Vai al contenuto

**********IL TUO DIARIO**********


Messaggi consigliati

ciao lorella, per quanto mi riguarda, malinconia delle feste e la consapevolezza che una persona a cui voglio bene non mi stima più come prima....mi manca.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


  • Risposte 1,3k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

Mi associo anch'io alla malinconia delle feste.

Quando arriva il Natale mi sento giù, stanca, depressa, nervosa. Sarà il fatto che ho un anno intero sulle spalle, un anno intenso di ricostruzione interiore e di coppia, saranno tutti gli impegni che si accumulano tutti in questo periodo, sarà il fatto che non sono stata molto bene e nn ho avuto un attimo per riposarmi, ma a quattro giorni dal Natale sono scoppiata con mia madre e il suo ospite, nn ce l'ho fatta più.

In questo ultimo anno mi sono sentita non considerata da mia madre, quando sono rimasta incinta ero contenta, forse si sarebbe avvicinata di più, ma quando ho avuto l'aboro mi sono sentita rispondere da lei:"Non so cosa fare, io non l'ho mai provato! e poi meglio così due sono fin troppi".

Bello vero?

Così sono scoppiata, e lei ha detto a mia figlia che io non gli voglio più bene. La mattina di Natale sono andata a spiegarmi e a scusarmi, anche se non avevo niente di cui scusarmi, ma lo fatto, e a chiedergli di venire a prenzo, lei voleva, ma l'ospite no, così non sono venuti. Io avevo già preparato tutto, antipasti, cotecchino, pasta fatta in casa, arista di maiale con patatine e insalata, dolce. Non è venuto nessuno, siamo rimasti noi quattro, io mio marito e i due ragazzi.

AMO MIO MARITO, in un giorno così triste è riuscito a farmi dimenticare tutto e a sorridere di nuovo.

Il giorno di Santo Stefano mia madre è venuta a vedere se ero ancora arrabbiata, io gli ho detto che nn ero mai stata arrabbiata. Tutto questo per far in modo che andassimo da lei a mangiare perchè arrivavano i figli di lui e nn dovevano fare figure.

Ok, non mi sono abbassata al suo livello e sono andata a testa alta, facendo finta di niente e senza dare soddisfazione all'ospite.

Anche a Natale non posso stare tranquilla.

Ciao diario........

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Cara Piccola, che tristezza tua madre! Perdonami se sono così cruda ma non riesco a comprendere questo atteggiamento così infantile di una madre verso sua figlia la quale le sta chiedendo aiuto non solo per l'aborto ma per tante altre cose. Dovevi rinunciare, elegantemente ed educatamente, al suo invito. Ogni tanto una lezioncina va' data. Sai quali sono le discussioni tra me e mio marito? Mi dice che non riesco a mantenere un punto, non riesco a prendere vere decisioni, non riesco a non perdonare....ma se io non avessi fatto il contrario di tutto questo, ora non sarei qui.

Ti abbraccio tanto Carmen e spero che il tuo dispiacere, venga capito e amato.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Sai una cosa Lorella? Ke da tutto quello ke è successo mio marito mi è stato vicino e mi ha detto ke è orgoglioso di me, e ke mi ama ancora di più.

Ed è solo questo ke mi importa, di mio marito e di quanto io conti per lui.

Ora come ora è solo il suo Amore ke mi fa andare avanti e nn fare follie........

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Sai una cosa Lorella? Ke da tutto quello ke è successo mio marito mi è stato vicino e mi ha detto ke è orgoglioso di me, e ke mi ama ancora di più.

Ed è solo questo ke mi importa, di mio marito e di quanto io conti per lui.

Ora come ora è solo il suo Amore ke mi fa andare avanti e nn fare follie........

Piccola, forse non immagini nemmeno la bellezza e la grandezza della cosa che hai scritto e che hai vissuto con lui!

Altro che soddisfazioni da 4 soldi...!

Brava e complimenti a voi!

E bravo pure a te, caro diario, che ci dai la possibilità di leggere queste cose!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Caro diario,

il bello di questo forum è che nessuno ti comosce personalmente,

ma si è apprezzati per quello che si è,

e si possono esprimere i propri sentimenti con il cuore aperto,

anche se gli interessati non lo percepiscono,

ma non importa,

l'importante è esprimerli.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ciao diario,

stasera ho capito che non si può costringere nessuno a esserci vicino, nemmeno se è una cosa che si vorrebbe dal profondo del cuore...fa male ma bisogna accettarlo...

con amarezza

Giusy

Link al commento
Condividi su altri siti

 

caro diario....perchè lo sogno così spesso?

perchè sogno il mio migliore amico in atteggiamenti compromettenti con me??? la cosa mi turba...e ...e uffa...

joker....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Caro diario,

ora mia madre si sta avvicinando, ma la cosa che mi fa rabbia è che lo fa con i soldi, non è che non ne ho bisogno, anzi, ma io voglio il suo affetto, la sua comprensione, il suo aiuto. Ma lei risolve tutto con il denaro e mi ha incastrata ancora una volta. Ac****i!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite sea

Caro diario,

le parole sono spezzate in lettere, le lettere sono tanti segni indecifrabili sulla tastiera. Ricompongo un mosaico, un rompicapo, e salto qua e là sul materasso, mentre scrivo, come facevo da bambina.

E l'orlo del letto si avvicina, e la paura di cadere si allontana, mentre tento di spiccare il volo, contro le leggi della gravità che mi tengono al suolo.

Ma le parole appaiono, più nere che bianche, e si posano sul davanzale della finestra, senza voce, senza fili a tirarle, senza peso e senza virtù speciali.

Esce un discorso, nonsenso, entra un istante, vado a nanna.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ospite sea

Mi sbagliavo, ancora penso, e ancora scrivo, e ancora penso e scrivo, una piena foriera di attese, di speranze, di insoliti capricci.

E quello che dico è mio, e non preclude il sogno, ma lo alimenta.

Bambini strillatemi accanto, " e lui è deserticon, lo stesso segno!...é un transformer, guarda sulle braccia, lui è megatron.. "

Che strano idioma, si capiscono al volo, mentre io comprendo solo la risata e il respiro di chi mi dice ridendo " metti le zampe in alto, mamma..."

Spero che la marea refluisca davvero, e montsaintmichelle torni in mezzo al fango e alla nebbia, raggiungibile.

C'è un libro, un film , una storia da ascoltare, non la mia, che dipano ogni giorno, svolgendo filo screziato di ogni colore.

Ciao davvero, diario, a malincuore mi stacco, perchè si deve uscire, passeggiare, prendere aria, guardare il mare, la tramontana perduta.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

caro diario...quando non ti scrivo mai e quando ti scrivo sempre...

devo fare la lista dei buoni propositi per il 2008...ma che stupidaggine cavolo...

io voglio solo guarire...non voglio trovarmi in qst situazione...il 2008 DEVE essere per me un anno felice...voglio conoscere tante persone, giocolieri, voglio andare all'ejc...voglio pensare a me...a stare bene...davvero...voglio ritrovare gli amici perduti...vorrei anche trovare l'amore perchè no...

eppoi? cosìè quest'ansia che mi sta prendendo? eggià...il sapere che si avvicina il giorno per andare a quel cacchio di centro mi sta impaurendo...

ma llora mi dico...ma io...sono scema? risposta...certamente carissima joker...tu sei scema...e tutti vissero felici e contenti.Fine.

joker...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao diario

sai che nn ho mai avuto un diario segreto per paura che mia madre lo leggesse?

Ed oggi a 31 anni mi ritrovo a scrivere un diario on line :Confused:

Mah, vabbè..tanto nn lo legge nessuno...

Ti parlo con il cuore...ma tu riesci a darmi una risposta? Una sola...

Come faccio a lasciare definitivamente M.?

Cioè, l'ho già mollato, ma lo sai ke è la 99esima volta ke lo faccio e sai già com'è andata a finire le altre volte... Lui si rifà vivo, prima con sms a cui nn risponderò, poi arriva l'sms ke punge e io da impulsiva di cavolo come sono gli rispondo e da lì le telefonate, poi ci vediamo... vedo i suoi okki, le sue mani,sento il suo profumo, poi mi dice tutte quelle cose ke io voglio sentire... e dimentico (o faccio finta di dimenticare) tutte le bugie, i sabato sera a casa, il fumo negli okki... e si ricomincia tutto di nuovo.

Ma lo sappiamo sia io ke te (e anke lui), ke è una storia ke nn può durare molto... o meglio ke nn può avere un risvolto migliore. Le bugie ci saranno sempre, come il fumo negli okki e i sabato, se rimarrò con lui, li passerò eternamente a casa con mia madre...

Per adesso si è limitato a mandare 2 sms ieri con su scritto "ti sei calmata?"... si, xkè x lui nn è successo niente, x lui è una litigata come tutte le altre, sono io ke ho passato anke questo natale a casa senza di lui come lo scorso... lui ce l'aveva con ki passarselo... e quel qualcuno riveste un ruolo più importante del mio e sarà così sempre, anke nel suo cuore.

Si rifarà vivo con più prepotenza dopo capodanno xkè così non avrà neanke il problema di cosa inventarsi x nn stare con me neanke quella sera. E quando il "periodo critico" sarà passato tornerà alla carica.

Caro diario, dimmi come devo fare! Ormai nn mi fido più e nn voglio più portare avanti questa storia, ma sento di essere ancora debole nei suoi confronti, sento di amarlo ancora tanto... purtroppo più di me stessa e nn mi piace. Ti prego dimmi cosa devo fare, dammi qualke pozione magica...

Nel frattempo... tengo duro... :8): ... o x lo meno cercherò di farlo... :pardon:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao Dia! (diminuitivo di Diario)

Domani si ricomincia a lavorare... sai nn mi dispiace x niente!

Rivedrò Mimmo e Paola del bar, Daria della cartoleria, le 2 criticone spione del negozio di abiti da sposa, il simpaticone della merceria, quello ke ogni tanto mi offre la colazione e di cui ancora nn conosco il nome, Massimiliano e tutti i miei pazienti... :D: (skerzo!)

Mi rattristo solo se penso ke ho sprecato queste ferie all'ozio, a nn fare niente... e visto ke mi rattrista...nn ci penso ke è meglio :unknw:

Fino a sabato nn sarà male...sono sola!

Domani è il mio primo giorno di lavoro del 2008, tanti buoni propositi e tanta buona volontà, ma soprattutto il voler essere una persona nuova.

Domani si ricomincia anke con la scuola di ballo e con la dieta (tralasciata per questi giorni di festa)... dai dai ke si riparte... e magari ... kissà... quest'anno c riserva qualke bella sorpresa....

Un bacio Dia, ti farò sapere al più presto com'è andata...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Caro Diario

Ho 25 anni, studio Psicologia..sono molto fuori corso. Mi sento portata per questa materia, ma ho paura di non poterci riuscire.

Ho paura di aver bisogno di aiuto per superare una questione che mi angoscia e che riguarda la mia infanzia.

Quando ero molto piccola avevo dei comportamenti molto sessualizzati, nei riguardi di me stessa(mi masturbavo frequentemente), nei riguardi di una mia amichetta all'asilo..ci baciavamo in bocca e con la lingua, e con le mie sorelle..fino all'età circa di 10 anni.

In più ricordo che soffrivo di insonnia( tutt'ora non riesco a riposare bene). Frequentemente sognavo che mia madre moriva e sognavo mostri e fantasmi, era orribile.

Come fa una bambina così piccola a conoscere in questa maniera il sesso?

A volte spero che sia la conseguenza di una violenza, così diventerei una vittima..invece ora mi sento solo un mostro.

E il senso di colpa nei confronti delle mie sorelle....oddio..mi massacra.

Non so se questa mail è degna di una vostra risposta..ma sono già felice di essere riuscita a scrivere.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Caro Diario

Ho 25 anni, studio Psicologia..sono molto fuori corso. Mi sento portata per questa materia, ma ho paura di non poterci riuscire.

Ho paura di aver bisogno di aiuto per superare una questione che mi angoscia e che riguarda la mia infanzia.

Quando ero molto piccola avevo dei comportamenti molto sessualizzati, nei riguardi di me stessa(mi masturbavo frequentemente), nei riguardi di una mia amichetta all'asilo..ci baciavamo in bocca e con la lingua, e con le mie sorelle..fino all'età circa di 10 anni.

In più ricordo che soffrivo di insonnia( tutt'ora non riesco a riposare bene). Frequentemente sognavo che mia madre moriva e sognavo mostri e fantasmi, era orribile.

Come fa una bambina così piccola a conoscere in questa maniera il sesso?

A volte spero che sia la conseguenza di una violenza, così diventerei una vittima..invece ora mi sento solo un mostro.

E il senso di colpa nei confronti delle mie sorelle....oddio..mi massacra.

Non so se questa mail è degna di una vostra risposta..ma sono già felice di essere riuscita a scrivere.

ma perchè ti senti in colpa? Io non studio psicologia ma credo che queste esperienze siano più che normali fra i bambini, anche io ho ricordo di alcune di queste esperienze, forse per i bambini non è tanto sesso ma quanto scoperta del proprio corpo, sai ho una nipote che ha tre anni ma da quando era piccolissima (ancora adesso) quando deve dormire si corica sul letto o divano e in qualche modo simula (innocentemente) il movimento sessuale, credo sia perchè provi piacere fisico che per lei non è sesso, era troppo piccola per averlo visto fare o cose del genere....magari adsso a volte per mia sorella diventa imbarazzante quando è con gli altri ma basta girarla un pò che non lo fa più....

Perchè ti senti in colpa? Non sperare che sia stata una violenza, è solo un passaggio....adesso come vivi la sessualità?

Continua a scrivere, parlare già aiuta molto....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
In più ricordo che soffrivo di insonnia( tutt'ora non riesco a riposare bene).

La melatonina è un sonnifero naturale, ti consiglio melatonina gold o melasin up.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

scusate ho sbagliato topic...cioè me ne sono accorta solo dopo che c'è uno spazio apposito...sogni e interpretazioni...lo sposto li...

sorry...

joker..

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao Dia.

Come previsto si è rifatto vivo.

Mi ha tempestata di sms, mi ha kiamata e gli ho detto di fare finta ke io sia morta...mentre morivo dentro.

Sono stata brava, mi sono distratta, sono andata a ballare, ho lavorato tantissimo e kiakkierato con tutti di cose allegre, ma sorridevo solo con le labbra.

Il mio cuore avrebbe voluto convincere x l'ennesima volta il cervello a nn essere così determinato, a far finta x l'ennesima volta ke tutto può andare meglio, ma nn è così.

Ha ragione nello quando dice "magari si potesse scegliere ki ti ricambia l'amore", ma nn si può scegliere e allora meglio dare retta al "test della radio" e cambiare stazione cercando la musica celestiale della propria vita ( se Caio si decide a ridarmi la manopola o l'orekkio :;): ).

Adesso è difficile, tanto difficile, ma so ke riuscirò a superare anke questa, ma mentre scrivo queste parole mi viene da sorridere xkè quel pazzo del mio cuore mi dice "e ke ne sai? la vita può regalarti tante sorprese, come quella ke lui ritorni da te veramente cambiato!!!" Sono senza scampo...proprio una testa di fava!

Vabbè, se ritorna veramente cambiato e riesce a dimostrarmelo con i fatti, e io sono ancora disposta a farglielo dimostrare, se ancora nn sono innamorata di nessun altro...ok!

Ma nel frattempo ho tante cose da fare, da costruire e demolire...

Voglio vedere cosa c'è intorno a me, voglio capire cosa riesco a fare sola con me stessa.

Boh!...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ciao diario,

stamattina ho sentito per la prima volta in vita mia un terremoto, erano circa le 06.00, eravamo a letto, tutti e tre nel lettone quando ho sentito un rumore, un tremolio forte, nel sonno non ho capito cosa fosse ma ho visto L. che si alzava, i cani, il mio cane, abbaiare, quasi guaire, ho capito che c'era qualcosa che non andava, quando ad un tratto un'altra scossa, forte, l'armadio tremava, una sensazione di vuoto alle orecchie, ho sentito i bambini che abitano affianco casa nostra che urlavano, sono piccoli, si saranno spaventati, i cani nuovamente abbaiare abbiamo preso il bambino e siamo corsi in un angolo, è stato lungo mooolto lungo, poi basta, niente più ma la paura rimaneva, paura che succedesse di nuovo più forte, e noi lì su un primo piano. Della mia casa non me ne importava niente, pensavo al mio bambino, alla mia famiglia, non credevo fosse così terrificante, ma ti pervade un senso d'impotenza che ti fa rendere conto di quanto sei vulnerabile sulla faccia della terra...

Poi siamo ritornati a letto ma dormire era difficile...lo so può sembrare stupido tutto questo ma viverlo, è tutta un'altra cosa....spero di non dovere mai assistere a una catastrofe vera e propria, crede debba essere un trauma inguaribile....

Stamattina mi sento stranamente felice....volevo raccontare le mie sensazioni al mio diario "segreto".....

Giusy

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ciao diario,

stamattina ho sentito per la prima volta in vita mia un terremoto, erano circa le 06.00, eravamo a letto, tutti e tre nel lettone quando ho sentito un rumore, un tremolio forte, nel sonno non ho capito cosa fosse ma ho visto L. che si alzava, i cani, il mio cane, abbaiare, quasi guaire, ho capito che c'era qualcosa che non andava, quando ad un tratto un'altra scossa, forte, l'armadio tremava, una sensazione di vuoto alle orecchie, ho sentito i bambini che abitano affianco casa nostra che urlavano, sono piccoli, si saranno spaventati, i cani nuovamente abbaiare abbiamo preso il bambino e siamo corsi in un angolo, è stato lungo mooolto lungo, poi basta, niente più ma la paura rimaneva, paura che succedesse di nuovo più forte, e noi lì su un primo piano. Della mia casa non me ne importava niente, pensavo al mio bambino, alla mia famiglia, non credevo fosse così terrificante, ma ti pervade un senso d'impotenza che ti fa rendere conto di quanto sei vulnerabile sulla faccia della terra...

Poi siamo ritornati a letto ma dormire era difficile...lo so può sembrare stupido tutto questo ma viverlo, è tutta un'altra cosa....spero di non dovere mai assistere a una catastrofe vera e propria, crede debba essere un trauma inguaribile....

Stamattina mi sento stranamente felice....volevo raccontare le mie sensazioni al mio diario "segreto".....

Giusy

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ciao diario,

stamattina ho sentito per la prima volta in vita mia un terremoto, erano circa le 06.00, eravamo a letto, tutti e tre nel lettone quando ho sentito un rumore, un tremolio forte, nel sonno non ho capito cosa fosse ma ho visto L. che si alzava, i cani, il mio cane, abbaiare, quasi guaire, ho capito che c'era qualcosa che non andava, quando ad un tratto un'altra scossa, forte, l'armadio tremava, una sensazione di vuoto alle orecchie, ho sentito i bambini che abitano affianco casa nostra che urlavano, sono piccoli, si saranno spaventati, i cani nuovamente abbaiare abbiamo preso il bambino e siamo corsi in un angolo, è stato lungo mooolto lungo, poi basta, niente più ma la paura rimaneva, paura che succedesse di nuovo più forte, e noi lì su un primo piano. Della mia casa non me ne importava niente, pensavo al mio bambino, alla mia famiglia, non credevo fosse così terrificante, ma ti pervade un senso d'impotenza che ti fa rendere conto di quanto sei vulnerabile sulla faccia della terra...

Poi siamo ritornati a letto ma dormire era difficile...lo so può sembrare stupido tutto questo ma viverlo, è tutta un'altra cosa....spero di non dovere mai assistere a una catastrofe vera e propria, crede debba essere un trauma inguaribile....

Stamattina mi sento stranamente felice....volevo raccontare le mie sensazioni al mio diario "segreto".....

Giusy

C'è stato un terremoto in Grecia.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.