Vai al contenuto

Messaggi consigliati

 

Pubblicità


 

Oh, bella,

questo è quel che pensava Bergman di Antonioni:

"Fellini, Kurosawa e Bunuel si sono mossi nello stesso solco di Tarkovsky.Antonioni pure era su quella strada ma spirò, soffocato dalla sua stessa noia."

"Ha realizzato due capolavori e non vale la pena di annoiarsi con il resto. Uno dei due è Blow up che ho visto molte volte, l'altro è La notte, anch'esso un bellissimo film sebbene ciò dipenda soprattutto dalla presenza della giovane Jeanne Moreau.

Nella mia collezione ho una copia de Il grido e accidenti che film noioso che è! Così diabolicamente triste, intendo.

Vedete, Antonioni non ha mai imparato il mestiere.Si è concentrato su singole immagini,mai realizzando che un film è un flusso ritmico di immagini,un movimento. Sicuramente ci sono dei momenti brillanti nei suoi film , ma io non provo nessuna emozione guardando L'avventura, ad esempio, solo indifferenza.Non ho mai capito perchè Antonioni fu così incredibilmente applaudito e penso che la sua musa, Monica Vitti fosse una pessima attrice."

(dal sito di i.b.)

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.