Vai al contenuto

Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Recommended Posts

Io non posso proprio intervenire: solo 14 sedute (e in struttura pubblica)...

certo che il tuo transfert è stato fulminante!!! <_<

dopo quante sedute ti sei accorta di provare dei sentimenti per il tuo psi? perché a me è scattato dopo un paio di mesi, facciamo circa 8 sedute...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pubblicità


dillo al mio conto in banca !! <_<

meglio se non faccio il conto di quanto le ho dato fino ad ora.........sai che mega viaggio in polinesia potevo farmi..... <_<

a parte le facili battute, 1 anno non è tanto anche considerando che io faccio analisi junghiana che non è proprio breve come tipo di terapia e considero i soldi spesi per questa cosa benedetti.... è solo che non intravedo neanche un barlume di luce in fondo al tunnel..... :unsure:

mi hai tolto le parole di bocca...

è che a volte ti devi automotivare non riuscendo a cogliere miglioramenti significativi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E' successo all'inizio di marzo. Quindi, dopo circa 4-5 sedute (a 15 giorni di distanza l'una dall'altra). E' stato davvero fulminante, è vero. Ricordo benissimo che dopo la terza seduta me ne andai tutta sorridente pensando: ho trovato un formidabile alleato. E poi si è trasformato tutto diventando sempre meno chiaro...

A te non manca? Io penso molto spesso durante il giorno (tutti i giorni) e sono piena di ansia da prestazione per la prossima seduta.

Tu quando riprendi?

ciao marghe.......eh sei messa bene!!!almeno è tutto chiaro.........bisogna solo dirlo a lui

io domani vado da dr hause.......dal mio medico che bello!Sai poi non sento il bisogno di andare dallo psi........non mi manca!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao. Confortante sapere di non essere l'unico ad avvertire il progressivo alleggerimento in denaro....grazie intanto Margherita per avermi indirizzato qui.

E' la mia seconda terapia questa, iniziata da circa quattro mesi, tra poco sono a dieci sedute. La prima l'ho fatta per circa due d'anni presso un altro terapeuta, una decina di anni fa.

Penso pure io, grosso modo, che un anno sia poco per un percorso terapeutico, anche se quando, come, perchè potrebbe finire, non lo so. Il mio psi mi parlava all'inizio di circa sei mesi, poi la cosa pare debba protrarsi a tempo indeterminato: la prima terapia, a circa 20 anni, l'avevo interrotta perchè stavo andandomene da casa dei miei, e dalla città dove era lo studio del primo psicologo.

Adesso chi sa, potrebbe essere che analogamente la terapia prima o poi si interromperà visto che intendo cambiare lavoro e città.

Lo scorso inverno ero alla ricerca appunto di un terapeuta, e uno dei primi spartiacque era il sesso: ho scelto un terapeuta maschio e non una donna.

Non so se, alla luce dei miei problemi, forse andare da una psicologa mi avrebbe potuto aiutare di più.

Ho anticipato quello che pensavo sarebbe potuto accadere: mi sono detto che visto che io vado a portarle tutte le schifezze che ho dentro, potrebbe essere difficile vivere una relazione terapeutica: brutalmente aggancio le mie esperienze, se così vogliamo chiamarle, di coppia, a quella che potrebbe essere la relazione terapeutica con una psicologa, e prevedendo il suo imbarazzo, disagio, o anche semplice disprezzo nonostante la comprensione, preferisco rinunciare, perchè i motivi che mi hanno spinto a ricorrere nuovamente a una terapia mi erano molto più facilmente confidabili a un uomo che a una donna. Si sarebbe potuto instaurare un transfert? Ho insomma anticipato tutto quel che non è successo, e ho scelto uno psi.

Dopo circa dieci sedute, non so esattamente cosa dire circa il nostra relazione terapeutica. Ho una certa rabbia, e invidia, generalizzata verso di lui, che lui nota, che cerca di farmi dire, e che io cerco in qualche modo di esplicitargli. Dall'inizio ha insistito molto sull'importanza di instaurarsi un'alleanza, e mi ha più volte invitato a dirgli se c'era qualcosa che mi stava facendo arrabbiare, o che mi dava fastidio quando parlavo conlui. Gli dovrei dire che mi sembra un abile parolaio e imbonitore, ma questo penso sia legato a una mia diffidenza a priori. Ci stiamo lavorando su, e mi ha fatto per esempio notare alcuni miei atteggiamenti di aggressività nei suoi confronti, ovviamente senza giudicarmi per questo.

Mi invita più volte a scrivere durante la settimana che passa tra una seduta e l'altra, e gli ho in questo modo riportato il mio senso di inadeguatezza verso di lui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho anticipato quello che pensavo sarebbe potuto accadere: mi sono detto che visto che io vado a portarle tutte le schifezze che ho dentro, potrebbe essere difficile vivere una relazione terapeutica: brutalmente aggancio le mie esperienze, se così vogliamo chiamarle, di coppia, a quella che potrebbe essere la relazione terapeutica con una psicologa, e prevedendo il suo imbarazzo, disagio, o anche semplice disprezzo nonostante la comprensione, preferisco rinunciare, perchè i motivi che mi hanno spinto a ricorrere nuovamente a una terapia mi erano molto più facilmente confidabili a un uomo che a una donna.

Io ho scelto un uomo (e lo rifarei [anzi, lo rifarò quando mi mollerà <_< ]) per il motivo opposto. Sebbene i miei problemi non siano direttamente collegati alle dinamiche di coppia, ma al mio modo quanto meno bizzarro di relazionarmi agli altri, pensavo che avrei trovato molta più facilità a parlarne con un uomo che con una donna. Forse perchè da una donna mi sarei aspettata un giudizio; forse avrebbe potuto essere meno comprensiva proprio perchè poteva meglio mettersi nei miei panni (Froggy, intervieni!). E magari io avrei potuto instaurare un rapporto in qualche modo "competitivo" (quello che, forse, sta capitando a te). Con il mio psi, invece, parlo molto liberamente anche di cose molto private, con grande tranquillità.

Certo, gli parlo di tutto...tranne di quello che provo per lui :unsure:<_<

CIAO SMUS!!!!

Sento tra voi una certa impazienza nel concludere le terapie. Mi stupisce molto, sapete? Se dipendesse da me, continuerei a vita. Sarebbe meraviglioso! Sapere che c'è sempre qualcuno per te, raggiungibile con due fermate metro e sempre pronto a farsi massacrare sorridendo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciao marghe.......eh sei messa bene!!!almeno è tutto chiaro.........bisogna solo dirlo a lui

E' questo il problema... :unsure:

io domani vado da dr hause.......dal mio medico che bello!Sai poi non sento il bisogno di andare dallo psi........non mi manca!!

Wow! sei emozionata? Penso che il tuo psi non ti manchi perchè per ora puoi sostituirlo con Gregory House. Chi sa? Forse se avessi qualcuno che mi prendesse molto, cui sentissi di potermi affidare, non concentrerei tutti i miei pensieri sullo psi. E' come se lui fosse diventato una sorta di enorme catalizzatore di tutto quello che mi passa nella testa, l'icona dell'"altro"; relazionarmi a lui mi basta per sentirmi in relazione col mondo e penso che la sua reazione a me sia quella che avrebbe chiunque altro. Lui è come un test: se gli vado bene, allora vado bene. Se mi trova amabile, allora sono amabile.

Oddio! Ho sonno, tanto sonno. Non mi sto dissociando <_< (vero? <_< )

Fammi sapere di domani, cara. Ti auguro di sfogarti e di avere tutte le carezze che meriti!

:ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

secondo me è interessante il tema del perchè si è scelto uno psi uomo piuttosto che donna. anch'io mi sono interrogata a riguardo...ora però sono troppo bollita per riuscire a spiegarmi. domani cerco di scrivere qualcosa...

notte a tutti!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E' questo il problema... :unsure:

Wow! sei emozionata? Penso che il tuo psi non ti manchi perchè per ora puoi sostituirlo con Gregory House. Chi sa? Forse se avessi qualcuno che mi prendesse molto, cui sentissi di potermi affidare, non concentrerei tutti i miei pensieri sullo psi. E' come se lui fosse diventato una sorta di enorme catalizzatore di tutto quello che mi passa nella testa, l'icona dell'"altro"; relazionarmi a lui mi basta per sentirmi in relazione col mondo e penso che la sua reazione a me sia quella che avrebbe chiunque altro. Lui è come un test: se gli vado bene, allora vado bene. Se mi trova amabile, allora sono amabile.

Oddio! Ho sonno, tanto sonno. Non mi sto dissociando <_< (vero? <_< )

Fammi sapere di domani, cara. Ti auguro di sfogarti e di avere tutte le carezze che meriti!

:ph34r:

grazie.........si mi faro' coccolare.........ma non so se basterà

sei proprio tenerissima!!!guarda che anche provo quello che provi tu per il medico.........e quindi capisco eccome anche per me gira intorno a lui adesso tutto!!solo che io ne ho due che si alternano.......complicato eh!!!quando poi tocca allo psi,.........sono veramente coinvolta...ma adesso non è il suo momento!!!

forse anzi vorrei impormi che domani sia l'ultima volta che vado da lui.........ma non so se ce la faro'!lo dico sempre ma poi....anche lo psi dice fra le righe di evitare di andare..........

solo io ho sta situazione....del cavolo!!!

si domani vi aggiorno........buona notte!!!Medita su come parlaglene........vedrai che dopo sarà ancora piu' forte il legame!!!bacio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
solo che io ne ho due che si alternano.......complicato eh!!!quando poi tocca allo psi,.........sono veramente coinvolta...ma adesso non è il suo momento!!!

forse anzi vorrei impormi che domani sia l'ultima volta che vado da lui.........ma non so se ce la faro'!lo dico sempre ma poi....anche lo psi dice fra le righe di evitare di andare..........

solo io ho sta situazione....del cavolo!!!

<_< in effetti il triangolo è duro...

Ma ci penseremo insieme!

Buona notte! <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono qui, ciao. Non escludo di provare eventualmente con una donna, e pure di questo potrei parlare con il mio attuale terapeuta: ho scelto facendo quel che mi sentivo, da lì sono partito, poi, si vedrà... con una psicologa forse sarebbe più utile, e inevitabilmente affronterei più direttamente certe cose: mmm.....

Notte, e, se posso, un abbraccio. <_< !!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
certo che il tuo transfert è stato fulminante!!! :D:

dopo quante sedute ti sei accorta di provare dei sentimenti per il tuo psi? perché a me è scattato dopo un paio di mesi, facciamo circa 8 sedute...

io dopo 1 mese sono andata in paranoia e le ho chiesto di farmi andare 2 volte a settimana e poi, dopo neanche 15 giorni, ero su internet che cercavo disperata notizie sul transfert..... :D:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao. Confortante sapere di non essere l'unico ad avvertire il progressivo alleggerimento in denaro....grazie intanto Margherita per avermi indirizzato qui.

E' la mia seconda terapia questa, iniziata da circa quattro mesi, tra poco sono a dieci sedute. La prima l'ho fatta per circa due d'anni presso un altro terapeuta, una decina di anni fa.

Penso pure io, grosso modo, che un anno sia poco per un percorso terapeutico, anche se quando, come, perchè potrebbe finire, non lo so. Il mio psi mi parlava all'inizio di circa sei mesi, poi la cosa pare debba protrarsi a tempo indeterminato: la prima terapia, a circa 20 anni, l'avevo interrotta perchè stavo andandomene da casa dei miei, e dalla città dove era lo studio del primo psicologo.

Adesso chi sa, potrebbe essere che analogamente la terapia prima o poi si interromperà visto che intendo cambiare lavoro e città.

ciao smus, ben arrivato ! :D:

anche io avevo dovuto interrompere la mia prima terapia (durata però solo 8 mesi) causa trasferimento in un'altra città.... non è stato bello anche perchè con quella psi mi trovavo bene (e non avevo questo transfert così invalidante..... :D: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io ho scelto un uomo (e lo rifarei [anzi, lo rifarò quando mi mollerà :D: ]) per il motivo opposto. Sebbene i miei problemi non siano direttamente collegati alle dinamiche di coppia, ma al mio modo quanto meno bizzarro di relazionarmi agli altri, pensavo che avrei trovato molta più facilità a parlarne con un uomo che con una donna. Forse perchè da una donna mi sarei aspettata un giudizio; forse avrebbe potuto essere meno comprensiva proprio perchè poteva meglio mettersi nei miei panni (Froggy, intervieni!). E magari io avrei potuto instaurare un rapporto in qualche modo "competitivo" (quello che, forse, sta capitando a te). Con il mio psi, invece, parlo molto liberamente anche di cose molto private, con grande tranquillità.

non so, io ho scelto una donna perchè mi pareva la cosa più naturale da fare, perchè ho pensato che potesse esserci più empatia che con un uomo

non credo che in quanto donna possa esprimere dei giudizi più di quanto non avrebbe potuto fare un uomo.

però, per esempio, ho accuratamente evitato psi omosessuali (un mio amico mi aveva consigliato un centro) perchè non ritenevo che fosse un requisito importante, anzi volevo proprio evitare di avere a che fare con una psi omosessulae (e visto il casino che già sto facendo con la mia direi che la scelta è stata saggia !! -_- )

in ogni caso, nonostante io fossi orientata verso una psi donna è sempre avvenuto tutto in maniera casuale.... la prima psi mi era stata consigliata da una mia amica il cui padre era dottore. la seconda l'ho trovata sulle pagine gialle (pessimo metodo !! :D: ) e alla mia psi attuale sono arrivata perchè fa quei seminari di psicologia esperienzale che già conoscevo

Certo, gli parlo di tutto...tranne di quello che provo per lui :huh::D:

ecco....... invece proprio di quello dovresti parlargli..... :D:

Sento tra voi una certa impazienza nel concludere le terapie. Mi stupisce molto, sapete? Se dipendesse da me, continuerei a vita. Sarebbe meraviglioso! Sapere che c'è sempre qualcuno per te, raggiungibile con due fermate metro e sempre pronto a farsi massacrare sorridendo!

io non voglio concludere la terapia, anzi, significherebbe non vederla più !! :D: è solo che vorrei vedere qualche progresso.... :;):

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a regà...oggi sono bollitissima. lucidità zero.

sono due notti che dormo poco e male. e c'ho pure una mezza gastrite, esattamente come a fine agosto di un anno fa...

e visto che non ho per niente pasticciato dal punto di vista alimentare, mi pare ovvio che i motivi sono altri!

certo che ne ho fatti di passi avanti... :D:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eh judi sei agitata per tutto quello che stai vivendo.........e 'sognando'........

gioia.......qs momenti sono normali.......bisogna passare da li.........magari qs è una transizione......che in se è un passo avanti..i passi avanti mentre si fanno non sono tangibili

io come sto?Son anche io in confusione e agitazione su molti fronti........non dormo.......e non sono molto in forma........

diciamo che non penso allo psi..........in qs momento vado come se andassi in palestra.....ci penso ma cosi'niente di che.......

sta sera vado dal famoso medico.........ma è che son stanca......e quindi non sono attiva mentalmente per sentire/provare e analizzare,.........

questo è un po' il quadro confuso.........

son contenta che tu non senti poi cosi tanto la mancanza della tua psi..........vedi magari prima pensiamo di provare certe sensazioni...e poi in realtà è un po' diverso da come ce l'aspettavamo,...........

Anche a judi........non manca poi cosi tanto il suo psi........o abaglio?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buon giorno!

altro che bollita...mi sono svegliata con gli occhi da triglia e non mi sono ancora del tutto ripresa...il mio neurone dorme ancora, quindi rimando a più tardi qualsiasi considerazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
a regà...oggi sono bollitissima. lucidità zero.

sono due notti che dormo poco e male. e c'ho pure una mezza gastrite, esattamente come a fine agosto di un anno fa...

e visto che non ho per niente pasticciato dal punto di vista alimentare, mi pare ovvio che i motivi sono altri!

certo che ne ho fatti di passi avanti... :D:

questo è il mal da rientro, ne parlavano proprio ieri alla radio, dicevano che ne soffre una bella parte della popolazione !!

se può consolarti, io continuo ad essere stanchissima (nonostante durante le ferie abbia dormito una media di 10 ore a notte !! :D: ), non riesco a concentrarmi e non ho voglia di fare ASSOLUTAMENTE NULLA !! :D:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Caricamento...

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea Nuovo...

Important Information

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Privacy Policy.