Vai al contenuto

Messaggi consigliati

Per me è difficile, parlare. Non delle cose quotidiane, ovvio, ma delle cose più intime. Il problema è che questo mio limite mi sta portando a dei seri problemi con mia moglie. Sono però io che non voglio essere così. Solo che non riesco. Non riesco a sbloccare questo lucchetto, a sciogliere questo nodo. Penso tante cose, vorrei dirle, ma le parole mi muoioni in gola, o "aspetto il momento opportuno". Non esiste il momento opportuno. Esistono le mie idee, i miei desideri, le mie necessità, che comportano un confronto con mia moglie. Non ho paura di affrontare posizioni diverse dalla mia, non ho paura di un confronto, resta il fatto che quello che risulta è un silenzio che mi sta rovinando. Perchè attraverso mia moglia posso vedere tutto quello che non ho mai voluto essere. E che invece mi ritrovo oggi a dover affrontare e non sapere come. Se c'è qualcuno che ha le stesse mie difficoltà, o se ha avuto esperienze con persone che hanno questo blocco, per favore, aiutatemi. Amo tantissimo mia moglie e non voglio che questa cosa porti al nuufragio del matrimonio..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


ciao demoscuro, sai io ho più o meno lo stesso problema con mio marito, solo che a non parlre è lui (io parlo fin troppo :;): ), così a volte mi capita di dover interpretare, capire i suoi sentimenti, i suoi stati d'animo e questo mi mette in serie difficoltà, quando a volte vorrei poter affrontare un discorso e magari se possibile risolverlo.

Io sono molto paziente in queste cose e pian piano arrivo dove voglio, cerco di farlo aprire, perchè so che tenendosi tutto dentro si rischia di esplodere e poi a pagarne le conseguenze è tutta la famiglia, figli compresi.

Non c'è una ricetta per "sbloccarsi" credo, però potresti provare a scriverle quello che senti, magari per cominciare, in modo da poterlo fare con tutta calma e poi magari lei leggendoti e capendo il tuo impedimento potrebbe venirti incontro nei discorsi e arrivare insieme da qualche parte.

Poi detto così io non so cos'è che non riesci a dirle, se una cosa in particolare, un fatto accaduto per esempio o parli proprio di sentimenti come per mio marito. Molto poi dipende dalla famiglia in cui si viene, dal tipo di dialogo che vi era.

Però pensa che n va del tuo matrimonio, e se ci tieni devi sforzarti di riuscire a trovare un contatto con tua moglie...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Esistono le mie idee, i miei desideri, le mie necessità, che comportano un confronto con mia moglie.

Quali sono queste idee o desideri o necessità che ti comportano un confronto con tua moglie? Forse sono le sue stesse iddee, desideri. necessità Ci hai mai pensato?

Perchè attraverso mia moglia posso vedere tutto quello che non ho mai voluto essere.

Cioè? Potresti spegarmi meglio questo passaggio?

Un abbraccio, Lorella.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per me è difficile, parlare. Non delle cose quotidiane, ovvio, ma delle cose più intime. Il problema è che questo mio limite mi sta portando a dei seri problemi con mia moglie. Sono però io che non voglio essere così. Solo che non riesco.

in genere non lo si fa per paura del giudizio altrui, per un errata percezione delle conseguenze e per distorsioni emotive. Un aiuto tecnico mi sembra utile, vuoi che sia derivante da un semplice sostegno, o da un percorso di crescita di varia natura (corsi di comunicazione, psicoterapie brevi, gruppi di autoaiuto, sacerdoti, quello che vuoi).

In un forum il conforto di condividere le eperienze già è utile, ma l'impatto emotivo che ne deriva deve essere più forte. Il lucchetto non deve essere scardinato, ma semplicemente aperto con le tue chiavi emotive.

Tua moglie merita di essere amata anche da quella parte di te che non si esprime, e tu meriti di liberarti dai vincoli delle tue emozioni. Sei anche le tue emozioni. Più le accetti e più sei intero, e più chi ami ti potrà godere.

Corri subito da chi può aiutarti

Ora

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per me è difficile, parlare. Non delle cose quotidiane, ovvio, ma delle cose più intime. Il problema è che questo mio limite mi sta portando a dei seri problemi con mia moglie. Sono però io che non voglio essere così. Solo che non riesco. Non riesco a sbloccare questo lucchetto, a sciogliere questo nodo. Penso tante cose, vorrei dirle, ma le parole mi muoioni in gola, o "aspetto il momento opportuno". Non esiste il momento opportuno. Esistono le mie idee, i miei desideri, le mie necessità, che comportano un confronto con mia moglie. Non ho paura di affrontare posizioni diverse dalla mia, non ho paura di un confronto, resta il fatto che quello che risulta è un silenzio che mi sta rovinando. Perchè attraverso mia moglia posso vedere tutto quello che non ho mai voluto essere. E che invece mi ritrovo oggi a dover affrontare e non sapere come. Se c'è qualcuno che ha le stesse mie difficoltà, o se ha avuto esperienze con persone che hanno questo blocco, per favore, aiutatemi. Amo tantissimo mia moglie e non voglio che questa cosa porti al nuufragio del matrimonio..

anche a me prima capitava di non riuscire a parlare con mio marito delle cose più intime, persino dei miei sentimenti ... glieli dimostravo, ma non riuscivo a dirli !

nel mio caso forse è dovuto al fatto che nella mia famiglia quando ero piccola non è che si parlava molto.

mio padre specialmente non è che sia molto bravo quando si tratta di parlare !

riguardo al fatto che in tua moglie vedi tutto quello che non hai mai voluto essere, significa che tua moglie è cambiata, che non condividete più gli stessi valori ?

se così fosse, devi riuscire a parlarci , devi "farti coraggio " e parlarle !

vedrai che una volta "rotto il ghiaccio" poi parlare ti verrà naturale ! l'importante è fare il primo passo !

in bocca al lupo !

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per me è difficile, parlare. Non delle cose quotidiane, ovvio, ma delle cose più intime. Il problema è che questo mio limite mi sta portando a dei seri problemi con mia moglie. Sono però io che non voglio essere così. Solo che non riesco. Non riesco a sbloccare questo lucchetto, a sciogliere questo nodo. Penso tante cose, vorrei dirle, ma le parole mi muoioni in gola, o "aspetto il momento opportuno". Non esiste il momento opportuno. Esistono le mie idee, i miei desideri, le mie necessità, che comportano un confronto con mia moglie. Non ho paura di affrontare posizioni diverse dalla mia, non ho paura di un confronto, resta il fatto che quello che risulta è un silenzio che mi sta rovinando. Perchè attraverso mia moglia posso vedere tutto quello che non ho mai voluto essere. E che invece mi ritrovo oggi a dover affrontare e non sapere come. Se c'è qualcuno che ha le stesse mie difficoltà, o se ha avuto esperienze con persone che hanno questo blocco, per favore, aiutatemi. Amo tantissimo mia moglie e non voglio che questa cosa porti al nuufragio del matrimonio..

Come ti capisco, mio caro demo.

Io un pò ho risolto, un pò però. Scrivo, sms, lettere, email, si perkè incontrarsi per parlare seriamente dei propri sentimenti è difficile, un pò per mancanza di tempo e di spazi, un pò per carattere. La cosa sta funzionando, per lo meno comunikiamo. Anke il mio matrimonio era al naufragio, ma ho risolto un pò così, certo poi ci sono anke le parole, ora va meglio. Prova, ke ti costa?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per me è difficile, parlare. Non delle cose quotidiane, ovvio, ma delle cose più intime. Il problema è che questo mio limite mi sta portando a dei seri problemi con mia moglie. Sono però io che non voglio essere così. Solo che non riesco. Non riesco a sbloccare questo lucchetto, a sciogliere questo nodo. Penso tante cose, vorrei dirle, ma le parole mi muoioni in gola, o "aspetto il momento opportuno". Non esiste il momento opportuno. Esistono le mie idee, i miei desideri, le mie necessità, che comportano un confronto con mia moglie. Non ho paura di affrontare posizioni diverse dalla mia, non ho paura di un confronto, resta il fatto che quello che risulta è un silenzio che mi sta rovinando. Perchè attraverso mia moglia posso vedere tutto quello che non ho mai voluto essere. E che invece mi ritrovo oggi a dover affrontare e non sapere come. Se c'è qualcuno che ha le stesse mie difficoltà, o se ha avuto esperienze con persone che hanno questo blocco, per favore, aiutatemi. Amo tantissimo mia moglie e non voglio che questa cosa porti al nuufragio del matrimonio..

Beh bisognerebbe capire a cosa ti riferisci quando dici che non riesci ad esprimere cose intime. Alcuni passaggi del tuo scritto avrebbero bisogno di chiarimenti ulteriori, perchè si posso interpretare in modo poco corretto. Leggendo le tue righe mi verrebbe da dire che non c'è scritto da nessuna parte che tu debba per forza esprimerle le tue cosa intime...Certo se le cose riguardano cose o fatti che riguardano tutti e due forse dovresti trovare il modo di parlarne...ma se sono cose soltanto tue, non sei obbligato e non devi sentirti in colpa... Una delle ossessioni che hanno tante donne è quello di voler sapere cosa pensano glu uomini...fuoriescono dal loro territorio. Se tua moglia ti ha scelto, ti ha scelto anche con queste caratteristiche che deve rispettare. Se tu non riesci a dire cose tue intime, tua moglie non dovrebbe fartene una colpa, come non dovresti fartene tu. Accettati così come sei e non distruggerti perchè gli altri premono per farti uscire le cose. L'amore non ha forzature, l'amore accetta così come è...

Ora -come ho detto sopra- ho risposto ad un problema per come posso averlo concepito leggendo quelle poche informazioni che hai dato...posso esser andato fuori strada per mancanza di ulteriori informazioni...se non ho capito il problema vero mi scuso...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per me è difficile, parlare. Non delle cose quotidiane, ovvio, ma delle cose più intime. Il problema è che questo mio limite mi sta portando a dei seri problemi con mia moglie. Sono però io che non voglio essere così. Solo che non riesco. Non riesco a sbloccare questo lucchetto, a sciogliere questo nodo. Penso tante cose, vorrei dirle, ma le parole mi muoioni in gola, o "aspetto il momento opportuno". Non esiste il momento opportuno. Esistono le mie idee, i miei desideri, le mie necessità, che comportano un confronto con mia moglie. Non ho paura di affrontare posizioni diverse dalla mia, non ho paura di un confronto, resta il fatto che quello che risulta è un silenzio che mi sta rovinando. Perchè attraverso mia moglia posso vedere tutto quello che non ho mai voluto essere. E che invece mi ritrovo oggi a dover affrontare e non sapere come. Se c'è qualcuno che ha le stesse mie difficoltà, o se ha avuto esperienze con persone che hanno questo blocco, per favore, aiutatemi. Amo tantissimo mia moglie e non voglio che questa cosa porti al nuufragio del matrimonio..

Beh bisognerebbe capire a cosa ti riferisci quando dici che non riesci ad esprimere cose intime. Alcuni passaggi del tuo scritto avrebbero bisogno di chiarimenti ulteriori, perchè si posso interpretare in modo poco corretto. Leggendo le tue righe mi verrebbe da dire che non c'è scritto da nessuna parte che tu debba per forza esprimerle le tue cosa intime...Certo se le cose riguardano cose o fatti che riguardano tutti e due forse dovresti trovare il modo di parlarne...ma se sono cose soltanto tue, non sei obbligato e non devi sentirti in colpa... Una delle ossessioni che hanno tante donne è quello di voler sapere cosa pensano glu uomini...fuoriescono dal loro territorio. Se tua moglia ti ha scelto, ti ha scelto anche con queste caratteristiche che deve rispettare. Se tu non riesci a dire cose tue intime, tua moglie non dovrebbe fartene una colpa, come non dovresti fartene tu. Accettati così come sei e non distruggerti perchè gli altri premono per farti uscire le cose. L'amore non ha forzature, l'amore accetta così come è...

Ora -come ho detto sopra- ho risposto ad un problema per come posso averlo concepito leggendo quelle poche informazioni che hai dato...posso esser andato fuori strada per mancanza di ulteriori informazioni...se non ho capito il problema vero mi scuso...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Per me è difficile, parlare. Non delle cose quotidiane, ovvio, ma delle cose più intime. Il problema è che questo mio limite mi sta portando a dei seri problemi con mia moglie. Sono però io che non voglio essere così. Solo che non riesco. Non riesco a sbloccare questo lucchetto, a sciogliere questo nodo. Penso tante cose, vorrei dirle, ma le parole mi muoioni in gola, o "aspetto il momento opportuno". Non esiste il momento opportuno. Esistono le mie idee, i miei desideri, le mie necessità, che comportano un confronto con mia moglie. Non ho paura di affrontare posizioni diverse dalla mia, non ho paura di un confronto, resta il fatto che quello che risulta è un silenzio che mi sta rovinando. Perchè attraverso mia moglia posso vedere tutto quello che non ho mai voluto essere. E che invece mi ritrovo oggi a dover affrontare e non sapere come. Se c'è qualcuno che ha le stesse mie difficoltà, o se ha avuto esperienze con persone che hanno questo blocco, per favore, aiutatemi. Amo tantissimo mia moglie e non voglio che questa cosa porti al nuufragio del matrimonio..

buongiorno,amico con molta umiltà mi piace fare delle considerazioni.Ogni tanto tutti dovremmo diventare bambini,mi spiego meglio.Con il passare del tempo ci si tuffa nei problemi quotidiani,il lavoro ,lo stress,è tante altre cose,tutto ciò a discapito di alcune cose basilari,ti ricordi inizialmente i primi incontri con tua moglie ,le emozioni,i preparativi per farti più bello,il pathos.ecco torna indietro con la mente.Per un pò metti da parte il tuo eventuale ego,mi permetto di darti un suggerimento.Inizia senza nessuna remora a parlare a tua moglie ,delle tue difficoltà l'incipit potrebbe essere,guarda lo sai che in questo periodo

o bisogno del tuo aiuto ,l'orgoglio se c'è mettilo da parte,digli sarei contento se con il tuo aiuto mi daresti una mano a dirti tutto il mio amore che provo nei tuoi confronti,è scusa sè ci sono dei momenti che non riesco ad esprimermi.Concludo scrivendo

provate a giocare insieme facendo delle "pazzie"come?a casa usa un abbigliamento da pagliaccio ,fate la lotta con i cuscini,ma prevalentemente sorridi tanto ma tanto.Stupisci

p.s. io sono sposato da 11 anni ,con un fidanzamento di 9 anni,ci siamo visti tutti i giorni.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.