Vai al contenuto

Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

diotima non sei tu a cacciar via....anche noi abbiamo i nostri momenti no....da condividere a volte e da tenerci dentro altre...

vi leggo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


giuro che nemmeno io son scappata per colpa di diotima!

la mia terapia è a un punto bello tosto (tra l'altro "l'analisi del transfert", per usare paroloni da psicologo, è uno dei temi caldi, anzi incandescenti ... che stiamo affrontanto) e idem per la mia vita...

non riesco a trasmettere questo momento in forma scritta...

ne approfitto per scusarmi pubblicamente con chiunque aspetti un messaggio privato da me (soprattutto con una persona che aspetta da mo'...)

non è una questione personale con nessuno, sono io ad essere totalmente fuori fase!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

...momento no anche per me... e con la terapia al termine, non mi va neppure di appoggiarmi ancora alla psi... se la chiamassi adesso sarebbe una dichiarazione di resa... ammettere che da sola arranco a fatica... la deluderei... e deluderei anche me...

se voglio da sola ce la faccio... ma è dura! ...ora rivolgermi alla psi sarebbe come raggomitolarmi in una coperta calda... la tentazione è forte... e un mese è lungo...

su su si tratta di far passare il momentaccio...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

Anch'io ci sono ma per il momento ho solo questo da dire:

Aahuuuuuuuuu

1145468965-Animali%20(140).gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Anch'io ci sono ma per il momento ho solo questo da dire:

Aahuuuuuuuuu

1145468965-Animali%20(140).gif

Anche io ho pensato che ci aveste lasciaste sole...perchè anche io so di avere purtroppo il "potere" di allontanare le persono... Son felice di ritrovarvi Un abbraccio :abbr:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

anche io ci sono, ma non riesco a scrivere nulla di serio perchè in questo periodo non ci sto capendo molto neanche io !

però vi leggo !!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
...momento no anche per me... e con la terapia al termine, non mi va neppure di appoggiarmi ancora alla psi... se la chiamassi adesso sarebbe una dichiarazione di resa... ammettere che da sola arranco a fatica... la deluderei... e deluderei anche me...

se voglio da sola ce la faccio... ma è dura! ...ora rivolgermi alla psi sarebbe come raggomitolarmi in una coperta calda... la tentazione è forte... e un mese è lungo...

su su si tratta di far passare il momentaccio...

...però qual'è il confine tra sfangarmela da sola perchè ormai la terapia sta finendo e il sopportare il momentaccio (senza però affrontarlo) per paura di deludere (me e lei)? Il mio attuale malessere so da cosa nasce, ne abbiamo parlato, ma...

...e il non chiedere x paura di deludere, dar fastidio, ecc.... non è un ricadere nei miei soliti meccanismi??

La psi sta scrivendo la tesina di specializzazione sul mio caso (ora mi spiego l'impressione che avevo della sua voglia di concludere)...

a me sta cosa fa moooolto piacere, x una come me che aveva la sindrome da tapezzeria, che pensava di annoiarla a morte e che si dimenticasse di me durante le vacanze estive... è una gran cosa... e poi ha detto pure che me la farà leggere (se si rimangia sta cosa... :bash:), per me questo è il regalo più bello che potesse farmi, non sono mai riuscita a estorcerle nemmeno un commento su di me, o su come vivesse lei la relazione terapeutica....

però una mia defaianse ora mi fa tanto di rompergli le uova nel paniere...

scusate il monologo autistico, ma avevo bisogno di vedere nero su bianco i miei pensieri... se poi qualcuna volesse darmi il suo parere... :Batting

Eyelashes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
...però qual'è il confine tra sfangarmela da sola perchè ormai la terapia sta finendo e il sopportare il momentaccio (senza però affrontarlo) per paura di deludere (me e lei)? Il mio attuale malessere so da cosa nasce, ne abbiamo parlato, ma...

...e il non chiedere x paura di deludere, dar fastidio, ecc.... non è un ricadere nei miei soliti meccanismi??

La psi sta scrivendo la tesina di specializzazione sul mio caso (ora mi spiego l'impressione che avevo della sua voglia di concludere)...

a me sta cosa fa moooolto piacere, x una come me che aveva la sindrome da tapezzeria, che pensava di annoiarla a morte e che si dimenticasse di me durante le vacanze estive... è una gran cosa... e poi ha detto pure che me la farà leggere (se si rimangia sta cosa... :bash:), per me questo è il regalo più bello che potesse farmi, non sono mai riuscita a estorcerle nemmeno un commento su di me, o su come vivesse lei la relazione terapeutica....

però una mia defaianse ora mi fa tanto di rompergli le uova nel paniere...

scusate il monologo autistico, ma avevo bisogno di vedere nero su bianco i miei pensieri... se poi qualcuna volesse darmi il suo parere... :Batting

Eyelashes:

Se davvero sopporti senza affrontare, per amore della verità e della sincerità, dovresti chiamarla secondo me.

Mantieni l'attenzione su di te!

Oltretutto non vedo perchè questo debba ostacolare la stesura della tesina, non si può fare una relazione su un "caso" che ha fatto grandi progressi ma non per questo è totalmente concluso? una relazione su una terapia in divenire? già che ci sei raccontale anche della tua impressione sulla sua voglia di concludere....forza ape! :clapping:

Forse mi sfugge qualcosa...ma te l'ha detto lei che la tesina poteva farla solo a terapia conclusa??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ape, non credo che un momento di "crisi" significhi che le cose non sono andate coem previsto, insomma mica parliamo di robot, è la mente umana che loro prendono in cura...sanno bene che ci possono essere dei "ritorni al passato"...anzi questa cosa me l'ha spiegata bene la mia psi, quando ultimamente mi lamentavo che sembrava essere ritornato tutto "nero", e io sentivo la delusione sia per me che verso di lei...eppure lei mi ha detto che la terapia non è un percorso lineare e che anche se a volte sembra si sia ritornati indietro, non vuol dire che è così.....in quanto la consapevolezza acquistita su certi argomenti ci permette di rivederli con altri occhi, per cui di riaffrontarli più volte, in modo diverso....quindi in realtà non è un vero e proprio tornare indietro! Non so se si capsice? Lei lo ha spiegato meglio di me... :blush:

TRa l'altro come tu stessa dici, aver paura di deludere, non è un mettere in atto sempre gli stessi meccanismi?Non credi che la "nuova maturità" che hai acquisito si manifesti anche nel chiedere aiuto quando hai bisogno, pensando a te stessa prima di tutto? In passato non lo avresti fatto? Ok ora lo fai! Dopotutto anche questo può essere un passo avanti....

Io le parlerei anche dei tuoi sentimenti relativi alla tesina che farà....sempre che non abbiate già affrontato l'argomento!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Visto che sto, dico come sto...ieri sera andando a letto ho pensato a oggi, che ho la seduta! La mia penultima seduta prima della pausa...e pensandoci ho avuto una crisi di painto che no immaginavo... No sto riuscendo a venirne fuori e l'idea che siamo alla fine peggiora lasituazione, mi sento abbandonata la mio dolore e basta e anche se razionalizzo non cambia ciò che provo!

Io cerco davvero di non pensarci, insomma mica è la fine dle mondo, sono solo due mesi, passano in frettissima! Lo so, lo so! E allora perchè sto così male ancora? Mivergogno mlto di me, insomma che cavolo voglio da questa persona? Credo che "piango da sola" questa separazione, perchè sento di doverla proteggere....sento che non è giusto lasciarla come se mi stesse abbandonando...oddio magari se ne frega eh....però io sento che lascio nel modo sbagliato...vorrei lasciarla con un sorriso e l'"inbocca al lupo" per tutte le novità che verranno....ma io sento solo un dolore soffocante....così ieri fra le lacrime ho immaginato quegli ultimi momenti e ho pensato a mia madre....ho ricordato alcune cose con i sentimenti di allora....e so bene che il mio pianto è rivolto a lei....e so bene che questo regredire è un'ottima cosa...ma fra due settimane dovrò tenermele per me, analizzarle da sola e vivermele nella mia solitudine, come d'altronde inconsciamente ho già cominciato a fare... è come se in qualche modo non le perdonassi questo distacco in un momento difficile per me...e ovviamente non me la sento razionalmente di mensionare ste cose....

E lo so che dovrei ma non ci riesco....che devo dirle? Suonerebbe come una specie di supplica o ricatto o che ne so!

Ormai è deciso, d'altronde non si sfugge da ciò che è la realtà! Questa donna ha bisogno della sua tranquillità per affrontare una cosa importante della sua vita! Inutile continuare a parlarne.... attendo solo che finisca...

Scusate ma sono distrutta stamattina! Sto facendo una lotta interna impossibile!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao Digi, comprendo come puoi sentirti. L'unica consolazione è che non sarà per sempre; sarà duro e doloroso, ma non sarà per sempre. Credo che in questi due incontri che ti rimangono non servirà volerla proteggere, lei sentirà quello che provi e sarà preparata ad affrontarlo, avrà tutti i mezzi per poterlo fare. Siamo noi ad essere nude e senza pelle.

Un forte abbraccio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Visto che sto, dico come sto...ieri sera andando a letto ho pensato a oggi, che ho la seduta! La mia penultima seduta prima della pausa...e pensandoci ho avuto una crisi di painto che no immaginavo... No sto riuscendo a venirne fuori e l'idea che siamo alla fine peggiora lasituazione, mi sento abbandonata la mio dolore e basta e anche se razionalizzo non cambia ciò che provo!

Io cerco davvero di non pensarci, insomma mica è la fine dle mondo, sono solo due mesi, passano in frettissima! Lo so, lo so! E allora perchè sto così male ancora? Mivergogno mlto di me, insomma che cavolo voglio da questa persona? Credo che "piango da sola" questa separazione, perchè sento di doverla proteggere....sento che non è giusto lasciarla come se mi stesse abbandonando...oddio magari se ne frega eh....però io sento che lascio nel modo sbagliato...vorrei lasciarla con un sorriso e l'"inbocca al lupo" per tutte le novità che verranno....ma io sento solo un dolore soffocante....così ieri fra le lacrime ho immaginato quegli ultimi momenti e ho pensato a mia madre....ho ricordato alcune cose con i sentimenti di allora....e so bene che il mio pianto è rivolto a lei....e so bene che questo regredire è un'ottima cosa...ma fra due settimane dovrò tenermele per me, analizzarle da sola e vivermele nella mia solitudine, come d'altronde inconsciamente ho già cominciato a fare... è come se in qualche modo non le perdonassi questo distacco in un momento difficile per me...e ovviamente non me la sento razionalmente di mensionare ste cose....

E lo so che dovrei ma non ci riesco....che devo dirle? Suonerebbe come una specie di supplica o ricatto o che ne so!

Ormai è deciso, d'altronde non si sfugge da ciò che è la realtà! Questa donna ha bisogno della sua tranquillità per affrontare una cosa importante della sua vita! Inutile continuare a parlarne.... attendo solo che finisca...

Scusate ma sono distrutta stamattina! Sto facendo una lotta interna impossibile!

digi mi spiace tanto sentirti così e posso immaginare come ti senti perchè attraverso lei rivivi tanti altri abbandoni

so che tanto andrai per la tua strada, ma volevo solo dirti di non stare a preoccuparti di quello che le dirai. è vero, razionalmente lei ha bisogno di questi 2 mesi per lei e non ti abbandona , semplicemente deve partorire. però noi siamo lì non per essere razionali (quello lo siamo fin troppo nella vita di tutti igiorni !!), ma per far venire a galla tutto quello che è sotto la nostra corazza di razionalità

per cui, parlale, dille come ti senti. tanto sono sicura che lei lo sa già, lo sente già e non vivrà questa cosa come un tuo attacco, ma come un'apertura, del resto è stata lei a far entrare la gravidanza nel vostro rapporto, ad "usarla" nella terapia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

grazie ragazze....vediamo....ora come ora ho fatto il vuoto mentale!!! Non provo più....vi abbraccio...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 
grazie ragazze....vediamo....ora come ora ho fatto il vuoto mentale!!! Non provo più....vi abbraccio...

Digi, capisco bene come tu ti possa sentire, come mi sentirei io abbandonata, ma pensa come ti hanno già detto che non sarà x sempre... 2 mesi ti ssrviranno x valutare quali sono stati i tuoi progressi a capire come riesci a gestirti senza il suo supporto. Certo che è difficile pensare di doversi staccare, ti capisco perchè io con il mio psi credo di avere lo stesso "attaccamento" che hai tu, x cose legate alla mia infanzia, e anche io mi sentirei abbandonata. Ma ripeto non è una conclusione definitiva, è una pausa... Ti abbraccio forte ti sono vicina

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

momento autistico !

ieri sera seduta, le ho portato un "sogno da manuale" ^_^ su cui probabilmente torneremo anche perchè lei mi ha chiesto di disegnarlo !! :o:

verso la fine della seduta le ho espresso le mie perplessità circa l'andamento della mia terapia, mi sono lamentata del fatto che non si tratta tanto di un percorso tortuoso , ma che che cmq procede in un qualche modo quanto invece di un continuo andare avanti e poi tornare indietro e poi prendere un'altra direzione per poi tornare indietro di un pezzetto per poi cambiare ancora direzione oltre al mio solito cricetare in alcuni momenti

lei si è un po' infervorata al riguardo (diciamo che mi ha cazziata !! <_< ) perchè continuo a darmi contro dividendo le terapia in giuste e sbagliate (e ovviamente io rientro in questa seconda categoria) mentre invece lei sostiene che non esista un modo di stare in terapia, ma tanti modi quanti sono i pazienti e non ce ne è uno giusto o sbagliato. dice che considerato che io non sono abituata a entrare in contatto con le mie emozioni, il modo di frogga di stare in terapia è quello di toccare qualcosa per poi allontanarsene e andare a toccare altro per poi magari, dopo tempo, tprnare a ritoccare il primo argomento e così via....

cmq mi ha dato pure un altro compito per la prossima seduta: capire il perchè sono in terapia, cosa mi aspetto e dove vorrei arrivare

mamma mia.... questo week end ne avrò da lavorare !! :huh:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 

a me farebbe paicere anche sapere che motivazioni ti dai per la terapia, seti va di condividere ovviamente!!!

Comunque credo di averl oscritto su, anche io faccio molte toccate e fuga....tipo questo argomento dell'abbandono mica è da mò che lo sto toccando, su mia madre.....solo che ora ormai ho le mani in pasta e non posso più far finta di niente...e il fatto che mancano solo due sedute mi annienta!!!!

Grazie anche a te Priscilla!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Visto che sto, dico come sto...ieri sera andando a letto ho pensato a oggi, che ho la seduta! La mia penultima seduta prima della pausa...e pensandoci ho avuto una crisi di painto che no immaginavo... No sto riuscendo a venirne fuori e l'idea che siamo alla fine peggiora lasituazione, mi sento abbandonata la mio dolore e basta e anche se razionalizzo non cambia ciò che provo!

Io cerco davvero di non pensarci, insomma mica è la fine dle mondo, sono solo due mesi, passano in frettissima! Lo so, lo so! E allora perchè sto così male ancora? Mivergogno mlto di me, insomma che cavolo voglio da questa persona? Credo che "piango da sola" questa separazione, perchè sento di doverla proteggere....sento che non è giusto lasciarla come se mi stesse abbandonando...oddio magari se ne frega eh....però io sento che lascio nel modo sbagliato...vorrei lasciarla con un sorriso e l'"inbocca al lupo" per tutte le novità che verranno....ma io sento solo un dolore soffocante....così ieri fra le lacrime ho immaginato quegli ultimi momenti e ho pensato a mia madre....ho ricordato alcune cose con i sentimenti di allora....e so bene che il mio pianto è rivolto a lei....e so bene che questo regredire è un'ottima cosa...ma fra due settimane dovrò tenermele per me, analizzarle da sola e vivermele nella mia solitudine, come d'altronde inconsciamente ho già cominciato a fare... è come se in qualche modo non le perdonassi questo distacco in un momento difficile per me...e ovviamente non me la sento razionalmente di mensionare ste cose....

E lo so che dovrei ma non ci riesco....che devo dirle? Suonerebbe come una specie di supplica o ricatto o che ne so!

Ormai è deciso, d'altronde non si sfugge da ciò che è la realtà! Questa donna ha bisogno della sua tranquillità per affrontare una cosa importante della sua vita! Inutile continuare a parlarne.... attendo solo che finisca...

Scusate ma sono distrutta stamattina! Sto facendo una lotta interna impossibile!

digi mi spiace davvero sentirti così... ma purtroppo sono momenti che bisogna attraversare... e superare se se ne hanno le forze... sarà dura e tu lo sai benissimo, anche perchè come hai ben capito, proietti su questo avvenimenti, fatti che sono successi in passato (o forse continuano ad accadere)... e il dolore è doppio... ti capisco benissimo... dopo chiarimenti vari con la psi ancora mi sento molto male e giù d'umore... però ripeto sono peridi che ci fanno capire, crescere... lo so, io per prima sono stufa, perchè in fondo anche se capisco tutto e analizzo tutto, non vivo, ma sopravvivo... e mi chiedo per quanto ancora dovrò sprecare il mio tempo, perdondo occasioni, amici, affetti... ma per ora è così, anche se faccio molta fatica a farmene una ragione e ad autoconvincermi che devono esserci sti peridi... ma ripeto è così... pazienza... gambe in spalla e si continua a camminare... la psi mi ha suggerito di "buttare fuori" piuttosto che "mettere dentro" (il cibo) scrivendo, tenendo una sorta di quaderno-sfogo... e boh ha ragione, perchè m iserve dato che non riesco a parlare e sfogarmi con nessuno, però nonostante questo continuo a "mettere dentro"... arriverà il momento in cui smetterò... non so se può esserti utile questo...io intanto te l'ho detto ^_^

un abbraccio cara....

joker...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Visto che sto, dico come sto...ieri sera andando a letto ho pensato a oggi, che ho la seduta! La mia penultima seduta prima della pausa...e pensandoci ho avuto una crisi di painto che no immaginavo... No sto riuscendo a venirne fuori e l'idea che siamo alla fine peggiora lasituazione, mi sento abbandonata la mio dolore e basta e anche se razionalizzo non cambia ciò che provo!

Io cerco davvero di non pensarci, insomma mica è la fine dle mondo, sono solo due mesi, passano in frettissima! Lo so, lo so! E allora perchè sto così male ancora? Mivergogno mlto di me, insomma che cavolo voglio da questa persona? Credo che "piango da sola" questa separazione, perchè sento di doverla proteggere....sento che non è giusto lasciarla come se mi stesse abbandonando...oddio magari se ne frega eh....però io sento che lascio nel modo sbagliato...vorrei lasciarla con un sorriso e l'"inbocca al lupo" per tutte le novità che verranno....ma io sento solo un dolore soffocante....così ieri fra le lacrime ho immaginato quegli ultimi momenti e ho pensato a mia madre....ho ricordato alcune cose con i sentimenti di allora....e so bene che il mio pianto è rivolto a lei....e so bene che questo regredire è un'ottima cosa...ma fra due settimane dovrò tenermele per me, analizzarle da sola e vivermele nella mia solitudine, come d'altronde inconsciamente ho già cominciato a fare... è come se in qualche modo non le perdonassi questo distacco in un momento difficile per me...e ovviamente non me la sento razionalmente di mensionare ste cose....

E lo so che dovrei ma non ci riesco....che devo dirle? Suonerebbe come una specie di supplica o ricatto o che ne so!

Ormai è deciso, d'altronde non si sfugge da ciò che è la realtà! Questa donna ha bisogno della sua tranquillità per affrontare una cosa importante della sua vita! Inutile continuare a parlarne.... attendo solo che finisca...

Scusate ma sono distrutta stamattina! Sto facendo una lotta interna impossibile!

Non so se già sei andata in seduta, però potrebbe essere un'idea portarle proprio quello che hai scritto qui sopra, io lo trovo molto bello e in fondo "equilibrato". In bocca al lupo :3_5:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
a me farebbe paicere anche sapere che motivazioni ti dai per la terapia, seti va di condividere ovviamente!!!

pure a me farebbe piacere saperlo !! :p:

non scherzavo quando dicevo che questo week end avrò da lavorare..... mi sono resa conto che mi lamento perchè non faccio progressi, ma poi di fatto non so neanche io che progressi vorrei fare..... :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
digi mi spiace davvero sentirti così... ma purtroppo sono momenti che bisogna attraversare... e superare se se ne hanno le forze... sarà dura e tu lo sai benissimo, anche perchè come hai ben capito, proietti su questo avvenimenti, fatti che sono successi in passato (o forse continuano ad accadere)... e il dolore è doppio... ti capisco benissimo... dopo chiarimenti vari con la psi ancora mi sento molto male e giù d'umore... però ripeto sono peridi che ci fanno capire, crescere... lo so, io per prima sono stufa, perchè in fondo anche se capisco tutto e analizzo tutto, non vivo, ma sopravvivo... e mi chiedo per quanto ancora dovrò sprecare il mio tempo, perdondo occasioni, amici, affetti... ma per ora è così, anche se faccio molta fatica a farmene una ragione e ad autoconvincermi che devono esserci sti peridi... ma ripeto è così... pazienza... gambe in spalla e si continua a camminare... la psi mi ha suggerito di "buttare fuori" piuttosto che "mettere dentro" (il cibo) scrivendo, tenendo una sorta di quaderno-sfogo... e boh ha ragione, perchè m iserve dato che non riesco a parlare e sfogarmi con nessuno, però nonostante questo continuo a "mettere dentro"... arriverà il momento in cui smetterò... non so se può esserti utile questo...io intanto te l'ho detto ^_^

un abbraccio cara....

joker...

ciao jok ! come stai ? ma hai ricomincitao con la psi o hai fatto solo una seduta ?

un abbraccio !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ciao zazà !! 00040010.gif

come stai ?

tra un po' esco..... linea permettendo ti chiamo quando sono in macchina !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.