Vai al contenuto

Pubblicità

lietta

HELP ME .... URGE CONSIGLIO

Recommended Posts

Mi sento a disagio con il mio uomo ....

.... comincio dal principio, cercando di essere abbastanza sintetica, il ns è un rapporto molto conflittuale, vuoi per i ns caratteri un pò polemici vuoi perchè siamo due persone insicure. Lui non sa ancora chi è che vuole fare da grande, io esco da una storia di 7 anni che mi ha dilaniato.

All'inizio abbiamo faticato un pò per decidere di "metterci insieme", lui temeva un ritorno con il mio ex, io avevo bisogno di una persona a cui aggrapparmi ma lui fuggiva.

Ogni due tre giorni un litigio stupido ma violento funestava la ns storia.

Ma nonostante tutto abbiamo lottato e lottiamo per stare insieme, il problema è che ogni volta che sembra che abbiamo raggiunto una sorta di equilibrio lui deve sempre dire o fare qualcosa per dimostrarmi che può stare senza di me, che non crede nella coppia, che l'amore è l'ultimo dei suoi problemi etc...

Vuole essere libero ma vuole anche stare con me, vuole che dorma sempre da lui ma il pensiero di una convivenza lo fa sudare freddo .... e poi continua a ripetermi che per il suo spirito libero di tanto in tanto deve passare qualche giorno da solo.

Premetto che per lavoro sta spessissimo all'estero anche per periodi di una due settimane consecutive, ma nonostante questo lui ha bisogno ancora di altri giorni mah ... ( non ha un altra se è questo che pensate)!!

Sono stanca, ne sono innamorata, ma mi viene la nausea al pensiero che tanto ogni volta che le cose cominciano ad andare per il verso giusto è pronto per la xxxxxxx del giorno.

Rovina sempre tutto ed io nn riesco più a godermi l'attimo.

Non ho voglia di vederlo, nè di parlargli ... ma non voglio chiudere con lui, la mia è solo una sensazione di disagio fortissimo che nn riesco a dominare.

Che posso fare per stare bene e farmi scivolare da dosso tutte le sue provocazioni?

Aiutatemi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Mi sento a disagio con il mio uomo ....

.... comincio dal principio, cercando di essere abbastanza sintetica, il ns è un rapporto molto conflittuale, vuoi per i ns caratteri un pò polemici vuoi perchè siamo due persone insicure. Lui non sa ancora chi è che vuole fare da grande, io esco da una storia di 7 anni che mi ha dilaniato.

All'inizio abbiamo faticato un pò per decidere di "metterci insieme", lui temeva un ritorno con il mio ex, io avevo bisogno di una persona a cui aggrapparmi ma lui fuggiva.

Ogni due tre giorni un litigio stupido ma violento funestava la ns storia.

Ma nonostante tutto abbiamo lottato e lottiamo per stare insieme, il problema è che ogni volta che sembra che abbiamo raggiunto una sorta di equilibrio lui deve sempre dire o fare qualcosa per dimostrarmi che può stare senza di me, che non crede nella coppia, che l'amore è l'ultimo dei suoi problemi etc...

Vuole essere libero ma vuole anche stare con me, vuole che dorma sempre da lui ma il pensiero di una convivenza lo fa sudare freddo .... e poi continua a ripetermi che per il suo spirito libero di tanto in tanto deve passare qualche giorno da solo.

Premetto che per lavoro sta spessissimo all'estero anche per periodi di una due settimane consecutive, ma nonostante questo lui ha bisogno ancora di altri giorni mah ... ( non ha un altra se è questo che pensate)!!

Sono stanca, ne sono innamorata, ma mi viene la nausea al pensiero che tanto ogni volta che le cose cominciano ad andare per il verso giusto è pronto per la xxxxxxx del giorno.

Rovina sempre tutto ed io nn riesco più a godermi l'attimo.

Non ho voglia di vederlo, nè di parlargli ... ma non voglio chiudere con lui, la mia è solo una sensazione di disagio fortissimo che nn riesco a dominare.

Che posso fare per stare bene e farmi scivolare da dosso tutte le sue provocazioni?

Aiutatemi

Vabbè sarò anche un caso disperato ma qualcuno risponda, please!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Non sei un caso disperato,ti capisco .Anche il mio lui ogni tanto ha bisogno di un giorno o due di libertà

Non credo sia GRAVE,ma ciò che consiglio a te e me è di coltivare noi stesse.Essere libere dentro .Solo cosi anche il rapporto ne guadagnerà e,se poi ,dovesse finire ci troverebbe piu forti.Tu sola sai qual è il limite del rispetto per te stessa.Non fartelo mancare mai.Perchè come dice Barbara Alberti"il rispetto è come la verginità,si perde una sola volta" :icon_biggrin: ciao !!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Mi sento a disagio con il mio uomo ....

.... comincio dal principio, cercando di essere abbastanza sintetica, il ns è un rapporto molto conflittuale, vuoi per i ns caratteri un pò polemici vuoi perchè siamo due persone insicure. Lui non sa ancora chi è che vuole fare da grande, io esco da una storia di 7 anni che mi ha dilaniato.

All'inizio abbiamo faticato un pò per decidere di "metterci insieme", lui temeva un ritorno con il mio ex, io avevo bisogno di una persona a cui aggrapparmi ma lui fuggiva.

Ogni due tre giorni un litigio stupido ma violento funestava la ns storia.

Ma nonostante tutto abbiamo lottato e lottiamo per stare insieme, il problema è che ogni volta che sembra che abbiamo raggiunto una sorta di equilibrio lui deve sempre dire o fare qualcosa per dimostrarmi che può stare senza di me, che non crede nella coppia, che l'amore è l'ultimo dei suoi problemi etc...

Vuole essere libero ma vuole anche stare con me, vuole che dorma sempre da lui ma il pensiero di una convivenza lo fa sudare freddo .... e poi continua a ripetermi che per il suo spirito libero di tanto in tanto deve passare qualche giorno da solo.

Premetto che per lavoro sta spessissimo all'estero anche per periodi di una due settimane consecutive, ma nonostante questo lui ha bisogno ancora di altri giorni mah ... ( non ha un altra se è questo che pensate)!!

Sono stanca, ne sono innamorata, ma mi viene la nausea al pensiero che tanto ogni volta che le cose cominciano ad andare per il verso giusto è pronto per la xxxxxxx del giorno.

Rovina sempre tutto ed io nn riesco più a godermi l'attimo.

Non ho voglia di vederlo, nè di parlargli ... ma non voglio chiudere con lui, la mia è solo una sensazione di disagio fortissimo che nn riesco a dominare.

Che posso fare per stare bene e farmi scivolare da dosso tutte le sue provocazioni?

Aiutatemi

Mia cara, non ti crucciare :icon_biggrin:

Tutti, chi più, chi meno, abbiamo problemi di coppia..

Nel tuo caso seguirei il consiglio di coccinella..

Probabilmente, come dicevi tu, ti sei "aggrappata a lui" un po' per dimenticare la brutta storia e un po' per ricominciarne una mooooolto diversa.. In effetti dovresti lavorare un po' di più sul tuo IO: dimostragli di essere indipendente da lui così capirà che non è il solo ad essere in grado di "manomettere" la storia quando gli gira!

Secondo me il suo comportamento è estremamente immaturo per una relazione seria, ma questa è una mia opinione del tutto rivedibile.. Non sono nessuno per dare un giudizio simile, non lo conosco, non ho nemmeno un appiglio per arrivare a questa conclusione se non le tue parole e la mia esperienza di vita.. Ripeto.. Prendila con le molle :D

Ti abbraccio forte :***

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

si, ok.. ma tu cosa vorresti?

il principe azzurro non esiste, non esiste la persona perfetta, quella romantica ma con carattere, quella innamoratissima e sicura che allo stesso tempo ti faccia sentire sicura...

alla luce di questo spetta solo a noi fare in modo che le poche idee chiare sul "cosa vogliamo" da noi stessi, si palesino nella nostra vita e di conseguenza in quello che cerchiamo negli altri e in quello che vorremmo!

tu non stai bene, ti sei mai chiesta se fai abbastanza per dimostrare il tuo disagio, i tuoi desideri, le tue prospettive, o se invece aspetti che sia lui a capire, a intuire oppure a cambiare!

solo una volta che avrai TU le idee chiare su quello che vuoi dal rapporto di coppia... solo in questo caso troverai la risposta che cerchi! magari non è lui la persona giusta! magari lo è, invece! ma nessuno ha la bacchetta magica!

la sua lontananza e il suo comportamento in generale non ti piace..? ok, parlane, trovate una soluzione, un punto d'incontro! solo dopo puoi trarre le tue conclusione e, se il caso, cercare altro o decidere di cambiare il tuo atteggiamento... in bocca al lupo..

nesuno sa meglio di noi quello che x noi è meglio... a volte è più facile fare finta! un abbraccio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
si, ok.. ma tu cosa vorresti?

il principe azzurro non esiste, non esiste la persona perfetta, quella romantica ma con carattere, quella innamoratissima e sicura che allo stesso tempo ti faccia sentire sicura...

alla luce di questo spetta solo a noi fare in modo che le poche idee chiare sul "cosa vogliamo" da noi stessi, si palesino nella nostra vita e di conseguenza in quello che cerchiamo negli altri e in quello che vorremmo!

tu non stai bene, ti sei mai chiesta se fai abbastanza per dimostrare il tuo disagio, i tuoi desideri, le tue prospettive, o se invece aspetti che sia lui a capire, a intuire oppure a cambiare!

solo una volta che avrai TU le idee chiare su quello che vuoi dal rapporto di coppia... solo in questo caso troverai la risposta che cerchi! magari non è lui la persona giusta! magari lo è, invece! ma nessuno ha la bacchetta magica!

la sua lontananza e il suo comportamento in generale non ti piace..? ok, parlane, trovate una soluzione, un punto d'incontro! solo dopo puoi trarre le tue conclusione e, se il caso, cercare altro o decidere di cambiare il tuo atteggiamento... in bocca al lupo..

nesuno sa meglio di noi quello che x noi è meglio... a volte è più facile fare finta! un abbraccio

quoto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

....io non credo che sia molto costruttivo dare a lui dimostrazione che anche tu puoi "manomettere"il vostro rapporto....

....se un un rapporto si basa sull'amore e quando e' un amore "consistente" le difficolta', che e' normale che ci siano in una coppia, vengono vissute e gestite come la possibilita' di conoscersi e di migliorarsi sia come individui che come individui che compongono la coppia........

Credo che faccia parte delle nostre fantasie il rapporto perfetto modello fiaba....ma la realta', per fortuna e' molto piu' ricca di qualsiasi cosa si possa immaginare........

Forse potresti farti e fare a lui una serie di domande del tipo: cosa vi aspettate dal vostro rapporto? perche' non riuscite a trovare un punto di incontro e di equilibrio?.....

....a volte quello che lega due persone, ancor di piu' quando si esce da esperienze lunghe e in genere devastanti, sono piu' le aspettative e le paure che la voglia di costruire un rapporto sano e nuovo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
....io non credo che sia molto costruttivo dare a lui dimostrazione che anche tu puoi "manomettere"il vostro rapporto....

....se un un rapporto si basa sull'amore e quando e' un amore "consistente" le difficolta', che e' normale che ci siano in una coppia, vengono vissute e gestite come la possibilita' di conoscersi e di migliorarsi sia come individui che come individui che compongono la coppia........

Credo che faccia parte delle nostre fantasie il rapporto perfetto modello fiaba....ma la realta', per fortuna e' molto piu' ricca di qualsiasi cosa si possa immaginare........

Forse potresti farti e fare a lui una serie di domande del tipo: cosa vi aspettate dal vostro rapporto? perche' non riuscite a trovare un punto di incontro e di equilibrio?.....

....a volte quello che lega due persone, ancor di piu' quando si esce da esperienze lunghe e in genere devastanti, sono piu' le aspettative e le paure che la voglia di costruire un rapporto sano e nuovo

Sid, nn capisco cosa intendi quando dici che voglio dargli dimostrazione che posso manomettere il rapporto, io vorrei solo trovare quel punto di equilibrio di cui parli tu ... quando lo raggiungiamo lui contribuisce a renderlo instabile (perchè forse ha paura di perdere la sua "libertà") .... e a volte mi sento a disagio ... non so nè che dire nè come comportarmi perchè quando sono stata spontanea con lui è stata una tragedia.... ma in ogni caso anche volendo ormai nn ci riesco più ... si sono alzate delle barriere ... verso di lui ... ma credo verso gli uomini in generale.

Ho provato a parlarne con lui ... ma lui ritiene che la coppia sia ininfluente nella sua vita e che i problemi di coppia in confronto ai suoi come individuo siano zero ... se ci sta provando con me è perchè dice di amarmi ( anche se glielo devo strappare di bocca) ma la sua idea della coppia è negativissima.

A volte penso che dovrei mollare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

a mio parere il rapporto che descrivi

non è sostenuto da convivenza e da fusione ma da due autonomi

che la menano a volere essere forti sentimentalmente.....e indipendenti......il tuo Lui è ancora troppo preso dal suo sciovinismo giovanile e non è ancora in grado di fondrsi con Te....direi che è un immaturo che non va bene......mi pare che ci stai insieme per disperazione non per scelta.

Io personalmente troncherei e costruirei i miei rapporti sulle base delle emozioni della presenza non solo della condivisione temporale.

Insomma quando sei insieme a Lui il fatto ti emoziona?...........

non prendere i miei pensieri come consigli ma solo come mie riflessioni personali ad alta voce...........

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
a mio parere il rapporto che descrivi

non è sostenuto da convivenza e da fusione ma da due autonomi

che la menano a volere essere forti sentimentalmente.....e indipendenti......il tuo Lui è ancora troppo preso dal suo sciovinismo giovanile e non è ancora in grado di fondrsi con Te....direi che è un immaturo che non va bene......mi pare che ci stai insieme per disperazione non per scelta.

Io personalmente troncherei e costruirei i miei rapporti sulle base delle emozioni della presenza non solo della condivisione temporale.

Insomma quando sei insieme a Lui il fatto ti emoziona?...........

non prendere i miei pensieri come consigli ma solo come mie riflessioni personali ad alta voce...........

E' impressionante come tu sia riuscito a condensare in poche parole una situazione che per me è veramente complessa.

La tua lucidità è sconvolgente.

Hai ragione ... ma l'unica cosa che ancora mi lega a lui a parte la disperazione (ahrghh ... mi fa rabbrividire questa cosa) è il fatto che trovo che sia una persona speciale, a tratti difficile, e credo che molti dei suoi atteggiamenti sono dettati da un suo caos interno .... che poi si ripecuote sulla coppia.

A volte penso che non abbia una sua personalità ben definita .... pensa che quando devo descriverlo lo chiamo l'uomo che "non è" ... non sa chi è .... cerca sempre risposte negli altri e crede che le parole di S. Agosti (per me solo un grandissimo paraculo) siano il verbo.

Parla di libertà ma non sa nemmeno cosa farci, non sa nemmeno identificare chi è l'oppressore e perchè tale entità nascosta voglia togliergli quella sua preziosa libertà ... ma sai lo dice Agosti ... a volte penso che tutte q

Riguardo alle emozioni della presenza prima le provavo ma non appena si rendeva conto della cosa poi ha messo talmente tanti paletti al ns rapporto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
a mio parere il rapporto che descrivi

non è sostenuto da convivenza e da fusione ma da due autonomi

che la menano a volere essere forti sentimentalmente.....e indipendenti......il tuo Lui è ancora troppo preso dal suo sciovinismo giovanile e non è ancora in grado di fondrsi con Te....direi che è un immaturo che non va bene......mi pare che ci stai insieme per disperazione non per scelta.

Io personalmente troncherei e costruirei i miei rapporti sulle base delle emozioni della presenza non solo della condivisione temporale.

Insomma quando sei insieme a Lui il fatto ti emoziona?...........

non prendere i miei pensieri come consigli ma solo come mie riflessioni personali ad alta voce...........

E' impressionante come tu sia riuscito a condensare in poche parole una situazione che per me è veramente complessa.

La tua lucidità è sconvolgente.

Hai ragione ... ma l'unica cosa che ancora mi lega a lui a parte la disperazione (ahrghh ... mi fa rabbrividire questa cosa) è il fatto che trovo che sia una persona speciale, a tratti difficile, e credo che molti dei suoi atteggiamenti sono dettati da un suo caos interno .... che poi si ripecuote sulla coppia.

A volte penso che non abbia una sua personalità ben definita .... pensa che quando devo descriverlo lo chiamo l'uomo che "non è" ... non sa chi è .... cerca sempre risposte negli altri e crede che le parole di S. Agosti (per me solo un grandissimo paraculo) siano il verbo.

Parla di libertà ma non sa nemmeno cosa farci, non sa nemmeno identificare chi è l'oppressore e perchè tale entità nascosta voglia togliergli quella sua preziosa libertà ... ma sai lo dice Agosti ... a volte penso che tutte q

Riguardo alle emozioni della presenza prima le provavo ma non appena si rendeva conto della cosa poi ha messo talmente tanti paletti al ns rapporto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Che posso fare per stare bene e farmi scivolare da dosso tutte le sue provocazioni?

Aiutatemi

io non sono la persona adatta a dare ssto genere di aiuti....

come fare? Semplice, amalo!

Amare significa donarsi a qualcuno per quello che è, senza volerlo diverso, se è così amalo per quello che è....

Se invece ami quello che potrebbe essere ma non è, lascialo non è lui che ami......

comunque non snaturare mai te stressa......quanti hanni hai? Vuoi dei figli? Vuoi una famiglia ...bene agisci per cio che ti dona la felicità non per cio che ti da piacere........sempre che tu non ami soffrire.....

un caloroso saluto ( ma la foto sei tu.......che bella giovanotta......!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Scegliere una persona con l'emozione estetica appaga ma non paga.....

la tua foto è di una ragazza non solo carina ma pure interessante...........

sai forse accantonerei l'aspetto emotivo-estetico e indagherei nell'Es del tuo presunto futuro Lui.

La chiave della tua vita non negli altri è in Te.

Tu sai cosa vuoi e non devi temere di costruire ciò che inizialmente non ti prende "esteticamente"...

prova a guardare le persone per quello che sono dentro e non fuori e non fondare la costruzione amorosa con Chi non riesci a condividere nemmeno una fusione interiore...o ti piacciono le storie attorcigliate...come avrebbe detto lo***************

pensaci, riflettici....non ti fai forse coinvolgere da storie amorose intrigant, impossibili, irreali o forse vuoi anche redimere gli uomini imbecilli?

Io vorrei essere redento, vista la mia nota autoimbecillità...ma non sto al gioco e non mi approffitto di donne che vorrebbero amarmi solo per incasinarsi...meglio astenersi piuttostoi che fare dannoi agli altri e a se stessi.

Come dico al mio amico di bicicletta : BISOGNA VOLERSI BENE... PERCIO' OGNI TANTO E' BENE FARE PIAZZA PULITA DI SEDIMI REMOTI COMPORTAMENTALI DI BUONISMO COATTO.

Ciao e scusa la lungaggine. Un abbraccio paterno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
io non sono la persona adatta a dare ssto genere di aiuti....

come fare? Semplice, amalo!

Amare significa donarsi a qualcuno per quello che è, senza volerlo diverso, se è così amalo per quello che è....

Se invece ami quello che potrebbe essere ma non è, lascialo non è lui che ami......

comunque non snaturare mai te stressa......quanti hanni hai? Vuoi dei figli? Vuoi una famiglia ...bene agisci per cio che ti dona la felicità non per cio che ti da piacere........sempre che tu non ami soffrire.....

un caloroso saluto ( ma la foto sei tu.......che bella giovanotta......!)

Totalemente d'accordo con mio!!! E' il solito vecchio problema, ci innamoriamo delle proiezioni che facciamo sulle persone e poi passiamo il tempo a struggerci quando scopriamo che il soggetto non corrisponde alle nostre proiezioni come vorremmo.

Non perdere tempo in un rapporto che non ti soddisfa, cambia pagina e cerca l'uomo della tua vita...guarda che lo trovi!!!!!!

Good Luck!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Totalemente d'accordo con mio!!! E' il solito vecchio problema, ci innamoriamo delle proiezioni che facciamo sulle persone e poi passiamo il tempo a struggerci quando scopriamo che il soggetto non corrisponde alle nostre proiezioni come vorremmo.

Non perdere tempo in un rapporto che non ti soddisfa, cambia pagina e cerca l'uomo della tua vita...guarda che lo trovi!!!!!!

Good Luck!

Grazie, anche se non sono così convinta che ci sia l'uomo della mia vita da qualche parte .... zzo l'avrei già trovato!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 
Scegliere una persona con l'emozione estetica appaga ma non paga.....

la tua foto è di una ragazza non solo carina ma pure interessante...........

sai forse accantonerei l'aspetto emotivo-estetico e indagherei nell'Es del tuo presunto futuro Lui.

La chiave della tua vita non negli altri è in Te.

Tu sai cosa vuoi e non devi temere di costruire ciò che inizialmente non ti prende "esteticamente"...

prova a guardare le persone per quello che sono dentro e non fuori e non fondare la costruzione amorosa con Chi non riesci a condividere nemmeno una fusione interiore...o ti piacciono le storie attorcigliate...come avrebbe detto *************** TRUCIDE?

pensaci, riflettici....non ti fai forse coinvolgere da storie amorose intrigant, impossibili, irreali o forse vuoi anche redimere gli uomini imbecilli?

Io vorrei essere redento, vista la mia nota autoimbecillità...ma non sto al gioco e non mi approffitto di donne che vorrebbero amarmi solo per incasinarsi...meglio astenersi piuttostoi che fare dannoi agli altri e a se stessi.

Come dico al mio amico di bicicletta : BISOGNA VOLERSI BENE... PERCIO' OGNI TANTO E' BENE FARE PIAZZA PULITA DI SEDIMI REMOTI COMPORTAMENTALI DI BUONISMO COATTO.

Ciao e scusa la lungaggine. Un abbraccio paterno.

Un abbraccio paterno? lo accetto volentieri, forse è quello di cui avrei bisogno per riuscire a sopportare tutto quello che mi capita ... cmq ancora grazie per la schiettezza !!!!

Ciao un bacino filiale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
 

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.