Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Un silenzio particolare

Così fragili

di Stefano Rulli

(stasera su raitre)

Matteo è un ragazzo autistico. Insieme ai genitori, Clara e Stefano, si osserva in un filmino sgranato dal tempo, mentre sta fermo, con lo sguardo vuoto, tra le braccia di sua madre. Sono passati venti anni da quella vacanza. Matteo oggi è un giovanotto dagli occhi solcati da molte ombre, i genitori hanno i capelli brizzolati e gli occhi segnati dal passaggio del tempo. Proprio per uscire da quel mondo fatto di isolamento dagli altri, per dare a Matteo e a loro stessi la possibilità di condurre un'esistenza normale, Stefano e Clara hanno deciso di dar vita a "La città del sole", una casa famiglia progettata per aiutare l'inserimento di ragazzi con ogni tipo di diversità.

http://www.cinemavvenire.it/articoli.asp?IDartic=2838

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


l'ho visto. bellissimo, commovente,vero...

a me ha risollevato un dubbio.

è noto come l'autismo è stato per molto tempo spiegato soprattutto in relazione a un insufficiente relazione con il materno,se non sbaglio. Famosa è "La fortezza vuota" di Bettheleim, contestatissima in tempi più recenti. Io stessa ho avuto modo di conoscere la mamma psicologa di un alunno autistico che ha tirato su un ambaradan fantastico per il recupero di questi bimbi e ha cercato di spostare l'attenzione "clinica"sui fattori genetici..

In questo film-documentario, tuttavia,il protagonista Matteo ha un rapporto esclusivo con il padre, mentre "rifiuta" la madre, addirittura aggredendola fisicamente: tanto che il padre non può esimersi dal fare da schermo e da filtro tra i due...

Solo quando Matteo sarà diventato adulto diventerà capace di abbracciare la mamma e di accettare che la mamma lo abbracci.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 
Mi hai incuriosito un casino... lo vedrò!

Mi fa piacere, Sara!

E' una roba interessantissima..per la vicenda umana,piena di risvolti :

due intellettuali, sessantottini, con precise idee sugli "ultimi" e con precise attribuzioni di senso alla politica, si trovano a confrontarsi con il disagio psichico non sul piano delle idee e delle opinioni ma sul piano concreto dell'esperienza umana, poichè il loro figlio è psicotico. I due piani, della militanza e del coinvolgimento umano li portano a tentare delle strade e a utilizzare mezzi e conoscenze a loro disposizione per una causa precisa...

una missione da compiere...

nel sito di Segre viene riportata anche un'intervista a Clara Sereni che , w la mia ignoranza, è una tipa importante, autrice di molti romanzi...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.