Vai al contenuto

Paura di star male


Fabry

Messaggi consigliati

Salve a tutti voi.Da circa 2 anni ,dopo un influenza con conseguente virus intestinale,ogni qualvolta sono fuori a cena,ho sempre paura di stare male e di vomitare.Questa situazione in questi 2 anni mi ha limitato fortemente ,anche perche' a me piaceva molto stare fuori a cena con amici e ora questo non lo posso piu' fare.Da quando conosco la mia ragazza,va meglio e con lei riesco a mangiare anche quando sono fuori.I fatto e' che le ultime 2 volte che sono uscito a cena con lei sono stato male e ho vomitato e ora che capodanno si avvicina ho paura di stare male di nuovo.Quando sono solo io mangio tranquillamente e anche con i miei genitori mangio tranquillamente ma quando devo adnare in un ristorante mi viene sempre l'ansia anticipatoria.Ci sono volte che mi si chiude lo stomaco e non mangio nulla e altre volte mangio un po' e dopo sto male.Alcune volte invece esco con i miei al ristorante e non sto male.Non ci capisco davvero nulla,il fatto e' che questo mi limita tanto.io vorrei solo come ero 2 anni fa,che uscivo senza farmi troppi problemi.ora quando i miei amici mi chiedono di andare a cena devo sempre inventarmi 1000 scuse per questa paura di stare male.per uqesto motivo e per il motivo dell'ansia sono in psicoterapia da 3 mesi.Qualcuno mi potrebbe aiutare ?c'e' qualcuno nella mia stessa situazione?grazie mille a tutti in anticipo!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Ospite LeGoLaS

In questo momento mi viene solo da dirti che *guarirai* quando capirai che a mangiare fuori con altri, come ad esempio al ristorante, non ti accadrà nulla di diverso da quello che ti potrebbe accadere seduto alla tua tavola..

Non ti so dire quando e come ne uscirai ma so che é possibile e inizierà ad accadere quando lo vorrai Fabry, ciao.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Tu molto probabilmente hai ragione ,e io ci provo con tutto me stesso,il fatto e' che poi se alla fine sto male davvero come alcune volte mi capita,ho paura di stare male nuovamente la volta successiva.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao Fabry,

mi auguro che tu abbia provato a cambiare anche ristorante...non si sa mai :LOL: (questo era per tirarti su di morale...)

Per il resto ti capisco...capita anche a me.

Quando sono ansiosa non riesco a mangiare e se lo faccio poi stò male.

Credo che il tuo problema, escluse cause fisiche tipo allergie alimentari, sia dovuto all'ansia...di trovarti in mezzo ad altre persone...di mangiare insieme a persone che magari non conosci...

In realtà il mangiare rappresenta secondo me qualcosa di molto intimo...è nutrimento e non solo...non a caso si parla di fame d'amore...

Posso permettermi di chiederti a cosa pensi mentre mangi?

Preferisci mangiare con le mani o con le posate?

Io ad esempio mi vergogno di mangiare con le mani (pur adorandolo quando sono sola)...e tra me e la pizza è guerra...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ti rispondo molto volentieri.Sicuramente e' un fattore di ansia e questa ansia mi viene gia' molte ore prima.Per eesempio,per il 31 dicembre io sono gia' in ansia da diversi giorni di dover andare a mangiare fuori.Quando poi sono a cena,penso :ora staro' male,oppure penso a dov'e' il bagno che se sto male devo trovarlo il prima possibile,oppure penso che le persone che sono a tavolo con me vedono che mi alzo 3 volte per andare al bagno penseranno a qualcosa di strano.E a volte anche quando sono con la mia ragazza mi capita.Il fatto e' che se poi sto male veramente e a volte mi viene da rimettere ,dopo ho paura che la volta successiva succeda la stessa cosa capisci?E da sta situazione faccio fatica a uscirne,ache perche' io cerco di non pensarci ma non riesco e alla fine mi si chiude lo stomaco.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ti rispondo molto volentieri.Sicuramente e' un fattore di ansia e questa ansia mi viene gia' molte ore prima.Per eesempio,per il 31 dicembre io sono gia' in ansia da diversi giorni di dover andare a mangiare fuori.Quando poi sono a cena,penso :ora staro' male,oppure penso a dov'e' il bagno che se sto male devo trovarlo il prima possibile,oppure penso che le persone che sono a tavolo con me vedono che mi alzo 3 volte per andare al bagno penseranno a qualcosa di strano.E a volte anche quando sono con la mia ragazza mi capita.Il fatto e' che se poi sto male veramente e a volte mi viene da rimettere ,dopo ho paura che la volta successiva succeda la stessa cosa capisci?E da sta situazione faccio fatica a uscirne,ache perche' io cerco di non pensarci ma non riesco e alla fine mi si chiude lo stomaco.

Proprio qualche giorno fà ho assistito alla scena di una persona che rimetteva per strada...forse aveva mangiato o bevuto troppo...o forse stava male per altri motivi...comunque questo signore vestito casual, avvertendo il malessere, si è avvicinato ad un albero e lì nel più naturale dei modi ha svuotato il suo stomaco...nessuno dei presenti si è stupito all'inverosimile...non sembrava necessitasse di un aiuto particolare e quindi bon.

Prova ad immaginare cosa succederebbe se ti sentissi male...nella ipotesi più elegante riusciresti a raggiungere la toilette...in quella meno elegante no...pazienza magari potresti offrirti di ripulire il locale...e di pagare la tintoria a qualcuno che non avesse fatto in tempo a sportarsi :mrgreen:

...per il resto non mi sembra ci sia il carcere per chi si trova nella spiacevole situazione di vomitare...potresti sdrammatizzare dicendo alla tua ragazza: "cara spero di non essere incinto!"

Certamente che poi anche io mi vergognerei ma alla fine è umano.

O magari per te ha qualche altro significato?...

Ciao :LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Tu hai perfettamente ragione,mail fatto di stare male a me fa stare tanto male.nel senso che se io sto male ,sia in strada o al ristorante,dopo mi sento come uno che sta sempre male e questo non mi fa stare bene.Avere sempre la paura di dover andare al bagno a rimettere e' una situazione molto brutta e mi limita molto la vita.in piu' oltre a questo a volte mi vengono anche vere e proprie crisi di ansia e alla fien sto davvero malissimo.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite LeGoLaS
Tu molto probabilmente hai ragione ,e io ci provo con tutto me stesso,il fatto e' che poi se alla fine sto male davvero come alcune volte mi capita,ho paura di stare male nuovamente la volta successiva.

Non sto assolutamente dicendo che é una cosa elementare ma ti consiglio di rischiare mettendo i conto le conseguenze e ti chiedo sei disposto? Sei disposto a verificare se andrà tutto bene o se dovrai andare in bagno per una dissenteria nervosa o per una nausea ansiosa?

Non sarà facile, sarà poco piacevole, probabilmente mangiare fuori per i primi tempi sarà per te quasi una disgrazia ma il risultato é assicurato, quando la parte del tuo cervello che non controlli capirà che non hai nulla da temere potrai uscire a mangiare serenamente come prima e come tutti.

Quella parte del tuo cervello la potrai aiutare ma sappi che necessita del suo tempo :LOL:

Se vuoi ti posso lasciare il mio telefono così mi potrai chiedere consiglio se ti andrà e quando ne avrai bisogno o solo voglia :abb

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite LeGoLaS

Uh mio Dio oltre.. tu me lo traumatizzi .. :roll:

Avessi io il suo *problema* dopo la storia del comics20.gif rimarrei traumatizzato nel mio letto e rifiuterei di andare al cenone.

Fabry accertati di dove sia la toilette, magari prima di metterti a tavola vai a lavarti le mani così ti rendi conto di com'è il cesso, se c'è carta eccettera.. Se hai bisogno di alzarti gli altri lo capiranno, trova più scuse possibili e dilazionale nel tempo.. una sigaretta, una pastiglia da prendere, la pipì, una rinfrescatina al viso, il telefonino dimenticato nella tasca del giubbotto, offrirsi di dare una mano... se ti renderai conto che potrai alzarti da tavola senza problemi ed andare in bagno senza che gli altri notino per forza qualcosa di strano non ne avrai bisogno e resterai seduto più a lungo.. :LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

io in questi ultimi tre mesi ho prvato a andare al ristorante diverse volte.Alcune volte e' andata benone ,ma altre volte ho avuto le coliche.e soprattutto queste 2 volte era con me la mia ragazza ,che mi ha anche detto:ma e' possibile che tu stai sempre male quando esci con me?e ha ragone.per 2 volte che l'ho portata fuori a cena e per 2 volte sono stato male.Non c'e' niente che possa prendere per lo stomaco?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite LeGoLaS

Ma dai, che carino, porti la tua ragazza fuori a mangiare?! :wub

Non credo esista nulla che prevenga eventuali disturbi nervosi che prendono lo stomaco anche perché bisognerebbe agire sulla causa a monte.

Come saprai di tuo esistono svariati farmaci da banco come il Maalox Plus per l'acidità di stomaco, Biochetasi per le nausee ( apporta all'organismo sali minerali ) e Imodium per la diarrea :LOL:

Ma siccome tutti questi disturbi dipendono dalla tua ansia ti consiglio una compressa di Valeriana o delle gocce di Tilia Tomentosa che aiutano la tua opera di convincimento su te stesso.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

I la valeriano in casa ce l'ho ,soo che non ci sono le indicazioni farmacologiche dentr.Quante pastiglie dovrei prendere ?1 o 2 va bene?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite LeGoLaS
I la valeriano in casa ce l'ho ,solo che non ci sono le indicazioni farmacologiche dentr.Quante pastiglie dovrei prendere ?1 o 2 va bene?

Ti ho appena mandato un mp.

E' estratto secco di radice di Valeriana, é una pianta officinale e non una medicina in ogni modo devi sapere se sei allergico o meno ma é difficile e puoi assumere un massimo di tre compresse al giorno ( io ne prendevo molte di più ).

Mi raccomando la scadenza.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Sinceramente io eviterei di prendere farmaci così, su due piedi.

Scusami, hai detto che sono 3 mesi che vai in terapia, il tuo medico che dice? Come ti trovi con lui?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

La Valeriana.......

La Valeriana è pur sempre una medicina che, se usata abitualmente, tra l'altro, può anche creare dipendenza.

E' poi con questa non risolve proprio un bel niente. Deve continuare la psicoterapia e andare fino in fondo!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite LeGoLaS

La dipendenza sta nella nostra testa, in parte, comunque, hai ragione.

ASSOLUTAMENTE NON GLI HO DETTO DI SMETTERE LE SEDUTE: le compresse di Valeriana non sono affatto pillole magiche e non risolvono un tubo, aiutano ad attenuare determinate sensazioni e percezioni alterate.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao ,anke a me succede la tua stessa cosa!!!!

dopo una brutta gastroenterite avuta in Australia ora ho paura sempre di star male!

vado in panico se nn vedo un bagno vicino ,analizzo cio ke mangio,ho paura ke poi nn ho la possibilta' di riprendermi...

un casino!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vorrei kiederti ma cm mai rimetti'??

nns tai ancora bene o èp stesso la paura di rimettere che ti fa vomitare??

Link al commento
Condividi su altri siti

 

No.il mio stomaco dovrebbe essere a posto,a volte e' la paura che mi fa rimettere.Anche a me e' successo tutto dopo che sono stato male per un influenza.Tu ora come stai?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite LeGoLaS

Certo, lo stomaco sottoposto a stress secerne succhi gastrici che irritano [ scusa l'intrusione :oops: ] e fammi sapere in pvt come va se ti va :ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 
  • 2 weeks later...

Fabry tu non sai quanto ti capisco... Anche io soffro di sintomi analoghi... Solo che cmq riesco in parte a controllarli. Il fatto è che ciò che disturba non è solo il sintomo di per se, ma l'idea che quel sintomo possa presentarsi.

Anch'io in passato ero del tutto "equilibrato" in questo senso. Tranquillo...una persona come tante... Qualcosa mi ha fatto cambiare...mi ha insinuato queste paure... Non sono mai andato da psicologi, anche perchè credo di capire cosa ci sia alla base di tutto ciò.

Fondamentalmente ho sempre sofferto d'ansia, ma in maniera cmq normale... Da piccolo (avrò avuto 12 anni) ebbi una fortissima dissenteria dopo avere mangiato una pizza... da li cominciai a somatizzare il sintomo... Ma cmq tutto passo. In seguito, a 14 anni venni operato di appendicite... e venni messo in una camera con due malati terminali...di cui uno vomitava liquido verde e l'altro urlava parole senza senso poichè gli avevano amputato una gamba... Avete presente quei film sulla guerra dove si vede la gente mal messa da sola che urla? Ecco... più o meno rende l'idea. Da qui in poi è cominciato l'incubo...Dissenterie cronica...nervosa che si presentava solo quando ero in compagnia di altri e avevo paura di "farmela sotto"...

Adesso la situazione si è in parte risolta...anche se gli strascichi continuano... Li eliminerò con tutte le mie forze...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.
×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.