Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Chi di voi ha visto lucignolo (italia 1) martedì 29/5?

Sono rimasta sconvolta (dir poco) di quello che succede tra i ragazzi di un liceo. Ragazze che fanno prestazioni sessuali (di qualunque tipo) che hanno 15/16 anni, nella ricreazione vanno in bagno in dure/tre, (non fa' differenza) e fanno i loro comodi.

Ho due figli e questi mi TERRORIZZA! Per voi, è sempre esistito tutto questo? Cosa fa' comportare così questi ragazzi?

Un abbraccio, Lorella.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


  • Risposte 52
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

Effettivamente la scuola non è il posto adatto per fare queste cose, bisognerebbe studiare ed usare i bagni per i bisogni.

Se avessi dei figli sarei preoccupato perché magari in preda ad un bisogno fisiologico (si spera pipì, perché fare la cacca a scuola non è mai piacevole) potrebbero trovare il bagno occupato da persone che fanno sesso.

Per il resto non vedo che ci sia di terrorizzante.

Se i tuoi figli facessero sesso a 14/15 anni, lorella, premesso che li hai già educati sul sesso e sulle precauzioni, perché, a meno di non invocare ragioni metafisiche, dovresti essere terrorizzata?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Che facciano sesso a quest età non mi scandalizza piu' di tanto. Ormai a 15/16 molti non sono piu' vergini.La cosa brutta è che lo facciano per puro esibizionismo e godono nel farsi vedere da tutto il mondo a fare queste cose.Non vorrei essere nei panni dei genitori che, navigando in internet, vedono la propria figlia o figlio fare queste cose. Deve essere umiliante!!!

bye

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Beh! C'è da dire che però i genitori non dovrebbero mai finire con l'avere certo materiale in mano. ;)

Purtroppo quello dei filmatini porno autoprodotti da minori sta diventando una brutta piaga, ma in fondo è questo quello che vogliono, se lo accettassimo tutti quanti non ci sarebbe più nulla di umiliante ad avere piccole pornostar in casa :Batting Eyelashes:

Lo so che suona incredibile, ma se la possibilità che anche i minori (tra minori e non troppo minori si intende) possano fare sesso senza danni venisse accettata, il problema non sussisterebbe, e non sussisterebbe nemmeno un danno psicologico, giacché non si direbbe più "oh mio dio mio figlio a 14 anni ha fatto sesso di fronte ad una videocamera", ma al limite "mio figlio ha fatto sesso di fronte alla videocamera, che perdita di tempo".

Non so se è chiaro quello che voglio dire, ovvero che la "piaga dei ragazzi che fanno sesso a scuola", è una piaga dettata dai costumi ed il dolore deriva proprio da questo. Cambiato il costume non esiste più la piaga e nemmeno il dolore.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Beh! C'è da dire che però i genitori non dovrebbero mai finire con l'avere certo materiale in mano. ;)

Purtroppo quello dei filmatini porno autoprodotti da minori sta diventando una brutta piaga, ma in fondo è questo quello che vogliono, se lo accettassimo tutti quanti non ci sarebbe più nulla di umiliante ad avere piccole pornostar in casa :Batting Eyelashes:

Lo so che suona incredibile, ma se la possibilità che anche i minori (tra minori e non troppo minori si intende) possano fare sesso senza danni venisse accettata, il problema non sussisterebbe, e non sussisterebbe nemmeno un danno psicologico, giacché non si direbbe più "oh mio dio mio figlio a 14 anni ha fatto sesso di fronte ad una videocamera", ma al limite "mio figlio ha fatto sesso di fronte alla videocamera, che perdita di tempo".

Non so se è chiaro quello che voglio dire, ovvero che la "piaga dei ragazzi che fanno sesso a scuola", è una piaga dettata dai costumi ed il dolore deriva proprio da questo. Cambiato il costume non esiste più la piaga e nemmeno il dolore.

ma dario il problema è che a 14 anni non si può fare sesso per realizzare filminiporno senza che ci sia danno psicologico, a prescindere dal fatto che i parenti lo vengano a sapere. Quella è l'età dell'adolescenza, della ribellione per eccellenza, si fanno un sacco di porcherie a quell'età di cui poi quasi certamente ci si pente. Naturalmente, le riprese porno, le esibizioni in classe, dovrebbero essere degli estremismi, e comunque segnali di disagio!!!!

Legalizzare ciò sarebbe proprio una stupidaggine, a quell'età no si può decidere da soli, i genitori devono tutelare i figli e lostato deve tutelare i genitori. La piaga dei ragazzi che fanno sesso a scuola non è dettata dai costumi ma da un disagio sociale dilagante, e poi tu credi che legalizzando la pornografia minorile, i costumi (o meglio la morale)cambierebbero? Io non credo affatto!!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Beh! C'è da dire che però i genitori non dovrebbero mai finire con l'avere certo materiale in mano. ;)

Purtroppo quello dei filmatini porno autoprodotti da minori sta diventando una brutta piaga, ma in fondo è questo quello che vogliono, se lo accettassimo tutti quanti non ci sarebbe più nulla di umiliante ad avere piccole pornostar in casa :Batting Eyelashes:

Lo so che suona incredibile, ma se la possibilità che anche i minori (tra minori e non troppo minori si intende) possano fare sesso senza danni venisse accettata, il problema non sussisterebbe, e non sussisterebbe nemmeno un danno psicologico, giacché non si direbbe più "oh mio dio mio figlio a 14 anni ha fatto sesso di fronte ad una videocamera", ma al limite "mio figlio ha fatto sesso di fronte alla videocamera, che perdita di tempo".

Non so se è chiaro quello che voglio dire, ovvero che la "piaga dei ragazzi che fanno sesso a scuola", è una piaga dettata dai costumi ed il dolore deriva proprio da questo. Cambiato il costume non esiste più la piaga e nemmeno il dolore.

Dario, perdonami, ma che dici? Ti sembra normale che una ragazza stia seduta e dei ragazzi si mettano in fila per farsi fare sesso orale? Ti sembra normale che una ragazza si tocchi il seno, se lo fa' toccare da tutta la classe (tutta) con conseguenze (ovvio) fisiologiche sui ragazzi?

Lorella.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Beh! C'è da dire che però i genitori non dovrebbero mai finire con l'avere certo materiale in mano. ;)

Purtroppo quello dei filmatini porno autoprodotti da minori sta diventando una brutta piaga, ma in fondo è questo quello che vogliono, se lo accettassimo tutti quanti non ci sarebbe più nulla di umiliante ad avere piccole pornostar in casa :Batting Eyelashes:

Lo so che suona incredibile, ma se la possibilità che anche i minori (tra minori e non troppo minori si intende) possano fare sesso senza danni venisse accettata, il problema non sussisterebbe, e non sussisterebbe nemmeno un danno psicologico, giacché non si direbbe più "oh mio dio mio figlio a 14 anni ha fatto sesso di fronte ad una videocamera", ma al limite "mio figlio ha fatto sesso di fronte alla videocamera, che perdita di tempo".

Non so se è chiaro quello che voglio dire, ovvero che la "piaga dei ragazzi che fanno sesso a scuola", è una piaga dettata dai costumi ed il dolore deriva proprio da questo. Cambiato il costume non esiste più la piaga e nemmeno il dolore.

Dario, perdonami, ma che dici? Ti sembra normale che una ragazza stia seduta e dei ragazzi si mettano in fila per farsi fare sesso orale? Ti sembra normale che una ragazza si tocchi il seno, se lo fa' toccare da tutta la classe (tutta) con conseguenze (ovvio) fisiologiche sui ragazzi?

Lorella.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma io non ho detto di legalizzare o___O, accettare moralmente non significa legalizzare, legalizzare significherebbe permettere ad adulti di usufruire di quel materiale, cosa che non possiamo consentire visto che sarebbe violenza vera e propria. Ma a parte ciò se i minori fanno queste xxxxxxx non è una disgrazia come se, ad esempio, decidessero di ammazzarsi tra di loro.

Solo che non sono sicuro che avranno di che pentirsene e nemmeno che sia sbagliato girare porno anche a quella età, perchè se la cosa è vista come un gioco ed è divertente, e nessuno subisce violenza, dove sta il problema al di là del costume, che fare sesso tra amici, orgie, e via dicendo sia riprovevole da adulti e quindi assolutamente sbagliato da ragazzi?

Ma anche se fosse sbagliato dobbiamo solo prendere atto e, invece di scandalizzarci e trovare modi assurdi, costosi e inefficaci per vietare, cercare di capire cosa li spinge a fare queste cose e provare a cambiare, in modo che da ragazzi non avranno motivo di fare queste cose e da adulti saranno troppo impegnati ad essere felici per trovare il tempo di pentirsi ed essere addolorati di ciò che hanno fatto in passato.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Dario, perdonami, ma che dici? Ti sembra normale che una ragazza stia seduta e dei ragazzi si mettano in fila per farsi fare sesso orale? Ti sembra normale che una ragazza si tocchi il seno, se lo fa' toccare da tutta la classe (tutta) con conseguenze (ovvio) fisiologiche sui ragazzi?

Lorella.

Sicuramente non è la prassi, ma se la ragazza non è stata costretta e prova piacere nel farlo, se il costume non la condannerà come "ragazzina che fa una cosa sbagliata", non ci sarà alcun danno, visto che le conseguenze fisiologiche saranno positive anche sui ragazzi.

Ovviamente sono consapevole che la società la conderrà, oggi.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ok Dario scusami per il legalizzare, avevo letto male, però continuo a non essere daccordo con te!!!!

Fare sesso orale in classe per te ha qualcosa a che vedere col piacere? Per me no, a qualcosa a che vedere con problemi psicologici gravi, il sesso non deve essere un tabù e su questo siamo daccordo ma forse non siamo daccordo su una cosa, per me il sesso, è una cosa che ha a che fare con il privato, l'intimità di una coppia, tutto ciò che oltrepassa questa sfera è un eccesso, una trasgressione che comunque è figlia della noia o dei problemi o quello che vuoi. Adesso se a tutto questo ci aggiungiamo l'età di chi fa sesso è chiaro che il discorso cambia ancora. I ragazzi che a quell'età si approcciano al sesso lo fanno per lo più per scoperta, per gioco, per sentirsi adulti, come è quasi per tutti la prima volta. Se il loro approccio è sbagliato sarà quello il loro imprinting al sesso, e figuriamoci cosa ne uscirà dopo!!! No, Dario, tu tendi a semplificare le cose ma posso assicurarti che semplice non è. Per alcune ragazze la prima volta fatta perchè il propio ragazzo è più maturo e insiste nell'avere un rapporto (ad esempio), può essere un trauma se fatto senza la necessaria consapevolezza, e lì non c'è nessuna morale, nessuna società giudicante. C'è solo una ragazza che ha fatto una cosa più grande di lei!!!! Allora? allora questo mi fa capire che non è una questione di accettazione sociale ma proprio una questione di natura. C'è il momento in cui cominciare a masturbarsi (e lì di solito non ci sono traumi perchè è una cosa che si fa perchè si è consapevoli di volerla fare, si è da soli con il proprio corpo e non ci sono condizionamenti esterni, e lo si fa, ogniuno all'età che gli è più consona), e c'è il momento per fare sesso, quindi nessuna costrizione morale, semplicemente dei tempi naturali per fare le cose. A volte le forzature sono solo psicologiche e spesso fanno più male di quelle fisiche!!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Il punto Dario è che usano il sesso come unico mezzo di comunicazione tra di loro. Ho 40 anni, ne ho avuti 16 e ti posso assicurare che queste cose nelle scuole non giravano, certo che il sesso si conosceva ma non così buttato in faccia a tutti, non a mo' di gara. Dario non prendermi per una puritana, faccio sesso con mio marito senza inibizioni o paure, ma l'altra sera ho provato schifo. E non si tratta se la ragazzina ci sta o se tutti siano consapevoli, qui si tratta di capire come può accadere che il sesso fra 3 ragazzi di 14 (sottolineo 14) anni debba essere "mercanteggiato".

Lorella.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Chi di voi ha visto lucignolo (italia 1) martedì 29/5?

Sono rimasta sconvolta (dir poco) di quello che succede tra i ragazzi di un liceo. Ragazze che fanno prestazioni sessuali (di qualunque tipo) che hanno 15/16 anni, nella ricreazione vanno in bagno in dure/tre, (non fa' differenza) e fanno i loro comodi.

Ho due figli e questi mi TERRORIZZA! Per voi, è sempre esistito tutto questo? Cosa fa' comportare così questi ragazzi?

Un abbraccio, Lorella.

Siamo in un epoca in cui qualsiasi tipo di informazione gira in maniera molto libera(almeno finche non ci mette mano la polizia postale), fare sesso è diventato uno status simbol, l'attore/trice porno un divo da imitare, il narcisismo e il cattivo gusto vengono ostentati come valori (vari reality show), la prostituzione (sesso = denaro che sembra facile) ce l'hai sotto la porta di casa (in Brasile l'80% universitari e liceali si prostituiscono per consumismo non per fame.)

Secondo me gli adolescenti sono l'amplificatore di questa situazione (un bel Marshall valvolare da 100w, per chi ne sa :wink: ).

Quando nasciamo abbiamo un antenna di ricezione che capta segnali senza censurarli, il condizionamento che questi input operano credo sia la causa di queste abberrazioni, dovute ad azioni selvagge brutali, di cui giornalmente veniamo a conoscenza.

Compito dell'educazione, credo sia la fioritura della capacita critica di discernere il valore naturale delle nostre possibilità (il sesso è una di queste), partecipare a questa fioritura è compito dei genitori, che dovrebbereo prestare attenzione e trovare la giusta modalità comunicativa.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Siamo in un epoca in cui qualsiasi tipo di informazione gira in maniera molto libera(almeno finche non ci mette mano la polizia postale), fare sesso è diventato uno status simbol, l'attore/trice porno un divo da imitare, il narcisismo e il cattivo gusto vengono ostentati come valori (vari reality show), la prostituzione (sesso = denaro che sembra facile) ce l'hai sotto la porta di casa (in Brasile l'80% universitari e liceali si prostituiscono per consumismo non per fame.)

Secondo me gli adolescenti sono l'amplificatore di questa situazione (un bel Marshall valvolare da 100w, per chi ne sa :wink: ).

Quando nasciamo abbiamo un antenna di ricezione che capta segnali senza censurarli, il condizionamento che questi input operano credo sia la causa di queste abberrazioni, dovute ad azioni selvagge brutali, di cui giornalmente veniamo a conoscenza.

Compito dell'educazione, credo sia la fioritura della capacita critica di discernere il valore naturale delle nostre possibilità (il sesso è una di queste), partecipare a questa fioritura è compito dei genitori, che dovrebbereo prestare attenzione e trovare la giusta modalità comunicativa.

sono daccordo con te Daniele, quoto!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
per me il sesso, è una cosa che ha a che fare con il privato, l'intimità di una coppia, tutto ciò che oltrepassa questa sfera è un eccesso, una trasgressione che comunque è figlia della noia o dei problemi o quello che vuoi.
C'è il momento in cui cominciare a masturbarsi (e lì di solito non ci sono traumi perchè è una cosa che si fa perchè si è consapevoli di volerla fare, si è da soli con il proprio corpo e non ci sono condizionamenti esterni, e lo si fa, ogniuno all'età che gli è più consona), e c'è il momento per fare sesso, quindi nessuna costrizione morale, semplicemente dei tempi naturali per fare le cose.
Se il loro approccio è sbagliato sarà quello il loro imprinting al sesso, e figuriamoci cosa ne uscirà dopo!!!

Ecco, su questo non siamo d'accordo. Per me il sesso può anche essere una cosa pubblica, dopotutto gli animali fanno sesso in pubblico e anche gli antichi o popolazioni primitive sono solite a riti orgiastici. Non è nella nostra tradizione, ma è una cosa possibile e che non causa danni.

Personalmente anche per me vale il discorso dell'intimità, ma non può essere presa come cosa giusta per tutti.

Dopotutto se quei ragazzi fanno sesso, e non c'è nessun fattore esterno (ad esempio un adulto) ad interferire è un'esperienza di vita che una persona fa.

Sono d'accordo che ci sia un momento per iniziare ogni cosa, ed il sesso dovrebbe iniziare proprio verso i 13-14 anni visto che è durante questa età, mi pare, che si diventa fertili.

Se una ragazza decide di concedersi o no è un suo problema, lo Stato per quanto la possa tutelare ed educare a non farsi convincere, non può mica azionare i Nos quando vede che una giovincella sta per perdere la verginità.

Non capisco inoltre perché questo tipo di approccio, differente dalla nostra tradizione, sia sbagliato. Fin quando non ci sono pratiche estreme e violenze per loro resta gioco e scoperta, siamo noi che dovremmo prendere nota e poi educarli per fare in modo che vivano serenamente.

Comunque, lorella, non credo proprio che i ragazzi comunichino solo tramite il sesso, ne ho mai pensato che tu fossi una puritana, ma ti invito a preoccuparti di meno per tre ragioni: la prima è che i video (pedofili) mostrati da Lucignolo (cosa molto illegale credo, anche se io non ho visto il programma) costituiscono comunque casi rari ed estremi, in secondo luogo perchè i figli, da adolescenti, in molti casi sono solo "quaquaraqua", ovvero "faccio quello", "scopo quest'altro" e poi non fanno nulla (mi baso su casi personali), infine perché dimostri di preoccuparti dei tuoi figli e se non esageri sicuramente sapranno come comportarsi nella vita senza deluderti.

Infine, secondo me, la famiglia molto spesso non è capace di guadagnarsi la fiducia dei figli e non riesce ad insegnare loro nulla riguardo al sesso.

Provate a leggere questo blog http://girlpowervscioe.blogspot.com , vi farete due risate sulla quantità industriale di assurdità che chiedono questi ragazzini "esperti" di sesso in giro per la rete, che mi fa pensare che se si educassero ci risparmieremmo un sacco di casini, in ogni campo... :wink:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ecco, su questo non siamo d'accordo. Per me il sesso può anche essere una cosa pubblica, dopotutto gli animali fanno sesso in pubblico e anche gli antichi o popolazioni primitive sono solite a riti orgiastici. Non è nella nostra tradizione, ma è una cosa possibile e che non causa danni.

se è per questo gli animali si accoppiano solo durante la stagione degli amori, che facciamo???? :wink:

Scusami proprio perchè sono le nostre radici perchè ad un tratto dobbiamo strapparle?

Personalmente anche per me vale il discorso dell'intimità, ma non può essere presa come cosa giusta per tutti.

Si ma gli adulti possono fare questo tipo di scelte e non certamente in pubblico!!!!!

Non siamo più dei primitivi, il mondo si evolve!!!

Dopotutto se quei ragazzi fanno sesso, e non c'è nessun fattore esterno (ad esempio un adulto) ad interferire è un'esperienza di vita che una persona fa.

Sono d'accordo che ci sia un momento per iniziare ogni cosa, ed il sesso dovrebbe iniziare proprio verso i 13-14 anni visto che è durante questa età, mi pare, che si diventa fertili.

Se una ragazza decide di concedersi o no è un suo problema, lo Stato per quanto la possa tutelare ed educare a non farsi convincere, non può mica azionare i Nos quando vede che una giovincella sta per perdere la verginità.

Non capisco inoltre perché questo tipo di approccio, differente dalla nostra tradizione, sia sbagliato. Fin quando non ci sono pratiche estreme e violenze per loro resta gioco e scoperta, siamo noi che dovremmo prendere nota e poi educarli per fare in modo che vivano serenamente.

Comunque, lorella, non credo proprio che i ragazzi comunichino solo tramite il sesso, ne ho mai pensato che tu fossi una puritana, ma ti invito a preoccuparti di meno per tre ragioni: la prima è che i video (pedofili) mostrati da Lucignolo (cosa molto illegale credo, anche se io non ho visto il programma) costituiscono comunque casi rari ed estremi, in secondo luogo perchè i figli, da adolescenti, in molti casi sono solo "quaquaraqua", ovvero "faccio quello", "scopo quest'altro" e poi non fanno nulla (mi baso su casi personali), infine perché dimostri di preoccuparti dei tuoi figli e se non esageri sicuramente sapranno come comportarsi nella vita senza deluderti.

Infine, secondo me, la famiglia molto spesso non è capace di guadagnarsi la fiducia dei figli e non riesce ad insegnare loro nulla riguardo al sesso.

Provate a leggere questo blog http://girlpowervscioe.blogspot.com , vi farete due risate sulla quantità industriale di assurdità che chiedono questi ragazzini "esperti" di sesso in giro per la rete, che mi fa pensare che se si educassero ci risparmieremmo un sacco di casini, in ogni campo... :clapping:

questo blog Dario, conferma la mia idea che questi ragazzi non sono esperti ma lo vogliono sembrare, fare sesso in clesse o in gruppo a quell'età non la considero affatto un'esperienza sessuale ma semplice mania di esibizionismo, legata a problemi psicologici. La soluzione non sta nel fargli fare ciò che vogliono senza giudicare, ma seguirli e educarli affinchè arrivino a fare le loro prime esperienze in assoluta tranquillità e nel pieno del loro sviluppo sessuale!!!!Su questo spero siamo daccordo!!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Gli animali si accoppiano durante le stagioni, ma l'uomo si accoppia in qualunque stagione, è una delle sue caratteristiche.

Io dico che proprio perché ci stiamo evolvendo non c'è più bisogno di fare tante moine prima del sesso.

Il fatto che se due persone fanno sesso in pubblico è scandalo ha origine dai costumi e dalla morale.

Stessa cosa per i minorenni. Loro sono liberi, noi li possiamo educare come meglio crediamo, ma non li possiamo fermare senza invadere la loro libertà morale in caso di sesso.

Se costringiamo loro a mettere il casco è perché si spaccano la testa in caso di incidente, e questo è un fatto reale, concreto: incidente+volo intergalattico=cranio fracassato.

Se condanniamo chi fa sesso con un minore sorpassandolo di 5 anni di età è perché è un dato di fatto che la differenza di età non permette di avere un rapporto alla pari.

Vietare loro di fare sesso nei bagni della scuola deve essere motivato da ragioni pratiche e non morali. Non puoi fare sesso nel bagno della scuola perchè lo occupi senza utilizzarlo per il suo fine. Non puoi fare filmini porno perché potrebbero finire in mano a persone pericolose.

Non puoi fare sesso in pubblico perché le persone possono restare offese.

Le prime due ragioni sono oggettive, la terza è morale, perché dipende dalla morale degli altri. Ora, se noi ci educhiamo ad accettare la possibilità del sesso in pubblico, non ci sarà più alcun male metafisico che ci affliggerà, e, quando sarà diventata una cosa normale, sarà possibile anche farlo (posto che questo è un ragionamento assurdo in cui immagino che si possa fare sesso in pubblico senza lasciarne tracce oggettive come gli umori, le grida, le strade occupate, la psiche dei bambini, ecc ecc).

Non usiamo il "problemi psicologici", perché è una grossa giustificazione, parliamo piuttosto di "nuovi stili di vita", "nuovi costumi", "nuovi modi di rapportarsi agli adulti", e da qui si potrà partire con l'indagine per capire cosa li porta a fare determinate cose, ed in caso cercare di cambiarle imponendo la nostra morale.

La soluzione non sta nel fargli fare ciò che vogliono senza giudicare, ma seguirli e educarli affinchè arrivino a fare le loro prime esperienze in assoluta tranquillità e nel pieno del loro sviluppo sessuale!!!!Su questo spero siamo daccordo!!!!

Infatti sono d'accordo, ma per me anche quelle sono comunque esperienze sessuali e sono tranquille in fin dei conti. Possiamo educarli a non essere eccessivamente (secondo il nostro punto di vista) espansivi, ma restiamo nel campo del realismo e pensiamo prima di tutto a far loro capire come funziona l'organismo, l'eiaculazione, la prevenzione di malattie e gravidanze.

PS. quando parlo di minorenni non mi riferisco a bambini ma ad adolescenti, scusate la poca precisione ma spero si capisca cosa intendo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

ma su dai Dario, tu stesso dici che è solo teorico il tuo discorsco, io non uso i disturbi psicologici come scuse, però credo che porre dei paletti delle regole non sia da bigotti, è umano per vivere in pace e sintonia con gli altri...è chiaro che poi queste regole vengono da una certa morale o costume ma è indispensabile per stare al mondo, non si può lasciare tutto nell'anarchia, è impossibile, regnerebbe il caos!!! Nessuno si mette a fare moralismi o giudizi però quel che è troppo è troppo! Perchè dovrei fare sesso in bagno? Non sono mica un animale che segue l'istinto no? A questo punto ci mettiamo anche afare i bisogni per strada perchè tanto non c'è niente di male!Su dai è un discorso che campa per aria, pensaci bene!!!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ma infatti io dico che fare sesso in bagno a scuola è sbagliato, ma la motivazione è pratica.

Nel medioevo si faceva la cacca e la pipì per strada senza problema, però era sbagliato perché inquinava, rendeva le strade invivibili, trasmetteva malattie; e anche qui la motivazione è pratica.

E' logico che ci diamo delle regole, ma le dovremmo basare sulla loro praticità e non su una morale che vada oltre il rispetto della vita e della libertà altrui.

Perché la morale varia di persona in persona ma la realtà è una per tutti.

PS. tutto secondo me, come sempre :P

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Dario, perdonami, ma che dici? Ti sembra normale che una ragazza stia seduta e dei ragazzi si mettano in fila per farsi fare sesso orale? Ti sembra normale che una ragazza si tocchi il seno, se lo fa' toccare da tutta la classe (tutta) con conseguenze (ovvio) fisiologiche sui ragazzi?

Lorella.

bè, se la ragazzina è una di quelle che vengono definite come... "una troia" :icon_rolleyes: , allora si, perfettamente normale :icon_biggrin:

e cmq lorella, non hai mai pensato che questi ragazzini potrebbero pensare e provare le stesse cose che hai pensato e provato tu, vedendo te che fai sesso con tuo marito nella posizione "del missionario" sotto le coperte e a luce spenta :icon_confused:

:icon_confused::Straight Face:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

nessuno ha pensato a cosa deve aver passato quella ragazza per arrivare a tanta miseria.....

spero che un giorno possa liberarsi dal dolore che soffre.....poveretta!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
nessuno ha pensato a cosa deve aver passato quella ragazza per arrivare a tanta miseria.....

spero che un giorno possa liberarsi dal dolore che soffre.....poveretta!

Ci sono prove che la ragazza provi dolore?

Ci sono prove che fare determinati atti sia sinonimo di miseria?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
nessuno ha pensato a cosa deve aver passato quella ragazza per arrivare a tanta miseria.....

spero che un giorno possa liberarsi dal dolore che soffre.....poveretta!

e chi ti dice che magari non sia gia LIBERA??

che magari non si sia gia liberata di tutti quei vincoli che gli impedivano di realizzare i propri desideri (fare sesso orale a tutti in sto caso :Batting Eyelashes: ), quali ad esempio... il pudore??

siamo sicuri che possiamo dire che lorella (prendo te come "cavia" perche sei quella che ha aperto il post ah, niente di personale :ola (1): ), sia piu LIBERA di sta ragazza? e come facciamo a dirlo? :ola (1):

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ego, condivido in parte quello che dici, e non ti preoccupare per la .... cavia! Ma quello che non riesco a capire è che trovo, da parte di alcuni di voi, una tranquillità a parlare di questa cosa che la fate quasi diventare normale. Cioè, se fosse una nostra figlia, parliamo al femmimile perchè mentre per i ragazzi fare questo è figo per le donne è tutt'altro, come dire , diventi una poco di buono (a ragione per me), di circa 15 anni a regalare sesso orale a tutta la classe? Non sareste così aperti.

E per quanto riguarda la libertà, si caro Ego, mi sento più libera di lei, non vado in giro a fare sesso con chiunque capita, non sarei libera, il '68 è passato.

Io posa da missionario? Ego, ego, il sesso che faccio con mio marito è tutt'altro che da "missionari" e, non codividere che alcune ragazza a solo 15 anni si vendano a TUTTA LA CLASSE, non vuol dire che io abbia delle riserve o chiusure mentali, ma rispetto infinito per la mia persona.

Un abbraccio.

Lorella.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
e chi ti dice che magari non sia gia LIBERA??

che magari non si sia gia liberata di tutti quei vincoli che gli impedivano di realizzare i propri desideri (fare sesso orale a tutti in sto caso :B): ), quali ad esempio... il pudore??

siamo sicuri che possiamo dire che lorella (prendo te come "cavia" perche sei quella che ha aperto il post ah, niente di personale :=@: ), sia piu LIBERA di sta ragazza? e come facciamo a dirlo? :;):

hai mai visto un albero far cadere i frutti sani se non è malato....

hai mai visto un cane farsi mordere per diletto

hai mai visto una pecora farsi "dare" da tutto il gregge.....

bhe forse credi che sarebbero comportamenti sani e logici io no!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.




×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.