Vai al contenuto

capire cos'ho dentro che non và..


tatay

Messaggi consigliati

ciao a tutti, forse qualcuno di voi si ricorda di aver già letto qualcosa di me e di ciò che ho scritto della mia relazione. ora lascio il post vecchio e ne riapro un altro per parlare un pò di me...e se qualcuno vorrà leggere ne sarò felice :o:

Ho deciso da qualche giorno, anche se ci pensavo da un pò, di rivolgermi ad uno psicologo..anche se però devo ancora prendere in mano il telefono e chiamare...

Perchè lo faccio? forse per niente, perchè so già che nessuno tranne me può dirmi cosa fare della mia vita, cosa voglio, e cosa sono..ma forse un esperto può aiutarmi a vedere e interpretare cose che io non vedo o interpreto in maniera errata.

Posso dire senza tanti giri di parole che nella mia vita non sono mai stata soddisfatta di me e della mia vita, se non in un brevissimo periodo forse. e dico forse perchè non sono certa di esserlo stato nemmeno in quel periodo..

Ho sofferto in passato di depressione, e un pò di bulimia..per anni senza rendermene nemmeno conto, fino a che ho deciso di farmi aiutare..ho preso in mano il mio problema, anzi i miei problemi, e pensavo di averli risolti perchè le crisi sono passate..

ma ora a distanza di 3 anni credo di non essere più così sicura di aver superato veramente. mi ritrovo ancora completamente insicura di me stessa, insoddisfatta, incapace di capire cosa voglio e cosa sento..e soprattutto cambio umore e idee dall'oggi al domani in maniera forte, e questo è una dei campanelli principali che mi hanno fatto dire fermati un attimo e guardati dentro..perchè nel periodo più brutto della mia depressione una delle cose che mi sorprendevano di + erano proprio i miei continui sbalzi d'umore....

Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con mio padre, arrivando al punto l'unica volta in cui penso di essermi innamorata davvero di andarmene di casa in pochissimo tempo perchè il suo essere possessivo e padre padrone non mi faceva vivere bene..per anni mi sono sentita accusare di cose che per carità magari erano vere, ma in maniere sbagliate, con aggressività..

ora, vivo con un uomo che assomiglia moltissimo a mio padre, e io l'ho capito dopo un bel pò di tempo..anche lui è possessivo, è geloso, e padre padrone..

è molto diverso in tante cose, ma sul fatto di dire ciò che non và in maniera aggressiva e brutta siamo là...

e io mi sento colpita, ogni volta mi sento colpita e affondata..ogni volta che qualcosa non và, ogni volta che qualcuno mi attacca, ogni volta che mi fanno una critica..e non voglio + sia così, non lo voglio! voglio essere forte da giudicare da sola se và bene oppure no ciò che faccio e come sono, se la mia coscienza è a posto voglio non farmi intaccare da ciò che gli altri dicono. e voglio soprattutto riuscire ad accettare le critiche e le osservazioni senza farmi buttare giù....

voglio troppo forse???

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


Ciao Tatay, leggo le tue parole e un po' mi rispecchio in esse, anch'io ho continui sbalzi d'umore, a volte su a volte giù, ultimamente troppo spesso giù.

E' difficile riuscire a mantenere un'equilibrio se qualcosa o qualcuno ti disturba, io penso che di base ci manca un po' di autostima e questa credimi niente e nessuno te la può dare, siamo noi che dobbiamo crearcela. Uno psicologo forse e sottolineo forse potrebbe aiutare, anch'io sto per andare da uno, sono un po' scettica al riguardo perchè per me è una cosa nuova e tutto ciò che è nuovo mi spaventa un po', ma voglio vincere questa sfida ed andarci, prova anche tu dai e poi ci raccontiamo!

In bocca al lupo :o:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao ragazze

anche io in questo periodo ho sbalzi d'umore assurdi, sembra di essere sulle montagne russe...

Comunque lo psicologo lo consiglio: io ho avuto una brevissima esperienza che mi ha aiutato, non mi ha risolto i problemi ma mi ha dato la forza e gli strumenti per vederli sotto un altro punto di vista--- e vi garantisco che non è poco.

Un abbraccio e in bocca al lupo!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ciao a tutti, forse qualcuno di voi si ricorda di aver già letto qualcosa di me e di ciò che ho scritto della mia relazione. ora lascio il post vecchio e ne riapro un altro per parlare un pò di me...e se qualcuno vorrà leggere ne sarò felice :o:

Ho deciso da qualche giorno, anche se ci pensavo da un pò, di rivolgermi ad uno psicologo..anche se però devo ancora prendere in mano il telefono e chiamare...

Perchè lo faccio? forse per niente, perchè so già che nessuno tranne me può dirmi cosa fare della mia vita, cosa voglio, e cosa sono..ma forse un esperto può aiutarmi a vedere e interpretare cose che io non vedo o interpreto in maniera errata.

Posso dire senza tanti giri di parole che nella mia vita non sono mai stata soddisfatta di me e della mia vita, se non in un brevissimo periodo forse. e dico forse perchè non sono certa di esserlo stato nemmeno in quel periodo..

Ho sofferto in passato di depressione, e un pò di bulimia..per anni senza rendermene nemmeno conto, fino a che ho deciso di farmi aiutare..ho preso in mano il mio problema, anzi i miei problemi, e pensavo di averli risolti perchè le crisi sono passate..

ma ora a distanza di 3 anni credo di non essere più così sicura di aver superato veramente. mi ritrovo ancora completamente insicura di me stessa, insoddisfatta, incapace di capire cosa voglio e cosa sento..e soprattutto cambio umore e idee dall'oggi al domani in maniera forte, e questo è una dei campanelli principali che mi hanno fatto dire fermati un attimo e guardati dentro..perchè nel periodo più brutto della mia depressione una delle cose che mi sorprendevano di + erano proprio i miei continui sbalzi d'umore....

Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con mio padre, arrivando al punto l'unica volta in cui penso di essermi innamorata davvero di andarmene di casa in pochissimo tempo perchè il suo essere possessivo e padre padrone non mi faceva vivere bene..per anni mi sono sentita accusare di cose che per carità magari erano vere, ma in maniere sbagliate, con aggressività..

ora, vivo con un uomo che assomiglia moltissimo a mio padre, e io l'ho capito dopo un bel pò di tempo..anche lui è possessivo, è geloso, e padre padrone..

è molto diverso in tante cose, ma sul fatto di dire ciò che non và in maniera aggressiva e brutta siamo là...

e io mi sento colpita, ogni volta mi sento colpita e affondata..ogni volta che qualcosa non và, ogni volta che qualcuno mi attacca, ogni volta che mi fanno una critica..e non voglio + sia così, non lo voglio! voglio essere forte da giudicare da sola se và bene oppure no ciò che faccio e come sono, se la mia coscienza è a posto voglio non farmi intaccare da ciò che gli altri dicono. e voglio soprattutto riuscire ad accettare le critiche e le osservazioni senza farmi buttare giù....

voglio troppo forse???

Parti dal fatto che l'insoddisfazione è un po di tutti

solo tu puoi sapere se è arrivato il momento di un aiuto

personalmente ho tentato per anni con varie letture a venire a capo di qualcosa

anche questa è una ricerca, cosa abbia partorito non ti so dire, cerco ancora

alcuni spunti per letture interessanti sono Carotenuto Giacobbe Osho

parti da un fatto, difficile da accettare, anche i genitori devono meritarsi il tuo affetto e rispetto

a maggior ragione chi vive con te

capire è qualcosa di diverso da agire, agire però ti fa vedere le cose in modo diverso, tutto si mette in moto

se sono cose per te fondamentali poni il problema, e se non riesci a star bene la scelta è quella di allontanarsi

è difficile lo so ma tutto cmq cambia..........

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ciao Tatay, leggo le tue parole e un po' mi rispecchio in esse, anch'io ho continui sbalzi d'umore, a volte su a volte giù, ultimamente troppo spesso giù.

E' difficile riuscire a mantenere un'equilibrio se qualcosa o qualcuno ti disturba, io penso che di base ci manca un po' di autostima e questa credimi niente e nessuno te la può dare, siamo noi che dobbiamo crearcela. Uno psicologo forse e sottolineo forse potrebbe aiutare, anch'io sto per andare da uno, sono un po' scettica al riguardo perchè per me è una cosa nuova e tutto ciò che è nuovo mi spaventa un po', ma voglio vincere questa sfida ed andarci, prova anche tu dai e poi ci raccontiamo!

In bocca al lupo :o:

ieri stavo malissimo, e penso se la colpa è di chi ho accanto..

stamattina stavo benino, oggi stò di nuovo male, e mi viene da piangere perchè non voglio tornare com'ero.

penso forse lasciare il mio ragazzo mi aiuterebbe, forse è quello che mi fa stare ancora peggio, ma poi penso e se non fosse così? se ricadessi nel buco in cui mi sentivo prima di incontrarlo?

e non so cosa fare, anche se ora come ora sento lui non mi aiuti..

sono stata dai miei oggi e mi sentivo come anni fa, mi sentivo vuota, senza voglia di parlare senza stimoli, e loro se ne sono accorti, ho deviato dicendo di essere stanca.

ho tanta paura di ricaderci, so che uno psicologo non può risolvere le nostre cose, ma io voglio andarci e consiglio anche a te di farlo, almeno per sfogarmi un pò con una pesrona che manco mi conosce, perchè con chi conosco non ci riesco!!! soprattutto faccia a faccia!!!

in bocca al lupo anche a te!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ciao ragazze

anche io in questo periodo ho sbalzi d'umore assurdi, sembra di essere sulle montagne russe...

Comunque lo psicologo lo consiglio: io ho avuto una brevissima esperienza che mi ha aiutato, non mi ha risolto i problemi ma mi ha dato la forza e gli strumenti per vederli sotto un altro punto di vista--- e vi garantisco che non è poco.

Un abbraccio e in bocca al lupo!

ciao julie, io ti dirò che in passato sono stata da una psicologa che a parte avermi dato modo di sfogarmi un pò non ha fatto altro, ma allora i porblemi che avevo erano più seri di ora!! e solo uno psichiatra mi aveva saputo dare la spinta giusta, perchè come dici tu non ci possono di certo risolvere i problemi, ma dare la spinta per vederli in modo diverso e affrontare le cose in maniera diversa sicuramente sì...

ricambio l'abbraccio smack

Link al commento
Condividi su altri siti

 

tatay ti capisco benissimo, anch'io un passato di depressione e bulimia, anch'io incomprensione con i genitori, e oggi sto da schifo vorrei tornare dalla mia psicologa, lei è dell'asl e a luglio vedendomi un pò meglio mi ha "abbandonata" e io oggi che so che potrei tornare se lo volessi, mi vergogno tanto a tornarci pwrchè ho paura di deluderla!!! Lo so anch'io che è una cretinata ma che ci posso fare se in fondo al cuore sento questo? Come vedi non sei da sola, io credo che una psicoterapia aiuti nche a capire se stessi e ad accettarsi soprattutto, non solo come sfogo!!!

un abbraccio...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
tatay ti capisco benissimo, anch'io un passato di depressione e bulimia, anch'io incomprensione con i genitori, e oggi sto da schifo vorrei tornare dalla mia psicologa, lei è dell'asl e a luglio vedendomi un pò meglio mi ha "abbandonata" e io oggi che so che potrei tornare se lo volessi, mi vergogno tanto a tornarci pwrchè ho paura di deluderla!!! Lo so anch'io che è una cretinata ma che ci posso fare se in fondo al cuore sento questo? Come vedi non sei da sola, io credo che una psicoterapia aiuti nche a capire se stessi e ad accettarsi soprattutto, non solo come sfogo!!!

un abbraccio...

sì hai ragione aiuta a capirsi ed accettarsi, per questo non devi vergognarti di ritornare!!

io mi accetto mi sforzo di accettarmi, ma quando come oggi avrei solo voglia di fuggire da tutto e da tutti, non riesco ad accettarmi, non posso farlo perchè so benissimo che fuggire da tutto non è la soluzione giusta.......

avessi voglia di fuggire da una sola cosa sarebbe diverso, ma sento di voler fuggire da tutto, e rifugiarmi solo in me stessa..e mi rendo conto benissimo che è sbagliato..ma come si fa a capire qual'è la causa di tutto questo?

a volte penso che quando si cade in certe cose non se ne esce +...e che per non caderci serve solo una gran fortuna.......

Link al commento
Condividi su altri siti

 

guarda tatay sembra proprio che scrivi anche per me, ti capisco , e scappare certo non è una soluzione ma quanto è allettante!

La causa? Io credo che si debba parlare di cause al plurale, credo che sono i piccoli grandi eventi e le piccole grandi esperienze della vita che ci portano ad essere come siamo, spesso insicuri e insoddisfatti, accettare il passato e ciò che è stato è un passo importante per accettare se stessi e vivere invece di annaspare....

ciao

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ho chiamato una psicologa, non la conosco non l'ho mai vista e dalla voce non mi ispirava tanto..ma ho chiesto lo stesso un appuntamento, dicendole al più presto mi và been qualsiasi ora pur sia presto..

tra 10giorni..vabbeh...........

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ciao a tutti, forse qualcuno di voi si ricorda di aver già letto qualcosa di me e di ciò che ho scritto della mia relazione. ora lascio il post vecchio e ne riapro un altro per parlare un pò di me...e se qualcuno vorrà leggere ne sarò felice :ola (2):

Ho deciso da qualche giorno, anche se ci pensavo da un pò, di rivolgermi ad uno psicologo..anche se però devo ancora prendere in mano il telefono e chiamare...

Perchè lo faccio? forse per niente, perchè so già che nessuno tranne me può dirmi cosa fare della mia vita, cosa voglio, e cosa sono..ma forse un esperto può aiutarmi a vedere e interpretare cose che io non vedo o interpreto in maniera errata.

Posso dire senza tanti giri di parole che nella mia vita non sono mai stata soddisfatta di me e della mia vita, se non in un brevissimo periodo forse. e dico forse perchè non sono certa di esserlo stato nemmeno in quel periodo..

Ho sofferto in passato di depressione, e un pò di bulimia..per anni senza rendermene nemmeno conto, fino a che ho deciso di farmi aiutare..ho preso in mano il mio problema, anzi i miei problemi, e pensavo di averli risolti perchè le crisi sono passate..

ma ora a distanza di 3 anni credo di non essere più così sicura di aver superato veramente. mi ritrovo ancora completamente insicura di me stessa, insoddisfatta, incapace di capire cosa voglio e cosa sento..e soprattutto cambio umore e idee dall'oggi al domani in maniera forte, e questo è una dei campanelli principali che mi hanno fatto dire fermati un attimo e guardati dentro..perchè nel periodo più brutto della mia depressione una delle cose che mi sorprendevano di + erano proprio i miei continui sbalzi d'umore....

Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con mio padre, arrivando al punto l'unica volta in cui penso di essermi innamorata davvero di andarmene di casa in pochissimo tempo perchè il suo essere possessivo e padre padrone non mi faceva vivere bene..per anni mi sono sentita accusare di cose che per carità magari erano vere, ma in maniere sbagliate, con aggressività..

ora, vivo con un uomo che assomiglia moltissimo a mio padre, e io l'ho capito dopo un bel pò di tempo..anche lui è possessivo, è geloso, e padre padrone..

è molto diverso in tante cose, ma sul fatto di dire ciò che non và in maniera aggressiva e brutta siamo là...

e io mi sento colpita, ogni volta mi sento colpita e affondata..ogni volta che qualcosa non và, ogni volta che qualcuno mi attacca, ogni volta che mi fanno una critica..e non voglio + sia così, non lo voglio! voglio essere forte da giudicare da sola se và bene oppure no ciò che faccio e come sono, se la mia coscienza è a posto voglio non farmi intaccare da ciò che gli altri dicono. e voglio soprattutto riuscire ad accettare le critiche e le osservazioni senza farmi buttare giù....

voglio troppo forse???

se posso darti un consiglio io ti direi di andare da un neuropsichiatra e non da uno psicologo se vuoi posso raccontarti i n privato la mia esperienza

ciao massimo

Link al commento
Condividi su altri siti

 
se posso darti un consiglio io ti direi di andare da un neuropsichiatra e non da uno psicologo se vuoi posso raccontarti i n privato la mia esperienza

ciao massimo

mi farebbe molto piacere massimo grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Anche oggi non stò per niente bene..questo non saper cosa fare della mia vita non saper decidere mi assilla..

Avrei tanta voglia di parlarne con la mia famiglia, con mia sorella in particolare, ma non me la sento, non voglio coinvolgerli finchè non sarò sicura, voglio decidere da sola senza condizionamenti..anche se forse mi farebbe bene poter parlare con qualcuno che mi conosce e mi vuole bene incondizionatamente..

Ieri stavo male, e ne ho parlato col mio compagno, col risultato che abbiamo pure un pò discusso, e alla fine mi ha capito ben poco..e poi mi chiede come mai sono seria....

E stanotte per giunta è stato male, io ho bisogno di tranquillità, di rasserenarmi, di stare un pò in pace per cercare di stare meglio, e lui sembra lo faccia apposta deve stare male proprio stanotte.....

mi sento in colpa a parlare così, ma è un sacco di tempo che sono io che stò dietro ai suoi malesseri, ora che voglio occuparmi di me e non pensare a lui stà male in piena notte..e io di certo non gli dico non svegliarmi arrangiati.....

Perchè ho così tanta paura del futuro.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Anche oggi non stò per niente bene..questo non saper cosa fare della mia vita non saper decidere mi assilla..

Avrei tanta voglia di parlarne con la mia famiglia, con mia sorella in particolare, ma non me la sento, non voglio coinvolgerli finchè non sarò sicura, voglio decidere da sola senza condizionamenti..anche se forse mi farebbe bene poter parlare con qualcuno che mi conosce e mi vuole bene incondizionatamente..

è difficile che un familiare possa capire genitori e figli senz'altro no

su sorelle e fratelli forse si ma dovrebbero non essere fondamentalisti e portare avanti le loro di tesi con la loro concezione di vita e di valori(spesso diversa dai nostri)(parlo io da figlio unico :redface:) , può succedere ma è difficile....

meglio l'esterno

ma il problema è di affetti o di lavoro(con tutto quel che segue soldi relazioni sociali autostima)?

mi sembrava di affetti.....e il compagno è il primo a scontare ste cose

domanda: ti dà? ci stai bene? ti senti amata e apprezzata spesso? raramente? che cosa ti aspetti da lui?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
mi farebbe molto piacere massimo grazie

ti ho mandato un messaggio privato se non ti arriva posso mandartelo via email questo è il mio indirizzo maxuc57@tiscali.it

Link al commento
Condividi su altri siti

 

domanda: ti dà? ci stai bene? ti senti amata e apprezzata spesso? raramente? che cosa ti aspetti da lui?

mi dà, ma forse non abbastanza visto non stò bene.....

ci stò bene, ma non sempre come vorrei, e non bene come vorrei forse....

mi sento amata, anche se lo dimostra a modo suo,ma mi sento amata posso dire sempre..apprezzata, beh questo molto molto molto meno spesso..

mi aspetto da lui forse cose che non potrà mai darmi...........e non so se sono io che pretendo troppo e non so apprezzare, o se è proprio che lui non è la pesrona giusta.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.