Vai al contenuto

Messaggi consigliati

dargli una mano????

Piero raddrizzo le orecchie e disse "ma che io lavorare per te, non se ne parla nemmeno", così restò dinuovo solo....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


  • Risposte 610
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

e continuava a farsi le pinte da solo... ma un giorno, stanco del suo affannoso naufragar nel niente, con una sposa arida, un amico infame, un canto sordo , finalmente disse: - basta, non è più tempo per me di viver come anima affranta, il desiderio mio, pur ebbro e vano dev' esser soddisfatto e sano...

non voglio più patir condanna, l' omo è omo ed io pure son omo, come gli altri ..

-addio funesta sorte vengo a riprendermi la sorte

se no meglio la morte!!!!

così vagò, percorse viali e lidi,

s' incamminò fra i boschi in cerca dell' oblio ma venne triste l'ora di tornare a monte

di desinar con la consorte...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

(brava rensie)

la consorte lo aspettava un pò incavoltata perchè la cena si era freddata (ho fatto pure la rima :deadtired: ), ma quando arrivò il nostro Piero la colse di sorpresa perchè entrò in casa si ubriaco ma con dei fiori in mano, bellissime rose rosse per l'esattezza e si er pure preparato il discorso.....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e iniziò a proferirlo, ma era così complicato e astruso che Pera si addormentò

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 

che però faceva finta di dormire......diciamo che se la tirava un pò però poi le piaceva.....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Piero si ricordò delle parole di Drag-Dino e della colonna. Ma lui si era fatto la Pera senza costruire nessuna colonna. Come si spiegava tutto ciò?

Inoltre era incuriosito da quale cambiamento avrebbe apportato in lui la colonna. In fin dei conti aveva trasformato un dinosauro in un drago.

Perché proprio in un drago?

Ma certo!!! La draghessa. Era lei la chiave di tutto.

Dino era diventato un drago perché la sua metà era una draghessa.

Così Piero capì che per avere la Pera sarebbe dovuto diventare un Pero.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

(Acc... :Idea: e pensare che credevo di avere io il primato delle assurdità per righe scritte... uff.. :rolleyes: )

Diventò un pero, ebbe la pera, ma poi arrivò il medico del sert che gli tolse tutto, e lui rimase con le pive nel sacco, e diventò un pivo.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

copincollo... mica sono così preparato, eh?

pive nel sacco

La piva e' il termine generico per gli strumenti musicali a fiato tipo la cornamusa, il piffero, lo zufolo. Nel linguaggio comune indica la cornamusa. Il detto deriva dal fatto che un tempo, durante le ritirate dei militari, gli strumenti musicali (trombe e squille) venivano lasciate negli zaini dei soldati, chiamati spesso "sacchi".

Un'altra ipotesi e' che si faccia riferimento al periodo natalizio, in cui vi era l'usanza di andare di casa in casa a suonare cornamuse, zampogne, cennamelle per raccogliere doni. Se si riceveva poco, gli strumenti (le pive) venivano riposte nel sacco.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

non posso mancare un attimo che combinate dei garn casini ... pere .. pive ...

povero Piero... :innocent:

ma gli diamo un lieto fine a sta cavolo di storia?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Piero si destò di botto trasalendo, che brutto incubo aveva fatto.

Risvegliandosi a poco a poco gli parve di non ricordare ma sentiva addosso una forte sensazione di vuoto, estraneità.

Poi si voltò, guardò dall' altro lato del letto la curva che la penombra disegnava, il fianco composto e morbido della moglie ed i suoi capelli ad incorniciarle il volto, pallido come la luna di fuori.

La strinse forte a sè e si riaddormentò cercando quiete con la mano a coppa sul seno della suo sposa.

fine.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
 
 
 

i coccodrilli facevano la parte dei coccodrilli che sembrava proprio scritta per loro, l' orangotango recitava la parte di un orangotango ma non era molto capace perchè in realtà lui era un latente orsogayfalegname ...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e misero su uno spettacolo per anziane coccodrillesse in tacchi a spillo e rossetto. - Ehi joe - disse l'orango al signore cinese a cui non avevano pagato il conto - quanto ti devo per la colazione? - e il cinese ancora arrabbiato si mangiò l'orango e diventò un grasso cinesegayfalegname. Aveva un mestiere assicurato.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

così i due coccodrilli presero il cinesegayfalegname per sostituire l' orango nella parte che avrebbe dovuto recitare prima della sua scomparsa.

Andarono anche al funerale si fecero vedere affranti ma erano solo lacrime di coccodrillo...

Il giorno seguente durante le prove sentirono bussare alla porta del garage:

toc toc

chi è ? domandò coccodrillo billy

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

"Sono orangacoltanga" chiosò da fuori una voce stridula "la consorte dell'orango"

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Billy le aprì la porta e vide una bella orangotangona che nascondeva qualcosa dietro la schiena...

Billy non ebbe il tempo di realizzare cosa stesse accadendo che la tangona agitò per aria una grossa mazza chiodata e già stava per scaraventargiela sul grugno che ...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.




×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.