Vai al contenuto

E se ci si innamora dello psicologo?


ARLEY

Messaggi consigliati

purtroppo devo straquotare tutto!

Riguardo la solitudine accontentiamoci di un Meglio soli che male accompagnati....

adesso sono io a nno essere capita!!!! :rolleyes:

volevo solo dire che io concordo pienamente, a livello razionale, ma vaglielo a spiegare al mio inconscio !!! <_< Ciò che io "pretendo" a livello inconscio mi è chiaro, ora io vorrei capire come xxxx si fa a convincere la mia parte irrazionale a essere meno esigente e accontentarsi di ciò che ha!!!! :Sigh::Rolling Eyes:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


  • Risposte 28,1k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

  • juditta

    4446

  • froggy73

    4070

  • digi79

    2795

  • elli

    1264

Top Posters In This Topic

Posted Images

Giusy, non so che dire :o:

So che non vale neanche un millesimo di quello ideale che vorresti, però intanto prenditelo comunque!

:abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

rileggendomi senso parecchio andata :crazy: ....comincio a preoccuparmi per la mia salute mentale...pare il discorso di una che soffre di personalità multipla... :Nail Biting:

zazà certro il mio inconscio dice che è poco ma razionalmente so che è tanto...quindi mi prendo l'abbraccio e ricambio..

:abbr:

...ma chi stai abbracciando la parte che non s'accontenta o quella che dice all'altra "a stronza, smettila di lamentarti e datti una calmata"!!!!????? :rofl::80:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
rispondo generalizzando un pò voglio andare a ruota libera perchè ho bisogno di deporre la mia angoscia da qualche parte....sto male!!! Sto dinuovo male e stavolta è anche deludente, non solo doloroso...e poi non ho ben capito cosa mi sta accadendo, non so da dove arriva tutta questa angoscia....è possibile che sia per quelle cose che ho scritto'??? Eppure mi sembra non mi tocchino affatto!!! Ho perso le "emozioni" del momento...e sento un profondo vuoto dentro di me che riempio mangiando....ho paura di misurarmi, ho paura di reingrassare....mamma mia sarebbe come darmi il colpo di grazia!!! Ho tanta paura!!!

Per fortuna la vedo fradue giorni, ho bisogno di lei più che mai, spero mi risollevi almeno lei...spero mi riesca a spiegare....spero mi comprenda davvero!

digi è possibile che dipenda dal fatto che ti sei avvicinata tanto al "nucleo" e ora hai paura ? credo che entrare in contatto con parti di noi che abbiamo per anti anni ignorato non sia assolutamente facile, anzi..... avere paura penso che sia una cosa naturale !

non puoi provare a chiamarla ? magari riesci ad anticipare la seduta..... o magari anche solo parlarle ti può dare un po' di tranquillità !

08.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

 
...ma chi stai abbracciando la parte che non s'accontenta o quella che dice all'altra "a stronza, smettila di lamentarti e datti una calmata"!!!!????? :rofl::80:

piuttosto chiediti quale parte di zazà di sta abbracciando...... :spiteful:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
...ma chi stai abbracciando la parte che non s'accontenta o quella che dice all'altra "a stronza, smettila di lamentarti e datti una calmata"!!!!????? :rofl::80:

Vabbè, facciamo due :abbr::abbr:

uno per ciascuno così non s'appiccicano!

piuttosto chiediti quale parte di zazà di sta abbracciando...... :spiteful:

già...magari è quella famelica...ghghgh ^_^

Link al commento
Condividi su altri siti

 
digi è possibile che dipenda dal fatto che ti sei avvicinata tanto al "nucleo" e ora hai paura ? credo che entrare in contatto con parti di noi che abbiamo per anti anni ignorato non sia assolutamente facile, anzi..... avere paura penso che sia una cosa naturale !

non puoi provare a chiamarla ? magari riesci ad anticipare la seduta..... o magari anche solo parlarle ti può dare un po' di tranquillità !

08.gif

seeeee, vaglielo a dire alla parte razionale!!!! :Raised Eyebrow:

piuttosto chiediti quale parte di zazà di sta abbracciando...... :spiteful:

:blink:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Io devo andare, se ce la faccio passo stanotte a fare un salutino, poi smammo per una settimana ma spero di riuscire a fare qualche capatina in ogni caso!

questo è per tutte

:abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

menomale che ci siete voi che mi fare ridere un pò.....questo è per tutte le vostre parti:

:abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
già...magari è quella famelica...ghghgh ^_^

lo sai che oggi ho visto il trailer dell'ultimo film di woody allen (dicono sia molto bello) e c'era sta scena di lui che parla con la moglie (credo) e le dice che lei è un' orchidea carnivora (o qualcosa del genere, pietààààààà l'ho visto solo una volta...)

comunque ho pensato a te!!!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
adesso sono io a nno essere capita!!!! :rolleyes:

no,no giusy...noi capiamo benissimo pure te!!!! :He He:

io nel dubbio comunque abbraccio tutte le parti di tutte voi con tutte le mie parti. :Hypnotized::sweat:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
lo sai che oggi ho visto il trailer dell'ultimo film di woody allen (dicono sia molto bello) e c'era sta scena di lui che parla con la moglie (credo) e le dice che lei è un' orchidea carnivora (o qualcosa del genere, pietààààààà l'ho visto solo una volta...)

comunque ho pensato a te!!!

eh sì, so' cannibale, ognuno ha la sua natura :pardon:

arrivedorci :ola (2):

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Io devo andare, se ce la faccio passo stanotte a fare un salutino, poi smammo per una settimana ma spero di riuscire a fare qualche capatina in ogni caso!

questo è per tutte

:abbr:

zazà questo è per te da tutte le mie parti !! :abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
lo sai che oggi ho visto il trailer dell'ultimo film di woody allen (dicono sia molto bello) e c'era sta scena di lui che parla con la moglie (credo) e le dice che lei è un' orchidea carnivora (o qualcosa del genere, pietààààààà l'ho visto solo una volta...)

comunque ho pensato a te!!!

si si la paragona a un'orchidea carnivora !! :LOL:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 

mah..... giusy...che dirti.... è proprio di ciò di cui parlavo io....ancora aspetto che qualcuno mi dica di calmarmi, di spiegarmi cosa stava accadendo, di abbracciarmi e di dirmi che io non c'entravo nulla (a queste parole la seduta scorsa sono scese le lacrime. e scendono anche ora)...perchè in fin dei conti io ho sperato per tanto tempo che qualcuno me le dicesse.... le ho aspettate nei giorni bui in cui me ne stavo in cameretta...le ho aspettate nei momenti in cui mi vedevano mangiare con voracità, in cui io non ero incazzA.ta ma triste; le ho apsettate nei giorni in cui non riuscivo ad alzarmi da letto; le ho aspettate ogni sera quando pregavo dio di non farmi risvegliare la mattina... le aspetto ancora ora dannazione...perchè io so che non c'entravo nulla... avevo 5 anni e non potevo avere colpa, ma non riesco, non riesco a perdonarmi maledizione...maledizione... e non riesco a perdonarmi per tutti questi anni che stanno passando nel vuoto... perchè ancora una volta non ho paura di provocare dolore a me stessa, ma ai miei...

ho la testa che mi esplode...e capisco bene cosa vuol dire mangiare per rimandare in dentro... ancora lo sto facendo... non ingrasserai di nuovo perchè questo periodo passerà presto...

mi viene da vomitare per l'agitazione....

ho solo bisogno di scappare.... o di annientare la mia memoria...

scusatemi... sto proprio a pezzi...e pensare che mi ero svegliata in gran forma.... boh...

anch'io partecipo all'abbraccio collettivo....!!!! per quello che conta...

forza eh, mi raccomando in gamba !!!!

jok....

ps. scusate gli eventuali errori ma non ho la forza di rileggere e le lacrime annebbiano tutto ...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

piccola jok, eh si guardacaso molti nostro aspetti combaciano e guardacaso dinuovo entrambe soffriamo di disturbi alimentari....

Come le capisco le tue parole!!! Non sai quanto ti vorrei abbracciare davvero!!! Vedrai che arriveranno giorni migliori e pian piano le lacrime saranno meno amare, fino a scomparire.....almeno relativamente a questo nostro sentirci sole, indifese e abbandonate!!!

A volte nei momenti più difficili, quando i sensi di colpa erano insormontabili per calmarmi un pò pensavo a qualche bambina piccola che conoscevo e immaginavo la mia storia vissuta da lei, e mi sembrava così assurda la mia sofferenza!!! Un pò alleviava il mio dolore, lo allevia anche oggi nei momenti più duri....certo poi l'inconscio torna a bussare, ma almeno una parte di me (una della tante!!!), sapeva che quella bambina non poteva avere una colpa così grande, una parte di me riusciva a perdonarsi...anche solo per un pò, mi dava un pò sollievo!!!

Riguardo al mangiare, stendo un velo pietoso, era da tanto che non mi bruciava lo stomaco e non mi sentivo gonfia, quella sensazione di schifo per me stessa e ciò che mi faccio....ma...ma....hai ragione tu, non posso tornare indietro, non devo, caxxo ho fatto tanto per arrivare fin qui!!! Voglio solo pensare che questo è il segnale di qualcosa che sta per venire a galla, di dolorose sensazioni che avevo mandato giù insieme a montagne di cibo...tutto qui...(spero di non prendermi in giro da sola però!!!)

Mercoledì abbiamo entrambi la seduta....coraggio piccolina mia, altri due giorni....intanto ti abbracci oforte e ti ringrazio del tuo abbraccio che, al contrario di quello che pensi VALE E COME!!!!

P.S.: Froggy, non è giusto però, noi abbiamo fatto abbracci collettivi e tu te ne esci con un abbraccio singolo a zazà!!!!! -_- La mia autostima è scesa d itre punti per questo!!! :Talking Ear Off:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

immedesimarsi nei problemi degli altri non aiuta... nasconde e basta... è una copertura provvisoria... la madre di una mia amica ha deciso di non curarsi il cancro dopo l'ennesima operazione... mi metto nei panni della mia amica... e mi faccio schifo perchè io che ho la possibilità di decidere non riesco a smettere di farmi male, col rischio davvero di danneggiare il mio organismo...

il mangiare....io odio mangiare...io detesto mangiare...mi fa schifo mangiare....eppure è l'unico modo che conosco per "esorcizzare" paranoie, per "risolvere" problemi, per "rimediare" alle situazioni, per non affrontare i problemi....

si è solo un momento....ingrasseremo uno o due chili per poi tornare all'equilibrio delle nostre emozioni e quindi del nostro peso corporeo....

si mercoledì si avvicina...e io non sono riuscita a tornare a quell'evento.... ogni volta mi prende troppo male e finisco per mangiare....

finirà?

jok...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

mi dispiace tanto sentirvi così... io pure da venerdì sono spenta quindi mi è difficile intervenire scrivendo qualcosa di utile, o perlomeno di sensato...

Non voglio che sembri che la mia infanzia sia uno strazio, ci sono stati tanti momenti anche piacevoli, il punto è proprio che nei momenti in cui c'era bisogno di esternare l'amore ho trovato solo il freddo....il vuoto!!! E sto vuoto me lo porto dentro, e non trovo il modo di marginarlo...lo sto riempendo in questi giorni mangiando e non so cosa potrei fare altrimenti...

è molto triste quello che racconti. una bambina lasciata da sola... io pure avrei degli episodi che non mi va di scrivere, ma in cui sono stata lasciata da sola. io, poi, ho sempre trovato delle scusanti, delle attenuanti dovute alla situazione contingente... ma non lo so, perchè attenuanti o meno, le ferite rimangono. e a un certo punto non è più questione di chi sia la colpa, il vuoto rimane. non credo sia totalmente colmabile nemmeno con la terapia, possiamo imparare a conviverci ma in qualche momento di vulnerabilità quella sensazione uscirà sempre. possiamo dirci tutto quello che vogliamo, ma quella bambina spaventata che aveva bisogno di sentirsi protetta nessuno potrà risarcirla...

ti posso, vi posso solo dire di cercare di andare oltre, di non aspettare che l'amore vi piombi come risarcimento, ma di dare fiducia agli altri, perchè ci sono belle persone e se rimaniamo chiusi nel nostro rischiamo di non incontrarle mai

Io non vorrei mai andare in analisi con i miei, e non mi sogno nemmeno lontanamente nè che loro nè che mia sorella cambino, bisognerebbe mettere in discussione troppe cose!!! Io l'ho fatto ma forse perchè dopotutto dentro di me avevo cominciato lontanamente a preservarmi, per esempio tenendomi stretto mio marito, quando tante volte ho pensato di lasciarlo....ho scoperto che se non avessi avuto lui e di conseguenza mio figlio, adesso sarei davvero sola con me stessa.....la psi dice che "scengliendo" lui in qualche modo il mio inconscio ha scelto di "vivere"...credo sia reale!!!

qui è proprio la diversità della nostra situazione...il mio inconscio ha fatto scelte sbagliate e ora sono sola con me stessa.perchè non ho avuto quella "quota" di istinto di soppravvivenza?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
immedesimarsi nei problemi degli altri non aiuta... nasconde e basta... è una copertura provvisoria... la madre di una mia amica ha deciso di non curarsi il cancro dopo l'ennesima operazione... mi metto nei panni della mia amica... e mi faccio schifo perchè io che ho la possibilità di decidere non riesco a smettere di farmi male, col rischio davvero di danneggiare il mio organismo...

il mangiare....io odio mangiare...io detesto mangiare...mi fa schifo mangiare....eppure è l'unico modo che conosco per "esorcizzare" paranoie, per "risolvere" problemi, per "rimediare" alle situazioni, per non affrontare i problemi....

si è solo un momento....ingrasseremo uno o due chili per poi tornare all'equilibrio delle nostre emozioni e quindi del nostro peso corporeo....

si mercoledì si avvicina...e io non sono riuscita a tornare a quell'evento.... ogni volta mi prende troppo male e finisco per mangiare....

finirà?

jok...

no jok, non mi sono speigata bene, non dicevo immedesimarsi nei problemi altrui, non guardo chi sta peggio e mi sento meglio, non è da me, dicevo che se penso alla mia storia da piccola, immaginandola addosso a un'altra bambina (per esempio mia nipote che è uan femminuccia e a volte m icapita purtroppo non solo di immaginare ma anche di vedere davvero le cose che capitavano a me, vissute sulla sua pelle) il tutto mi sembra "diverso", mi dico che mia nipote non ha colpe, anzi provo una grandissima tenerezza per lei e di conseguenza riesco anche se per poco e anche se in minima parte a provare gli stessi sentimenti per la bambina che sono stata, e i sensi di colpa in quei momenti sembrano davvero non avere senso...insomma almeno razionalmente i oso che ero una bambina indifesa, che potevo farci, il punto è divetnare finalmente adulta e non rivedermi sempre con gli occhi di bambina che si addossa le colpe e il fardello di una famiglia che non si sa amare....

Spero si capisce....

finirà??? Non lo so jok, almeno io provo a star meglio...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
mi dispiace tanto sentirvi così... io pure da venerdì sono spenta quindi mi è difficile intervenire scrivendo qualcosa di utile, o perlomeno di sensato...

è molto triste quello che racconti. una bambina lasciata da sola... io pure avrei degli episodi che non mi va di scrivere, ma in cui sono stata lasciata da sola. io, poi, ho sempre trovato delle scusanti, delle attenuanti dovute alla situazione contingente... ma non lo so, perchè attenuanti o meno, le ferite rimangono. e a un certo punto non è più questione di chi sia la colpa, il vuoto rimane. non credo sia totalmente colmabile nemmeno con la terapia, possiamo imparare a conviverci ma in qualche momento di vulnerabilità quella sensazione uscirà sempre. possiamo dirci tutto quello che vogliamo, ma quella bambina spaventata che aveva bisogno di sentirsi protetta nessuno potrà risarcirla...

ti posso, vi posso solo dire di cercare di andare oltre, di non aspettare che l'amore vi piombi come risarcimento, ma di dare fiducia agli altri, perchè ci sono belle persone e se rimaniamo chiusi nel nostro rischiamo di non incontrarle mai

per la verità invece hai scritto un bel pò di cose sensate e che condivido....anche io trovavo e trovo scusanti e attenuanti...diciamo che solo in analisi ho cominciato a capire che non era questione di trovare chi ha colpe (io ovviamente me ne davo a me soltanto). All'inizio si lo ammetto, avevo bisogno di puntare il dito, quel dito che fin ora avevo puntato su me stessa finalmente cambiava direzione ma, è vero che alla fine anche i miei avranno avuto i loro "motivi" (consci e soprattutto inconsci) per comportarsi in quel modo....e quindi non c'è risarcimento, non c'è tribunale non c'è alcun tipo di processo se non quello che da una vita intentiamo a noi stesse!!!

So che dovrei cominciare a prendere atto di questo e abbassare il mio dito accusatorio, sia da me stessa ma sia da chiunque altro...ma facendolo ritrovo, sto ritrovando, il vuoto!!! Ho paura, troppa paura e come dici tu se non c'è aperura poi alla fine non è che l'amore ci piombi addosso!!! D'altronde ho sempre aspettato che sia così....ma mettere a punto il cambiamento è la parte forse più difficile, provare e riprvare e sopportare anche il rifiuto....credo che è a questo che sono giunta....partendo dalla stanza dell'analisi, probabilmente mi tocca sperimentare la possibilità che sia io a chiedere amore come un adulto dovrebbe saper fare, senza aspettare e senza "pretendere" segretamente, come farebbe una bambina spaventata!!!

qui è proprio la diversità della nostra situazione...il mio inconscio ha fatto scelte sbagliate e ora sono sola con me stessa.perchè non ho avuto quella "quota" di istinto di soppravvivenza?

Io ho capito una cosa da questi quasi due anni di terapia che ogni storia è simile a un'altra allo stesso modo di quanto sia differente!!!

Probabilmente io avrò fatto questa scelta inconscia per diversi motivi, forse sono semplicemente stata fortunata a incontrare la persona giusta e a saperla "ricevere" e anche fortunata per la pazienza con cui questa persona mi ha seguito nei miei percorsi più dolori, difficili e incomprensibili!!!

Insomma è vero che niente è per caso ma è anche vero che il caso si unisce a tutto il resto per far sì che una vita abbia inizio e si svolga.....quindi non ti fare questo genere di domande, rischieresti di non trovare risposte sensate che tengano...chiediti piuttosto se adesso il tuo istinto di sopravvivenza è riattivato, se per caso dovessi incontrare la perosna giusta sarebbe i ngrado di riconoscerla e "accoglierla" ..insomma un pò come la storia del non aspettare che l'amore ci piombi addosso....inutile lambiccarsi il cervello con ciò che è stato....passiamo avanti e mettiamoci alla prova!!!!

Ovviamente a parole è tutto facile ma è anche vero che la vita a volte ci riserva delle bellissime sorprese, e solo se siamo ricettivi possiamo accorgercene.....

Grazie per i ltuo intervento, forse leggendoti ho chiarito molti miei punti...almeno ho le idee chiare su ciò che dirò nell'unica ora che ho a disposizione.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 
So che dovrei cominciare a prendere atto di questo e abbassare il mio dito accusatorio, sia da me stessa ma sia da chiunque altro...ma facendolo ritrovo, sto ritrovando, il vuoto!!! Ho paura, troppa paura e come dici tu se non c'è aperura poi alla fine non è che l'amore ci piombi addosso!!! D'altronde ho sempre aspettato che sia così....ma mettere a punto il cambiamento è la parte forse più difficile, provare e riprvare e sopportare anche il rifiuto....credo che è a questo che sono giunta....partendo dalla stanza dell'analisi, probabilmente mi tocca sperimentare la possibilità che sia io a chiedere amore come un adulto dovrebbe saper fare, senza aspettare e senza "pretendere" segretamente, come farebbe una bambina spaventata!!!

questa frase è importante. si, penso proprio che hai centrato il punto... i primi esperimenti si fanno proprio li, in quella situazione protetta. poi, fuori di li, si corrono dei rischi, esiste la possibilità del rifiuto... e vabbè...quando ci sbatti la testa fa male!

Io ho capito una cosa da questi quasi due anni di terapia che ogni storia è simile a un'altra allo stesso modo di quanto sia differente!!!

Probabilmente io avrò fatto questa scelta inconscia per diversi motivi, forse sono semplicemente stata fortunata a incontrare la persona giusta e a saperla "ricevere" e anche fortunata per la pazienza con cui questa persona mi ha seguito nei miei percorsi più dolori, difficili e incomprensibili!!!

Insomma è vero che niente è per caso ma è anche vero che il caso si unisce a tutto il resto per far sì che una vita abbia inizio e si svolga.....quindi non ti fare questo genere di domande, rischieresti di non trovare risposte sensate che tengano...chiediti piuttosto se adesso il tuo istinto di sopravvivenza è riattivato, se per caso dovessi incontrare la perosna giusta sarebbe i ngrado di riconoscerla e "accoglierla" ..insomma un pò come la storia del non aspettare che l'amore ci piombi addosso....inutile lambiccarsi il cervello con ciò che è stato....passiamo avanti e mettiamoci alla prova!!!!

Ovviamente a parole è tutto facile ma è anche vero che la vita a volte ci riserva delle bellissime sorprese, e solo se siamo ricettivi possiamo accorgercene.....

volevo precisare che quando parlo di questo istinto di sopravvivenza non mi riferisco solo all'amore!!! sono sempre più consapevole di come abbia fatto scelte "autolesioniste", in vari ambiti della mia vita (studio, lavoro...). mi sono infilata da sola in un vicolo cieco che ora come ora non mi fornisce nessuna "rete di protezione". e dire che avevo l'intelligenza e la possibilità di fare mille volte meglio...ho buttato tutto nel cesso da sola. perchè? è su questo che mi sto interrogando adesso... l'amore? l'idea di cercare o incontrare qualcuno è davvero in fondo alla lista delle mie priorità. ma proprio in fondo... io voglio riuscire a essere indipendente e autonoma, questo è il mio obiettivo.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
per la verità invece hai scritto un bel pò di cose sensate e che condivido....anche io trovavo e trovo scusanti e attenuanti...diciamo che solo in analisi ho cominciato a capire che non era questione di trovare chi ha colpe (io ovviamente me ne davo a me soltanto). All'inizio si lo ammetto, avevo bisogno di puntare il dito, quel dito che fin ora avevo puntato su me stessa finalmente cambiava direzione ma, è vero che alla fine anche i miei avranno avuto i loro "motivi" (consci e soprattutto inconsci) per comportarsi in quel modo....e quindi non c'è risarcimento, non c'è tribunale non c'è alcun tipo di processo se non quello che da una vita intentiamo a noi stesse!!!

ragazze prima di tutto mi dispiace veramente tanto sentirvi così !

sul discorso di prendere atto della situazione e non puntare più il dito è vero, "loro" (i genitori, la famiglia ecc) ci possono aver ferito e lo hanno fatto in maniera inconsapevole. questo non rende il nostro dolore meno forte nè li deresponsabilizza , ma credo che alla fine si debba riuscire a "perdonare" non nel senso cristiano del termine quanto nel senso di andare avanti, rendendosi conto dei limit degli altri e accettandoli per quello che sono senza permettergli però più di ferirci con i loro comportamenti (mi pare che 'sto discorso lo avevo già fatto.... dico sempre le stesse cose !! :Talking Ear Off: )

So che dovrei cominciare a prendere atto di questo e abbassare il mio dito accusatorio, sia da me stessa ma sia da chiunque altro...ma facendolo ritrovo, sto ritrovando, il vuoto!!! Ho paura, troppa paura e come dici tu se non c'è aperura poi alla fine non è che l'amore ci piombi addosso!!! D'altronde ho sempre aspettato che sia così....ma mettere a punto il cambiamento è la parte forse più difficile, provare e riprvare e sopportare anche il rifiuto....credo che è a questo che sono giunta....partendo dalla stanza dell'analisi, probabilmente mi tocca sperimentare la possibilità che sia io a chiedere amore come un adulto dovrebbe saper fare, senza aspettare e senza "pretendere" segretamente, come farebbe una bambina spaventata!!!

si digi credo anche io che tu debba partire da lì, da quella stanza per imparare a mettere in atto un comportamento diverso. io pure tendo a chiudermi , a fare la baMbina, mi metto in un angolo e aspetto che gli altri capiscano il mio dolore e mi diano amore, ma non funziona così, gli altri non sempre possono capire quello di cui noi abbiamo bisogno e meno che mai se non glielo comunichiamo !

in questi 2 anni io mi sono dovuta per forza di cose (potenza del transfert !!) dovuta scontrare con la mia enorme necessità di essere amata , di ricevere affetto ed attenzioni e l'unica cosa che ho potuto fare è stato chiedere a lei.... non è stato facile, avevo paura di un rifiuto, non è stato neanche un processo lineare, spesso ho avuto delle ricadute, mi sono sentita allontanata, ma mi sono messa in gioco e ho visto che non sempre comportarsi in un certo modo significa rendersi vulnerabili, essere feriti dall'altro.

ce lo siamo già dette 100 volte, quegli studi sono una palestra, un luogo protetto dove cercare di scardinare i nostri comportamenti abituali e provarne di nuovi per poi affrontare il mondo esterno. lì non sempre andrà bene, spesso e volentieri si prenderanno anche delle mazzate, ma quando andrà bene allora sarà bello, riusciremo a stabilire dei rapporti veri, adulti, in cui scorrono dei veri sentimenti

Link al commento
Condividi su altri siti

 
volevo precisare che quando parlo di questo istinto di sopravvivenza non mi riferisco solo all'amore!!! sono sempre più consapevole di come abbia fatto scelte "autolesioniste", in vari ambiti della mia vita (studio, lavoro...). mi sono infilata da sola in un vicolo cieco che ora come ora non mi fornisce nessuna "rete di protezione". e dire che avevo l'intelligenza e la possibilità di fare mille volte meglio...ho buttato tutto nel cesso da sola. perchè? è su questo che mi sto interrogando adesso... l'amore? l'idea di cercare o incontrare qualcuno è davvero in fondo alla lista delle mie priorità. ma proprio in fondo... io voglio riuscire a essere indipendente e autonoma, questo è il mio obiettivo.

mi domando se tu sia realmente in un vicolo cieco o se tu ti ci si senta..... :Thinking:

voglio dire, non so di preciso a che ti riferisci e qual è la tua situazione, ma non sei tanto "vecchia" da non avere più possibilità

tanto epr farti un esempio la mia compagna a più di 40 anni ha cambiato lavoro, città , stile di vita

non è facile, ma qualcosa si può fare o almeno ci si può provare, credo sia importante il provarci, il non gettare la spugna !

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.