Vai al contenuto

Ma che ho?


Pollicino

Messaggi consigliati

Ciao a tutti... allora non vi annoierò con la mia lunghissima serie di problemi.. vi voglio parlare solo di questo: diciamo che soffro di depressione ciclica (autodiagnosi... :wink: ) nel senso che ogni tot di tempo (in genere 2/3/4 mesi non so dire di preciso..) mi viene la depressione... non improvvisa ma graduale...scivolo lentamente in questo stato... mi vengono soliti pensieri brutti ma quel che è peggio e che mi pare che tutto quello che faccio perde di significato.. tipo che senso ha quello che sto facendo? ma non era meglio se facevo altro? in relazione ad esempio all'università....poi in genere ho un sovraffollamnto di pensieri che mi rigirano nella testa....

Ora non ho ben capito se i pensieri sono la causa della depressione o se la depressione è causa dei pensieri.. o se le due cose sono in realtà una cosa sola (io penso che quest'ultima tesi è la più probabile)

Di solito esco da queste specie di crisi (talvolta molto forti) alla grandissima nel senso che mi torna entusiasmo per la vita eccetera, ho nuove idee e sono felice... Diciamo che le crisi nell'ultimo periodo durano di meno... ora sono in uno di questi periodi neri...

che ne pensate?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


che una certa ciclotimia è normale, comune a tutti...

spesso però confondiamo la tristezza con la depressione...tu, a quel che vedo, non mi sembra che soffri di depressione ( ma che è la depressione? Qualcuno me lo spieghi una volta per tutte...certo non è la catatonia...) personalmente vedo più rabbia...magari anche un pò repressa...(non sempre... :) ) sotto la quale si intravede un bella tristezza non vissuta come si dovrebbe...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Bhè Polli credo che sia normale...come si fa a lottare se nn si vede il buio?

Come si fa a dire cos'è la felicità se nn si prova la tristezza?

A volte siamo talmente tanto felici che si sbiadisce il concetto stesso ed allora nn c'è verso di evitare di tornare nella tristezza per riscoprire il gusto della felicità :)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

uhm... x depressione intendo visione del presente e futuro nerissima... poi certe volte non ce la fai ad alzarti dal letto... perchè mi mancano le motivazioni se tutto perde senso e speranza...

Cmq secondo me esiste un continuum fra felicità maniacale e depressione non si può distinguere categoricamente fra tristezza e depressione.. forse la tristezza è piuù legata a quello che ti accade quel giorno o quella settimana mentre nel mio caso la depressione mi appare slegata da ciò che mi accade esternamente..

si intravede un bella tristezza non vissuta come si dovrebbe...

si... in effetti.. ma allora dovrei stare tutti i giorni a piangere... però da un altra parte l'ideale dell'uomo forte non si sposa con questo e a vole sono trattenuto.... cmq in generale non ci sono abituato... certo che la mia famiglia è sempre stata ed è un disastro.. ma si va avanti....

rabbia...magari anche un pò repressa...(non sempre...  )

Questo è un riferimento "personale" :LOL: bè pure con la rabbia ho un cattivo rapporto.... mai espressa a fondo... :( Grazie del prezioso intervento Aio.. :wink:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

:wink: :ok2

la tristezza se non la "metabolizzi" ( cioè, te la vivi fino in fondo...) resta lì, come l'acqua in una palla di vetro...gira gira, ma è sempre lì...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Uhm...diciamo che certe volte mi dico che devo semplicemente passare oltre...

dimùenticare....

non pensarci...

o altro...

non è possibile eh?

Link al commento
Condividi su altri siti

 

no, perchè la tristezza ha un suo discorso da farti...che però tu non hai troppa voglia di ascoltare...solo dopo potrai dimenticare...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
:wink: :ok2  

la tristezza se non la "metabolizzi" ( cioè, te la vivi fino in fondo...) resta lì, come l'acqua in una palla di vetro...gira gira, ma è sempre lì...

.... ma come fai a vivere fino in fondo la tristezza..??... io in questi giorni sono triste e non mi piace.... lavoro con gli occhi lucidi e avrei solo voglia di piangere....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Bhè Polli credo che sia normale...come si fa a lottare se nn si vede il buio?  

Come si fa a dire cos'è la felicità se nn si prova la tristezza?  

A volte siamo talmente tanto felici che si sbiadisce il concetto stesso ed allora nn c'è verso di evitare di tornare nella tristezza per riscoprire il gusto della felicità  

Be suppongo che qusta sia la filosofia giusta per viversi le cose... il problema è che quando sono nel "bello" mi scordo del brutto e quando sono nel "brutto" mi pare che il bello non verrà più..

Link al commento
Condividi su altri siti

 
:wink: :ok2  

la tristezza se non la "metabolizzi" ( cioè, te la vivi fino in fondo...) resta lì, come l'acqua in una palla di vetro...gira gira, ma è sempre lì...

.... ma come fai a vivere fino in fondo la tristezza..??... io in questi giorni sono triste e non mi piace.... lavoro con gli occhi lucidi e avrei solo voglia di piangere....

chiudi il computer e fallo...

il resto sono cerebralizzazioni...chiudi... :abb

Link al commento
Condividi su altri siti

 
:wink: :ok2  

la tristezza se non la "metabolizzi" ( cioè, te la vivi fino in fondo...) resta lì, come l'acqua in una palla di vetro...gira gira, ma è sempre lì...

.... ma come fai a vivere fino in fondo la tristezza..??... io in questi giorni sono triste e non mi piace.... lavoro con gli occhi lucidi e avrei solo voglia di piangere....

chiudi il computer e fallo...

il resto sono cerebralizzazioni...chiudi... :abb

... adesso lo posso fare, ma è da stamattina che sono così... non ne posso più... da quando mi sono resa conto che non sono per niente equilibrata vivo in questo stato... a volte spaccherei il mondo e a volte vorrei solo chiudere gli occhi... eppure non mi manca assolutamente niente x essere felice.... a volte mi vergogno di sentirmi così a terra....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

forse è in quel niente che manca qualcosa... :roll:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Uhm...diciamo che certe volte mi dico che devo semplicemente passare oltre...

dimùenticare....

non pensarci...

o altro...

non è possibile eh?

bè, dimenticare no!

questi periodi bui o bugli :LOL: evidentemente ti servono :wink: come ti sono serviti quelli passati, quindi, dimenticarli sarebbe come ricominciare da capo :roll:

non pensarci... no! ci devi pensare, li devi guardare, da tutti i possibili lati, li devi conoscere e accettare :wink:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
:wink: :ok2  

la tristezza se non la "metabolizzi" ( cioè, te la vivi fino in fondo...) resta lì, come l'acqua in una palla di vetro...gira gira, ma è sempre lì...

.... ma come fai a vivere fino in fondo la tristezza..??... io in questi giorni sono triste e non mi piace.... lavoro con gli occhi lucidi e avrei solo voglia di piangere....

e piangi saudate! è un inizio :wink:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

La depressione è uno stato d'animo che ti viene quando non riesci a digerire qualcosa, una comunicazione interrotta male, un vaffa che ti sei preso e non hai reagito. Poi continui a rimuginare e scendi sempre più in basso fino a star male. Ciò che ha scatenato la depressione, viene dimenticato. Oppure è talmente impercettibile che non te ne accorgi.

E necessario imparare a sentire le percezioni.

Per esempio una volta, in una discussione dove mi veniva negato qualcosa ho avuto una percezione: ho sentito che mi saliva dallo stomaco la voglia di piangere e nello stesso tempo una voglia di fuggire.

L' io bambino che si era risvegliato nel mio subcoscio?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
La depressione è uno stato d'animo che ti viene quando non riesci a digerire qualcosa, una comunicazione interrotta male, un vaffa che ti sei preso e non hai reagito. Poi continui a rimuginare e scendi sempre più in basso fino a star male. Ciò che ha scatenato la depressione, viene dimenticato. Oppure è talmente impercettibile che non te ne accorgi.

E necessario imparare a sentire le percezioni.

Per esempio una volta, in una discussione dove mi veniva negato qualcosa ho avuto una percezione: ho sentito che mi saliva dallo stomaco la voglia di piangere e nello stesso tempo una voglia di fuggire.

L' io bambino che si era risvegliato nel mio subcoscio?

anche questa, secondo me, si dovrebbe forse più propriamente chiamare rabbia e repressione di forti emozioni...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
:wink: :ok2  

la tristezza se non la "metabolizzi" ( cioè, te la vivi fino in fondo...) resta lì, come l'acqua in una palla di vetro...gira gira, ma è sempre lì...

.... ma come fai a vivere fino in fondo la tristezza..??... io in questi giorni sono triste e non mi piace.... lavoro con gli occhi lucidi e avrei solo voglia di piangere....

e piangi saudate! è un inizio :wink:

sono stanca di piangere.... vorrei ridere...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.