Vai al contenuto

E se ci si innamora dello psicologo?


ARLEY

Messaggi consigliati

Ilaria che piacere qualcuno sul forum !!

mamma è di coprporatura normale ...... come mai questa domanda ? mi incuriosisce.....

credi ci sia una correlazione tra tipo fisico e tipo caratteriale ?

non credo che ci sia correlazione diretta tra tipo fisico e tipo caratteriale , ma tra tipo caratteriale e rapporto con il cibo, con inevitabili conseguenze sull'aspetto fisico..

quelle imposizioni di velluto mi hanno fatto venire in mente un tipa che conosco ammalata di smanie di potere e di controllo esercitato con modi studiatissimi, distaccati e gentili ma impositivi come pochi... e quel controllo lo esercita su tutto e tende a esercitarlo su tutti...ovviamente anche su di sè e sul suo corpo per il quale ha una cura diligentissima e severa che concede poco spazio al gusto e al piacere del cibo.. ovviamente è esile.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


  • Risposte 28,1k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

  • digi79

    2795

  • juditta

    4446

  • froggy73

    4070

  • elli

    1264

Top Posters In This Topic

Posted Images

non credo che ci sia correlazione diretta tra tipo fisico e tipo caratteriale , ma tra tipo caratteriale e rapporto con il cibo, con inevitabili conseguenze sull'aspetto fisico..

quelle imposizioni di velluto mi hanno fatto venire in mente un tipa che conosco ammalata di smanie di potere e di controllo esercitato con modi studiatissimi, distaccati e gentili ma impositivi come pochi... e quel controllo lo esercita su tutto e tende a esercitarlo su tutti...ovviamente anche su di sè e sul suo corpo per il quale ha una cura diligentissima e severa che concede poco spazio al gusto e al piacere del cibo.. ovviamente è esile.

leggendo quello che hai scritto mi viene in mente che è uscita un'immagine di mia madre che non corrisponde del tutto alla verità, sembra quasi una strega !!

cmq non è una persona che concede poco spazio al gusto

Link al commento
Condividi su altri siti

 
leggendo quello che hai scritto mi viene in mente che è uscita un'immagine di mia madre che non corrisponde del tutto alla verità, sembra quasi una strega !!

cmq non è una persona che concede poco spazio al gusto

no, no...io non deducevo dalle tue parole che tua madre corrispondeva al ritratto della mia conoscente... ho fatto la domanda proprio perchè lo spunto era debole e l'associazione mia e poteva essere confermata oppure no ...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ciao carissime,

io ci sono, non sono partita...ma sono in silenzio, per tanti motivi

laa sua mancanza è talmente forte che ho terminato le parole,

quest'assenza mi ha portato tristezza e confusione, sto capendo che in questa fase lui

è la persona più importante

Link al commento
Condividi su altri siti

 
no, no...io non deducevo dalle tue parole che tua madre corrispondeva al ritratto della mia conoscente... ho fatto la domanda proprio perchè lo spunto era debole e l'associazione mia e poteva essere confermata oppure no ...

figurati, è che alle volte mi rendo conto come scrivere e descrivere possano essere una faccenda delicata, come le nostre parole possano essere interpretate in un modo piuttosto che in altro

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ciao carissime,

io ci sono, non sono partita...ma sono in silenzio, per tanti motivi

laa sua mancanza è talmente forte che ho terminato le parole,

quest'assenza mi ha portato tristezza e confusione, sto capendo che in questa fase lui

è la persona più importante

euridice approfitta di questa pausa per chiarirti le idee, riprendere fiato e poi a settembre portargli tutto !!

dai che un paio d isettimane sono già passate !!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

si sono a metà, riprenderei il 31, è ancora lontano, mi addormenterei e mi sveglierei il 31 mattina

anche se devo fare mille cose in questi giorni, come posso trovare la forza per non assecondare il mio desiderio

di spegnermi?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

ragazze io scappo !!

fino a lunedì/martedì non potrò collegarmi, ma vi leggerò !!

buon agosto a tutte !! 20.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Non credo ci sia tutta 'sta ressa sul topic in questi giorni....mi sa che siete tutte pancia all'aria su qualche bella spiaggia...beate :Four Leaf Clover: !!!

Ciao Foggy, ciao Euri......non crucciarti per il tempo che manca, pensa piuttosto a quello che è passato...si dice che "il tempo vola" e non è per niente una c azzata purtroppo!!

Ilaria, anche tu a casa a patire il caldo???

Io, come vi ho detto, dopo una crisi di astinenza passata a fantasticare e sfavoleggiare "sul mia, sulla sua, sulla di noi sulla di essa " mancanza.....beh, mi sono ripigliata ed ora mi sento come se la parte di me là seduta a raccontare ad a cavillare sulla mia vita, fosse ormai lontana...quasi una pagina chiusa di un libro riposto da tempo sullo scaffale!...Oltrettutto da settembre, a rafforzare una eventuale decisione ci sarà anche "la disgrazia" economica.......c'è però la voglia di rivedere "LO SPLENDIDO" :sun: abbronzato e riposato dalla vacanza familiare...gatta compresa...e pure il desiderio di raccontagli una svalangata di cose, ma la tristezza di dover condensare fino all'osso e anche di più per il poco tempo concesso dalla terapia!

A proposito dello SPLENDIDO...vi racconto questa:

mi capita in questi giorni di incontrare un tipo conosciuto tempo fa (amico di amici)...ci fermiamo un poco a parlare e ci scambiamo i n. di telefono per via di una casa in vendita che a lui interessa particolarmente.....beh, sentite qui: lui mi chiama e ci mettiamo a chiacchierare e scopro....che lavora in ospedale, amministrazione, PIANO SOTTO AL MIO PSI :im Not Worthy: .....Oddio che faccio???? Chiedo informazioni....ovvio non resisto e chiedo......

. :teasin1125tc:.....................BENE, IN OSPEDALE CORRE VOCE CHE, NONOSTANTE LA MOGLIE, IL MIO ASESSUATO, ANGELICO, PURO E CASTO PSI...SI FA STORIE DI S E S S O CON VARIE TIPE COMPRESA UNA SUA TIROCINANTE ( e speriamo non si chiami NOEMI!).......

RESTO ALLIBITA.....E SUBITO SUBITO POCO DOPO MI DICO: perchè io no??????? ...se smettessi la terapia????...........INSANO PENSIERO:..se fosse "NO"...che schiaffo all'autostima!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 

digi!!!! se ti avessi davant inizierei a baciarti dalla felicità.... oh baci sulla guancia eh! ancora non passo all'altra sponda... ma se continua con sto passo con gli uomini un pensiero lo faccio..baubahabahb!!! ok torniamo a noi!!!

ma quante sei gajarda????? mille io dire...mille mila!

sono orgogliosa di te!

di tua sorella lo sono molto meno.... non voglio aumentare la tua rabbia nei confronti di tua sorella.. ma voglio dirti... perchè invece questa rabbia non la sfoghi? non pensi di averla tenuta a bada per troppo tempo? scaricala...non so... urlando in spiaggia di notte??? rompendo piccoli pezzettini di carta per tutto il giorno? sfasciando qualcosa? bah ci sono molti modi....

davvero mi si è accapponata la pelle leggendo le tue parole... ma come hai ben analizzato tu, tua sorella se la sta facendo sotto... vedere una digi così forte la minaccia.... e ha una paura tremenda che le possa rubare il posto... quel posto sul trono che ha guadagnato (forse faticosamente anche lei, non so, queste sono cose che sapete voi in famiglia)... ma ora vedersi minacciata da una persona che non faceva altro che buttarsi addosso colpe che non aveva, deve farle un certo effetto... il fatto che ne abbia parlato con la tua migliore amica, potrebbe dire davvero che forse voleva proprio dirtele quelle cose, e immaginava te al posto della tua amica... non a caso ha scelto la persona di cui tu ti fidi di più... probabilmente non lo ha fatto perchè sapeva che comunque te le avrebbe riferite, ma forse perchè davvero ha immedesimato lei a te, senza correre il rischio dello "scontro diretto" che sicuramente sa che le farebbe molto male...

che dirti... la paura c'è e so cosa vuol dire.... ma cerca di goderti questi momenti, fanne tesoro... io ci sto provando e sembra che alla fine diano i loro frutti...

comuqnue rimango sempre più sbalordita di quanto il nostro cammino, seppur individuale, coincide in moltissime cose, specie nei periodi si e nei periodi no....

ti auguro buone vacanze... e stai tranquilla....

ps. ho scritto di getto e l'ora mi impedisce di tenere gli occhi aperti per rileggere il tutto.... ah una cosa, spero che la mia "euforia" e ironia della prima parte del post non ti infastidisca... spesso mi rendo conto che il mio umorismo non viene capito (la psi dice che in effetti è molto particolare, bah!).... se ho scelto joker come nick un motivo ci sarà, no psi!!!

pps. un abbraccione a juditta...volevo scriverlo e l'ho scritto....

saluti a tutte!!!

jok il tuo umorismo a me piace....grazie per le tue parole, sarà che abbiamo lo stesso problema dei disturbi alimentari ma anche io mi ritrovo molto con il tuo percorso terapeutico, anche se poi alla fine sono tanto diversi....

sono contenta, parto serena... ho parlato con giovanni e ho fatto una telefonata a un amico.

son felice perchè invece di lasciarmi guidare dal melodramma, come avrei fatto una volta, ho agito in modo di preservare dei rapporti a cui tengo.

ecco: questo è un passo avanti.

ho letto tutto ciò che hai scritto, l'ultima seduta, le tue riflessioni in proposito e anche sul discorso dell'accettare le critiche e saperle fare....sul cominciare a "scegliere" meglio le persone che ci attorniano...mi ritrovo anche io in questo passo avanti...e non mi pare affatto una minchiata...

Lo dicevo io che dietro alle crisi profonde c'è sempre un piccolo tesoro che ci attende....certo restano dei temi importanti da affrontare ma almeno ci sentiamo l'anima più libera....buon proseguimento di vacanze....io mi sfogo un pò di qua...

quelle imposizioni di velluto sono tutto un programma, sono una faccenda terrificante: legano di più di pesanti catene d'acciao...

la mia dott. disse che le donne hanno "la fantasia" dell'uomo forte, solido, protettivo e cercano sto mito per tutta la vita lamentandosi di quei pappamolle che si ritrovano per compagni... mentre nell'animo maschile ci sono fragilità grandiose e traballamenti impensabili...forse sono le donne ad essere più "toste": ovvio che ha accennato a un modo comune di pensare con tutti i limiti delle generalizzazioni....ma non c'è da stupirsi se il potere delle volte lo tengono queste figure capaci di esercitare imposizioni di velluto...

Froggy hai usato un termine che avrei voluto usare io per far capire com'è mio padre....anche se lui non usava solo imposizioni di velluto a volte ci andava giù pesante ma come dice Ilaria, con l'analisi ho compreso che forse quelle a fare più male sono state proprio quelle imposizioni che passano in sordina....

Proprio due sere fa ho avuto una discussione con mio padre, me la sarei potuta evitare, ma non ce l'ho fatta....fanculo lui e la sua gretta mentalità...non vi sto a raccontare, so solo che da quando mi sono fermata con l'analisi sto facendo valanghe di sogni....particolareggiatissimi....proprio adesso!!!!!

La rabbia esce fuori, ma non la so controllare, temo di far danni e spesso la rivolgo contro le persoen sbagliata, me compresa....credo che i ltema principale sarà questo mercoledì prossimo con la psi!

Intanto nel week end me ne torno a casa mia, finalmente siamo alla fine di queste vacanze forzate....

C'è uan cosa che avrei voluto urlare in faccia a mio padre, me la sono tenuta dentro per tutto questo tempo, se non vi spiace la sfogo qui: "ma tu che caxxo ne sai di me? Che caxxo ne sai dei MIEI sacrifici????? Tu non sai nemmeno chi sono io, tua figlia, nè tu e nè tua moglie e nemmeno mia sorella, voi non mi conoscete davvero, non vi meritare di conoscere la vera me stessa, non sareste in grado di reggere al mio splendore"...lo so può sembrare presuntuoso ma se si considera che io quando sono con loro sono come spenta, non posso esprimere me stessa, è chiaro che al confronto senza di loro sarò "splendente"!!!! Non mi frega niente di descriverli come mostri, non lo sono, rispetto a tanti altri genitori, ci mancherebbe ma mi hanno fatto del male per tanto tempo negandomi di essere me stessa, negandomi di esprimere il mio vero Io, è come se mi avessero uccisa con i guanti di velluto, per tornare alla metafora di froggy...nessuno sa, nessuno ha visto, ma quella mia parte che lor credevano morta, non ha mai ceduto..ha sempre lottato per ritornare a vivere....e adesso li odia come se davvero avessero tentato di ucciderla....io così mi sento, anche razionalmente so che in fondo hanno fatto ciò che hanno potuto....

Si capisce il senso???? :icon_rolleyes:

Non credo ci sia tutta 'sta ressa sul topic in questi giorni....mi sa che siete tutte pancia all'aria su qualche bella spiaggia...beate :Four Leaf Clover: !!!

Ciao Foggy, ciao Euri......non crucciarti per il tempo che manca, pensa piuttosto a quello che è passato...si dice che "il tempo vola" e non è per niente una c azzata purtroppo!!

Ilaria, anche tu a casa a patire il caldo???

Io, come vi ho detto, dopo una crisi di astinenza passata a fantasticare e sfavoleggiare "sul mia, sulla sua, sulla di noi sulla di essa " mancanza.....beh, mi sono ripigliata ed ora mi sento come se la parte di me là seduta a raccontare ad a cavillare sulla mia vita, fosse ormai lontana...quasi una pagina chiusa di un libro riposto da tempo sullo scaffale!...Oltrettutto da settembre, a rafforzare una eventuale decisione ci sarà anche "la disgrazia" economica.......c'è però la voglia di rivedere "LO SPLENDIDO" :sun: abbronzato e riposato dalla vacanza familiare...gatta compresa...e pure il desiderio di raccontagli una svalangata di cose, ma la tristezza di dover condensare fino all'osso e anche di più per il poco tempo concesso dalla terapia!

A proposito dello SPLENDIDO...vi racconto questa:

mi capita in questi giorni di incontrare un tipo conosciuto tempo fa (amico di amici)...ci fermiamo un poco a parlare e ci scambiamo i n. di telefono per via di una casa in vendita che a lui interessa particolarmente.....beh, sentite qui: lui mi chiama e ci mettiamo a chiacchierare e scopro....che lavora in ospedale, amministrazione, PIANO SOTTO AL MIO PSI :im Not Worthy: .....Oddio che faccio???? Chiedo informazioni....ovvio non resisto e chiedo......

. :teasin1125tc:.....................BENE, IN OSPEDALE CORRE VOCE CHE, NONOSTANTE LA MOGLIE, IL MIO ASESSUATO, ANGELICO, PURO E CASTO PSI...SI FA STORIE DI S E S S O CON VARIE TIPE COMPRESA UNA SUA TIROCINANTE ( e speriamo non si chiami NOEMI!).......

RESTO ALLIBITA.....E SUBITO SUBITO POCO DOPO MI DICO: perchè io no??????? ...se smettessi la terapia????...........INSANO PENSIERO:..se fosse "NO"...che schiaffo all'autostima!!!

Priscillaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! :Rolling Eyes::Shame On You:

un saluto a stancadiguerra, come va??

Euridice e zazà!

Bacionzi...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Le sedute di Ferragosto hanno evidenziato il mio tallone d'Achille.

Sono solida in molti aspetti della mia vita, fragile e insicura in uno, per un trauma vissuto da bambina, una bambina sola, impaurita, impotente di fronte agli eventi, a una situazione ingestibile.

Ora da adulta potrei gestirla, ne ho le capacità.

Purtroppo sono attaccata al mio fragile, esso mi piace, è una questione filosofica, e romantica, e questo è l'aspetto insano, demoniaco.

Dovrei rinforzare e proteggere il mio tallone.

Dovrei cambiare quell'aspetto.

E andiamo avanti.

Come sole che non vuol tramontare.

Saluti.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Froggy hai usato un termine che avrei voluto usare io per far capire com'è mio padre....anche se lui non usava solo imposizioni di velluto a volte ci andava giù pesante ma come dice Ilaria, con l'analisi ho compreso che forse quelle a fare più male sono state proprio quelle imposizioni che passano in sordina....

Proprio due sere fa ho avuto una discussione con mio padre, me la sarei potuta evitare, ma non ce l'ho fatta....fanculo lui e la sua gretta mentalità...non vi sto a raccontare, so solo che da quando mi sono fermata con l'analisi sto facendo valanghe di sogni....particolareggiatissimi....proprio adesso!!!!!

La rabbia esce fuori, ma non la so controllare, temo di far danni e spesso la rivolgo contro le persoen sbagliata, me compresa....credo che i ltema principale sarà questo mercoledì prossimo con la psi!

Intanto nel week end me ne torno a casa mia, finalmente siamo alla fine di queste vacanze forzate....

C'è uan cosa che avrei voluto urlare in faccia a mio padre, me la sono tenuta dentro per tutto questo tempo, se non vi spiace la sfogo qui: "ma tu che caxxo ne sai di me? Che caxxo ne sai dei MIEI sacrifici????? Tu non sai nemmeno chi sono io, tua figlia, nè tu e nè tua moglie e nemmeno mia sorella, voi non mi conoscete davvero, non vi meritare di conoscere la vera me stessa, non sareste in grado di reggere al mio splendore"...lo so può sembrare presuntuoso ma se si considera che io quando sono con loro sono come spenta, non posso esprimere me stessa, è chiaro che al confronto senza di loro sarò "splendente"!!!! Non mi frega niente di descriverli come mostri, non lo sono, rispetto a tanti altri genitori, ci mancherebbe ma mi hanno fatto del male per tanto tempo negandomi di essere me stessa, negandomi di esprimere il mio vero Io, è come se mi avessero uccisa con i guanti di velluto, per tornare alla metafora di froggy...nessuno sa, nessuno ha visto, ma quella mia parte che lor credevano morta, non ha mai ceduto..ha sempre lottato per ritornare a vivere....e adesso li odia come se davvero avessero tentato di ucciderla....io così mi sento, anche razionalmente so che in fondo hanno fatto ciò che hanno potuto....

Si capisce il senso???? :icon_rolleyes:

GRANDEEE DIGI!!!!. :clapping: ...è proprio qs il punto:la consapevolezza di essere SPLENDIDI SPLENDENTI :sun: ...e qui si aggancia anche il discorso della scelta delle persone...ovvero non cercare comunque approvazione e accettazione da cani e porci. Essere consapevoli del proprio valore ...e sì, bisogna impararlo se già non lo si possiede nel patrimonio genetico...tanto da poter fare scelte senza condizionamenti. senza pressioni interiori che, alla fine, non ti permettono di capire che cosa realmente vuoi....

Io ci sono arrivata (ma c'è ancora da lavorarci) passando da un'altra strada: imparando a vivere da sola senza appoggiarmi a nessuno...realmente da sola, facendo scelte importanti e decidendo per me stessa ed a volte pagando salato...ho imparato che per vivere non serve per forza l'approvazione e la comprensione degli altri e non occorre appoggiarsi ad un uomo che ti difenda e ti protegga come l Arcangelo Gabriele in terra...certo il rischio poi è quello di bastarsi troppo!! :ola (4):

Ecco, brava, sul fatto di sentirsi più spenti con i familiari..uguale per me...sì, sì...un pò anche per imposizione; mia madre non sopportava che io ridessi troppo, che fossi brillante, che potessi sparare xxxxxxx....e questo è un pò l'atteggiamento della famiglia: non concedersi la gioia perchè bisogna in qualche modo dare dimostrazione del "male di vivere", della difficoltà della vita, quasi non ci si debba concedere "il piacere"....

Esempio recente: ci siamo fatti un bel mese di vacanza al mare con mia zia, mia cugina, i miei nipotini, ecc ecc....bene, siamo stati bene...ma al ritorno mia zia (sorella di mia mamma) ha detto a mia cugina: "io sono venuta al mare per te! Sarei anche stata a casa volentieri!" e lei ha risposto : "Per me???? Io sarei andata a fare un viaggio, non è che mi faccia impazzire stare al mare!"....Insomma nessuno sembra essere stato bene, non se lo possono concedere...questo è il meccanismo della mia familia per ogni cosa...mia madre era uguale....POI CI SI CHIEDE PERCHE' IN FAMIGLIA CI SI SPEGNE!!!!! :Worried: ...io ormai li conosco ma che fatica!!!... poi mi sento l'unica stupida che è stata bene ed è rimasta in vacanza con piacere e che avrebbe voluto rimanerci!

...Comunque io penso che non è il fatto di dipingerli COME MOSTRI, si tratta di vedere realmente quali assurdi meccanismi ci hanno portato a star male, a considerarci sbagliati...e purtroppo non è facile smascherarli.....GIA'. POI QUANDO SI CAPISCE CHE LA COLPA NON E' TUTTA NOSTRA PARTE L'INCAZZATURA :aggressive: ....E FA UN GRAN BENE!!!!

Ma si capisce quel che ho scritto???

Link al commento
Condividi su altri siti

 
......

Errare è umano............. :21::21::21:

Eurisenzaparole come stai???? Passa il tempo passa!!!!!!

ERRARE????? Che dici???? Dopo "certe informazioni" come si resiste alle fantasie???? (Non si resiste)...Io dal transfert sono guarita... ma gli occhi ce li ho ancora!!!!!

Madonna Santa c'è Keanu Reeves in Tv.......è gay vero????

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Le sedute di Ferragosto hanno evidenziato il mio tallone d'Achille.

Sono solida in molti aspetti della mia vita, fragile e insicura in uno, per un trauma vissuto da bambina, una bambina sola, impaurita, impotente di fronte agli eventi, a una situazione ingestibile.

Ora da adulta potrei gestirla, ne ho le capacità.

Purtroppo sono attaccata al mio fragile, esso mi piace, è una questione filosofica, e romantica, e questo è l'aspetto insano, demoniaco.

Dovrei rinforzare e proteggere il mio tallone.

Dovrei cambiare quell'aspetto.

E andiamo avanti.

Come sole che non vuol tramontare.

Saluti.

No cara, penso non sia facile cambiare rotta, girare il timone e virare...sbirciare di traverso un nuovo orizzonte....e scoprire forse che ha dei colori migliori, meno spenti e più luminosi.......Tempo fa feci un corso sull'autostima...non si trattava di un corso "all'americana", di quelli che ti fanno ripetere: "io son forte, io son grande, io sono unica, ecc, ecc"....erano semplici e banali stimoli per farti girare dolcemente il capo ed incominciare a guarda a 360 gradi!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
No cara, penso non sia facile cambiare rotta, girare il timone e virare...sbirciare di traverso un nuovo orizzonte....e scoprire forse che ha dei colori migliori, meno spenti e più luminosi.......Tempo fa feci un corso sull'autostima...non si trattava di un corso "all'americana", di quelli che ti fanno ripetere: "io son forte, io son grande, io sono unica, ecc, ecc"....erano semplici e banali stimoli per farti girare dolcemente il capo ed incominciare a guarda a 360 gradi!

Una scommessa sull'ignoto.. :):

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ma si capisce quel che ho scritto???

rispondo velocemente, in realtà sarei venuta a casa per altri motivi, anche se la prima cosa che ho fatto è accendere il pc.... :D: )

si capisce e come, e in effetti tu sembri avere le idee molto più chiare di me, condivido il tutto...

riguardo alla mia famiglia, il meccaniso è opposto alla tua....ciò che deve sempre trasparire è la felicità, l'essere tutti d'accordo, una perfetta famiglia del caxxo!!!! :Raised Eyebrow:

Guai a parlare di dolore, di pianti o lamentarsi, l'unico dolore che è ammesso è quello fisico, gli unici pianti per la morte di qualcuno e l'unica lamentela quella di una malattia grave, meglio se mortale!!!!

Non c'è da meravigliarsi se da piccola desideravo ardentemente avere la febbre, sfortunatamente ero sana come un pesce, al contrario di mia sorella, spesso malatuccia....all'inizio dell'analisi ho desiderato tanto di prendermi un tumore per potermi lamentare apertamente del mio mal di vivere, per poter avere quel calore che nella mia famiglia si concede solo in quei casi....sapeste com'è brava mia madre....

mi è venuta in mente una cosa, mentre scrivevo....quando ero piccola che avevo la febbre (raramente) e mio padre arrivava dal lavoro, io ero eccitatissima all'idea che sarebbe passato a chiedermi come stavo, ovviamente rimanendo sull'arco della porta, scommettevo con me stessa se fosse venuto subito prima di andare a cambiarsi e lavarsi oppure dopo, speravo prima ovviamente....quando arrivava l'orario, mi misuravo la febbre, sperando fosse alta, mi accucciavo nel letto e mi lamentavo un pò di più dei miei dolori....in modo che quando avesse chiesto di me, mia madre avrebbe riferito della sua ultima impressione sul mio stato....

Molto molto spesso accadeva che quando arrivava, prima si lavava e poi sentivo mia madre che gli "suggeriva" di venire a trovarmi in cameretta, Dio quanto era doloroso ascoltare quelle parole....ovviamente rimuovevo all'istante, e subito dopo mi godevo quei secondi in cui sarebbe passato a salutarmi, adducendo due parole per sdrammatizzare l'evento che io invece volevo più drammatico possibile....

Ecco tutta la mia vita a desiderare di star male, di avere un problema grave, una malattia inguaribile per poter avere la sua attenzione, la loro attenzione, anche se quella di mio padre in particolare. Prima di addormentarmi pensavo a queste cose macabre, come altri bambini sognano le giostre....all'inizio dell'analisi, ma anche ora capita, mi giustificavo per essere andata dalla psi, a me pareva che stessi bene, che non meritassi quelle "attenzioni", anche se mi paiceva il fatto che qualcuno mi considerasse "malata"...ecco se penso a queste cose, adesso mi monta la rabbia....e li odio tutti, in partiolare LUI, l'uomo più importante della mia vita, colui da cui pendevano le mie labbra.....al quale ho sacrificato la vera me, per avere nulla in cambio, se non ulteriori rimproveri e disprezzo....non ero comunque come lui avrebbe voluto...ma forse nel suo essere sadico, non c'è alcun modo di compiacerlo davvero....desideravo la luna e cercavo di afferrrarla, oggi mi ritrovo a vederla spendere lontanissima ed esserne consapevole... adesso mi rimane il vuoto della consapevolezza che ho concentrato tutti i miei sforzi in una impresa impossibile, sacrificando le mie potenzialità, sacrificando le mie qualità, sacrificando me stessa.....e lui nemmeno lo sa....

Adesso cosa mi rimane? Si ho mio marito e mio figlio ma io ho bisogno di ritrovare me stessa.....

ciao a tutti...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ecco, brava, sul fatto di sentirsi più spenti con i familiari..uguale per me...sì, sì...un pò anche per imposizione; mia madre non sopportava che io ridessi troppo, che fossi brillante, che potessi sparare xxxxxxx....e questo è un pò l'atteggiamento della famiglia: non concedersi la gioia perchè bisogna in qualche modo dare dimostrazione del "male di vivere", della difficoltà della vita, quasi non ci si debba concedere "il piacere"....

Esempio recente: ci siamo fatti un bel mese di vacanza al mare con mia zia, mia cugina, i miei nipotini, ecc ecc....bene, siamo stati bene...ma al ritorno mia zia (sorella di mia mamma) ha detto a mia cugina: "io sono venuta al mare per te! Sarei anche stata a casa volentieri!" e lei ha risposto : "Per me???? Io sarei andata a fare un viaggio, non è che mi faccia impazzire stare al mare!"....Insomma nessuno sembra essere stato bene, non se lo possono concedere...questo è il meccanismo della mia familia per ogni cosa...mia madre era uguale....POI CI SI CHIEDE PERCHE' IN FAMIGLIA CI SI SPEGNE!!!!! :Worried: ...io ormai li conosco ma che fatica!!!... poi mi sento l'unica stupida che è stata bene ed è rimasta in vacanza con piacere e che avrebbe voluto rimanerci!

Priscilla, il tuo intervento mi ha fatto riflettere su come possano essere diverse le reazioni di fronte a determinati atteggiamenti dei propri familiari. La tua famiglia tende a portare sempre a galla il male di vivere e l'insoddisfazione, come se amasse crogiolarsi nella propria malinconia.

In una parte della mia famiglia, l'atteggiamento è praticamente l'opposto: tutto è bello, tutti siamo felici, tutto è grandioso. Non penso che la felicità e il piacere vadano sminuiti, ma nemmeno esagerare nel senso opposto, seppellendo il dolore e l' insoddisfazione dietro questo dover essere felici e gioiosi ad ogni costo. E sbattere questa "felicità" in faccia a chi non riesce ad esserlo è orrendo. La metafora dell'elefante nella stanza rende bene la problematica di chi non vuole vedere i problemi, anche quando ci sono e sono evidenti.

In fondo, trovo sia molto più sano rendersi conto che il malessere e l'insodisfazione ci sono, piuttosto che nasconderli sotto il tappeto e aspettare che si manifestino sotto diverse forme.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ho notato un lapsus nel mio scritto precedente, ho scritto, riferendomi a mio padre: colui da cui pendevano le mie labbra!!!

Il bello è che mentre l'ho scritto mi è anche venuto in mente l'analogia con le "grandi labbra"!!!

Edipo forever!!!! :Whew::Worried:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
°priscilla° ....Esempio recente: ci siamo fatti un bel mese di vacanza al mare con mia zia, mia cugina, i miei nipotini, ecc ecc....bene, siamo stati bene...ma al ritorno mia zia (sorella di mia mamma) ha detto a mia cugina:"io sono venuta al mare per te! Sarei anche stata a casa volentieri!" e lei ha risposto : "Per me???? Io sarei andata a fare un viaggio, non è che mi faccia impazzire stare al mare!"....Insomma nessuno sembra essere stato bene, non se lo possono concedere...

Minchia!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Priscilla, il tuo intervento mi ha fatto riflettere su come possano essere diverse le reazioni di fronte a determinati atteggiamenti dei propri familiari. La tua famiglia tende a portare sempre a galla il male di vivere e l'insoddisfazione, come se amasse crogiolarsi nella propria malinconia.

In una parte della mia famiglia, l'atteggiamento è praticamente l'opposto: tutto è bello, tutti siamo felici, tutto è grandioso. Non penso che la felicità e il piacere vadano sminuiti, ma nemmeno esagerare nel senso opposto, seppellendo il dolore e l' insoddisfazione dietro questo dover essere felici e gioiosi ad ogni costo. E sbattere questa "felicità" in faccia a chi non riesce ad esserlo è orrendo. La metafora dell'elefante nella stanza rende bene la problematica di chi non vuole vedere i problemi, anche quando ci sono e sono evidenti.

In fondo, trovo sia molto più sano rendersi conto che il malessere e l'insodisfazione ci sono, piuttosto che nasconderli sotto il tappeto e aspettare che si manifestino sotto diverse forme.

Ti capisco, ti capisco....comunque ti assicuro che non si tratta di "rendersi conto del malessere"..loro vivono nell'assoluta non concessione del piacere...probabilmente per senso di colpa..non sanno godere di nulla, la vita ha il suo senso solo nel dolore e nella disgrazia!

Digi, è proprio vero che situazioni diverse possono far scattare identici meccanismi: anch'io ho passato la vita a cercare di ammalarmi...riuscendoci molto bene. Mia madre tutta presa dalle SUE disgrazie rientrava nel ruolo solo nell'accudimento della "bambina malata"....ed io non mi facevo mancare nulla, l'unico piacere concesso era ammalarsi per avere le attenzioni di mamma...papà non si accorgeva di nulla, viveva in un mondo a parte!

Anche di recente, la depressione ha messo in evidenza il fatto che sono tutti pronti ad accogliermi se sto male, se invece me la passo bene divento la cogliona che pensa sia tutto facile!!! :carnevale

Link al commento
Condividi su altri siti

 

con oggi sono 29 giorni che non vedo la psi...

il nostro, anzi il suo accordo era quello di non rivederci prima di settembre, e io mi sto sforzando per mantenere la promessa... non capisco però fino a che punto lo stia facendo per me, per dimostrarmi che ce la posso fare a resistere, e quanto invece lo stia facendo per la psi, per dimostrarle quanto io sia "una brava paziente"... certo bene non sto, tra le abbuffate e le febbri estive (secondo papà il mio corpo deve espellere qualcosa, ma io non ho capito cosa intendesse lui!) non ci sto capendo più nulla... dovrei cominciare a studiare e ancora non lo faccio... dovrei ricominciare a mangiare in modo equilibrato ma c'è qualcosa che mi impedisce di farlo....

comunque tanto vale che io aspetti un'altra settimana ormai... ci siamo quasi a settembre....

buon tutto a voi!

bacione..

jok...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

io digiuno (perchè mi stanco nel masticare), febbre immotivata fino al 10 agosto e non riesco a pensare ad altro che alla ripresa,

non riesco più a studiare ed a fare nient'altro, mantengo solo gli appuntamenti

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.