia piuttosto diffusa, anche uno massacrante e sottopagato fa niente, se si ha "il lavoro" allora sì che la vita ha senso...). Non fraintendetemi. Non voglio sembrare snob. So che così non è il massimo. So che non durerà in eterno. E avrei tutti gli strumenti per capire cosa devo fare, eppure faccio esattamente quello che NON devo fare, perdo tempo, perdo opportunità, invecchio, mangio e dormo senza concludere niente e ogni tanto mi chiedo se abbia senso vivere.

Se qualcun* si è riconosciuto in qualcuno di questi stati mentali e d'animo, mi piacerebbe ascoltare cosa ne pensate e come ne siete uscit* , con consigli concreti, perchè io sto facendo davvero tanta fatica e sbatto contro le pareti della mia testa come un'ape in un vaso senza coperchio, da cui non ho il coraggio di uscire

("oggi non scriverò un papiro"...già. Grazie a chi ha avuto la pazienza di leggere)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Ciao, anch'io andavo bene a scuola, poi dopo le superiori mi hanno chiamato a lavorare in un'azienda, dove sono stato un anno, poi mi sono reso conto che un lavoro così, se avevo la possibilità di fare qualcosa di meglio per me, non lo avrei fatto tutta la vita, allora mi sono iscritto all'università e ho fatto la triennale di ingegneria dell'informazione, è andato tutto liscio in quei tre anni (scolasticamente parlando). Poi ho cercato di scrivere un curriculum onesto e che descrivesse il mio percorso scolastico e lavorativo, e al primo colpo ho trovato un lavoro che mi piace molto (programmatore informatico). Ti consiglio di buttarti alla ricerca di lavoro, non sprecare tempo, un lavoro ti obbligherebbe a stare a contatto con qualcosa di concreto e reale, utile anche ad altre persone, vedrai che capirai che tutta la tua presunzione (scusami il termine, ma è una cosa che ho notato anche in me stesso) di essere super intelligente, applicata alla realtà si ridimensionerà, e a quel punto avrai la possibilità di crescere veramente e di conoscere meglio i tuoi limiti reali, non immaginari (quelli non esistono), anche se è più comodo non fare niente e fantasticare su quanto siamo "in credito" e bravi. Insomma datti da fare, metti le mani nel lavoro vero e mettiti alla prova, non ho altro da dirti.

Per allacciarti un po' alla realtà ti consiglio anche di ascoltare il podcast "daily
 Cogito" di Rick dufer.

Io ho un anno più di te, e ho le mie difficoltà, ma avere un lavoro che mi tiene impegnato, oltre ad essere spesso una rottura di Zebedei, è anche un aiuto economico e un modo per crescere (affrontando le difficoltà lavorative giornaliere si può anche crescere).

Le storie sono belle perché sono libere dai limiti reali, ma la realtà è bella perché è la nostra vera storia, limitata, ma la viviamo con i sensi, non solo con l'immaginazione, non solo con le parole, che in termini informatici sono dei "puntatori" ai significati reali, la realtà è IL significato a cui puntano quelle belle parole, e non c'è cosa più bella di vivere la realtà.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

 

Allora io no  sono super inteligente , sono anche un po piu vecchia , con dei problemi Coome.e tutti, pero si tempo che per vivere ci vuole un lavoro.

A me piace pensare che Nella vitta tutti I momenti belli bisogna inventarli, alimentary di cose Belle,  reinventarsi un po.

Tutti siamo in un certo modo pero se senti il bisogno di cambiare forse qualche idea ti posso dare.

Puoi cambiare il paese , magari fuori dal'Italia cambi modo di pensare , puo essere stimolante.In Portogalo cercano giovani e non cosi giovani anche ...niente di che...niente curriculum special, basta parlare Inglese ed italiano.

Cerca sitel Group, Accenture,  Airbnb...magari ti diverti facendo un lavoro stupido,  incontri Nuova gente.Lisabona ti sugerisco con tutto il cuore....questo per trovare un stimolo, l'italia avvolte e pesante, pero il mondo intero e cosi, credimi  ho vissuto in tre paesi diversi e la vitta e difficile ovunque avvolte pero e anche bella e bisogna viverla cosi com'e vedrai che ti si  riempira il vuoto.

Se no prova di trovare qualcuno che sia l'opposto tuo fare amicizia per parlare con gente estranea, stranieri che hanno un'altra visione della vitta qualcosa puoi imparare o scambiare con loro, magari nasce un'amicizia! Non richiuderti in te stesso, dai!!!

E dura vivere io avolte penso di scrivere un libro pero come Ben vedi l'italiano lo conosco poco. Pero se un giorno hai bisogno d'ispirazione posso raccontarti mia stories, ho meglio tante storie in una.

Bisogna trovare una motivation sempre, e tirare fuori il naso dai libri, siete oppressi da questo e dal dover dimostrare che si e bravi capaci, avvolte basta essere buone persone e basta, se poi c'e anche il resto Ben venga, adesso si che parlo come una vecchia 🙂

Poi c'e a chi piace studiare, ma si puo fare insieme a qualcuno, aiutare a chi ne ha bisogno di migliorare comunque far qualcosa per sentirsi d'aiuto, vedrai che ti sara ricambiato.

Non sono un'ignorante totale sono solo straniera,  pero se ti mi permetti ti direi di imparare a cucinare, cambiare cottage o paese e soprattuto  prendere  un lavoro e fare tante esperienze.

Sei giovane  pero molto mature, bisogna  allegerirsi un po ...fai slack line, o yoga e leggi qualcosa di leggero, balla anche da solo che fa bene, e sappi che qui hai un'amica anche se nessuno me l'ha chiesto 😀

 

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.