Vai al contenuto

E' MORTO - E' MORTA


Messaggi consigliati

La morte

la fine terrena

la vita incompiuta

la morte fisica

la morte emotiva

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


 

Oggi

sono andato al funerale di una giovane madre di 40 anni che ha lasciato due bimbe piccole rispettivamente di un anno e mezzo e di 8 anni.

Non ho alcuna spiegazione "umana" che mi possa fare comprendere e accettare tanto dolore.

Non ho alcuna soluzione ho lenimento di fronte a tanto dignitoso strazio.

La vita talvolta non ha alcun senso.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

La tristezza mi attraversa

mi taglia il corpo in due

mi chiedo perchè la vita è così egoista e ti toglie tutto.

Non ho risposte

non ho più le tasche piene di risposte e di soldi

che pagano pegno per ogni problema

l'amore è remoto

la sofferenza è perenne

penso ai miei figli e gioisco

la vera fortuna della mia vita.

Non ho un futuro per me

spero di averlo solo per i miei figli.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Vorrei affondare la mia tristezza

nell'alcool ma lo ripudio

vorrei essere il SALVATORE ma sono nessuno e non mi è possibile.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
infatti non ha senso ..  

non ha nessun senso ..

la vita è una cosa assurda compresa la morte ..

Non so left se la vita sia assurda per me

certo lo sarà per quella bimba di 8 anni che ha perso sua madre.........

vorrei che la mente potesse fluire ma il cuore non porta ragione o consenso

è semplicemente affranto......... e trovo questa morte così folle!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

è assurda per tutti . .

succedono assurdità come questa in tutti i momenti .,.

in ogni parte del mondo ..

se potessi sentire tutto il dolore che c'è nel mondo in un momento impazziresti all' istante.

e forse i matti sono tali proprio perchè sentono di piu ' .. e non accettano ..

tutto sto dolore..

Link al commento
Condividi su altri siti

 
è assurda per tutti . .

succedono assurdità come questa in tutti i momenti .,.  

in ogni parte del mondo ..  

se potessi sentire tutto il dolore che c'è nel mondo in un momento impazziresti all' istante.

e forse i matti sono tali proprio perchè sentono di piu ' .. e non accettano ..  

tutto sto dolore..

certo

Link al commento
Condividi su altri siti

 

mi dispiace nello ma questa e' la vita e la dobbiamo accettare!!!

mi ricordo quando mori' un mio caro amico d'infanzia per via di

un incidente di moto !! la marmitta di una macchina si conficco' nella testa mentre cadde!!!! nn dormi' per settimane!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

e forse i matti sono tali proprio perchè sentono di piu ' .. e non accettano ..  

tutto sto dolore..

E' un pensiero meraviglioso..... che trasmette una grande sensibilità

d' animo. Condivido.

P.S Complimenti per il nuovo avatar..... quando l'ho visto, questa mattina

così di colpo.... mi sono spaventata un pò. Poi ... ho capito.... ma

è solo LEFT !!! :LOL::LOL::LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

La vita è un'opportunità, cmq la vivi, è una speranza.

Il dolore fa crescere e fa decidere se sperare ancora o mollare. Il dolore ci fa comprendere i nostri limiti, ci fa amare le piccole cose di ogni giorno...in un certo senso ci protegge da noi stessi.

Ma la vita è pur sempre cosa fuggevole, a tratti accarezza e a tratti ti uccide, bisogna prenderela così come viene, mettercela tutta e se non va pazientare ancora e sperare di nuovo.

Il dolore fa parte dell'uomo, non ha senso stupirsene, ha senso condividerlo però, dividerne il peso su più spalle, così che possa restare ancora fiato per andare avanti.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ogni cosa che nasce muore, altrimenti non ci sarebbe diversità tra gli esseri viventi e gli oggetti.....

la vita è un movimento unico continuo che tende a continuare e non credo faccia troppo caso agli esseri umani, che universalmente parlando sono insignificanti....

il dolore e la tristezza siamo noi, non siamo noi quelli tristi e addolorati?

io credo che la causa di tutto cio sia l'incapacità dell'uomo di vivere nella realtà e nella verità e il voler fuggire nell'illsione che però prima o poi deve fare i conti con la realtà ed ecco il conflitto perenne dell'uomo che genera l'uomo triste e pieno di dolore.......

troppo facile e comodo essere tristi, ma il mondo non è forse l'insieme di tutti noi, quanti bambini muoiono di fame,mentre noi buttiamo la brioches perche un po vecchia o ordiniamo il pranzo e ne consumiamo metà, o compriamo tutto cio che ci sfizia comprare e chi non lo fa e perchè non ha i soldi altrimenti lo farebbe,........dunque chi è il responsabile di tutta questa bruttezza.

sopra leggo che due bimbe ora sono sole, e penso ai bombardamenti in irak e penso a quanti sono soli e senza un braccio a quanti violentati e uccisi .......ma dai su con il morale in fin dei conti noi stiamo bene fino a che non vediamo due bambine che restano sole per i mali del mondo, magari per un tumore, strano? con la pulizia dell'atmosfera che noi curiamo non comprando cio che la distrugge,,,,,,

coerenza amici altrimenti è solo autocommiserazione e retorica

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Purtroppo quello che dici è vero mio, ma non consideri che il mondo personale e quello globale sono cosa distinta...anche se interagenti. Il dolore di un bambino solo, non ha meno valore di uno affamato in chissà che carestia. Ogni persona ha diritto a essere compresa nel dolore, anche quelle che se lo cercano...anche se fanno rabbia.

E' vero il mondo lo distruggiamo noi, ma credimi, anche se come me tanti altri ce la mettono tutta l'essere umano rimarrà l'essere umano, limitato, ignorante, egoista...

Preferisco l'autocommiserazione retorica che l'indifferenza che spesso di trova per le strade. Se ci stancheremo di addolorarci per gli altri, non ci resterà più nulla.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Caro Nello, se penso che ho 40 anni, una figlia di 10 ed un figlio di 5 a se penso che anche io stavo facendo la stessa fine di quella donna....

Un dolore enorme, mia figlia che mi dice: mamma, adesso stai bene? Ed io: per voi lo sarò sempre.

Un abbraccio, Lorella.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Purtroppo quello che dici è vero mio, ma non consideri che il mondo personale e quello globale sono cosa distinta...anche se interagenti. Il dolore di un bambino solo, non ha meno valore di uno affamato in chissà che carestia. Ogni persona ha diritto a essere compresa nel dolore, anche quelle che se lo cercano...anche se fanno rabbia.  

E' vero il mondo lo distruggiamo noi, ma credimi, anche se come me tanti altri ce la mettono tutta l'essere umano rimarrà l'essere umano, limitato, ignorante, egoista...

Preferisco l'autocommiserazione retorica che l'indifferenza che spesso di trova per le strade. Se ci stancheremo di addolorarci per gli altri, non ci resterà più nulla.

concordo con quanto dici Rain, ma se davvero si fa tutto il possibile, bhe il dolore e l'amarezza non trovano spazio, in quanto tutto è occupato da quel sentimento stupendo che si chiama "compassione"..........

si compassione per chi ancora non riesce a comprendere la realtà della vita, dunque soffre....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
La morte

la fine terrena

la vita incompiuta

la morte fisica

la morte emotiva

Di nulla è fin la morte

se non di questo sogno

Per poi dar vita al nuovo.

Viandante Eterno nell'Assoluto

questo sempre sei stato,

sempre sarai

Immemore di infiniti trascorsi

fino a riunirti

a quella Luce che attende

senza mai abbandonarti.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

concordo con quanto dici Rain, ma se davvero si fa tutto il possibile, bhe il dolore e l'amarezza non trovano spazio, in quanto tutto è occupato da quel sentimento stupendo che si chiama "compassione"..........

si compassione per chi ancora non riesce a comprendere la realtà della vita, dunque soffre....

Non credo si possa compatire (nel senso buono) chi non ha ancora compreso il vero senso della vita. La vita non si comprende mai del tutto e le risposte non sono mai definitive. Chi prova dolore può anche trovarsi "in un deserto di fede" di quelli che sono i valori dell'esistenza e non credo sia da compatire...credo sia da sostenere nei suoi sforzi, condividendo il suo dolore. Non ci si può racchiudere in un mare di compassione per paura della sofferenza.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Noi siamo qui intorno al nostro interagire spirituale

la vita è sorella

la morte è dissociazione.

Ho continuato a cercare un senso "umano" ad ogni interiorità vitale ma non ne ho trovato alcuno.

Vecchi accatastati in case di riposo in attesa di morire

senza coscienza emotiva.

Giovani percorsi da brividi di esistenza.

Donne amorose senza missione sotto 2 metri di terra.

La sua vita si ridusse in due scatoloni di effetti personali

ed era già una persona che contava.....

la vita agli altri con il dolore della morte altrui.

IO NON TROVO ALCUN SENSO UMANO NELLA MORTE DI UNA GIOVANE DONNA MADRE.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Noi siamo qui intorno al nostro interagire spirituale

la vita è sorella

la morte è dissociazione.

Ho continuato a cercare un senso "umano" ad ogni interiorità vitale ma non ne ho trovato alcuno.

Vecchi accatastati in case di riposo in attesa di morire

senza coscienza emotiva.

Giovani percorsi da brividi di esistenza.

Donne amorose senza missione sotto 2 metri di terra.

La sua vita si ridusse in due scatoloni di effetti personali

ed era già una persona che contava.....

la vita agli altri con il dolore della morte altrui.

IO NON TROVO ALCUN SENSO UMANO NELLA MORTE DI UNA GIOVANE DONNA MADRE.

Ciao Nello,

io credo che noi non siamo stati "programmati" per capire la morte...alle volte io non capisco nemmeno la vita...chi è religioso cerca lì un senso alla morte propria ed altrui...chi non lo è...non saprei...anzi non so.

Non ha senso la morte di una giovane madre, così come non l'avrebbe quella di un giovane padre, quella dei giovani in generale...ma allora quella dei vecchi?...

Forse non avrebbe senso nemmeno la vita senza la morte...di sicuro non ha senso la morte senza la vita...e probabilmente nemmeno quello che ho appena scritto...ciao.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

A mio parere si dimentica sempre la questione del limite.

Il limite dell'uomo è quello di non poter avere risposte per tutto ciò che accade in cielo e in terra. Si può avere fiducia che il senso c'è e prima o poi apparirà, oppure essere pessimisti e pensare che il senso non ci sarà mai. A questo punto la strada è cmq la stessa. Cercare di godere della vita come opportunità essendo coscienti che essa potrà esserci negata per vari motivi, giusti od ingiusti che siano. E che il dolore fa parte di tutto ciò. Non mi sembra nulla di nuovo il non trovare il senso nella morte. E' la condizione stessa dell'essere umano, che sembra cogliere l'infinito, ma che alla fine gli sfugge sempre. Altrimenti che senso avrebbe la ricerca? E tutto quello che si sta scirvendo in questo momento?.

Il dolore va vissuto, interrogato, condiviso...e questo passaggio porta anche ad una fruttuosa discussione sul senso della morte e della vita...io spero ci sia una fiduciosa apertura a questi misteri.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
A mio parere si dimentica sempre la questione del limite.  

Il limite dell'uomo è quello di non poter avere risposte per tutto ciò che accade in cielo e in terra. Si può avere fiducia che il senso c'è e prima o poi apparirà, oppure essere pessimisti e pensare che il senso non ci sarà mai. A questo punto la strada è cmq la stessa. Cercare di godere della vita come opportunità essendo coscienti che essa potrà esserci negata per vari motivi, giusti od ingiusti che siano. E che il dolore fa parte di tutto ciò. Non mi sembra nulla di nuovo il non trovare il senso nella morte. E' la condizione stessa dell'essere umano, che sembra cogliere l'infinito, ma che alla fine gli sfugge sempre. Altrimenti che senso avrebbe la ricerca? E tutto quello che si sta scirvendo in questo momento?.

Il dolore va vissuto, interrogato, condiviso...e questo passaggio porta anche ad una fruttuosa discussione sul senso della morte e della vita...io spero ci sia una fiduciosa apertura a questi misteri.

tu non vuoi risposte ma spiegazioni, sono forse esse le risposte....

tu chiedi "perche" non "come avviene" e il perchè in realtà e semplicissimo se riesci a cogliere la verità delle cose....ma fino a che ti limiti a giudicare , commentare ed avere opinioni non cerchi risposte vuoi sapere, mal averità si coglie e si pèercepisce nessuno potra mai pensarla!

la morte a senso come la vita, possibile no nvedere che senza una l'altra non è.......

la differenza tra una cosa vivente e una non vivente e che quella vivente muore........."fu una delleprima affermazioni del buddha illuminato" poi fece una bella risata.....

comprendere cos'è la vita è la spiegazione continua e se non la si cogli e perche si ci mette al centro dell'universo mente in realtà siamo davvero insignificanti rispetto al tutto .......

Link al commento
Condividi su altri siti

 

tu non vuoi risposte ma spiegazioni, sono forse esse le risposte....

tu chiedi "perche"  non "come avviene" e il perchè in realtà e semplicissimo se riesci a cogliere la verità delle cose....ma fino a che ti limiti a giudicare , commentare ed avere opinioni non cerchi risposte vuoi sapere, mal averità si coglie e si pèercepisce nessuno potra mai pensarla!

la morte a senso come la vita, possibile no nvedere che senza una l'altra non è.......

la differenza tra una cosa vivente e una non vivente e che quella vivente muore........."fu una delleprima affermazioni del buddha illuminato" poi fece una bella risata.....

comprendere cos'è la vita è la spiegazione continua e se non la si cogli e perche si ci mette al centro dell'universo mente in realtà siamo davvero insignificanti rispetto al tutto .......

Scusami, forse sarò un po' imbecille, ma non ho molto capito ciò che intendi. Forse che la risposta al perchè è semplice e che la si coglie dalla serena osservazione di ciò che accade? In ogni caso le risposte e le spiegazioni possono essere molteplici e le si può cogliere in modi diversi, attraverso la contemplazione della natura, attraverso l'amore, la morte, con l'esperienza...e la verità non è mai definitiva, anche se credo fermamente che esista. Ma è appunto una mia idea. Non credo sia sbagliato avere delle idee e proporle, altrimenti il dialogo sarebbe davvero solo con se stessi. E per quanto rigurda i giudizi, è impossibile non giudicare. Ognuno di noi deve scegliere la strada da prendere e per fare ciò deve saper giudicare per il meglio, cosciente anche qui della necessità di una buona dose di umiltà e della disponibilità a confrontarsi.

Scusami...forse sono un po' troppo figlia del pensiero occidentale e il mio solo inutile egocentrismo di chi vuol sapere anche se sa che è un'illusione.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Quando mio padre morì

lasciò alcune disposizioni di ordine reale :

- lascia che la gatta cammini sopra il mio corpo ;

- non fare mancare nulla alla mamma (mia madre) (in quanto ammalata) ;

- vestimi semplicemente con il cardigan nero e non con l'abito completo > si deve capire che ero un uomo semplice ;

- metti pochi paramenti luttuosi ;

- non mettere la mia foto sul giornale che poi lo usano gli imbianchini o come fondo della pattumiera ;

- non farti fregare i soldi dalle pompe funebri ;

Mio padre quando morì lasciò nel mio cuore un grande vuoto.

Mi ammalai di psoriasi.

Forse solo oggi ho accettato la sua morte.

Aprendo questo topic volevo giusto parlare della non comprensione "umana"...... di fronte alla morte terrena.

Poi possiamo fare tutti i discorsi da fighi ma quando perdi una persona che ami, che stimi, non c'è comprensione o ragionevolezza umana che tenga.

Mio padre ovviamente è sempre vivo nel mio cuore.

Mio padre era il mio eroe quotidiano.

Mio padre è l'unico uomo a cui volevo assomigliare.

Mio padre vive in me.

Parlando della morte di Anna

il fatto è ancora più drammatico perchè la sua assenza dovranno scontarla bimbe innocenti.........

Vorrei veramente che Cristo potesse resuscitare i morti e riportarli in vita a compiere la loro missione.

Cristo se ci sei batti un colpo.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Scusami, forse sarò un po' imbecille, ma non ho molto capito ciò che intendi. Forse che la risposta al perchè è semplice e che la si coglie dalla serena osservazione di ciò che accade? In ogni caso le risposte e le spiegazioni possono essere molteplici e le si può cogliere in modi diversi, attraverso la contemplazione della natura, attraverso l'amore, la morte, con l'esperienza...e la verità non è mai definitiva, anche se credo fermamente che esista. Ma è appunto una mia idea. Non credo sia sbagliato avere delle idee e proporle, altrimenti il dialogo sarebbe davvero solo con se stessi. E per quanto rigurda i giudizi, è impossibile non giudicare. Ognuno di noi deve scegliere la strada da prendere e per fare ciò deve saper giudicare per il meglio, cosciente anche qui della necessità di una buona dose di umiltà e della disponibilità a confrontarsi.

Scusami...forse sono un po' troppo figlia del pensiero occidentale e il mio solo inutile egocentrismo di chi vuol sapere anche se sa che è un'illusione.

scusami tu, cio che volevo dire in due parole e che le idee come i giudizi, non cambiano la realtà delle cose e essere ancorati a idee e giudizi spesso diventa una fuga dalla pura realtà..e prima o poi essendo quella l'unica cosa reale si ci scontra e nello scontro ci si può far male....tutto qui...

il mio pensiero non è occidentale ne orientale semplicemente constato cio che vedo..... :innocent

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.