Vai al contenuto

Gocce di EN .. help


Messaggi consigliati

Salve, mi presento sono una studentessa di 25 anni e frequento ingegneria all'ultimo anno di univeristà. Da un periodo a questa parte (complice anche il COVID) ho sviluppato una leggera ansia, facilmente gestibile ma che si sta prolungando.

Non sono andata in terapia per scelta personale, ma adesso si presenta uno scoglio più grande: la laurea. Premetto che sono un soggetto davvero molto timido, e quando si tratta di parlare di fronte ad una commissione ed ad un centinaio di persone presenti come auditori... mi gelo, e l'ansia diventa davvero insopportabile, facendomi bloccare, singhiozzare e strozzare la voce in gola, fino al punto di dover bloccare il discorso perchè la mia voce è divenuta troppo tremula e non si riuscirebbe a capire nulla.

Per queste motivazioni il medico mi ha consigliato di prendere le gocce di EN solo in caso di necessità (è partito con 5) , ma non mi hanno fatto assolutamente nulla: ad ogni riunione universitaria di preparazione alla laurea, dove devo esporre il mio progetto i sintomi dell'ansia sono sempre li stessi. Quindi siamo passati a 15 gocce (sempre il giorno delle presentazione e MAI tutti i giorni), stessa storia, fino ad arivare oggi a 21 gocce... nulla. Inizio a pensare che stiamo sbagliando qualcosa, poichè la laurea è il 22 di ottobre e la mia ansia delle presentazioni è sempre peggiore.

Vi chiedo a questo punto se potete aiutarmi a capire se:
1) è sbagliato prendere il farmaco ESCLUSIVAMENTE quando serve? devo iniziare a pensare di prenderlo tutti i giorni? (premetto che tutti i giorni per più volte al giorno, non mi servirebbe)
2) il dosaggio è troppo basso e devo fare le prove con dosaggi più elevati? (raggiungendo magari le 30 gocce)

Grazie
Lorenza

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Ciao Lorenza

Si purtroppo è sbagliato. Sono un medico e uno psicoterapeuta. Il tuo è un problema più profondo e non può essere gestito solo con farmaci più o meno azzeccati quanto a composizione e dosi. A questo punto però, data la breve distanza dalla prova, non puoi approcciare alcun metodo per il controllo dell ansia (che esiste e fonda le proprie basi su metodologie precise di tipo comportamentale - mansionale) . Al momento l unica cosa è far leva sulle tue risorse psicodinamiche, sicuramente già presenti in te, (altrimenti alla tesi non saresti certo arrivata) e poi scegliere con calma la metodologia più idonea e compatibile per definire i limiti del problema, modificandolo definitivamente a tuo vantaggio. In bocca al lupo. 

Amonasro 

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.