Vai al contenuto

Dimenticare


Se potreste prendere una pillola che vi permetterà di dimenticare il ricordo più brutto della vostra vita, la prendereste?  

24 utenti hanno votato

  1. 1.

    • Si
      7
    • No
      16
    • Altro (specificare)
      1


Messaggi consigliati

E' da un po di tempo che mi pongo sto "dilemma" ( :D ), ma non riuscivo a trova le parole giuste per... comunicarlo :oops:

Cmq ieri ho avuto un illuminazione dalla tv :LOL:

vi voglio fa sta domanda, anzi, misa che ve la metto come sondaggio :LOL:

notare che l'opzione altro (specificare) sta li solo pe fa scena :LOL:, però se la sceglierete, dovrete dare delle spiegazioni :twisted:

cmq, dopo che avrete risposto:

PERCHE?

:LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Ciao Ego,

diciamo che fino a un paio di settimane fa l'avrei presa volentieri questa ipotetica pillola...poi qualcosa di eccezionale mi ha fatto riflettere e ora sono convintissima che non la prenderei.

Il motivo è che anche il ricordo più brutto secondo me può essere utile.

Innanzitutto è un'esperienza in più che abbiamo fatto e solo il suo terrificante ricordo può aiutarci a non ricommettere gli stessi errori che ci hanno portato a farla.

Poi più che rimuovere il ricordo sarebbe bello analizzarlo ed esorcizzarlo.

P.s. sembra strano che sia proprio io a scrivere queste parole...non mi riconosco...ma sono felice così.

Ciao :LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

scontrarsi con la realtà senza rimuoverla :LOL: metabolizzarla :LOL: non pensarci davvero più, cioè liberarsi di quella cosa vivendo il presente :LOL: ricordare quando serve a qualche cosa :LOL: non vivere di ricordi :arrow: non farsi travolgere in nessun modo dal passato. :arrow: E vissero tutti felici ed equilibrati.

Se cancelli un evento prima della fase del non pensarci più, l'hard disk ti va in stallo, perchè continuerà a cercare dei dati che non trova più, ma di cui ha bisogno per partire, per funzionare correttamente....cioè cancellare un ricordo significa cancellare tutte le proprie dinamiche annesse e connesse....

certo, a volte il dolore è molto forte e si desidera cancellarlo immediatamente...: è questo che fa prosperare l'industria degli psicofarmaci....

ma quanto più profonde sono le sue cicatrici più un uomo percepisce il senso di essere tale....

Se mai vi possa essere distinzione tra le due cose, preferirei una ferita al corpo che non la cancellazione dei files dolorosi...i miei sono in una cartella che non apro quasi mai...roba vecchia comunque...ogni tanto devo andarci perchè mi serve, nel presente, andare a ripescare qualche vecchio file che ha bisogno di un pò di manutenzione o per continuare un discorso interrotto...sono più che altro informazioni, ma tutto lì...il loro compito lo hanno già svolto...quello che dovevano fare lo hanno già fatto...

Ora, se un ricordo brutto è tale da spingerci ancora oggi a desiderare di cancellarlo, vuol dire che non lo abbiamo ancora metabolizzato, che siamo ancora lì.... :arrow: utile fare psicoterapia in questo caso....

caro ego, non ti ci vuole ora molto a cercare di vedere che c'è qualcosa che vuole uscire fuori, vuole essere chiarito meglio, con la quale insomma devi ancora finire di fare i conti....di questo a me parla questo topic...

la vita è come una sequenza di tanti piccoli e grandi lutti...la gioia, ma soprattutto la serenità, sta semplicemente nell'averli affrontati, vissuti ogni giorno il suo, non nell'averli rimossi, cancellati...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Per carità: l'unico modo per evitare che certe cose accadano ancora è tenersele bene a mente. Quindi...paradossalmente i brutti ricordi mi servono per difendermi almeno in parte dal rischio che capitino ancora...poi se io sono stupida e ci ricasco, allora me lo merito...

Discorso molto personale, ovviamente.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

anch'io ho votato di no... e mi trovo d'accordo con quanto già detto... ;)

dalle esperienze negative ho sempre imparato molto, non potrei cancellarle... anche se mi hanno fatto male...

cmq più che il desiderio di cancellare, vorrei poter tornare in dietro e comportarmi diversamente... mi chiedo come sarei, se avessi evitato certe scelte sbagliate, che hanno condizionato molto la mia vita... ma non lo potrò mai sapere... :roll: quindi cerco di accettare i miei errori e di fare tesoro di tutto ciò che ho imparato... le scelte diverse le faccio ora ;)

una parentesi... giusto oggi parlavo di un film molto bello che tratta proprio l'argomento... il titolo è ETERNAL SUNSHINE OF THE SPOTLESS MIND, in italiano (tradotto MALISSIMO) Se mi lasci ti cancello.... vi posto la recensione:

Eternal Sunshine of the Spotless Mind è la storia di un uomo appena uscito dalla relazione più importante della sua vita: Clementine, bella, vitale, vulcanica, se n'è andata sbattendo la porta dopo l'ennesima, stupida lite. Ma la cosa più incomprensibile e dolorosa è che la ragazza sembra non riconoscerlo più. Saranno gli amici a rivelare a Joel la scioccante verità: Clementine si è rivolta al Lacuna Inc., un centro medico che ha brevettato una tecnica rivoluzionaria che permette di liberarsi dei brutti ricordi, e ha fatto cancellare dal propria memoria ogni traccia della loro relazione.

Ci si consola, dopo una rottura, pensando "mi rimpiangerà, non troverà facilmente qualcuno che gli/le farà dimenticare noi due"; ma questo per Joel non è più possibile. Ed è così che decide di recarsi al centro e subire lo stesso trattamento cui si è sottoposta Clementine.

Il rimpianto ossessivo, il dolore, la rabbia di Joel ci hanno dunque aperto la via dei suoi ricordi: ma sarà il suo amore quello che scopriremo attraversandoli uno ad uno, nella notte in cui i giovani tecnici impiegati dal dottor Mierzwiak eseguono la procedura su Joel.

E' un viaggio lungo soltanto una notte, ma quanto abbiamo da imparare da esso, sulla storia di Joel e Clem, ma non solo. C'è l'amore sopra tutto, un amore grande quanto fragile, ci sono le paure, le sciocche fisime, i punti deboli dove le difficoltà di ogni giorno scavano un solco fino a indebolire anche la relazione più solida.

E mentre Joel comprende cosa ha prodotto la rottura, scopre anche di non voler davvero dimenticare. Perché ricordare significa avere sempre con sé la Clementine solare dei tempi felici: Joel cercherà in ogni modo di salvarla, di nasconderla in qualche angolo della sua memoria, riconoscendo in lei la persona che ama e che lo rende migliore. Ma Eternal Sunshine non è solo una riflessione sulla vita di coppia. E' intessuto nel film anche un motivo più profondo nonché più kaufmaniano, l'analisi dell'importanza della memoria. Possiamo vivere alla giornata, voltare pagina senza rimpianti quando vogliamo imprimere nuovo slancio alla parabola della nostra esistenza, possiamo pensare al futuro, ma non potremo mai rinnegare il passato: senza i nostri ricordi siamo vuoti burattini senza ombra e senza cuore. Senza memoria non esistiamo.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Voto no, anch'io.

Vorrei fare i miei complimenti a Summer. E' bellissimo quello

che hai detto e anche la ...... trama del film.

La memoria fa parte del nostro bagaglio di esperienze umane e

di vita e se anche contenesse spiacevoli momenti, è giusto

ricordali, perchè ci hanno sempre insegnato qualcosa .

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ciao Ego,  

diciamo che fino a un paio di settimane fa l'avrei presa volentieri questa ipotetica pillola...poi qualcosa di eccezionale mi ha fatto riflettere e ora sono convintissima che non la prenderei.  

ciao oltre :wink:

cosè successo di cosi eccezionale??? :p

caro ego, non ti ci vuole ora molto a cercare di vedere che c'è qualcosa che vuole uscire fuori, vuole essere chiarito meglio, con la quale insomma devi ancora finire di fare i conti....di questo a me parla questo topic...  

:shock: nono, mi spiace aio ma stavolta sei fuori strada :LOL:

il topic non è nato allo scopo che hai inteso tu, anzi, io mi sto facendo un culo della madonna per cercare di non dimenticare :)

il fatto è che sono circondato da persone, che dopo una brutta situazione, una delusione amorosa o simili, vogliono dimenticare tutto :? e volevo capirne i perche con voi :LOL:

cmq mi sembra ci so parecchi no, e pochi si... ma chi è che ha votato si :shock: ci spieghi le motivazioni ^^

Per carità: l'unico modo per evitare che certe cose accadano ancora è tenersele bene a mente. Quindi...paradossalmente i brutti ricordi mi servono per difendermi almeno in parte dal rischio che capitino ancora...poi se io sono stupida e ci ricasco, allora me lo merito...  

daccordissimo :LOL: a parte sull'ultima parte, che se ci ricadi sei stupida... :? sec me se ci ricadi cè una ragione invece... :D

E mentre Joel comprende cosa ha prodotto la rottura, scopre anche di non voler davvero dimenticare. Perché ricordare significa avere sempre con sé la Clementine solare dei tempi felici:

mi sembra un ottimo motivo per non dimenticare ^^

La memoria fa parte del nostro bagaglio di esperienze umane e  

di vita e se anche contenesse spiacevoli momenti, è giusto  

ricordali, perchè ci hanno sempre insegnato qualcosa

ok, mi sembra che sul fatto di non dimenticare la pensiamo tutti allo stesso modo :LOL: (perlomeno coloro che hanno parlato :roll: )

e quando invece si sceglie di dimenticare? perchè lo si fa? (poi se questo sia possibile o meno è un altro discorso :D )

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao Ego,

il "mio" avvenimento eccezionale è qualcosa di assolutamente banale per la maggior parte delle persone e lo sarebbe stato anche per me se non fossero accadute determinate cose nella mia vita...beh insomma non me la sento ancora di parlarne...un pò per scaramanzia e un pò perchè sto ancora cercando di analizzare la cosa...

Comunque al di là dell'evento l'importante è quello che ho capito e vorrei condividere con voi:

1.Qualunque cosa accada non è mai tanto irreparabile e tragica come la proiettiamo nella nostra mente ripensandoci.

2.Di fronte agli equivoci è sempre bene chiarire subito, o almeno provarci, perchè una frase mal compresa ne genera subito un'altra peggiore.

3.Anche le vicissitudine più brutte valgono la pena di essere vissute...sono esperienze in più...e fin tanto che le possiamo raccontare vuol dire che siamo ancora vivi... :mrgreen:

Ecco perchè credo non sia indispensabile, e nemmeno auspicabile dimenticare.

Chi cerca di farlo...come me fino a poco tempo fà...è perchè non riesce ancora ad affrontare il ricordo, che senza dubbio può essere traumatico ricordare (scusa il gioco di parole)...perciò credo sia meglio in determinati casi, tipo incidenti o violenze, chiedere un aiuto alla psicoterapia.

Ma in nessun caso un ricordo "dimenticato" rimane latitante per sempre, se non lo si metabolizza, analizza e comprende prima o poi riaffiora e allora sarà terribile...

Ciao :wink:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

la vita è come una sequenza di tanti piccoli e grandi lutti...la gioia, ma soprattutto la serenità, sta semplicemente nell'averli affrontati, vissuti ogni giorno il suo, non nell'averli rimossi, cancellati...

Caro Aioblu, tu puoi dire questo perchè e', come dire, tua materia.

Ma se io non riesco a dimenticare un evento brutto e doloroso, per quanto io stia lì a cercare di esorcizzare, analizzare.......non va. Mi verrebbe di scrivertelo in napoletano (mia madre è napoletana): chill sempe a 'cca stà.

Vorrei dimenticarmi che sono una donna che per un problema "tecnico" non posso avere più figli (ne ho due e ringrazio Dio tutti i giorni), vorrei di menticare che per un attimo mia sorella ha avuto una, come dire, preferenza verso mio marito (ops, amicizia profonda), vorrei dimenticare il viso stanco e addolorato di mio padre in un suo momento di sconforto, vorrei dimenticare un abbraccio pieno di dolore di una madre che aveva saputo di non avere più suo figlio, vorrei dimenticare...........ma non riesco ma vorrei farlo.

Un caro saluto Aioblu. Lorella.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ciao Ego,

il "mio" avvenimento eccezionale è qualcosa di assolutamente banale per la maggior parte delle persone e lo sarebbe stato anche per me se non fossero accadute determinate cose nella mia vita...beh insomma non me la sento ancora di parlarne...un pò per scaramanzia e un pò perchè sto ancora cercando di analizzare la cosa...

Comunque al di là dell'evento l'importante è quello che ho capito e vorrei condividere con voi:

1.Qualunque cosa accada non è mai tanto irreparabile e tragica come la proiettiamo nella nostra mente ripensandoci.

2.Di fronte agli equivoci è sempre bene chiarire subito, o almeno provarci, perchè una frase mal compresa ne genera subito un'altra peggiore.

3.Anche le vicissitudine più brutte valgono la pena di essere vissute...sono esperienze in più...e fin tanto che le possiamo raccontare vuol dire che siamo ancora vivi... :mrgreen:  

Ecco perchè credo non sia indispensabile, e nemmeno auspicabile dimenticare.

Chi cerca di farlo...come me fino a poco tempo fà...è perchè non riesce ancora ad affrontare il ricordo, che senza dubbio può essere traumatico ricordare (scusa il gioco di parole)...perciò credo sia meglio in determinati casi, tipo incidenti o violenze, chiedere un aiuto alla psicoterapia.

Ma in nessun caso un ricordo "dimenticato" rimane latitante per sempre, se non lo si metabolizza, analizza e comprende prima o poi riaffiora e allora sarà terribile...

Ciao  :LOL:

e bè oltre, cosi non fai altro che incuriosirmi ancora di piu :p

quindi stai attenta :twisted: :LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
la vita è come una sequenza di tanti piccoli e grandi lutti...la gioia' date=' ma soprattutto la serenità, sta semplicemente nell'averli affrontati, vissuti ogni giorno il suo, non nell'averli rimossi, cancellati...[/quote']

Caro Aioblu, tu puoi dire questo perchè e', come dire, tua materia.

Ma se io non riesco a dimenticare un evento brutto e doloroso, per quanto io stia lì a cercare di esorcizzare, analizzare.......non va. Mi verrebbe di scrivertelo in napoletano (mia madre è napoletana): chill sempe a 'cca stà.

Vorrei dimenticarmi che sono una donna che per un problema "tecnico" non posso avere più figli (ne ho due e ringrazio Dio tutti i giorni), vorrei di menticare che per un attimo mia sorella ha avuto una, come dire, preferenza verso mio marito (ops, amicizia profonda), vorrei dimenticare il viso stanco e addolorato di mio padre in un suo momento di sconforto, vorrei dimenticare un abbraccio pieno di dolore di una madre che aveva saputo di non avere più suo figlio, vorrei dimenticare...........ma non riesco ma vorrei farlo.

Un caro saluto Aioblu. Lorella.

ma infatti non dovresti lorella :LOL: e credo che anche aio volesse dire qualcosa del genere :D

cmq, come sarebbe un amicizia profonda mo? :shock:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
la vita è come una sequenza di tanti piccoli e grandi lutti...la gioia' date=' ma soprattutto la serenità' date=' sta semplicemente nell'averli affrontati, vissuti ogni giorno il suo, non nell'averli rimossi, cancellati...[/quote'']

Caro Aioblu, tu puoi dire questo perchè e', come dire, tua materia.

Ma se io non riesco a dimenticare un evento brutto e doloroso, per quanto io stia lì a cercare di esorcizzare, analizzare.......non va. Mi verrebbe di scrivertelo in napoletano (mia madre è napoletana): chill sempe a 'cca stà.

Vorrei dimenticarmi che sono una donna che per un problema "tecnico" non posso avere più figli (ne ho due e ringrazio Dio tutti i giorni), vorrei di menticare che per un attimo mia sorella ha avuto una, come dire, preferenza verso mio marito (ops, amicizia profonda), vorrei dimenticare il viso stanco e addolorato di mio padre in un suo momento di sconforto, vorrei dimenticare un abbraccio pieno di dolore di una madre che aveva saputo di non avere più suo figlio, vorrei dimenticare...........ma non riesco ma vorrei farlo.

Un caro saluto Aioblu. Lorella.

ma infatti non dovresti lorella :LOL: e credo che anche aio volesse dire qualcosa del genere :D

cmq, come sarebbe un amicizia profonda mo? :shock:

Ego, ti prego, non correggere ogni post che scrivo e che oltretutto, psicologivamente faccio un'enorme fatica. So' esattamente Aio cosa volesse dire.

Un abbraccio, Lorella.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Voto no, anch'io.

Vorrei fare i miei complimenti a Summer. E' bellissimo quello

che hai detto e anche la ...... trama del film.

La memoria fa parte del nostro bagaglio di esperienze umane e  

di vita e se anche contenesse spiacevoli momenti, è giusto  

ricordali, perchè ci hanno sempre insegnato qualcosa .

grazie inis... anche se credo di essere quella che merita meno complimenti qua... :) comunque, se hai occasione, il film merita... sia come trama che come realizzazione: è davvero originale e ben studiato... ;)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ego, ti prego, non correggere ogni post che scrivo e che oltretutto, psicologivamente faccio un'enorme fatica. So' esattamente Aio cosa volesse dire.

Un abbraccio, Lorella.

:shock: ammappa le sei.... acida ao :cry:

cmq sta attenta, che le donne che "scappano" mi attirano 8) :LOL:

se cè qualcosa che ti brucia dentro, prova a parlarne qua :LOL: magari ti aiuta :p cmq come vuoi....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ok' date=' mi sembra che sul fatto di non dimenticare la pensiamo tutti allo stesso modo :LOL: (perlomeno coloro che hanno parlato :roll: )

e quando invece si sceglie di dimenticare? perchè lo si fa? (poi se questo sia possibile o meno è un altro discorso :D )[/quote']

Ciao Ego,

io credo che scegliere di dimenticare, non è altro che rimuovere

superficialmente un avvenimento che ci ha provocato dolore; ci sforziamo

di non pensarci, ma in realtà lo abbiamo semplicemente sepolto dentro

di noi. Non è questo il modo giusto per affrontarlo, perchè se anche ci pare sopìto, improvvisamente potrebbe riemergere, portando con sè il

suo carico di ricordi tristi, che ci hanno ferito.

Invece io credo che il ricordo, vada vissuto, studiato e compreso, per

usare un termine "tecnico " metabolizzato. So che può essere doloroso,

ma quel dolore va tirato fuori, va lasciato scorrere.... e ti posso garantire

che il tempo sarà un ottimo antidoto, per neutralizzarlo e renderlo inoffensivo.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Summer ha scritto:

grazie inis... anche se credo di essere quella che merita meno complimenti qua... :) comunque, se hai occasione, il film merita... sia come trama che come realizzazione: è davvero originale e ben studiato... ;)

Grazie a te, Summer, per la tua simpatia!!!!! Cercherò di trovare il film in DVD, mi piacerebbe vederlo.....

seduta sul mio divano.... anzi invito anche la mia amica e ......

se vuoi puoi venire anche tu!

Ciao e Auguri.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Grazie a te, Summer, per la tua simpatia!!!!! Cercherò di trovare il film in DVD,  mi piacerebbe vederlo.....

seduta sul mio divano.... anzi invito anche la mia amica e ......

se vuoi puoi venire anche tu!  

Ciao e Auguri.

troppo buona...! :LOL:

allora aspetto la tua opinione eh?

intanto, buon fine e inizio anno ;)

baci

Link al commento
Condividi su altri siti

 
E' da un po di tempo che mi pongo sto "dilemma" ( :D ), ma non riuscivo a trova le parole giuste per... comunicarlo  :oops:  

Cmq ieri ho avuto un illuminazione dalla tv  :LOL:  

vi voglio fa sta domanda, anzi, misa che ve la metto come sondaggio  :LOL:

notare che l'opzione altro (specificare) sta li solo pe fa scena  :LOL:, però se la sceglierete, dovrete dare delle spiegazioni  :twisted:  

cmq, dopo che avrete risposto:

PERCHE?

:cry:

bella domanda :LOL:

risponderei si, cancello il ricordo più brutto per non doverci pensare più ed essere più serena, alleviando così alcune sofferenze, potrei però rispondere no perchè è propio il ricordo che ti permette il più delle volte di non rifare lo stesso errore che ti ha prodotto il ricordo spiacevole.....

quindi, alla fin fine preferisco ricordare dato che l'ignoranza non ha mai fatto bene a nessuno :LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...

ma perchè associate tutti i brutti ricordi ad errori commessi in passato?!

e se magari(come è capitato a me), il brutto ricordo è legato ad 1 spiacevolissimo episodio accaduto a causa di 1 persona che ti ha sconvolto la vita, 1 persona di cui,ancora troppo ingenua per capire, ti fidavi??? mi spiace ma questo ricordo non mi è servito assolutamente per migliorarmi,anzi... mi ha portato a diffidare di tutti e a vedere sempre il lato cattivo delle cose. cosa ci trovate di positivo nel conservare questo tipo di ricordo??? sono passati 15 anni dall'accaduto e non riesco tuttora a superarlo, proprio non ci riesco.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...

credo che qnd si ha un ricordo bruttissimo è importante che quel ricordo faccia parte di se sempre...è parte della propria personalità e sinceramente credo sia molto più bello riuscire a "superare" e "maturare" che a "dimenticare"...

:wink:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

concordo con tutti quelli che hanno risposto no.

E aggiungo, che se esistesse, prenderei un pillola per ricordare, perchè ho dei ricordi molto vaghi se non nulli della mia infanzia, e penso che il ricordo, il rivivivere le proprie ferite con consapevolezza è l'unico modo per superarle, anzi, per capire e accettare determinati meccanismi.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
  • 2 weeks later...
anch'io ho votato di no... e mi trovo d'accordo con quanto già detto... ;)

dalle esperienze negative ho sempre imparato molto, non potrei cancellarle... anche se mi hanno fatto male...  

cmq più che il desiderio di cancellare, vorrei poter tornare in dietro e comportarmi diversamente... mi chiedo come sarei, se avessi evitato certe scelte sbagliate, che hanno condizionato molto la mia vita... ma non lo potrò mai sapere...  :roll:  quindi cerco di accettare i miei errori e di fare tesoro di tutto ciò che ho imparato... le scelte diverse le faccio ora ;)

una parentesi... giusto oggi parlavo di un film molto bello che tratta proprio l'argomento... il titolo è ETERNAL SUNSHINE OF THE SPOTLESS MIND, in italiano (tradotto MALISSIMO) Se mi lasci ti cancello.... vi posto la recensione:

Eternal Sunshine of the Spotless Mind è la storia di un uomo appena uscito dalla relazione più importante della sua vita: Clementine, bella, vitale, vulcanica, se n'è andata sbattendo la porta dopo l'ennesima, stupida lite. Ma la cosa più incomprensibile e dolorosa è che la ragazza sembra non riconoscerlo più. Saranno gli amici a rivelare a Joel la scioccante verità: Clementine si è rivolta al Lacuna Inc., un centro medico che ha brevettato una tecnica rivoluzionaria che permette di liberarsi dei brutti ricordi, e ha fatto cancellare dal propria memoria ogni traccia della loro relazione.  

Ci si consola, dopo una rottura, pensando "mi rimpiangerà, non troverà facilmente qualcuno che gli/le farà dimenticare noi due"; ma questo per Joel non è più possibile. Ed è così che decide di recarsi al centro e subire lo stesso trattamento cui si è sottoposta Clementine.  

Il rimpianto ossessivo, il dolore, la rabbia di Joel ci hanno dunque aperto la via dei suoi ricordi: ma sarà il suo amore quello che scopriremo attraversandoli uno ad uno, nella notte in cui i giovani tecnici impiegati dal dottor Mierzwiak eseguono la procedura su Joel.  

E' un viaggio lungo soltanto una notte, ma quanto abbiamo da imparare da esso, sulla storia di Joel e Clem, ma non solo. C'è l'amore sopra tutto, un amore grande quanto fragile, ci sono le paure, le sciocche fisime, i punti deboli dove le difficoltà di ogni giorno scavano un solco fino a indebolire anche la relazione più solida.  

E mentre Joel comprende cosa ha prodotto la rottura, scopre anche di non voler davvero dimenticare. Perché ricordare significa avere sempre con sé la Clementine solare dei tempi felici: Joel cercherà in ogni modo di salvarla, di nasconderla in qualche angolo della sua memoria, riconoscendo in lei la persona che ama e che lo rende migliore. Ma Eternal Sunshine non è solo una riflessione sulla vita di coppia. E' intessuto nel film anche un motivo più profondo nonché più kaufmaniano, l'analisi dell'importanza della memoria. Possiamo vivere alla giornata, voltare pagina senza rimpianti quando vogliamo imprimere nuovo slancio alla parabola della nostra esistenza, possiamo pensare al futuro, ma non potremo mai rinnegare il passato: senza i nostri ricordi siamo vuoti burattini senza ombra e senza cuore. Senza memoria non esistiamo.

complimenti x quello che hai scritto...ho visto il film e devo dire che mi ha stupito moltissimo!

consiglio a tutti d vederlo! :p

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.