Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

Scusa se mi intrometto ma credo che se ti concedesse un appuntamento ti farebbe soltanto del male, ti danneggerebbe.

Solo il tempo e il rifiuto da parte sua potranno permetterti di liberarti da questa patologica dipendenza.

Un abbraccio

:Applause:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


 
 

patrina, non è così facile.

ho bisogno di un pò di sollievo, sento questo odio da parte sua che non è normale, non si comporta da medico.

e poi la collega che si intromette, è uno schifo patrì.

lei che mi minaccia che dice che avverte mia madre.

mi devo sparà?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

e poi dal suo comportamento ho capito che lei è una persona severa con gli altri, ma anche con se stessa.

il fatto è che quando avevamo inziato analisi, io non la notavo questa sua severità, questa sua "cattiveria"

perchè mi sembrava la persona più dolce, comprensiva e disponibile che avessi mai conosciuto !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Roby, mi pare di aver capito che ora ti sta seguendo una nuova psicologa. Cosa pensa della situazione?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Ransie non la vedo da un mese la nuova psicologa e non ne abbiamo mai parlato chiaramente.

non volevi parlargliene?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

No, veramente le ho detto che volevo chiudere la terapia con lei e infatti non ci vado piu', l unica persona che puo' darmi sollievo e disinfettare un po' questa sofferenza e' la ex psi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

No, veramente le ho detto che volevo chiudere la terapia con lei e infatti non ci vado piu', l unica persona che puo' darmi sollievo e disinfettare un po' questa sofferenza e' la ex psi

posso chiederti perchè hai preferito non metterla al corrente delle vicende con la ex?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

No, veramente le ho detto che volevo chiudere la terapia con lei e infatti non ci vado piu', l unica persona che puo' darmi sollievo e disinfettare un po' questa sofferenza e' la ex psi

Sarebbe un sollievo momentaneo. Precipiteresti poi in una sofferenza più grande di quella di adesso. Trova una nuova psi che ti ispira fiducia e apriti a lei con sincerità. Cerca di capire che la tua ex psi rifiutandoti ti sta curando. Uno psi serio non cederebbe mai alle ossessioni di un paziente perché non farebbe altro che aumentarle. La tua ex psi mi sembra molto professionale. Rielabora questa sofferenza con una nuova psicologa. Fidati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Cerca di capire che la tua ex psi rifiutandoti ti sta curando. Uno psi serio non cederebbe mai alle ossessioni di un paziente perché non farebbe altro che aumentarle. La tua ex psi mi sembra molto professionale.

Scusa ma da cosa lo deduci? In realtà noi qui, disponiamo solo delle informazioni che ci ha dato Roby e non mi pare francamente che il suo comportamento possa essere giudicato così facilmente in questi termini, anzi da quanto appreso, a me suggerirebbe qualcosa di più simile alla cialtroneria. Credo che Roby inizialmente fosse andata dalla sua ex psicologa per risolvere un altro tipo di situazione e che poi, la terapia si sia invece trasformata in questa sorta di esasperata dipendenza. Qualche responsabilità nei confronti di una ragazzina così giovane ce l' avrà o no? A me spiace molto che Roby non disponga di un aiuto competente, di qualcuno che abbia adeguati strumenti per stabilire le responsanilità di un danno più che evidente. Mi auguro per lei che riesca presto ad emanciparsi da questa persona ed evitare di restarne ulteriormente invischiata... Nel caso, anche secondo me potrebbe rivolgersi ad un altro terapeuta che però sia in grado di valutare senza riserve se si possa considerare l' eventualità del danno iatrogeno...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

oggi la seduta, è stata un disastro ....nn a vevo voglia di parlare Straight%20Face.gif la prossima è un pò prima martedì.....credo nn mi ha vista molto bene :icon_neutral:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Scusa ma da cosa lo deduci? In realtà noi qui, disponiamo solo delle informazioni che ci ha dato Roby e non mi pare francamente che il suo comportamento possa essere giudicato così facilmente in questi termini, anzi da quanto appreso, a me suggerirebbe qualcosa di più simile alla cialtroneria. Credo che Roby inizialmente fosse andata dalla sua ex psicologa per risolvere un altro tipo di situazione e che poi, la terapia si sia invece trasformata in questa sorta di esasperata dipendenza. Qualche responsabilità nei confronti di una ragazzina così giovane ce l' avrà o no? A me spiace molto che Roby non disponga di un aiuto competente, di qualcuno che abbia adeguati strumenti per stabilire le responsanilità di un danno più che evidente. Mi auguro per lei che riesca presto ad emanciparsi da questa persona ed evitare di restarne ulteriormente invischiata... Nel caso, anche secondo me potrebbe rivolgersi ad un altro terapeuta che però sia in grado di valutare senza riserve se si possa considerare l' eventualità del danno iatrogeno...

Credo di essere stata fraintesa. Io non volevo dare giudizi assoluti (non conosco a fondo la sua storia né conosco Roberta). Ho espresso una mia opinione sulla base dei pochi dati a mia disposizione. L'ipotesi del danno non è, ovviamente, da scartare a priori. Ma penso anche che nei confronti di una persona con tratti di dipendenza affettiva sia più corretto un atteggiamento che non vada a fomentare la dipendenza stessa. La psicoterapia dovrebbe mirare all'autonomia del paziente non a legare il paziente al terapeuta. Quello che bisogna considerare è se c'è stata abbastanza attenzione nel cercare di elaborare o risolvere il transfert di Roberta.

Speriamo che Roby trovi una persona valida con la quale affrontare tutto questo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

. Ma penso anche che nei confronti di una persona con tratti di dipendenza affettiva sia più corretto un atteggiamento che non vada a fomentare la dipendenza stessa. La psicoterapia dovrebbe mirare all'autonomia del paziente non a legare il paziente al terapeuta. Quello che bisogna considerare è se c'è stata abbastanza attenzione nel cercare di elaborare o risolvere il transfert di Roberta.

quello che dico anch' io...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Buffo, perchè quando vedo Ramsie, faccio:

" Sentiamo icchè dice "Renzi", e mi viene a mente il sindaco di Firenze, tutte le volte! :D:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

a me, così, per sentito dire, non mi torna l'atteggiamento della psy vecchia di Roberta, che per difendere se stessa sembra buttare a mare una persona che soffre.

Per quanto si possa interpretare come una "cura", ad ogni modo lei sembra aver rinunciato al suo ruolo di psy di Roberta, e al tempo stesso che fa, continua a "curarla"?

Sappia togliersi di mezzo in qualche modo.

Trovare il modo di lasciarsi in maniera piacevole.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Buffo, perchè quando vedo Ramsie, faccio:

" Sentiamo icchè dice "Renzi", e mi viene a mente il sindaco di Firenze, tutte le volte! :D:

noooo renzi no, basta un se ne pole più , c'ha una sovraesposizione mediatica insostenibile...e poi è un fascioleftchic...

ranzie farebbe molto meglio come sindaco...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

a me, così, per sentito dire, non mi torna l'atteggiamento della psy vecchia di Roberta, che per difendere se stessa sembra buttare a mare una persona che soffre.

Per quanto si possa interpretare come una "cura", ad ogni modo lei sembra aver rinunciato al suo ruolo di psy di Roberta, e al tempo stesso che fa, continua a "curarla"?

Sappia togliersi di mezzo in qualche modo.

Trovare il modo di lasciarsi in maniera piacevole.

ma noi non conosciamo che qualche dettaglio di tutta la storia, facciamo ipotesi su dati inconsistenti e insufficienti...qualcuno sa dirmi per esempio qual sia la patologia di roberta con precisione ?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

senti, a quanto ne so io, un'analista non dovrebbe vedere patologie,perchè l'analisi non è una cura, no?

Sbaglio?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

ma noi non conosciamo che qualche dettaglio di tutta la storia, facciamo ipotesi su dati inconsistenti e insufficienti...qualcuno sa dirmi per esempio qual sia la patologia di roberta con precisione ?

Non lo può dire nessuno in questo forum.

E comunque esiste il problema della diagnosi in psicoterapia. A volte si possono iniziare dei percorsi terapeutici ed accorgersi strada facendo che non solo la persona del terapeuta, ma proprio quell'approccio non è adeguato, ed allora chiudere il rapporto nel più breve termine permette di non procrastinare una situazione che si sa già non essere funzionale.

Occorre anche dire che non per tutte le persone l'elaborazione e la remissione del transfert passa attraverso il dialogo. Ci sono persone per le quali parlare di transfert è fuorviante perché si sentono un tutt'uno con l'altro e quindi anche con lo psicoterapeuta, il quale diventa per esse una vera e propria parte inglobata, non transfertizzata. Il trattamento non è per niente facile e non tutti gli psicoterapeuti possiedono strumenti tecnici per farvi fronte. Non dimentichiamoci che la psicoterapia è un coacervo di infiniti orientamenti.

Con questo non voglio dire che sia il caso di roberta15, ma solo che è davvero impossibile esprimere una qualche valutazione della situazione perché il problema diagnostico non riguarda solo la competenza e la preparazione del professionista, ma una contingenza logica. Nessuno va in terapia con un'etichetta della propria personalità. Al massimo ci può andare con un sintomo. Ma lo stesso sintomo può venire espresso da personalità ben diverse, da trattare con strumenti tecnici diversi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

io volevo semplicemente tenere questo rapporto, meraviglioso, mai avuto prima, tutto per me.

ciao Roby... mettendo da parte ogni genere di considerazione personale rispetto al metodo, anche perchè non mi arrischio a chiederti qualche delucidazione maggiore rispetto alla "tecnica", direi che se lo scopo di questo particolare tipo di terapia è quello di entrare particolarmente in confidenza col paziente, tanto da simulare un rapporto madre- figlia, l' ha raggiunto appieno. Solo, non si è concluso, cioè, il naturale distaccamento nei tempi e nei modi che spero e penso la terapia preveda, non è invece accaduto. E' un po' come essere sbattuti fuori di casa a 12 anni, senza gli strumenti di cui uno necessita per essere indipendente. Quindi hai ragione secondo me. Detto ciò, quella signora lì, non ha più intenzione di vederti e in più ti sta mettendo nelle grane coi tuoi. Benissimo, forse una soluzione c'è, ora valuta se stia dicendo belinate... Io credo che non sia la tizia di per sè ad aver creato questa specie di dipendenza ma la terapia. Quindi, visto che il metodo deve essere per forza ripetibile, potresti provare ad andare da un' altra dello stesso orientamento e risolverlo con lei, sperando che davvero si possa. Però, al di là di tutto, questa è solo una possibilità, volendo, puoi cercarne altre. Che dici?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.