Vai al contenuto

Messaggi consigliati

ma l'ignaro supereroe non aveva fatto i conti, in quanto ignaro, con l'identità segreta di zia Concetta. Questa, al percepire

l'avvicinamento da dietro di Entomo, lesta estrasse dalla borsetta la bustina delle arachidi, ne ingoiò una e... ta-dah! ... si

trasformo in Super Pippa! Ebbene si, proprio lei: la fanto-mitica supereroina, croce e delizia dei supertestedicavolo!

Con una rapida piroetta si portò in posizione faccia-a-faccia con Entomo, lo fissò dritto nella maschera, poi lo prese per le

orecchie e lo sollevò ed abbassò ripetutamente come se fosse la coppadeicampioni finché alfine il supermalcapitato iniziò a

sputacchiare... parole di sconforto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


  • Risposte 610
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

"questi si che sono superpoteri, caz...arola!!!!!"

"eccerto io sono una supereroina vera! mica come te che sei buono solo a fare il bulletto su facebook..."

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"li voglio anche io!" sputacchiò allora il superinsetto... "ti prego, zia Concetta, mettimi in contatto col tuo pusher!"

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e Super Pippa risposte "ma che hai capito? la supereroina sono io!!! non è una sostanza!!! -_- fammi indovinare: la perspicacia non è tra i tuoi superpoteri, giusto?"

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma Entomo, non convinto, raccolse le sue ultime energie dal fondo del sacco ed esclamò "Non me la dai abere, zia Concetta!

T'ho vista estrarre qualcosa dalla borsetta e ficcartela in bocca!". Zia Concetta capì che nell'affrontare l'emergenza dell'attacco

da dietro del superinsetto si era esposta rivelando il segreto delle arachidi... un nuovo problema si poneva dunque...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

cettina, sfruttando i suoi superpoteri, manda ad entomo l'allucinazione dello sterco di cavallo [che pur essendo un ottimo concime per la coltivazione della lattuga,(prendi appunti nemmenosenza) ha un odore un tantino forte sui calzini] così entomo ha continuamente l'impressione di mettere il piede nell'olezzosa montagna calda e per schivarla fa dei bellissimi movimenti stile thai chi. nel contempo a cettina viene un'idea per dissimulare la scorpacciata di arachidi e finge un improvviso attacco di sindrome di tourette portandosi le mani alla bocca e nella borsa, saltellando piè pari e ululando in cinese. zio pino intanto li osserva da lontano chiedendosi che caspita stanno combinando e soprattutto per chi stanno suonando le campane a morto.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Piglia quindi il binocolo per vedere meglio i necrologi, e con sua gran sorpresa scopre che le campane suonano.... per lui!

La gatta, infatti, dopo averlo lasciato al largo, s'era inventata una storia di annegamento, convinta in effetti di essere riuscita

a farlo fuori e incolpando il canotto galeotto. Non sapeva, la felina, che lo zio Pino era un discreto nuotatore e che anche grazie

alle propizie correnti si era salvato raggiungendo un isolotto lì vicino.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

all'improvviso, il lampo di genio!! "e se approfittassi di questa occasione per rifarmi una vita? ricominciare da capo...lontano da super Pippa e dalle sue arachidi... "

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Entusiasta della sopravvenuta idea, inizia quindi a cercare nell'isolotto un ufficio postale per mandare a zia Concetta

il seguente telegramma "Esco a prendere le sigarette, torno subito. stop"

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma il genio del lampo balza fuori in un battibaleno e lo trasforma in superpluto.

la gatta, che come tutti i gatti è sensitiva, legge le cattivissime intenzioni di zio pino, riflette un po', poi sbotta: sei stato il primo amore che non si scorda mai, ma adesso sono un po' stufa e se non ti butti in ginocchio a chiedermi perdono versando lacrime amare io me ne vado al lardo con un hippy

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ma il genio del lampo balza fuori in un battibaleno e lo trasforma in superpluto.

la gatta, che come tutti i gatti è sensitiva, legge le cattivissime intenzioni di zio pino, riflette un po', poi sbotta: sei stato il primo amore che non si scorda mai, ma adesso sono un po' stufa e se non ti butti in ginocchio a chiedermi perdono versando lacrime amare io me ne vado al lardo con un hippy

zio pino, o meglio superpluto sbotta: "gatta, non avevo mai sospettato che tu mi amassi! ma io amo super pippa e ora che sono un supereroe pure io credo che potremo risolvere i nostri problemi...voglio tornare da lei!!!!"

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

proprio in quel momento arriva ticchettìando un magro coccodrillo, guarda la gatta dritto negli occhi come solo icoccodrilli ticchettìanti sanno fare e bisbiglia tra i denti: 'prendi, incarta e porta a casa'. e inizia a costruire un ukulele e ad intonare un'acutissima (ma in altri angoli ottusissima) melodia.

a questo punto la gatta sensitiva si strappa i peli, e mezza spelacchiata se ne va a vivere di bacche e radici con l'hippy del lardo di prima.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

ma una sera l' hippy decise che era venuto il momento di assaggiare insieme alla sua nuova compagna quel potente funghetto che da tempo conservava, quando la gatta assaggio' la sua meta' inizio a vedere una luce accecante con al centro un buco nero dal quale piano piano comincio' a delinearsi una figura evanescente che assomigliava alla zia

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 2 weeks later...

la zia non era un allucinazione. era li per davvero!!! e le dice dolcemente "micia torna a vivere con noi, ci manchi tu, e la tua lunghissima coda...tornaaaa!!!!"

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma la micia non ci pensava per niente a tornare con loro e per tutta risposta divorò anche l'altra metà del funghetto trallallà

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
  • 1 month later...

visto che la storia precedente finisce con una specie di orgia di allucinati direi di dare il via ad una nuova e ugualmente allucinante storia.

Tutti i riferimenti a fatti e persone sono da considerarsi puramente casuali.

C' era una volta, in un paesino lontano lontano, una ragazzina giovane giovane, biondina e ossigenata che voleva fare la velina o in alternativa la parlamentare. Nel frattempo si preparava per una sua eventuale comparsa su un set o l' altro allenandosi con le coreografie di Britney Spears ed in sottofondo la musica della sua canzone preferita, papi chulo...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

però era goffa, e non le riuscivano i passi

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

un giovincello scaltro ,passando nei pressi di un fiorito giardino dove di solito la giovane si esercitava nella sua arte coreutica ,scorgendola si fermo' e le grido':'' ehi se ti va posso insegnarti un metodo per rendere piu' fluidi i tuoi movimenti!''

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e lei contenta gli rispose " oh, ti prego, fluidificami!" :mellow:

Così lo scaltro giovincello le si avvicinò per rassicurarla rispetto alle sue doti fluidificanti e cominciò a frugare dentro ad un misterioso zainetto quando ad un tratto esclamò " trovato! " ed estrasse un flaconcino di svitol...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e visto che lei era fatta di tanti pezzi tenuti insieme da buloni di ferro pensò che lo svitol faceva al caso suo......poteva finalmente cambiarsi i pezzi come voleva e poteva diventare quasiasi cosa fosse richiesto dal mondo dello spettacolo per plasmarsi meglio e entrare a far parte nel grande circo dei corpi dove sostavano in attesa della grande esibizione......mentre aspettavano il passatempo preferito era quello di cercare di eliminare le avversarie.......

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ma non aveva tenuto in considerazione un fatto importante: lo svitol ossida i capelli ossigenati!

e ovviamente i capelli erano la sua ossessione..

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e così all'improvviso si trovò con una massa informe e ossidata sulla testa, del biondo platino non c'era più traccia e lei era ridotta a uno straccio

ma proprio in quel momento passò di lì il parrucchiere delle dive che al volo capì che si trovava davanti a una gallina da spennare e le disse "stai tranquilla , io ho quel che fa per te "

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e lei stizzita, " noooo, basta con lo svitol". Ma il parrucchiere delle dive aveva in serbo per lei ben altro rimedio...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.