Vai al contenuto

ciao, potete aiutarmi?


Messaggi consigliati

salve, prima di tutto mi presento. Mi chiamo Francesca, frequento da poco questo spazio e avrei bisogno di un supporto per capirmi meglio.

vi espongo il problema

Studio legge e quest'anno sono 1 f.c.

il primo anno tutto bello e brillante, il secondo qualche problema, il terzo e l quarto tra cure ormonali e problemi familiari è andato tutto a rotoli. il fatto è che mi sembra che io voglia farmi del male, ma non ne sono sicura al 100%. vi spiego. so bene che studiare una materia e riuscire a darla è pesante, ci vuole costanza e impegno, allora redigo un programma di studio che non mi faccia stancare troppo con un giorno di inizio come ho fatto questa estate. tuttavia non lo inizio mai, faccio finta di non pensarci (credo), cerco di fare altro, mentre lo studio si accumula e alla fine non riesco a dare la materia perchè mi resta poco tempo, come oggi. ieri non ci pensavo proprio, oggi sono disperata. perchè mi comporto così? mi sembra che incosciamente voglio farmi del male, come quando litigo con il mio ragazzo e tengo il muso rovinando la serata quando la cosa non è così grave, perchè lo faccio?

ogni esame diventa una tragedia, alla fine mi ammazzo di studio e talvolta riesco con molta sofferenza a dare la materia, ma si tratta di almeno 15 ore di studio giornaliero, dalle 8 del mattino alle 00. l'ultima volta sono rimasta completamente senza voce e come ogni volta mi riprometto di essere costante e non farlo più, di non stare così male e invece poi...

lo so la richiesta è insolita, ma non mi capisco... sapete dirmi qualcosa?

Grazie, Francesca

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


 

scusami ma nn ho capito bene il problema........tu pensi di farti del male perchè nn riesci a studiare?? secondo me il problema è ricominciare quando avrai carburato un po le cose andranno meglio.......se solo questo è il problema.....sai anche io ho problemi ormonali e fanno brutti scherzi lo so per esperienza alti e bassi svogliatezza spossatezza a volte anche apatia!!!! a volte anche a me sembra di rovinare la mia vita con le mie stesse mani per tutta una serie di motivi.......però parliamone un po di più casomai nn ti ho ben capito!!!

se hai bisogno scrivi un abbraccio

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
salve, prima di tutto mi presento. Mi chiamo Francesca, frequento da poco questo spazio e avrei bisogno di un supporto per capirmi meglio.

vi espongo il problema

Studio legge e quest'anno sono 1 f.c.

il primo anno tutto bello e brillante, il secondo qualche problema, il terzo e l quarto tra cure ormonali e problemi familiari è andato tutto a rotoli. il fatto è che mi sembra che io voglia farmi del male, ma non ne sono sicura al 100%. vi spiego. so bene che studiare una materia e riuscire a darla è pesante, ci vuole costanza e impegno, allora redigo un programma di studio che non mi faccia stancare troppo con un giorno di inizio come ho fatto questa estate. tuttavia non lo inizio mai, faccio finta di non pensarci (credo), cerco di fare altro, mentre lo studio si accumula e alla fine non riesco a dare la materia perchè mi resta poco tempo, come oggi. ieri non ci pensavo proprio, oggi sono disperata. perchè mi comporto così? mi sembra che incosciamente voglio farmi del male, come quando litigo con il mio ragazzo e tengo il muso rovinando la serata quando la cosa non è così grave, perchè lo faccio?

ogni esame diventa una tragedia, alla fine mi ammazzo di studio e talvolta riesco con molta sofferenza a dare la materia, ma si tratta di almeno 15 ore di studio giornaliero, dalle 8 del mattino alle 00. l'ultima volta sono rimasta completamente senza voce e come ogni volta mi riprometto di essere costante e non farlo più, di non stare così male e invece poi...

lo so la richiesta è insolita, ma non mi capisco... sapete dirmi qualcosa?

Grazie, Francesca

Ciao Francesca, avendo fatto l'università anche io, conosco un po' questo problema (almeno per quello che

riguarda lo studio). Le nostre università sono buone ma hanno il difetto che per come sono organizzate portano

quasi naturalmente ad accumulare, con il passare del tempo, ritardi, tensioni ed ansie. Non prevedono molto

spazio per recuperare, ad esempio, il tempo perduto in una sessione andata male, magari per motivi che con

lo studio non hanno molto a che fare. Se posso darti qualche consiglio, il primo è quello (saggio) che diede un

mio prof. al primo anno: "ricordatevi sempre che è una corsa ad ostacoli, non una gara di scatto". Non lasciarti

stritolare da pensieri di inadeguatezza, e senza buttare via ciò che puoi imparare da un esame diventato "tragedia",

cerca di pensare anche a quelli che invece sono andati brillantemente, guardandoti indietro per vedere cosa c'era

di diverso quando avevi fatto quelli. Molte cose sono recuperabili o ricreabili.

In bocca al lupo :LOL:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
salve, prima di tutto mi presento. Mi chiamo Francesca, frequento da poco questo spazio e avrei bisogno di un supporto per capirmi meglio.

vi espongo il problema

Studio legge e quest'anno sono 1 f.c.

il primo anno tutto bello e brillante, il secondo qualche problema, il terzo e l quarto tra cure ormonali e problemi familiari è andato tutto a rotoli. il fatto è che mi sembra che io voglia farmi del male, ma non ne sono sicura al 100%. vi spiego. so bene che studiare una materia e riuscire a darla è pesante, ci vuole costanza e impegno, allora redigo un programma di studio che non mi faccia stancare troppo con un giorno di inizio come ho fatto questa estate. tuttavia non lo inizio mai, faccio finta di non pensarci (credo), cerco di fare altro, mentre lo studio si accumula e alla fine non riesco a dare la materia perchè mi resta poco tempo, come oggi. ieri non ci pensavo proprio, oggi sono disperata. perchè mi comporto così? mi sembra che incosciamente voglio farmi del male, come quando litigo con il mio ragazzo e tengo il muso rovinando la serata quando la cosa non è così grave, perchè lo faccio?

ogni esame diventa una tragedia, alla fine mi ammazzo di studio e talvolta riesco con molta sofferenza a dare la materia, ma si tratta di almeno 15 ore di studio giornaliero, dalle 8 del mattino alle 00. l'ultima volta sono rimasta completamente senza voce e come ogni volta mi riprometto di essere costante e non farlo più, di non stare così male e invece poi...

lo so la richiesta è insolita, ma non mi capisco... sapete dirmi qualcosa?

Grazie, Francesca

Ciao Francesca,

io ti capisco benissimo, perché sto un po nella tua stessa situazione con lo studio !

Anche io quest'anno mi iscrivo al primo anno fuori corso e mi mancano ancora un po di esami per finire !

Anche io tendo molto a rimandare lo studio .

All'inizio vedo che ho tantissimi giorni e rimando sempre al giorno dopo, poi quando mancano pochi giorni faccio la "corsa finale" , con il risultato che, all'ultimo esame che ho dato la scorsa sessione, sono andata nel pallone, ho confuso un argomento con un altro !

Per fortuna poi mi sono ripresa e l'esame è andato bene lo stesso !

Ora per la sessione di settembre mi sono messa in testa che devo dare 3 esami e sto cercando di portare avanti tutte e tre le materie contemporaneamente !

All'inizio è stata dura, ma ora sto procedendo più spedita !

Ho persino iniziato a studiare per una materia che devo dare ad ottobre ! Per me mettermi a studiare adesso per ottobre è "un secolo prima " ! ;O)

Se guardi in questa sezione del forum il post "urgono consigli pratici" l'ho lasciato io qualche giorno fa e riguardava proprio i miei problemi con lo studio !

Questo per dirti che non sei sola.

Sentendo alcune mie colleghe di università, mi sa che stiamo un po tutti sulla stessa barca , chi più chi meno , ognuno ha i suoi problemi con lo studio !

In bocca al lupo e NON MOLLARE !

Se vuoi riparlarne dei nostri comuni problemi, mandami un messaggio privato !

Ciao ciao !

Rita

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

hey grazie delle tante risposte!

per vera 20 rita e le altre, non so neppure io cosa ho. Questi anni sono passati strani... il primo è stato molto bello e soddisfacente, il secondo ho avuto un blocco con una materia e in cntemporanea ho iniziato una cura ormonale davvero pesante che mi ha fatto quasi cadere in depressione, anzi ci sono caduta... ora ho interotto da qualche mese e mi stavo riprendendo moralmente, sono tornata a seguire le lezioni, a vedere gente e mi è piaciuto molto, purtroppo prima dell'estate non ho dato esami abbiamo avuto problemi gravi di salute in famiglia ma avevo davvero buoni propositi, stavo carburando di nuovo, tuttavia sono riuscita a dare una materia che mi trascinavo da tempo a luglio, anche con un bel voto... poi quest'estate un mio caro familiare è morto ed è stato un periodo un pò strano... mi sembra insomma che non mi sono ancora ritrovata, che ogni volta che sembro sulla buona via succede qualcosa di brutto che mi fa perdere me stessa e mi fa confondere e dimenticare il mio dovere. mi sembra di non conoscermi affatto, forse ho paura del futuro. spesso mi sento inadeguata alle situazioni, immagino me un domani ad esempio fare l'avv. o altro e penso, non posso farcela, non sarò capace, come farò? a fare cose banali di tutti i giorni? ora va meglio ma durante la cura davvero ero in paranoia. non so cosa fare per essere costante nello studio, non so perchè mi riduco così!mia madre mi ha detto: "se fai così non sei molto responsabile" ed è vero! ma io sono sempre stata responsabile! sono confusa! ho un esame a giorni e pochissimi giorni per concludere qualcosa quando potevo fare tutto con calma e bene. perchè mi comporto così e prima invece no? grazie!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

lo so che rispondere è difficile, rileggendomi mi confondo pure io, ma di solito gli altri vedono cose che da sola non si colgono...è la prima volta nella mia vita che non mi capisco e non so cosa fare per uscirne!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
hey grazie delle tante risposte!

per vera 20 rita e le altre, non so neppure io cosa ho. Questi anni sono passati strani... il primo è stato molto bello e soddisfacente, il secondo ho avuto un blocco con una materia e in cntemporanea ho iniziato una cura ormonale davvero pesante che mi ha fatto quasi cadere in depressione, anzi ci sono caduta... ora ho interotto da qualche mese e mi stavo riprendendo moralmente, sono tornata a seguire le lezioni, a vedere gente e mi è piaciuto molto, purtroppo prima dell'estate non ho dato esami abbiamo avuto problemi gravi di salute in famiglia ma avevo davvero buoni propositi, stavo carburando di nuovo, tuttavia sono riuscita a dare una materia che mi trascinavo da tempo a luglio, anche con un bel voto... poi quest'estate un mio caro familiare è morto ed è stato un periodo un pò strano... mi sembra insomma che non mi sono ancora ritrovata, che ogni volta che sembro sulla buona via succede qualcosa di brutto che mi fa perdere me stessa e mi fa confondere e dimenticare il mio dovere. mi sembra di non conoscermi affatto, forse ho paura del futuro. spesso mi sento inadeguata alle situazioni, immagino me un domani ad esempio fare l'avv. o altro e penso, non posso farcela, non sarò capace, come farò? a fare cose banali di tutti i giorni? ora va meglio ma durante la cura davvero ero in paranoia. non so cosa fare per essere costante nello studio, non so perchè mi riduco così!mia madre mi ha detto: "se fai così non sei molto responsabile" ed è vero! ma io sono sempre stata responsabile! sono confusa! ho un esame a giorni e pochissimi giorni per concludere qualcosa quando potevo fare tutto con calma e bene. perchè mi comporto così e prima invece no? grazie!

Mi sembra di rileggere gli stessi pensieri che facevo io l'anno scorso !

Ho avuto due lutti in famiglia l'anno scorso e anche io come te non mi riconoscevo più ! Mi sentivo destabilizzata, avevo paura del futuro, del presente, avevo paura un po di tutto !

Certi giorni mi chiedevo che senso avesse continuare gli studi, che senso avesse la vita stessa, se così da un momento all'altro ci vengono portati via i nostri cari !

Volevo mandare al diavolo tutto !

So bene come ci si sente !

Devi farti coraggio e tornare piano piano a dedicarti alla tua vita, ai tuoi studi, portando nel cuore la persona cara che hai perso !

Io quando mi sento giù, quando sento di non farcela a fare qualcosa, penso alla mia cara zia che non c'è più, a quanta forza aveva e a come combatteva contro la sua malattia ....lei non si è mai arresa e io voglio cercare di essere come lei, di non arrendermi mai di fronte alle difficoltà !

Riguardo all'esame che hai tra pochi giorni, cerca di sfruttare al meglio questi giorni e "buttati" ... e i prossimi esami cerca di prenderli con più calma e dedicando più tempo alla preparazione !

In bocca al lupo !

P.S. anche il mio primo esame (dei tre che mi sono ripromessa di dare) è tra pochi giorni e non è che sia preparata la massimo !

Speriamo vada bene !

Oggi è una giornata di fiacca ....non mi va proprio di studiare ... infatti sono di nuovo qua sul forum !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

che bello non essere sola a parlare!

ti ringrazio Rita dell'appoggio, neppure io oggi sono molto in forma! ma che studi tu? 3 esami sono tantissimi!io non potrei mai immaginare di farne 3 insieme! spero di riuscire a fare questa materia perchè mi è piaciuta e perchè non voglio che gli anni passino senza che capisca niente!

mi hai cmmosso comunque, mi hai fatto ricordare lei che porterò sempre nel mio cuore... :-)

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
salve, prima di tutto mi presento. Mi chiamo Francesca, frequento da poco questo spazio e avrei bisogno di un supporto per capirmi meglio.

vi espongo il problema

Studio legge e quest'anno sono 1 f.c.

il primo anno tutto bello e brillante, il secondo qualche problema, il terzo e l quarto tra cure ormonali e problemi familiari è andato tutto a rotoli. il fatto è che mi sembra che io voglia farmi del male, ma non ne sono sicura al 100%. vi spiego. so bene che studiare una materia e riuscire a darla è pesante, ci vuole costanza e impegno, allora redigo un programma di studio che non mi faccia stancare troppo con un giorno di inizio come ho fatto questa estate. tuttavia non lo inizio mai, faccio finta di non pensarci (credo), cerco di fare altro, mentre lo studio si accumula e alla fine non riesco a dare la materia perchè mi resta poco tempo, come oggi. ieri non ci pensavo proprio, oggi sono disperata. perchè mi comporto così? mi sembra che incosciamente voglio farmi del male, come quando litigo con il mio ragazzo e tengo il muso rovinando la serata quando la cosa non è così grave, perchè lo faccio?

ogni esame diventa una tragedia, alla fine mi ammazzo di studio e talvolta riesco con molta sofferenza a dare la materia, ma si tratta di almeno 15 ore di studio giornaliero, dalle 8 del mattino alle 00. l'ultima volta sono rimasta completamente senza voce e come ogni volta mi riprometto di essere costante e non farlo più, di non stare così male e invece poi...

lo so la richiesta è insolita, ma non mi capisco... sapete dirmi qualcosa?

Grazie, Francesca

bhè hai fatto di nuovo lo stesso.....ci tieni il muso anche adesso?

io credo cara francesca che dai troppa importanza ai tuoi desideri , siano essi sciocchi ed immediati, siano essi importanti e futuri. Pensi talmente a loro che dopo pochi ci credi davvero, come se fossero in essere davvero, dimenticando che sono solo, tue , a volte sciocche idee....insomma sono solo pensieri.........non sono realtà.

Però quando non si avverano, ovviamente, tu ci rimani male e il tuo mostrarti offesa e un "patetico" tentavo in extremis per realizzarlo o cambiare la realta nel tuo immaginario.....

Per lo studio credo che nel piccolo sia uguale, ossia tu desideri conseguire quella laura come idea, ma nella realtà non hai voglia di studiare, un po' come volere vedere il panorama da sopra una torre ma non aver voglia di salire su e incazzarsi per non vederlo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

credo che in parte hai colpito nel segno. io penso troppo. a volte mi perdo nei miei pensieri e mi ci fisso veramente dimenticando che sono sono pensieri lontani dal presente, lontanissimi. però non capisco perchè dici che tengo il muso ora?

sullo studio e sul muso non lo so se è così non penso. perchè vado a rovinare qualcosa o a peggiorare molto una situazione che invece non è grave non cerco di realizzarla.

come quando mi arrabbio molto più del dovuto ed esagero e me ne rendo conto tornata a casa, che alla fine anche se aveva in principio torto lui io ho rovinato irrimediabilmente tutto.

se non avessi invece voglia di studiare perchè mi dispero a pochi giorni dall'esame? io penso che uno può essere annoiato un giorno, ma sempre?grazie fra

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
che bello non essere sola a parlare!

ti ringrazio Rita dell'appoggio, neppure io oggi sono molto in forma! ma che studi tu? 3 esami sono tantissimi!io non potrei mai immaginare di farne 3 insieme! spero di riuscire a fare questa materia perchè mi è piaciuta e perchè non voglio che gli anni passino senza che capisca niente!

mi hai cmmosso comunque, mi hai fatto ricordare lei che porterò sempre nel mio cuore... :-)

Prego, non c'è di che, quando vuoi parlare io sono sempre qua !

Io studio lingue ad indirizzo turistico ! Neanche io fino a qualche tempo fa avrei mai pensato di dare 3 esami insieme, ma ora devo farlo, sennò ci metto 10 anni invece che tre a prendere questa laurea !

Comunque nella mia università, alcune materie hanno programmi immensi e sono più complesse (tipo economia che non so come farò a passarla), ma altre hanno dei programmi quasi "ridicoli" che si fanno in un attimo !

L'unica cosa che mi preoccupa meno sono le lingue . A giugno le ho date tutte e tre ed ora mi manca solo la terza annualità di inglese per finire gli esami di lingua.

spero di concludere di più oggi, perché ieri non ho aperto libro . sono due giorni che mi sento proprio stanca e non riesco a concentrarmi ! Speriamo bene !

tu come va? stai riuscendo a studiare ?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Io non sono messa molto bene! ma ho ripreso a studiare per fortuna la materia mi piace molto,è diritto finanziario, ma è decisamente complessa, poi devo ancora sbobinare alcuni appunti e devo decifrare quelli che ho preso a lezioni, ci sono appunti che risalgono a marzo...e molte cose non le ricordo! in più dvo fare opera di confronto con i testi (malloppi assurdi che se li aprò mi viene la confusione!)

Ho deciso di non darmi scadenze. mi metto a studiare e quando finisco mi presento agli esami. se non mi presento a settembre posso farlo a novembre... non penso di riuscirci a settembre, mi dispiacerebbe presentarmi giusta giusta a una materia che ho seguito anche più di 12 ore settimanali! anche perchè l'esame è noto come uno tra i più difficili e la fortuna non mi assiste mai! tutte le volte che non riesco a finire un programma e tralascio che so un argomento di 10 pg su 800 poi puntualmente me lo chiedono all'esame! :Yawn:

Economia?? ahhh! anche io la devo dare prima o poi! la si che saranno dolori!è infatti una di quelle materie che devo seguire visto che da me non ci capisco niente! :Yawn:

Mio mi ha fatto notare che penso troppo ai miei desideri e pensieri futuri... è vero, con quella frase mi ha aperto gli occhi, a volte le cose sono così ovvie!ma non si notano proprio... mi sono resa conto che perdo troppo tempo a pensare al futuro, a progetti, pensieri, idee che poi mi viene l'ansia talmente mi preoccupo che poi non riesco neppure a fare quello che sto facendo! insomma penso a cose lontane e dimentico quelle presenti come studiare quel capitolo oggi e finire un programma... mi sono imposta di smettere di pensare e fare tutto giorno per giorno. programmo poi talmente il futuro che non vivo il presente! ora basta!

mi sento meglio comunque... è stata una valvola di sfogo utile questo posto.

baci Francesca :abbr:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io non sono messa molto bene! ma ho ripreso a studiare per fortuna la materia mi piace molto,è diritto finanziario, ma è decisamente complessa, poi devo ancora sbobinare alcuni appunti e devo decifrare quelli che ho preso a lezioni, ci sono appunti che risalgono a marzo...e molte cose non le ricordo! in più dvo fare opera di confronto con i testi (malloppi assurdi che se li aprò mi viene la confusione!)

Ho deciso di non darmi scadenze. mi metto a studiare e quando finisco mi presento agli esami. se non mi presento a settembre posso farlo a novembre... non penso di riuscirci a settembre, mi dispiacerebbe presentarmi giusta giusta a una materia che ho seguito anche più di 12 ore settimanali! anche perchè l'esame è noto come uno tra i più difficili e la fortuna non mi assiste mai! tutte le volte che non riesco a finire un programma e tralascio che so un argomento di 10 pg su 800 poi puntualmente me lo chiedono all'esame! ^_^

Economia?? ahhh! anche io la devo dare prima o poi! la si che saranno dolori!è infatti una di quelle materie che devo seguire visto che da me non ci capisco niente! :D:

Mio mi ha fatto notare che penso troppo ai miei desideri e pensieri futuri... è vero, con quella frase mi ha aperto gli occhi, a volte le cose sono così ovvie!ma non si notano proprio... mi sono resa conto che perdo troppo tempo a pensare al futuro, a progetti, pensieri, idee che poi mi viene l'ansia talmente mi preoccupo che poi non riesco neppure a fare quello che sto facendo! insomma penso a cose lontane e dimentico quelle presenti come studiare quel capitolo oggi e finire un programma... mi sono imposta di smettere di pensare e fare tutto giorno per giorno. programmo poi talmente il futuro che non vivo il presente! ora basta!

mi sento meglio comunque... è stata una valvola di sfogo utile questo posto.

baci Francesca :65:

Fai bene a concentrarti di più sul presente e a non darti scadenze per lo studio !

Anche io prima ero come te, pensavo troppo al futuro piuttosto che al presente e pensavo anche troppo al passato e alle cose irrisolte, che fanno ancora male, ma non serve a niente ... serve solo guardare al presente ! :)

Per tornare all'argomento studio, io sto preparando storia dell'arte , letteratura francese e diritto pubblico !

le prime due materie non le avevo mai studiate alle superiori, ma per fortuna diritto sì e mi trovo molto bene a studiarlo, ho sentito molte colleghe che si trovano male con il diritto perché non lo avevano mai fatto !

In effetti per chi non ha nemmeno un'infarinatura della materia, affrontarlo a livello universitario è tosto !

Per quanto riguarda economia, pur avendo fatto ragioneria, per me è arabo. Pur avendo seguito le lezioni, non so proprio dove mettere le mani ! mi sa che la tolgo dal piano di studi, dato che l'anno scorso era facoltativa, spero che lo sia anche quest'anno !

oggi sono stata tutto il giorno sui libri, anche se avevo mal di testa e si è anche accentuato. ora sto facendo una pausa e poi mi rimetto a studiare !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ciao Rita come va? Io ho avuto la febbre e un brutto virus che mi ha fatto stringere amicizia con il bagno :D::bad: ora mi sto rimettendo a studiare! :huh: un bacio! :flowers2:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ciao Rita come va? Io ho avuto la febbre e un brutto virus che mi ha fatto stringere amicizia con il bagno :D::bad: ora mi sto rimettendo a studiare! :He He: un bacio! :o:

Ciao !

Io sto bene grazie ! non mi sono sentita molto bene nemmeno io in questi ultimi giorni, mi sentivo stanca e avevo spesso mal di testa, ma ora sto molto meglio !

Questa mattina ho dato l'esame di storia dell'arte , che è andato bene per fortuna !

Oggi pomeriggio comincio il tirocinio e da domani mi rimetto a studiare per il prossimo esame !

spero tu ti senta meglio e che ti rimetterai presto !

Ciao ciao !

Rita

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma bene! le notizie buone allora arrivano! Ti farò sapere anche io come mi va a novembre! Un bacio e un in bocca al lupo per i prossimi esami! :B):

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma bene! le notizie buone allora arrivano! Ti farò sapere anche io come mi va a novembre! Un bacio e un in bocca al lupo per i prossimi esami! :;):

Crepi il lupo !

Ok, fammi sapere come va il tuo esame ! e ricordati che, quando ti va di parlare di problemi di studio o di altro , io ci sono !

puoi mandarmi un messaggio privato, o riprendere questo messaggio.

Ciao !

In bocca al lupo

Rita

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 1 month later...

ciao a tutti e a Rita in particolare. è un pò che non mi collego, le cose vanno a meraviglia, mi sento un leone ani di più, mi sento che vorrei fare mille cose tutte insieme! mi sento felice!

le mie giornate ora sono divrse, non so se le avevo descritto prima, a parte qualche problema per alzarmi la mattina - ho sempre troppo sonno anche se vado a letto alle 22- le mie giornate ora sono piene di soddisfazioni, e non faccio niente di speciale.

mi alzo faccio colazione, compro il giornale, studio vado ogni giorno a lezione, torno e studio ancora. la sera sono sfinita e mi dedico un po a me, disegno, leggo, guardo la TV, sto in compagnia. sento che le cose ora andranno benissimo. sono ottimista e felice come non lo ero da tempo, sono più sorridente, più di compagnia, più accolativa, più felice insomma e quando guardo il libro non vedo l'ora di aprirlo e studiare. mi sento proprio un'altra persona, a lezione riesco anche ad approcciarmi agli altri senza più ansie e paranoie, e lo faccio senza difficoltà. mi sento proprio diversa. spero il meglio anche per te Rita e per tutti voi che mi avete aiutato in una fase un pò no della mia vita. baci!

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ciao a tutti e a Rita in particolare. è un pò che non mi collego, le cose vanno a meraviglia, mi sento un leone ani di più, mi sento che vorrei fare mille cose tutte insieme! mi sento felice!

le mie giornate ora sono divrse, non so se le avevo descritto prima, a parte qualche problema per alzarmi la mattina - ho sempre troppo sonno anche se vado a letto alle 22- le mie giornate ora sono piene di soddisfazioni, e non faccio niente di speciale.

mi alzo faccio colazione, compro il giornale, studio vado ogni giorno a lezione, torno e studio ancora. la sera sono sfinita e mi dedico un po a me, disegno, leggo, guardo la TV, sto in compagnia. sento che le cose ora andranno benissimo. sono ottimista e felice come non lo ero da tempo, sono più sorridente, più di compagnia, più accolativa, più felice insomma e quando guardo il libro non vedo l'ora di aprirlo e studiare. mi sento proprio un'altra persona, a lezione riesco anche ad approcciarmi agli altri senza più ansie e paranoie, e lo faccio senza difficoltà. mi sento proprio diversa. spero il meglio anche per te Rita e per tutti voi che mi avete aiutato in una fase un pò no della mia vita. baci!

Ciao Francy,

sono contenta di sentirti così positiva e al massimo della contentezza e dell'energia !

Io in questo periodo non è che sto studiando molto , perché dopo gli esami sono sempre un po "scarica" e mi ci vuole un po di tempo per ricaricarmi !

spero di riuscire a breve a rimettermi sui libri !

in questi giorni non mi sento molto bene e non dormo bene la notte e la concentrazione per studiare diritto (che devo dare assolutamente a gennaio o febbraio) non è che sia facile trovarla in queste condizioni !

Mi raccomando non sparire eh?!? ogni tanto fatti sentire !

ciao ciao !

Rita !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Eufrasia77, ovvero Francesca, scrive in blu

poi devo ancora sbobinare alcuni appunti e devo decifrare quelli che ho preso a lezioni,

Sbobinare è utile se si divide il lavoro con diverse persone. Il tempo impiegato rispetto al vantaggio che se ne trae è ridicolo, se confrontato con altri metodi, specie per materie mnemoniche come il diritto, dove, una volta capìta una cosa, se non la memorizzi in qlc modo, te la dimentichi. Meglio al massimo "riascoltare" se proprio vuoi, e farti degli schemi, delle mappe concettuali o segnarti le parole chiave.

Ho deciso di non darmi scadenze.

Forse ti creano troppa ansia e ti demotivano, invece di darti la spinta adatta a te..

Inoltre, ho l'impressione, coma ha rilevato Ste, che hai un immagine troppo sfumata dei tuoi successi passati e delle strategie che ti aiutarono a raggiungerli. Rientrare in quei momenti, riviverli nei particolari con tutti i tuoi sensi, aiuta eccome!

mi metto a studiare e quando finisco mi presento agli esami.

Se non riesci a gestire l'ansia può essere utile, ma credo non si tratti solo di quello. Ci sono pure delle stragie inconsce di autosabotaggio che per capirle bene occorre un incontro più approfondito con un tecnico.

Infine, non sarebbe male che prima di farti una serie di colloqui con qualcuno che tecnicamente ti sappia far da specchio, ti facessi una passeggiata in un centro orientamento specializzato per qualche seduta di counseling approfondito.

la fortuna non mi assiste mai!

questa è una tua credenza supportata da riferimenti passati che ti fanno vedere il futuro con lenti colorate scure. Mai proprio mai? Non credo proprio, casomai le sconfitte le ricordi meglio. Tutto qua. come i semafori che sono più rossi del solito solo quando abbiamo moltissima fretta...

tutte le volte che non riesco a finire un programma e tralascio che so un argomento di 10 pg su 800 poi puntualmente me lo chiedono all'esame!

Stesso discorso del "tutte tutte, mai mai di prima". Generalizzazione plausibile perchè frutto delle emozioni.

Economia? devo seguire visto che da me non ci capisco niente!

E segui pure... ma... danger, l'economia è come una storiella. Se non impari MENTRE segui, poi non capisci il seguito e ti demotivi. Devi esserci SEMPRE! Anche riprendere da sbobinature dopo diverso tempo è difficile (a meno che non siano videolezioni, per via dei grafici)

interiorizza i concetti, inventandoti tu, per ogni concetto, delle metafore o analogie applicabili di volta in volta ai casi. Ti faccio degli esempi. Rendita del consumatore? Immagina una storiella dove le ferrovie danno di volta in volta una rendita in soldoni a dei consumatori in carne e ossa che tu conosci. Se avessero più classi invece che solo due (1 e seconda), potrebbero accontentare quelli spenderebbero di più per avere quasi lo stesso servizio (quelli della superprima classe che non esiste, o quelli della superseconda) e la loro "rendita" diminuirebbe. Si ritroverebbero con meno soldi in tasca.

Prezzo ombra? immaginati una statua al centro di una piazza che non se la fila nessuno. A un certo punto arriva un omone e dice: - ci metto un bel pezzo d'asfalto per un parcheggio e imbruttisco la piazza - Tutti protestano. Che prezzo ha quella statua che nessuno si filava prima? Chiediamo agli abitanti "quanto sarebbero disposti a pagare pur di non vedere la loro casa deprezzata dall'orribile parcheggio e per tenersi la statua di prima". Ma ti devi immaginare proprio la faccia delle persone quando sono intervistate, tutte incazzate per via dell'omone cattivo. Il totale è il suo prezzo-ombra, proprio perchè non vendibile, come un ombra, ma ESISTE!

E così via discorrendo per ogni concetto. Basta che TU ti inventi le storielle applicabili al concetto o al meccanismo, arricchendole di particolari divertenti e vividi, e non affidandoti solo agli esempi del libro. Alla fine ti diverti e non occorrerà neppure ripetere più. Te le ricordi sicuro!

Mio mi ha fatto notare che penso troppo ai miei desideri e pensieri futuri... è vero, con quella frase mi ha aperto gli occhi,

Si, infatti è stato proprio bravo! Complimenti a mio! -_-

Potresti scoprire la differenza tra un semplice desiderio e qualcosa che realmente ti motiva. Per questo è importante la faccenda dell'orientamento di cui parlavo prima

perdo troppo tempo a pensare al futuro, a progetti, pensieri, idee che poi mi viene l'ansia talmente mi preoccupo che poi non riesco neppure a fare quello che sto facendo!

C'è un interessante mini-libricino sullo zen e il tito con l'arco (editore Adelphi). Sembra una cosa inutile in principio, in realtà è una grande metafora sulle strategie di raggiungimento degli obiettivi. Si legge in un giorno. Compralo! :italian_flag:

mi sento meglio comunque... è stata una valvola di sfogo utile questo posto.

lieti di averti aiutato un pò. Leggere storie altrui e strategie di fronteggiamento aiuta soprattutto noi.

Ahhh... infine un'ultima cosa. Se puoi, investi una cifra in un bel corso su mnemotecniche e metodologia di studio, con tecniche di autochiarificazione e motivazione. E' il più grande investimento tu possa fare. Ti rimarrà per la vita e nessuno te lo potrà mai rubare. ^_^

Ripeto: un corso, non un libro, se no non c'è impatto emotivo e serve a poco o molto meno.

Facci sapere in futuro come va! ::):

baci, oscar

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.