Vai al contenuto

E se ci si innamora dello psicologo?


Messaggi consigliati

 

Pubblicità


  • Risposte 28,1k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

  • juditta

    4446

  • froggy73

    4070

  • digi79

    2795

  • elli

    1264

Top Posters In This Topic

Posted Images

 
 
 
 
 

Secondo te non e' cosi'?

no non è così...sono le lenti dei tuoi problemi che ti fanno vedere le cose a questo modo...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Parlane con lui. Puoi sentire se puoi alternare una frequenza doppia ogni due settimane, per esempio.

L'unica cosa che ti consiglio è di decidere una stabilità di frequentazione, perchè ciò rafforza il legame e favorisce la terapia. Le sedute extra, benchè si possano fare, non permettono un lavoro continuativo, che è ciò che ti permette di superare, lavorando più a fondo, l'attacco di panico.

Quel che voglio dire è che non è l'intervento spot in occasione di una crisi a ridurre il sintomo, ma la creazione di un legame e questo non può avvenire senza un impegno stabile.

hai ragione... oggi cmq a lavoro sono stata bene, a parte la solita tachicardia... poi nella pausa, ero in mezzo a tanti, e mi stava venendo di brutto.. stamattina mi sono alzata malissimo... e ora sto come al solito.. pero non mi scalo chiamarlo, mi vergogno troppo... oggi ho mangiato in tutta la giornata da ieri sera solo 2 mele e 2 barrette(quelle fitness)... è che proprio non mi viene neanche fame... sto ricadendo nel tunnel... lo scorso anno avevo perso 15 kg... io normalmente sono nella media,sono giusta di corpo, percio se perdo cosi tanto peso, si vede molto e non sto bene.. è che è piu forte di me.. non mi viene fame, e quando mi viene, basta una mela e gia son sazissima... come mai secondo te??? lui non sa nulla di tutto cio... niente di niente... dovrei chiamarlo, ma non ce la faccio.. ho troppa paura che mi risponda male.... o roba simile....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

stanotte ho sognato un sacco di cose....mi è rimasta impressa una parte del film^^

sognavo di trovarmi alla fine della II guerra, in un luogo che sembrava in baviera ma era il liceo di una mia vecchia ex...

Tutti scappavano e si arrendevano all'arrivo degli americani e in questi frangenti c'era Hitler che invece di uccidersi si era tagliato i baffi e i capelli e si era cammuffato da profugo...Io provavo un grande disgusto nei suoi riguardi, avendolo riconosciuto subito. Lui cercava ancora di esercitare una qualche autorità ma non lo consideravo di pezza^^...peraltro lo lasciai scappare in mezzo alla folla sulle strade...

Poi tornai alla scuola- quartier generale e ci trovai dei ragazzi che facevano gli esami scolastici...lì arriva questa mia ex con una sua amica ( una specie visto che era bisessuale)...vengo coinvolto in un gioco tra le due, però potevo solo baciarle e non andare oltre :Just Kidding: sentivo molta frustrazione...il resto è off limits...santo dio che confusione... :Silly:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

hai ragione... oggi cmq a lavoro sono stata bene, a parte la solita tachicardia... poi nella pausa, ero in mezzo a tanti, e mi stava venendo di brutto.. stamattina mi sono alzata malissimo... e ora sto come al solito.. pero non mi scalo chiamarlo, mi vergogno troppo... oggi ho mangiato in tutta la giornata da ieri sera solo 2 mele e 2 barrette(quelle fitness)... è che proprio non mi viene neanche fame... sto ricadendo nel tunnel... lo scorso anno avevo perso 15 kg... io normalmente sono nella media,sono giusta di corpo, percio se perdo cosi tanto peso, si vede molto e non sto bene.. è che è piu forte di me.. non mi viene fame, e quando mi viene, basta una mela e gia son sazissima... come mai secondo te??? lui non sa nulla di tutto cio... niente di niente... dovrei chiamarlo, ma non ce la faccio.. ho troppa paura che mi risponda male.... o roba simile....

Ma cosa avete deciso all'ultima seduta? Quando vi rivedrete?

Cerca di trovare il coraggio di aprirti a lui e metterlo al corrente di quello di cui hai scritto, altrimenti non può aiutarti.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

stanotte ho sognato un sacco di cose....mi è rimasta impressa una parte del film^^

sognavo di trovarmi alla fine della II guerra, in un luogo che sembrava in baviera ma era il liceo di una mia vecchia ex...

Tutti scappavano e si arrendevano all'arrivo degli americani e in questi frangenti c'era Hitler che invece di uccidersi si era tagliato i baffi e i capelli e si era cammuffato da profugo...Io provavo un grande disgusto nei suoi riguardi, avendolo riconosciuto subito. Lui cercava ancora di esercitare una qualche autorità ma non lo consideravo di pezza^^...peraltro lo lasciai scappare in mezzo alla folla sulle strade...

Poi tornai alla scuola- quartier generale e ci trovai dei ragazzi che facevano gli esami scolastici...lì arriva questa mia ex con una sua amica ( una specie visto che era bisessuale)...vengo coinvolto in un gioco tra le due, però potevo solo baciarle e non andare oltre :Just Kidding: sentivo molta frustrazione...il resto è off limits...santo dio che confusione... :Silly:

Ma come "il resto è off limits"??? :wacko: Ci censuri la parte migliore?

Come direbbe De Gregori, ci hai detto vai avanti e poi ci hai nascosto la fine del sentiero...

A parte gli scherzi, dà l'idea di un sogno costruttivo. Che sensazioni ti ha dato?

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

mi sa che oggi è la fine, non ce la faccio più.... raga che devo fare???

Molto semplice cosa devi fare:

1) Stampare tutto quello che hai scritto su questo forum, a partire dall'inizio.

2) Inserire tutto in una busta, affrancare e spedire all'indirizzo del tuo psi.

3) Telefonare al tuo psi, dirgli cosa gli hai spedito e pregarlo di leggerlo prima

della vostra prossima seduta, quindi fissare il prossimo appuntamento quanto prima.

4) Presentarsi al prossimo appuntamento per discutere quanto scritto e inviato.

5) Se nel frattempo non ce la fai con gli attacchi di panico, fatti prescrivere un

tranquillante per casi acuti, da prendere nei momenti peggiori (ma solo nei momenti

peggiori) in modo da riuscire ancora a lavorare ovvero a guadagnare, ovvero a pagarti

le sedute.

Dai che ce la fai! Afri.

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Molto semplice cosa devi fare:

1) Stampare tutto quello che hai scritto su questo forum, a partire dall'inizio.

2) Inserire tutto in una busta, affrancare e spedire all'indirizzo del tuo psi.

3) Telefonare al tuo psi, dirgli cosa gli hai spedito e pregarlo di leggerlo prima

della vostra prossima seduta, quindi fissare il prossimo appuntamento quanto prima.

4) Presentarsi al prossimo appuntamento per discutere quanto scritto e inviato.

5) Se nel frattempo non ce la fai con gli attacchi di panico, fatti prescrivere un

tranquillante per casi acuti, da prendere nei momenti peggiori (ma solo nei momenti

peggiori) in modo da riuscire ancora a lavorare ovvero a guadagnare, ovvero a pagarti

le sedute.

Dai che ce la fai! Afri.

nn ce la faccio... tropoo vergogna... massimo lo kiamo

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Ma come "il resto è off limits"??? :wacko: Ci censuri la parte migliore?

Come direbbe De Gregori, ci hai detto vai avanti e poi ci hai nascosto la fine del sentiero...

A parte gli scherzi, dà l'idea di un sogno costruttivo. Che sensazioni ti ha dato?

mah essendo tutta roba rivolta al passato un senso di malinconia generale...di sollievo e sicurezza per la prima parte, meno per la seconda, in realtà nel sogno ero più interessato all'amica che alla mia ex ...forse anche nella realtà :Straight Face:

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

non so proprio più che fare.. sono troppo in para... non riuscirò mai ad aprirmi.. mi sa che non ci andrò più dal terapeuta... ieri sera avevo finito di lavorare, è venuta mia mamma a prendermi e siamo andate a casa di una carissima amica di famiglia che mi è stata vicina in passato nel momento più brutto della mia vita... e mi sa che stanno capendo tutto perchè continuavano a fissarmi e baciarmi, ce le avevo addosso tutte edue... ero tesissima... non riesco più a mascherare nulla... hanno capito che non sto bene e si sono accorte che non mangio più di nuovo... caxxarola... oggi dovrei uscire con questa amica di famiglia, ma non so se sarò in grado... non so se andare o no... sto veramente male... Non riusciro mai a dire con il terapeuta tutte queste cose... Sono sempre stata chiusa con chiunque riguardo le mie cose, è più forte di me... sono molto rigida... e non so come fare per sbloccarmi... non lo so proprio... Mi sa che l'unica soluzione, è lasciar perdere e chiudermi in casa nella mia mansarda comunicando il meno possibile con il resto del mondo... secondo voi sbaglio a non andare più dal terapeuta? Io sento il bisogno di andarci, ma allo stesso tempo, sento che non cambierebbe nulla perchè tanto non riuscirò a parlare... Avevo provato anche con un'altra terapeuta in passato, tipo.. 4 mesi fa, ma niente da fare, non ce la faccio... ho come la sensazione, che mi abbiano insegnato fin da piccola a non manifestare nulla e ad essere rigida... Perchè è mpossibile una cosa simile... Sono stata adottata io... i primi 5 anni li ho passati in orfanotrofio... e, non li ho vissuti bene... ricordo poco e nulla, ma le sensazioni le ricordo eccome... Ero sempre incaxxata con tutti, picchiavo e litigavo con tutti gli altri bambini, venivo sempre messa in castigo in una stanza al buio... Non ero mai felice... Forse, in quei 5 anni passati li, mi sono costruita un carattere molto forte, e chiuso... Lo penso, perchè comunque sia, anche nelle relazioni personali ho sempre avuto problemi xke mi dicevano che ero troppo rigida, che ero poco affettuosa... è come se dimostrare i miei sentimenti, mi desse fastidio... Sarebbe andare contro la mia natura e ciò mi fa star male... cosa dovrei fare??? vi prego datemi un consiglio...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Mi scoppia la testa, il rubinetto delle lacrime si e' riaperto

mi dispiace roberta... pensa, io neanche piangere riesco... appena sento che mi vien da piangere,mando giu... è una vita che vado avanti cosi... piangere aiuta... Nel mio caso no, xkenon ci riesco... e ciò peggiora le cose....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

venerdi sera ho fatto l'ultima seduta prima della pausa, è stata intensa e tenera allo stesso tempo...

sono riuscita a dare forma ad alcuni dei miei sentimenti, li dentro li ho sentiti come tridimensionali,

lui mi ha capita...ed ha capito che con il suo interpretare non è necessario che gli dia una classificaziione, una nomenclatura a ciò che sento, per cui è tornato sui suoi passi in maniera costruttiva: il mio amore potrebbe essere dovuto al transfert, del qui ed ora, nella stanza d'analisi, ma potrebbe essere anche un innamoramento vero, (...gli ho detto che lo sentivo nella pancia, che l'avrei amato comunque, che ne ero innamorata già da prima)...poco importa, l'importante è che è una componente fondamentale del mio percorso li dentro, mi ha detto che è stato proprio questo innamoramento a farmi ''guarire'' dai sintomi.......

Mi sono sentita accettata e capita, ho sentito accettati i miei sentimenti che in passato talvolta parevano scomodi e ingombranti.

Eravamo soltanto noi due e stavamo comunicando con il cuore, nonostante il mio atteggiamento mentale antianalitico,

poichè seguivo solo il flusso delle mie emozioni senza capire il lavoro nella relazione terapeutica e soprattutto il valore di questo lavoro, desiderando altro, cercando altro, uscendo fuori da me...

Sono andata via in lacrime, proprio perchè non capivo, mi sembrava assurdo il distacco, le regole, il pagamento, quanto volevo

abbracciarlo e baciarlo, nel saluto mi tende la mano, si avvicina e mi sorride, è stato dolcissimo ma io ero

distrutta, sono scappata via e non ho saputo apprezzare quell'avvicinamento verso di me se non ripensandoci qualche ora dopo...

Anche io come voi, signore mie, da venerdì non faccio che piangere...tutt'ora non capisco l'analisi

anche io provo la stessa sensazione ogni volta che si avvicina per darmi la mano... mi verrebbe voglia di avvicinarmi, abbracciarlo e baciarlo... è proprio una brutta bestia il transfert....

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

devi tollerare la frustrazione...(pare facile!)

in realtà l'obiettivo è attivare delle trasformazioni, ampliando la coscienza di sè e della realtà, che portino la persona a diventare una persona...

Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.


Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.