Vai al contenuto

Discutiamo insieme di psicologia e di internet


Messaggi consigliati

Possono collaborare internet e psicologia per favorire e migliorare la vita dell'uomo?

E' quello che ci siamo chiesti qui a Psiconline quando, nel lontano 1999, abbiamo deciso di iniziare la nostra avventura on line.

Da allora molta acqua è passata sotto i ponti italiani e molto si è detto sulle interazioni e sulle incompatibilità fra queste due importanti realtà.

Vogliamo aprire qui con voi un dibattito che ci aiuti a capire e a migliorare così da poter essere sempre più efficaci ed efficienti nella nostra mission di diffondere una corretta cultura psicologica on&offline.

Invitiamo tutti i nostri visitatori ad esprimere il loro parere ed a partecipare numerosi alle discussioni che speriamo si aprirarnno su questo topic.

Un saluto a tutti.

Luigi Di Giuseppe

Psiconline.it

:D

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Non è il parere di un esperta, ma di chi si sta sentendo molto "aiutato" da questo vostro sito. Grazie infinite. Qui ho trovato la voglia di iniziare ad affrontare i miei problemi. Perciò non ho dubbi sull'utilità del vostro lavoro!

Quindi buon lavoro e continuate così!!! :D

p.s.: Molto carino il nuovo forum! E ve lo dice una che lavora nel settore! :wink:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao.

Apprezzo anch'io il lavoro che fate e credo che il vostro intervento sia stato da pionieri nel settore.

Per andare allo specifico del problema, credo che una maggiore informazione sia sempre utile e che possa certamente permettere a molti di affrontare e gestire diversamente le proprie difficoltà o anche i propri semplici problemi.

Un servizio che apprezzo molto è quello della Consulenza on line che reputo veramente efficace e che consente a molti di entrare in contatto diretto con "la psicologia" senza correre rischi... :shock:

Mi chiedo (e qui vorrei il parere degli esperti) se invece si possa affrontare on line una qualsiasi forma di psicoterapia, come vedo fare in giro sulla rete.

Franco

:wink:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

E' vero! Prima di avvicinarmi alla psicologia nn capivo niente di quello che mi accadeva! Avevo troppo orgoglio per ammetere di aver problemi e dover ricorre al "Dottore dei Matti". E' così che poi mi sono vista: "una bella Matta". Ma io sapevo che non era così! Avevo perso un po' il Filo e nn trovavo le risposte. Così dopo una vita di apparenze mi sono rimessa a studiare e nel testo di psico sociale ho trovato i mezzi dentro di me per comprendere e poter liberare me stessa! Internet? Forse sapete meglio di me che è un forte mezzo di comunicazione, veicola molti sentimenti e se nn sei consapevole e lucido rischi di andare incontro a dei rischi.

La Psicologia è una bella cosa, usata con consapevolezza mi ha fatto ritrovare il significato della vita che avevo perso!

Spero che con il vs contributo molti come me possano trovare un po' di quella pace, tanto ricercata nella società di oggi e vivere circondati dall'amore.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 2 weeks later...
Possono collaborare internet e psicologia per favorire e migliorare la vita dell'uomo?

Sono fortemente convinta che Internet sia uno strumento straordinariamente adatto ad espandere le potenzialità umane e a migliorare la qualità della vita. Tramite internet riusciamo a trovare risposte e informazioni che se dovessimo cercare con strumenti "normali" impiegheremmo giorni per iniziare la nostra indagine...figuriamoci per concluderla. I Forum, le chat, i link ...quanti fonti di informazioni e scambi di idee, quanta incredibile velocità di apprendimento! Certamente chi un tempo viveva isolato nel proprio "universo" aveva poca speranza di condividere, se non con il proprio nucleo familiare o la cerchia di amici, qualsiasi problematica e se poi la problematica era di natura psicologica lo scoglio si faceva ancora più grande. Internet ha stritolato i massi della solitudine e per moltissimi è stato un balzo in avanti di grande evoluzione e cambiamento interiore. Certo di strada se ne può fare ancora ...e chissà ....ricordi la mia proposta di creare delle chat a "tema" magari con possibilità di ascolto delle voci dei partecipanti, una sorta di evoluzione dell'attuale - sempre comunque lodevole - chat con gli esperti.

La chat è una sorta di "iniziazione" all'incontro, sarebbe bello vedere che tramite lo strumento di Internet le persone evolvono e diventano a loro volta moltiplicatori di nuove idee....:wink:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao.

Io penso che internet possa essere un potentissimo strumento se usato in modo adegutao.

Anche la psicologia sul web credo che possa essere veramente berlla ed interessante.

Se poi si trovano on line siti come questo, così completi e professionali, diventa un piacere entrare in contatto con una materia che a volte genera grandissimi sospetti.

In particolare il sistema delle consulenze e della chat li trovo molto utili mentre non credo possa funzionare la psicoterapia.

Forse sbagli ma mi piacerebbe confrontarmi con gli altri visitatori.

Un bacione a tutti....

:p

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Penso che internet abbia consentito a molti di ampliare le loro conoscenze e che quindi sia certamente un "valore" dei nostri giorni.

In relazione allo specifico della psicologia, poi, penso che abbia fatto e possa fare molto.

Sia a livello di informazioni e di notizie che a livello di intervento nei confronti delle persone.

Mi è capitato di leggere cosa accade negli Stati Uniti attraverso internet e come la ricerca in questo campo sia enorme. L'utilizzo della psicologia on line non è limitato, come da noi, alle consulenze (più o meno personali) ma anche agli interventi psicoterapeutici veri e propri.

Gli studi parlano di "setting terapeutico" specifico, di modalità di interazione particolari (via chat o webcam) che creano un diverso modo di rapportarsi e di interagire fra professionista e paziente.

Ecco, mi piacerebbe che anche qui se ne parlasse. Non per "copiare" quello che si fa altrove ma semplicemente per capire.

Può esistere l'e-psychology? E l'e-therapy?

Parliamone insieme......

:shock:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

No.Secondo me l'e-therapy è fuori discussione. a parte il fatto che l'ordine degli psicologi ha emanato una normativa molto restrittiva in merito. La psicoterapia necessita di vis-a-vis,di presenza. non credo che i cambiamenti, i progressi dei tempi(auspicabilissimi, in genere) possano in qualche modo sostituire questa condizione,secondo me ineludibile.

S.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Cara S.,

Giovanni introduce un discorso molto importante.

Sono d'accordo con te sulla necessità di creare in terapia un setting particolare e concreto che consenta l'emergere di dinamiche che poi aiutino il soggetto (ed il terapeuta) a modificare il senso della relazione e quindi a raggiungere il benessere personale ma.... come sempre esiste un ma.

Vi sono situazioni, decisamente particolari, dove è impossibile vedersi (distanze eccessive, impossibilità di muoversi da casa, restrizione in luoghi di pena, etc.) e potrebbe, dico potrebbe, essere utile intervenire a distanza. Internet consente, studiando modi e tempi, questo tipo di intervento.

Come ha scritto Giovanni, la ricerca in questo campo, negli USA, è avanzatissima ed è già, per molti versi, operativa.

Nelle pubblicazioni dell'APA già da diversi anni l'argomento è affrontato e sviscerato e la stessa APA ha emanato, da anni, un codice di comportamento e di condotta molto rigido ma che consente di sfruttare pienamente, nel rispetto della professione e del paziente, le possibilità telematiche di intervento.

E' un discorso ampio e complesso ma, prima di chiuderlo, sarebbe opportuno verificarlo.

Apriamo un dibattito su questo e coinvolgiamo chi lavora su internet. E' decisamente un argomento interessante.

Ciao.

Luigi Di Giuseppe

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

a me, quando mi succede qualcosa di serio, tipo la morte di qualcuno, lo dico solo alla gente di cui mi fido, e non ce ne è molta, sono 2 e un paio di insegnanti, e basta.

la mia professoressa di metodologie operative ha detto di sfogarmi, e parlarne, ma io non ci riesco, speriamo che perlomeno qui riesca il mio sfogo.

ieri sera è morto il mio coniglietto dopo 7 anni nelle braccia di mia sorella e con accanto mio padre.

oggi si doveva operare, aveva problemi di respirazione.

ha sofferto, lo so, e ora non riesco più a sorridere, non riesco più a fare battute come facevo fino a ieri.

ora che ho postato qui, su internet, in un forum dove ci sono psicologi, o perlomeno persone che si intendono di psicologia vi voglio chiedere aiuto.

voglio tornare come ero prima.

oggi sono andata a scuola per distrarmi dopo aver passato una notte in bianco, ma non ho fatto altro che piangere, e quando prima sono entrata a casa e ho visto che in cucina mia mancava la gabbietta del mio coniglietto sono esplosa:

non avendo fame, mi sono presa l'uovo a cui sono intollerantre ed ho cominciato a mangiarmelo [ ovviamento già cucinato ] e ora mi sento malissimo.

mi sto facendo del male da sola, ed ho paura.

in quest'ultimo periodo di sofferenza per il mio coniglio se ne è occupata solo mia sorella, ed io rimanevo a guardare.

sarà per paura, difatti la sua crescita c'è stata in contemporanea con la mia, e probabilmente non volevo vederlo in quella maniera.

ora che sono a casa da sola e sono entrata una volta sola in cucina [ per prendere l'uovo ] non sono riuscita ad aprire le persiane.

oramai quella stanza per me resterà una stanza di lutto, e rivedere i raggi di sole penetrararne all'interno, mi darà fastidio, ne sono sicura.

vi prego, aiutatemi, ho bisogno del vostro aiuto.

Chiara

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

chiedo scusa, Luigi. ho usato un tono un pò troppo perentorio nella mia risposta(qualche volta mi capita :oops: ).

sono d'accordissimo che si debba approfondire l'argomento, soprattutto per persone che hanno problemi materiali rispetto al recarsi dallo psicoterapeuta(piccola parentesi carceraria:ma non sarebbe meglio se ci andassero i terapeuti in carcere, visto che i detenuti non possono uscire?io personalmente lo farei..).

penso comunque che l'immane potenzialità di internet lo renda anche pericoloso, sia in ambito personale che professionale.qualunque iniziativa(soprattutto se psicologica-psicoterapeutica)in quest'ambito andrebbe controllata con estrema attenzione, onde evitare di fare danni,che potrebbero essere anche piuttosto seri.

La mia terapeuta, quando le esprimevo dubbi sulla mia capacità di esercitare la professione di psicologa mi diceva sempre una cosa:"non spostare mai niente che poi non sai rimettere a posto".

semplice ma molto efficace no?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 2 months later...
 
 
  • 5 months later...

buon girno, io sono una nuova iscritta, e lo fatto soprattutto

per un proplema che ha mio cugino, lui soffre di sonnambulismo da circa un annetto, ha 27 anni e si alza diverse volte la notte e corre vari rischi perchè si sbatte dappertutto e si fa anche male, nn riusciamo a convincerlo ad andare da uno specialista, mi potete dare qualche informazione, e qualcosa da dirgli da fare per aiutarlo. sono molto preoccupata perchè mia zia, sua madre nn c'è la fa + e nn sa + come prenderlo, datemi un consiglio, su cure, rimedi qualsiasi cosa grazie dell'attenzione.

sara :( :( :( :( :( :( :(

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Carissima sara25 ti do il benvenuto da parte di tutti nei forum di Psiconline.it®, augurandoti un sereno e costruttivo confronto con tutti gli altri utenti.Per una buona conoscenza del forum ti comunico questo link: http://www.psiconline.it/forum/faq.php Siamo a tua disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento, a presto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Gentilissima Sara, percepisco molta ansia nel tuo messaggio, credo che la cosa migliore sia convincerlo a vedere uno specialista, capisco che risulta difficile tutto ciò ma dovete insistere.Questo suo rifiuto potrebbe derivare dal fatto che non accetta il problema in questione, incosciamente per lui questo non è un problema.

Ti faccio tanti auguri, a presto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

:) :) :) grazie del benvenuto e anche della risposta, io ci sto provando a convincerlo ma nn ci vuole andare, e questo mi dispiace perchè nn capisco lui è un ragazzo molto intelligente, ha sempre studiato, da lezioni private ad altri , catechista ecc, cantante, molto colto, e nn capisco perchè si perde in un bicchier d'acqua per questo problema che credo sia risolvibile con le cure e le assistenze adatte, io continuerò a provarci , speriamo in megrazie di tutto per ora,

Sara :D :D :D :D

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 
  • 3 months later...

Io da un pò di anni sto cercando di capire per chi e che cosa vivo. I miei sogni non mi aiutano più, sono in perenne ricerca di qualcosa per cui valga la pena ma per ora la mia vita, per come la vedo io, è scialba. Probabilmente dovrei ricominciare a studiare e a cercare di sviluppare i doni che mi sono stati dati, spero in qualche aiuto morale da parte vostra.

Ciao e grazie :evil:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io da un pò di anni sto cercando di capire per chi e che cosa vivo. I miei sogni non mi aiutano più, sono in perenne ricerca di qualcosa per cui valga la pena ma per ora la mia vita, per come la vedo io, è scialba. Probabilmente dovrei ricominciare a studiare e a cercare di sviluppare i doni che mi sono stati dati, spero in qualche aiuto morale da parte vostra. Ho problemi psicologici da affrontare e risolvere.

Ciao e grazie :evil:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Carissimo Ricky lo staff ti dà il benvenuto nei forum di Psiconline.it®, augurandoti un sereno e costruttivo confronto con tutti gli altri utenti.Per una buona conoscenza e praticità del forum ti consigliamo di visitare questo link: http://www.psiconline.it/forum/faq.php Siamo a tua disposizione per qualsiasi informazione e chiarimento, a presto.

Per le informazioni sul sito ed ogni e qualsivoglia ulteriore necessità: info@psiconline.it

Per inviare materiale, articoli, commenti, etc. e per qualunque tipo di contatto con la Redazione di Psiconline.it®:

redazione@psiconline.it

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 3 weeks later...

si, anche io credo che internet sia molto importante come mezzo terapeuco anche se la cosa non dovrebbe fermarsi li ma è importante che una persona utilizzi siti come questo per far emergere i propri problemi e per chiedere aiuto su eventuali problematiche vissute anche da altre persone che navigano nel web.

consiglio comunque di incrementare questa attività perchè è grazie a voi che molte persone hanno deciso di esprimere le proprie emozioni a persone a loro sconosciute e soprattutto è un mezzo per superare quelle giornate tristi dominate soprattutto da sentimenti depressivi.

grazie milo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Cara S.,

Giovanni introduce un discorso molto importante.

Sono d'accordo con te sulla necessità di creare in terapia un setting particolare e concreto che consenta l'emergere di dinamiche che poi aiutino il soggetto (ed il terapeuta) a modificare il senso della relazione e quindi a raggiungere il benessere personale ma.... come sempre esiste un ma.

Vi sono situazioni, decisamente particolari, dove è impossibile vedersi (distanze eccessive, impossibilità di muoversi da casa, restrizione in luoghi di pena, etc.) e potrebbe, dico potrebbe, essere utile intervenire a distanza. Internet consente, studiando modi e tempi, questo tipo di intervento.

Come ha scritto Giovanni, la ricerca in questo campo, negli USA, è avanzatissima ed è già, per molti versi, operativa.

Nelle pubblicazioni dell'APA già da diversi anni l'argomento è affrontato e sviscerato e la stessa APA ha emanato, da anni, un codice di comportamento e di condotta molto rigido ma che consente di sfruttare pienamente, nel rispetto della professione e del paziente, le possibilità telematiche di intervento.

E' un discorso ampio e complesso ma, prima di chiuderlo, sarebbe opportuno verificarlo.

Apriamo un dibattito su questo e coinvolgiamo chi lavora su internet. E' decisamente un argomento interessante.

Ciao.

Luigi Di Giuseppe

Io lavoro nel campo dell'informatica e ho esperienza di consulenza informatica telefonica, via e_mail e via fax, nulla a che vdere con la psicologia, ma entra comunque in gioco il gradimento dei mezzi informatici, sono poche le persone che si accontentano solo del mezzo informatico, moltissimi pretendono il contatto telefonico, e se non costasse troppo tutti opterebbero per l'intervento presso la loro sede.

Se inviamo un documento dove spieghiamo passo passo un metodo di lavoro, comunque molti per conferma di aver capito bene telefonano, desiderano il conforto della nostra voce per eseguire quel metodo.

Che dire, quando io sono entrata in questo sito la prima volta stavo cercando un suggerimento su come scegliere uno psicoterapeuta, e se veramente era necessario per me.

Non mi sono ancora data nessuna risposta, e non so se per mia negligenza non l'ho trovata in questo sito, ma ho iniziato a scrivere su questo forum, mi fa bene ma non risolve.

Se devo dare un parere mio personale credo che i mezzi dovrebbero essere usati entrambi, come del resto facciamo noi con il nostro lavoro di consulenza informatica, internet, l'email, il forum come supporto agguntivo e a volte sostitutivo ma in casi ben selezionati, non a prescindere diciamo dedicato a chi riesce a fuire correttamente del mezzo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.