Vai al contenuto
  • Pubblicità

AlessandroMartinelli

Psicologia della chat

Messaggi consigliati

L'assenza di riscontri non verbali in tempo reale aumenta il carattere evocativo della lettura del testo scritto, nel piano virtuale è possibile esprimerci e relazionarci senza l'impatto emozionale dato dal contatto diretto e questo può tendere ad una eccessiva semplificazione delle possibilità reali derivanti dalla conoscenza dell'altro.

La chat è anche il luogo dove confrontarsi con gli altri, un rifugio per combattere la solitudine, un posto dove azzardare ed osare ciò che nella realtà non si è in grado di fare o dire, un ambiente dove si può raccontare con un parziale anonimato la cosa più intima senza la necessità di costruire prima una relazione profonda, ecc. Queste potenzialità possono influire in vario modo sulla vita reale, provocando a volte vere e proprie crisi, spesso entrano in crisi rapporti coniugali instabili e in alcuni casi inaspettate occasioni di crescita personale, ad esempio maggiore disinibizione, migliore chiarezza nella capacità di definirsi e di raccontarsi, nuove reti d'amicizia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Penso che, anche se in differita, una persona empatica colga comunque l'emotività contenuta nei messaggi altrui.

Inoltre, secondo me, la facilità di entrare in relazione autentica offerta dalla chat, cioè di scoprirsi facilmente e velocemente perchè protetti dall'anonimato, potrebbe disorientare certe personalità (che sono poi quelle che più facilmente sono portate a chattare) nel mettersi in relazione direttamente con le persone nella vita reale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

salve a tutti!ho bisogno di aiuto!lo so che vi faro schiffo con la mia storia,ma sto male..ho(o avevo) un amante da circa 6 anni,una relazione con alti e basi consapevoli che non sarebbe durata per sempre e che non avra mai una svolta essendo entrambi sposati.abbiamo provato di lasciarci tante volte e ci siamo ricascati sempre,quest'anno quando le ho detto che volevo finire perche non riuscivo piu a mentire,tenere i piedi in due scarpe,e impazzito e a incominciato a dirmi che sono la dona della sua vita,etc..addiritura a incominciato a darmi dei soldi per fare un libreto di risparmi per quando staremo assieme...mi ha fatto sognare come non ho mai osato di farlo in tutti questi anni,diceva che non ha mai capito quanto sono importante per lui finche non volevo davvero lasciarlo.Poi...ci a ripensato,aveva incominciato di dire alla moglie che non l'ama piu,aveva creato dei casini in casa sua,dopo di che pensando al suo bambino a deciso di non andare avanti...e di nuovo abbiamo deciso di non vederci piu,come al solito ...e di nuovo abbiamo ripreso l'incontri..e inevitabile perche lavoriamo insieme,ma io ci sto sempre male,mi sento depresa...inutile,sfrutata e quando li fa comodo abandonata..in 4 luglio ho compiuto gli anni(39),e mi aspettavo che fosse il primo a farmi gli auguri,invece mi sono sbagliata,in tutti questi anni non mi ha mai fatto un regalo di compleanno(solo un libro 3 anni fa)perche era "pericoloso" farmi dei regali ma quest'anno mi aspettavo qualche attenzione da parte sua,dopo tutto casino che c'e stato..e come ciliegina della torta quando a visto i regali di mio marito(un braciale e un anello in oro bianco)e diventato scontroso,mi ha detto che aveva pensato di farmi un regalino,ma non c'e l'ha fatto rimanere da solo per prendermelo(?!)...io ovviamente sono rimasta male,gli ho detto che era scontato che non mi prendese niente ma avrei avuto piacere che mi sorprendesse...insomma da allora non mi chiama piu al telefono,mi evita al lavoro ,mi ignora,se mi voleva lasciare davvero perche a dovuto farlo proprio per il mio compleanno?e la domanda che me la pongo da giorni,scuzate l'ortografia sono straniera ma datemi un consiglio,scrivetemi qualcosa vi prego,non ho nessuno con qui parlare...grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Io volevo dire che il messaggio di AM mi semrbava molto centrato. Le chat offrono grosse potenzialità purché si sia ben consapevoli di queste e di altre dinamiche sottese a questo tipo di interazioni. Quella che AM chiama "L'assenza di riscontri non verbali in tempo reale" potrebbe in un certo senso tramutarsi in un'opportunità anziché in un impasse; mi spiego: le interazioni reali sono più "reali" poiché la comunicazione è più completa ed il livello empatico non mente bene quanto possono farlo le parole. Tuttavia, anche le proiezioni sono molto "reali" ed in poche altre situazioni le fantasie e le identità celate emergono con tale prepotenza.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.