Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

Ciao care amiche e un saluto di benvenuto a qualcuna che mi sembra arrivata da poco!

Riprendo fra una settimana e per tutti i guai che mi sono capitati avrei bisogno di una seduta tripla!

Non so, mi sento Fantozzi :sorry::angry:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


Ciao care amiche e un saluto di benvenuto a qualcuna che mi sembra arrivata da poco!

Riprendo fra una settimana e per tutti i guai che mi sono capitati avrei bisogno di una seduta tripla!

Non so, mi sento Fantozzi :sorry::angry:

ciao zazina, spero che per te le cose siano in via di miglioramento! :air_kiss:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

E' stata una seduta con un certo peso, mi ha lasciata esprimere la rabbia, mi ha lasciata parlare e piangere sui quei terribili episodi notturni che dovrebbero riguardare l'agressività e la rabbia che tendo a celare dietro un'esistenza all'insegna del nulla

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao care amiche e un saluto di benvenuto a qualcuna che mi sembra arrivata da poco!

Riprendo fra una settimana e per tutti i guai che mi sono capitati avrei bisogno di una seduta tripla!

Non so, mi sento Fantozzi :sorry::angry:

mmm

ti aspetto..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

E' un po' come innamorarsi del professore, del pigmalione, del maestro d'arte, della maestra dell'asilo quando si è piccoli, affascinati da coloro che sanno ascoltarci, sopportarci, indirizzarci e soprattutto non giudicarci.

Ma il professionista: istruttore, maestra, psicologo che sia credo che lo sa che si puo' cadere in certe infatuazioni.

..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Paty mi dispiace sentirti così, non esprimerò giudizi rispettano la tua richiesta...

ipoteticamene se fossi una persona i famiglia ti direi di seguire ciò che senti ma, allo stesso tempo, di farti continuare a seguire per tale via...

come ha detto giustamente senzapadroni non si tratta di un farmaco blando, toglierlo senza criterio, di colpo, potrebbe

essere pericoloso per la tua salute, ricordati che non sei sola e non sempre è necessario dimostrare che possiamo farcela da soli, a volte ci si può anche affidare a qualcuno..

comunque non sono nessuno per darti consigli del genere, soprattutto sul forum, mi limito a dirti che ''mi prende'' leggerti e ti sono vicina..

per il resto fai tu, tu sai..

prendimi per folle ma mi piace quest'affermazione:

''è solo un periodo depressivo alle porte .....solo che questa volta nn muoverò un dito per stare meglioShame%20On%20You.gif

grazie :Hug: ''

la sento piena di vita

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

Secondo me date troppo spazio alle fantasie.

uno psichiatra che è prof universitario ordinario,psicoterapeuta anche, diceva che alla psicoterapia non bisogna dare un peso eccessivo nella propria vita, farla e poi scordarsela,non troppo spazio, è un'esperienza come un'altra.

E io sono d'accordo: c'è un momento per la psicoterapia, un'altro per la vita quotidiana.

Circoscriverla e arginarla: voi non siete d'accordo?

Light (solo per quanto mi riguarda) che gusto c'è?!!...

io sarei daccordo, dovrebbe andare così ma se dovessi ''arginarla'', personalmente,

non troverei la motivazione per andarci, forse quando ci si mi ama poco

dentro non si ha il concetto di cura di sè e si seguono soltanto motivazioni esterne...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

E' stata una seduta con un certo peso, mi ha lasciata esprimere la rabbia, mi ha lasciata parlare e piangere sui quei terribili episodi notturni che dovrebbero riguardare l'agressività e la rabbia che tendo a celare dietro un'esistenza all'insegna della ricerca della bellezza e dei piaceri...

(Mai come in questo periodo mi sento brutta invece, non faccio altro che specchiarmi per dare un senso alla mia immagine, ho paura che se non sono molto magra perdo la forma del corpo...e ho paura di avere il naso storto e poco piacevole per chi mi guarda, ho paura delle asimmetrie)

è rimasto in silenzio dietro alla mia decisione di lasciare la scuola....

per me, nonostante il senso che gl abbiamo dato, sono ancora inaccettabili quegli episodi, non voglio più neanche pensarmi li dentro dopo quegli attacchi...

ho detto che il mio più grande desiderio è di essere una ''principessa'' (in maniera metaforica) e certe volte il fatto di apparire agli alri bella, educata.

ricercata, seduttiva viene prima del ''pensare'' poichè io mi sento insicura e se non ricerco queste cose ho paura di essere ''brutta'' agli occhi degli altri...

il fatto di dovermi vedere la vita da sola, come una donna indipendente e che si afferma, appunto, indipendentemente dall'affetto e dal giudizio positivo altrui è inaccettabile, lo faccio, perchè con il lavoro ne sono costretta, ma mi provoca frustrazione e rabbia perchè vorrei essere protetta, vorrei essere il tesoro di qualcuno, ''il tesoro del papà'', non sono mai stata il tesoro dei miei genitori...tutt'ltro...come se mi portassi questo desiderio inappagato dall'infanzia...

dunque quello che per altre donne (e uomini) è un valore, la libertà di azione e decisione, l'affermazione di sè... per me è offensivo, lo vivo come una forzatura, un boccone amaro da buttare giù...

Comunque è stato molto dolce e comprensivo, stavolta mi ha realmente aiutata a capire

curioso, una volta che ce l'avevo con te stavo per assalirti esattamente con queste parole :Just Kidding: vabbè meno male che ho messo le mollette sulle dita^^....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

senza , ti trovo molto equilibrata e saggia .....forse un giorno lo sarò anch'io !

per il momento sto bene , è più di un'anno che lo prendo e nn credo sia lui a darmi sonnolenza

è solo un periodo depressivo alle porte .....solo che questa volta nn muoverò un dito per stare meglioShame%20On%20You.gif

grazie :Hug:

se giochi con le medicine, vengo te metto in tasca e quando c'ho tempo te meno :Frustrated:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

nulla tesoro.

devi sapere che una mia ex che ancora odio era fissata col mito di euridice e, una volta, inconsciamente, ho proiettato per qualche istante la mia rabbia su di te, cogliendo alcune cose che avevo notato appositamente per colpire, ma sono ancora un tipo cosciente e quindi prima di scrivere mi sono reso conto che tu non sei lei :Shame On You: :Shame On You:

me perdoni ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Light (solo per quanto mi riguarda) che gusto c'è?!!...

io sarei daccordo, dovrebbe andare così ma se dovessi ''arginarla'', personalmente,

non troverei la motivazione per andarci, forse quando ci si mi ama poco

dentro non si ha il concetto di cura di sè e si seguono soltanto motivazioni esterne...

Ho capito, in parte.

quello che non ho capito è se andare in terapia è un buon modo per aver cura di sè, qualora si sia in sofferenza.

Una specie di gatto che si morde la coda.

ma se la motivazione che mi spinge ad agire, metti per ipotesi, nel periodo della terapia, fosse la terapia stessa, in quanto sono depressa e andare in seduta mi fa alzare dal letto, come esci da questa spirale?

Dove le recuperi le tue forze autonome?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

io invece è da una settimana che mi sento di nuovo un "criminale" e il mio psicoavvocato gli ho revocato il mandato mesi fa....non sono abbastanza capace per difendermi da me....dopo mesi e mesi ieri ho dovuto prendere un ansiolitico per riuscire a dormire...ci sono un sacco di fantasmi del passato che mi perseguitano...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ho capito, in parte.

quello che non ho capito è se andare in terapia è un buon modo per aver cura di sè, qualora si sia in sofferenza.

Una specie di gatto che si morde la coda.

ma se la motivazione che mi spinge ad agire, metti per ipotesi, nel periodo della terapia, fosse la terapia stessa, in quanto sono depressa e andare in seduta mi fa alzare dal letto, come esci da questa spirale?

Dove le recuperi le tue forze autonome?

Anche io ho gli stessi dubbi... :icon_neutral:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io invece è da una settimana che mi sento di nuovo un "criminale" e il mio psicoavvocato gli ho revocato il mandato mesi fa....non sono abbastanza capace per difendermi da me....dopo mesi e mesi ieri ho dovuto prendere un ansiolitico per riuscire a dormire...ci sono un sacco di fantasmi del passato che mi perseguitano...

Puoi ampliare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

io invece è da una settimana che mi sento di nuovo un "criminale" e il mio psicoavvocato gli ho revocato il mandato mesi fa....non sono abbastanza capace per difendermi da me....dopo mesi e mesi ieri ho dovuto prendere un ansiolitico per riuscire a dormire...ci sono un sacco di fantasmi del passato che mi perseguitano...

mi dispiace tanto stauff

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.