Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

ciao digi

questi servono per capire la mia personalità :crazy: ma nn li ha fatti la psicologa ma lo psi !

probabilmente vuole capire cosa mi frulla nella testa, dice che nn riesce a capire mai come sto realmente, insomma faccio la furba con lui :acute:

cmq con la psicologa faccio terapia analitica e di sostegno!

Ma da quanta gente vai contemporaneamente?

Scusa, forse mi sono persa qualche pezzo. :wacko:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


A proposito di pezzi, è un pezzo che non scrivo su questo topic, me ne dispiace molto ma non ci riesco più come prima e non so nemmeno spiegarmi bene perché.

Mo' ci riprovo....

La settimana scorsa ho sognato che facevo l'amore col mio analista, però non incominciate ad immaginare la scena, eheh, perché nel sogno non si vedeva un tubo, ossia so che stavamo facendo questo ma in realtà (ma sempre nel sogno eh :;): ) vedo solo un uomo che ha un'eiaculazione precoce :(:

Appena sveglia ho immaginato che fosse causata da un'emozione eccessiva, oltretutto l'analista nel sogno assomigliava ad Harrison Ford, di cui ero innamorata pazza da ragazzina (è rimasta memorabile quella volta che trovai un suo poster gigantesco a Londra.....mi stava venendo un accidente, mio padre se lo ricorda ancora :Just Kidding: ) per cui ho pensato che esprimesse un mio problema di controllo delle emozioni.

Poi parlandone in seduta lui aveva ipotizzato che io non mi sentivo capita da mio analista oppure che esprimeva l'ansia della fine della seduta e del non poter esprimere tutto ciò che avevo da dire. Direi che queste interpretazioni mi calzano perfettamente!

Fatto sta che poi tutta la settimana è passata con questo solito senso di vuoto, mancata risposta e vai con la solita solfa che periodicamente si ripropone :Rolling Eyes:

Oggi l'argomento è ritornato per vie traverse, nei giorni scorsi ho scovato il suo curriculum su internet...

Ci siamo ribaditi vari concetti già detti e stradetti e poi ho ammesso che non ce la farei mai ad incazzarmi sul serio con lui perché ho paura che mi ritorna tutto indietro tale e quale, cioè se litighi e pretendi qualcosa poi devi essere sicuro di avere ragione altrimenti è cento volte peggio.

Ora non ricordo bene come ho detto di preciso ma sostenevo che avrei avuto due o tre argomenti che motivavano la mia rabbia nei suoi confronti.

E lui mi dice che io ne ho non due o tre, bensì tredue o trentatrè (quasi quasi me li gioco sti numeri) di motivi per stare arrabbiata con lui.

Io sul momento ho capito che mi stava dando ragione, cioè che la mia rabbia era legittima.....però ora mi sta venendo il dubbio :wacko:

Ora resterò una settimana appesa prima di chiarire :Rolling Eyes:

E resta il fatto che mi è rimasto un senso di frustrazione (espresso seduta stante con lui) perché continuo a sentirmi incompresa, come se non riuscissi ad esprimere bene ciò che vorrei oppure come se lui fosse "sordo".

Io desidero nutrimento e quello che mi arriva da lui è troppo poco, ecco il succo della questione!!!

Bene che lo abbia scritto qui, così la settimana prossima non me lo posso dimenticare!

Un saluto a tutte :ola (2):

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ma da quanta gente vai contemporaneamente?

Scusa, forse mi sono persa qualche pezzo. :wacko:

no sono io che nn dico perchè nn mi va!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
no sono io che nn dico perchè nn mi va!!

Ah, ok, scusa. Come non detto! :ola (2):

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
E resta il fatto che mi è rimasto un senso di frustrazione (espresso seduta stante con lui) perché continuo a sentirmi incompresa, come se non riuscissi ad esprimere bene ciò che vorrei oppure come se lui fosse "sordo".

Io desidero nutrimento e quello che mi arriva da lui è troppo poco, ecco il succo della questione!!!

Bene che lo abbia scritto qui, così la settimana prossima non me lo posso dimenticare!

Un saluto a tutte :ola (2):

quello del nutrimento è il tuo tormentone :He He: credo che ognuna di noi ne abbia uno, ognuna ha la propria Questione...

però non ho capito bene questo:

Ci siamo ribaditi vari concetti già detti e stradetti e poi ho ammesso che non ce la farei mai ad incazzarmi sul serio con lui perché ho paura che mi ritorna tutto indietro tale e quale, cioè se litighi e pretendi qualcosa poi devi essere sicuro di avere ragione altrimenti è cento volte peggio.

in che senso ti torna in dietro peggio? al limite anche se tu ti incavolassi lui ti ribadirebbe le sue convinzioni su come è giusto impostare la terapia, credo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Ciao a tutte/i,

alcuni di voi mi conoscono già per aver partecipato attivamente a questo filone - quello dell'innamoramento per lo psicologo. Sono scomparsa dalla circolazione per un po' e mi piacerebbe tornare tra voi dato che non sono ancora guarita dall'infatuazione. Mi rivolete? :Batting Eyelashes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

per farti perdonare la tua luuunga assenza ci devi raccontare qualcosa delle tue sedute, mi piacevano i tuoi resonconti...

l'eccelso porta ancora i calzini a righe? :He He:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
per farti perdonare la tua luuunga assenza ci devi raccontare qualcosa delle tue sedute, mi piacevano i tuoi resonconti...

l'eccelso porta ancora i calzini a righe? :He He:

Certo, ma ha inaugurato la stagione calda giusto l'altro giorno: scarpe direttamente sul piede nudo :Raised Eyebrow:

Le mie sedute te le racconto volentieri ma con calma. Innanzitutto sono intimidita dalla lunga assenza e mi devo riambientare, e poi l'ultima seduta la sto ancora digerendo.

Voi piuttosto, aggiornatemi un po'. Chi c'è di nuovo, chi c'è ancora e chi non c'è più?

:Talking Ear Off:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Certo, ma ha inaugurato la stagione calda giusto l'altro giorno: scarpe direttamente sul piede nudo :Raised Eyebrow:

:Doh: magari indossa i fantasmini... (che non so se è molto meglio :icon_rolleyes: )

Le mie sedute te le racconto volentieri ma con calma. Innanzitutto sono intimidita dalla lunga assenza e mi devo riambientare, e poi l'ultima seduta la sto ancora digerendo.

Voi piuttosto, aggiornatemi un po'. Chi c'è di nuovo, chi c'è ancora e chi non c'è più?

:Talking Ear Off:

allora, gli aggiornamenti... in realtà questo è un periodo abbastanza morto per il topic: non so se ti sei accorta ma stiamo scrivendo poco, infatti non temere di avere difficoltà a reinserirti, non c'è un fitto dialogo in corso!

chi c'è ancora? io, frogga, digi...

tra di noi mi sa che quella più attiva nello scrivere è digi, frogga ha avuto un periodo molto impegnativo sul lavoro e non scrive più molto... io pure per vari motivi non sto scrivendo molto sul forum. c'è stato un periodo "di maretta" nel quale ho smesso di scrivere delle sedute e poi boh, non ho più ripreso il ritmo...

chi non c'è più: marilena non scrive più da un pezzo, le ultime volte che aveva scritto aveva accennato a una possibile conclusione dell'analisi...però poi non se ne è saputo più nulla.

su filotea stendiamo un velo...

riguardo al raduno, ne datango ne andreattt scrivono più. sea ora è lightning.

chi altro c'era quando scrivevi tu? non mi ricordo... :unsure:

dopo che hai smesso di frequentare il forum si sono avvicendate varie persone, alcune hanno scritto un po' e poi smesso, altre ogni tanto tornano...temo di fare figuracce e dimenticarmi qualcuno...

credo che zazà sia arrivata dopo la tua scomparsa (:He He:) : è diventata una delle più attive.

poi, limitandomi a chi scrive in questo topic: ci sono diotima, priscilla2 (c'è stata la 1 ma non credo tu l'abbia conosciuta) patrina,joker, renee, apemaia, frncs che ogni tanto intervengono. e altre utenti che ora come ora sono più silenziose. la new entry è roby302010 anche se non so se continuerà a scrivere o è stata di passaggio...

riguardo al forum in generale, degli utenti storici mi sa che sono rimasti solo mio, ste, ransie, ciao ed egocentrum...

ah dimenticavo tex e turbo, anche se non scrivono molto ultimamente...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
:Doh: magari indossa i fantasmini... (che non so se è molto meglio :icon_rolleyes: )

I fantasmini stanno al calzino come il tanga leopardato sta al boxer. Quindi spero vivamente nel piede nudo :Batting Eyelashes:

Lo vedo, sì, che il dialogo langue. Io in realtà non speravo neanche più di ritrovare il thread ancora in vita ma a quanto pare questi amori sono piuttosto frequenti: quello che mi preoccupa è che siano anche tenaci.

Preciso subito che io e Zazà siamo due persone diverse ma ammetto che tutto quello che ha scritto lei nel suo ultimo messaggio lungo vorrei averlo scritto io. Quando riuscirò a parlare all'eccelso della mia attrazione nei suoi confronti, sogni inclusi, potrò finalmente ritenermi nel cuore della terapia. Invece capisco che si tratta di un argomento cruciale ma non riesco a fare di meglio che girarci intorno, per poi restare turbata e agitata per due lunghe noiose irrequiete tremende fastidiosissime settimane :cry:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ah ma zazà della sua attrazione per lui ne parla, eccome se ne parla... :He He:

ah, scoop...ne ha parlato qualche pagina fa: sea/lightning ora fa le sedute per telefono. questo topic anche quando langue è ricco di colpi di scena...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Lo vedo, sì, che il dialogo langue. Io in realtà non speravo neanche più di ritrovare il thread ancora in vita ma a quanto pare questi amori sono piuttosto frequenti: quello che mi preoccupa è che siano anche tenaci.

io non sono più "innamorata/attratta". se ti può essere di stimolo, forse parlarne serve pure a ridimensionare...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ah ma zazà della sua attrazione per lui ne parla, eccome se ne parla... :He He:

Infatti invidiavo proprio la sua capacità di riferirgli determinati sogni. Come faccio io a dirgli che ho sognato che aveva il pene biforcuto?

ah, scoop...ne ha parlato qualche pagina fa: sea/lightning ora fa le sedute per telefono. questo topic anche quando langue è ricco di colpi di scena...

Sedute per telefono? Non ci posso credere. Perché questa novità? A me non riuscirebbe.

Tu come hai fatto a superare la fase dell'attrazione? E Froggy è sempre in tema con il thread o è passata oltre anche lei?

Io e l'eccelso abbiamo passato varie fasi, incluse quelle del lancio delle sedie (metaforico), dello scambio di postazione, degli abbracci e della richiesta accorata da parte mia di darci del "tu". Devo dire che da quando ci diamo del tu riesco ad essere più naturale e si è evidenziato una sorta di attaccamento paterno. Poi da quando ha tirato fuori una determinata storia di cui gli avevo accennato in passato, è tornata prepotente la curiosità nei confronti del suo lato virile. E mi interesserebbe approfondire il tema perché stanno affiorando delle emozioni sgradevoli che mi riportano indietro nel tempo, all'epoca della storia di cui sopra.

È da lunedì che sono a dir poco sconvolta e mi spaventa trovarmi in questa fase proprio alla vigilia delle vacanze: con una seduta ogni 15 giorni me ne restano, quante, due, tre? :Skull:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Infatti invidiavo proprio la sua capacità di riferirgli determinati sogni. Come faccio io a dirgli che ho sognato che aveva il pene biforcuto?

ah... è già! :icon_confused: se ti può consolare non ci riuscirei manco io...

per fortuna non ho mai sognato il suo pene... :Whew: la mia autocensura dev'essere davvero forte!

Sedute per telefono? Non ci posso credere. Perché questa novità? A me non riuscirebbe.

Tu come hai fatto a superare la fase dell'attrazione? E Froggy è sempre in tema con il thread o è passata oltre anche lei?

non lo so come ho fatto... è passata da sola, così come era venuta! a volte sento comunque della "tensione" verso di lui, ma è più una reazione alla sua energia maschile, che una vera attrazione. dubbi non ne ho, "sento" di non essere innamorata di lui... anch'io ho attraversato e attraverso varie fasi, dall'innamoramento, al senso di totale accoglimento, al conflitto, alla sensazione opprimente di non essere capita profondamente...

credo di essere in una fase negativa ultimamente, poi non so se è transfert o altro, perchè come al solito quando ci sei dentro...

anche Frogga è passata oltre la fase dell'innamoramento, almeno credo... ultimamente ha scritto poco...

Io e l'eccelso abbiamo passato varie fasi, incluse quelle del lancio delle sedie (metaforico), dello scambio di postazione, degli abbracci e della richiesta accorata da parte mia di darci del "tu". Devo dire che da quando ci diamo del tu riesco ad essere più naturale e si è evidenziato una sorta di attaccamento paterno. Poi da quando ha tirato fuori una determinata storia di cui gli avevo accennato in passato, è tornata prepotente la curiosità nei confronti del suo lato virile. E mi interesserebbe approfondire il tema perché stanno affiorando delle emozioni sgradevoli che mi riportano indietro nel tempo, all'epoca della storia di cui sopra.

È da lunedì che sono a dir poco sconvolta e mi spaventa trovarmi in questa fase proprio alla vigilia delle vacanze: con una seduta ogni 15 giorni me ne restano, quante, due, tre? :Skull:

cosa ti ha sconvolto così tanto? ti va di parlarne?

Io e l'eccelso abbiamo passato varie fasi, incluse quelle del lancio delle sedie (metaforico), dello scambio di postazione, degli abbracci

:Secret: non lo dire a zazà... :He He:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
io non sono più "innamorata/attratta". se ti può essere di stimolo, forse parlarne serve pure a ridimensionare...

Io lo sono ancora, sono passati quasi due anni..... sicuramente non è più la stessa cosa dell'inizio, ma non riesco a pensarmi senza di lui, non sono mai riuscita a dirglielo, e non so nemmeno se sarebbe giusto farlo, non saprei come iniziare il discorso, mi sentirei una cretina....Ho troppa paura di quello che lui potrebbe pensare di me....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io lo sono ancora, sono passati quasi due anni..... sicuramente non è più la stessa cosa dell'inizio, ma non riesco a pensarmi senza di lui, non sono mai riuscita a dirglielo, e non so nemmeno se sarebbe giusto farlo, non saprei come iniziare il discorso, mi sentirei una cretina....Ho troppa paura di quello che lui potrebbe pensare di me....

a me è servito. è stata una prova del fuoco, perchè io "amore" non l'ho dichiarato a nessuno mai, prima di questa esperienza... anche col mio compagno, ho aspettato che si dichiarasse prima lui. della serie "mi piace vincere facile" :icon_confused:

quindi riuscire a dire questa cosa ha aperto la porta a tante altre cose "indicibili" che nel tempo sono riuscita a dire, anche se coi miei tempi, con me il metodo della "forzatura" non ha mai funzionato, mentre le cose sono uscite con naturalezza quando era il loro momento. ora sono un po' bloccata su certi sentimenti negativi, deve ancora arrivare il momento giusto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ah... è già! :icon_confused: se ti può consolare non ci riuscirei manco io...

per fortuna non ho mai sognato il suo pene... :Whew: la mia autocensura dev'essere davvero forte!

Ah guarda, a me è successo solo due volte di sognarlo in situazioni di intimità. Una, appunto, è quella della sorpresa biforcuta; nell'altra occasione si comportava da medico. Insomma, divertimento zero, manco in sogno :Broken Heart:

non lo so come ho fatto... è passata da sola, così come era venuta! a volte sento comunque della "tensione" verso di lui, ma è più una reazione alla sua energia maschile, che una vera attrazione. dubbi non ne ho, "sento" di non essere innamorata di lui... anch'io ho attraversato e attraverso varie fasi, dall'innamoramento, al senso di totale accoglimento, al conflitto, alla sensazione opprimente di non essere capita profondamente...

credo di essere in una fase negativa ultimamente, poi non so se è transfert o altro, perchè come al solito quando ci sei dentro...

anche Frogga è passata oltre la fase dell'innamoramento, almeno credo... ultimamente ha scritto poco...

Ma neanch'io sono innamorata di lui: è un'attrazione più fisica che di per sé non scaturisce neanche dal transfert dato che è oggettivamente un bell'uomo. Solo che vedendo in lui un modello a cui mi raffronto di continuo, ho la curiosità di sapere anche come si comporta nell'intimità (e non potrebbe essere altrimenti, visto che non manca mai di ricordarmi quanto gli piaccia il sesso). A chiunque verrebbe da chiedersi se ce n'è anche per te, no? :icon_mrgreen:

Il transfert entra in gioco quando il discorso cade su quella vecchia storia: ecco quindi che l'attrazione per lui assume connotazioni negative e con una forte componente aggressiva.

cosa ti ha sconvolto così tanto? ti va di parlarne?

Mah, si tratta di una relazione che risale ormai a - caspita - già sette anni fa, ovviamente finita male, come capita a chiunque. Dal mio punto di vista molto intensa e con implicazioni piuttosto importanti: un autentico bivio della vita, di quelli in cui qualunque strada tu imbocchi niente sarà più come prima. In sintesi, un carico emozionale che mi ha schiantato la schiena. (E infatti è proprio al termine di questa storia che mi sono imbattuta nel primo psichiatra che mi ha preso in cura e sono come rinata con tutte le conseguenze di cui vedo i frutti adesso, marito, figli, ecc.)

Solo che mi sono come imposta di "mettere la testa a posto" e ho abbassato il volume delle emozioni per non correre rischi. Il prezzo di questa serenità forzata è che mi sono trasformata in una brava mamma, ho iniziato a ingurgitare cibo e a ingrassare, ogni tanto ho attacchi di shopping eccessivi che naturalmente non mi danno mai alcuna soddisfazione, e poi e poi e poi. Un catalogo completo di sintomi di squilibrio che non ti sto ad elencare.

Più chiara di così non riesco ad essere, che ovviamente se ci riuscissi avrei anche risolto il nodo :icon_exclaim: Ma insomma mi sembra che valga la pena approfondire l'argomento anche se so che sarà una tortura.

:Secret: non lo dire a zazà... :He He:

Che cosa e perché? Questa zazà mi incuriosisce. 'ndo sta?

Sapete qual è il difetto di questo forum? Che dà dipendenza, e addio lavoro. Ecco il vero motivo per cui mi sono assentata la volta scorsa!!

E, last but not least: RIVOGLIAMO FROGGY!!!! :Bring It On:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Che cosa e perché? Questa zazà mi incuriosisce. 'ndo sta?

Eccomi qua!

Molto lieta di conoscerti Fanciulla alla finestra :hi:

...dopo ti spiego cosa intendeva Juditta.

quello del nutrimento è il tuo tormentone.....

in che senso ti torna in dietro peggio? al limite anche se tu ti incavolassi lui ti ribadirebbe le sue convinzioni su come è giusto impostare la terapia, credo...

Tengo fame d'affetto, ch'aggia fa!!! :pardon:

Esatto, il ribadire le sue convinzioni significherebbe che le mie rimostranze sono errate, che non è lui che fa degli errori (tipo cercare di aiutarmi in un modo sbagliato) ma che sono io a proiettare su di lui convinzioni mie errate.

Per me questo è devastante perché sentendo certe istanze come vere e profondamente giuste, il mancato accoglimento senza spiegazioni precise mi provoca dolore.

Vedi la questione del darsi del tu, che io ho cercato di spiegargli in mille modi. E anche altre cose.

L'ultima volta lui ha riassunto tutto dicendo che io vorrei essere accudita, lavata, nutrita ecc. (all'incirca tutti i bisogni di un bebè)

Ora non riesco a riassumere tutto il discorso che ne è venuto fuori ma alla fine la sensazione che mi è rimasta è che non siamo riusciti a capirci veramente.

Io e l'eccelso abbiamo passato varie fasi, incluse quelle del lancio delle sedie (metaforico), dello scambio di postazione, degli abbracci e della richiesta accorata da parte mia di darci del "tu". Devo dire che da quando ci diamo del tu riesco ad essere più naturale.............

Quindi vi abbracciate, fantastico!

Erano queste le cose che Juditta diceva di non dirmi perché le vorrei anch'io

Poi tu non sai che prima avevo un altro psi che mi viziava molto!!

Ah guarda, a me è successo solo due volte di sognarlo in situazioni di intimità. Una, appunto, è quella della sorpresa biforcuta; nell'altra occasione si comportava da medico. Insomma, divertimento zero, manco in sogno :Broken Heart:

Beh, neanche io mi sono divertita molto con l'eiaculazione precoce! :Just Kidding:

Ma neanch'io sono innamorata di lui: è un'attrazione più fisica che di per sé non scaturisce neanche dal transfert dato che è oggettivamente un bell'uomo. Solo che vedendo in lui un modello a cui mi raffronto di continuo, ho la curiosità di sapere anche come si comporta nell'intimità (e non potrebbe essere altrimenti, visto che non manca mai di ricordarmi quanto gli piaccia il sesso). A chiunque verrebbe da chiedersi se ce n'è anche per te, no? :icon_mrgreen:

:ola (4):

.....e se te lo ricordasse spesso forse proprio perché sa di essere un modello per te?

Non so, un modo come un altro per dirti: scopa che ti fa bene :icon_mrgreen:

Il transfert entra in gioco quando il discorso cade su quella vecchia storia: ecco quindi che l'attrazione per lui assume connotazioni negative e con una forte componente aggressiva.

Mah, si tratta di una relazione che risale ormai a - caspita - già sette anni fa, ovviamente finita male, come capita a chiunque. Dal mio punto di vista molto intensa e con implicazioni piuttosto importanti: un autentico bivio della vita, di quelli in cui qualunque strada tu imbocchi niente sarà più come prima. In sintesi, un carico emozionale che mi ha schiantato la schiena. (E infatti è proprio al termine di questa storia che mi sono imbattuta nel primo psichiatra che mi ha preso in cura e sono come rinata con tutte le conseguenze di cui vedo i frutti adesso, marito, figli, ecc.)

Solo che mi sono come imposta di "mettere la testa a posto" e ho abbassato il volume delle emozioni per non correre rischi. Il prezzo di questa serenità forzata è che mi sono trasformata in una brava mamma, ho iniziato a ingurgitare cibo e a ingrassare, ogni tanto ho attacchi di shopping eccessivi che naturalmente non mi danno mai alcuna soddisfazione, e poi e poi e poi. Un catalogo completo di sintomi di squilibrio che non ti sto ad elencare.

Più chiara di così non riesco ad essere, che ovviamente se ci riuscissi avrei anche risolto il nodo :icon_exclaim: Ma insomma mi sembra che valga la pena approfondire l'argomento anche se so che sarà una tortura.

Questa dinamica è molto interessante per me....ehm.....scusa se ti proietto addosso :He He: .....ma un po' mi rivedo in questa situazione anche se con toni meno accentuati.

Io avevo e credo ancora di avere, spero di meno, un problema di dipendenza affettiva.

Per questo ho avuto alcune storie affettive molto intense e devastanti.

Quando cambi direzione e ti dici Ok non voglio farmi più fregare da qualcuno, la nevrosi che hai buttato (credevi) fuori dalla porta ti rientra dalla finestra, cioè si trasforma, sfoga per altre vie....e ci sono momenti in cui ti chiedi se era peggio prima o adesso, rilfettevo su questa faccenda proprio in questi giorni.

Ossia, ogni volta che cerco di tirare le somme della terapia attuale non riesco a fare una valutazione precisa dei risultati raggiunti.....ci sto ancora riflettendo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Eccomi qua!

Molto lieta di conoscerti Fanciulla alla finestra :hi:

...dopo ti spiego cosa intendeva Juditta.

Piacere mio Za'. Ribadisco che mi incuriosisci per ciò che scrivi e spero ci conosceremo meglio. Prima però confermami che non sei di Firenze (ho sempre una gran fifa di imbattermi in qualche paziente del mio eccelso) :Bring It On:

Esatto, il ribadire le sue convinzioni significherebbe che le mie rimostranze sono errate, che non è lui che fa degli errori (tipo cercare di aiutarmi in un modo sbagliato) ma che sono io a proiettare su di lui convinzioni mie errate.

Per me questo è devastante perché sentendo certe istanze come vere e profondamente giuste, il mancato accoglimento senza spiegazioni precise mi provoca dolore..

Scusa, io continuo a non capire. Le istanze che senti come vere e giuste sarebbero le tue rimostranze che secondo lui sono errate? Beh, e tu continua a fargliele. Nella psicoterapia quel che conta non sono i dati oggettivi o le convinzioni di chicchessia ma la tua percezione della realtà e hai tutto il diritto di continuare a chiedere spiegazioni. Io e il mio psi abbiamo avuto un inizio (circa due anni in realtà) molto travagliato di incomprensione su tutta la linea. Lui mi sembrava il classico Baciato Dalla Fortuna, ricco, bello, intelligente e consapevole di essere tutto questo. Io al suo cospetto mi sentivo piccola, nera e stupida. Poi un giorno gli ho detto che non sarei più andata da lui perché blah, blah e blah. Abbiamo avuto uno scazzo terribile, letteralmente faccia a faccia, seduti sullo stesso divano e sforando di parecchio i 40 minuti canonici (mai successo prima né dopo), sono volate parole grosse che non pensavo sarei mai stata capace di rivolgere a un professorone. Da quel giorno il nostro rapporto si è ribaltato e lui ha ammesso di aver avuto dei pregiudizi nei miei confronti e si è scusato. Credo che la mia psicoterapia vera e propria sia iniziata lì, con due anni di ritardo. :complimenti:

Vedi la questione del darsi del tu, che io ho cercato di spiegargli in mille modi. E anche altre cose.

L'ultima volta lui ha riassunto tutto dicendo che io vorrei essere accudita, lavata, nutrita ecc. (all'incirca tutti i bisogni di un bebè)

Ora non riesco a riassumere tutto il discorso che ne è venuto fuori ma alla fine la sensazione che mi è rimasta è che non siamo riusciti a capirci veramente.

Vi date del lei? Io non lo sopportavo. Anche qui ci ho messo più di due anni a farglielo capire. Tutto il resto che scrivi è pure storia mia...

Quindi vi abbracciate, fantastico!

Erano queste le cose che Juditta diceva di non dirmi perché le vorrei anch'io

Poi tu non sai che prima avevo un altro psi che mi viziava molto!!

Di quando in quando succede. La prima volta proprio dopo lo scazzo. Quindi se vuoi farti abbracciare mandalo affa e vedrai che qualcosa succede :icon_twisted::-) C'è da dire che una volta l'ho abbracciato io, in occasione di qualche festività, e lui mi è sembrato irrigidirsi schifato. Ma questa sono tipicamente io...

Beh, neanche io mi sono divertita molto con l'eiaculazione precoce! :Just Kidding:

.....e se te lo ricordasse spesso forse proprio perché sa di essere un modello per te?

Non so, un modo come un altro per dirti: scopa che ti fa bene

Questo è poco ma sicuro, anzi per la verità l'ha detto chiaramente più d'una volta. che poi mi chiedo che accidenti ne sa lui della mia sfera intima...

Il fatto è che vivo con lo stesso uomo da 19 anni e dopo un po' il pizzicore passa. Prima di sposarmi sono stata abbastanza, uhm, vivace, poi mi sono bruciata le dita, e infine ho deciso che quando ci sono di mezzo dei figli non si può più rischiare.

Ora, per me il sesso non è una necessità fisiologica come mi sembra di capire sia per gli uomini. Io mi ricordo che esiste solo in presenza di un oggetto del desiderio. Se questo oggetto del desiderio non è mio marito, preferisco metterci una pietra sopra. Per i miei figli desidero una famiglia tradizionale e solida. Ergo, ho appeso le scarpe al chiodo. Che devo fa'?

Questa dinamica è molto interessante per me....ehm.....scusa se ti proietto addosso :He He: .....ma un po' mi rivedo in questa situazione anche se con toni meno accentuati.

Io avevo e credo ancora di avere, spero di meno, un problema di dipendenza affettiva.

Per questo ho avuto alcune storie affettive molto intense e devastanti.

Quando cambi direzione e ti dici Ok non voglio farmi più fregare da qualcuno, la nevrosi che hai buttato (credevi) fuori dalla porta ti rientra dalla finestra, cioè si trasforma, sfoga per altre vie....e ci sono momenti in cui ti chiedi se era peggio prima o adesso, rilfettevo su questa faccenda proprio in questi giorni.

Ossia, ogni volta che cerco di tirare le somme della terapia attuale non riesco a fare una valutazione precisa dei risultati raggiunti.....ci sto ancora riflettendo

Bene, e allora che si fa? Non si può avere tutto dalla vita, tutto ciò che possiamo fare è porsi degli obiettivi e perseguirli rinunciando ai fronzoli. Il mio è dare ai miei figli la famiglia unita e amorevole che non ho avuto io. Magari fallirò, ma certamente non posso riuscirci se mi metto nelle condizioni di innamorarmi di estranei. Aspetto di conoscere la soluzione dall'eccelso.

Buona giornata!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io lo sono ancora, sono passati quasi due anni..... sicuramente non è più la stessa cosa dell'inizio, ma non riesco a pensarmi senza di lui, non sono mai riuscita a dirglielo, e non so nemmeno se sarebbe giusto farlo, non saprei come iniziare il discorso, mi sentirei una cretina....Ho troppa paura di quello che lui potrebbe pensare di me....

Io gli ho detto che ho paura che muoia. Il messaggio era che non posso vivere senza il suo sostegno, ma volevo vedere se resisteva alla tentazione di toccarsi i gioielli :icon_twisted:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Esatto, il ribadire le sue convinzioni significherebbe che le mie rimostranze sono errate, che non è lui che fa degli errori (tipo cercare di aiutarmi in un modo sbagliato) ma che sono io a proiettare su di lui convinzioni mie errate.

Per me questo è devastante perché sentendo certe istanze come vere e profondamente giuste, il mancato accoglimento senza spiegazioni precise mi provoca dolore.

Vedi la questione del darsi del tu, che io ho cercato di spiegargli in mille modi. E anche altre cose.

L'ultima volta lui ha riassunto tutto dicendo che io vorrei essere accudita, lavata, nutrita ecc. (all'incirca tutti i bisogni di un bebè)

Ora non riesco a riassumere tutto il discorso che ne è venuto fuori ma alla fine la sensazione che mi è rimasta è che non siamo riusciti a capirci veramente.

a parte sottoscrivere ciò che a scritto muchacha...e quindi che tu hai pienamente ragione e diritto di ribadire all'inifinito le tue istanze, e forse questo è addirittura il fulcro della terapia...

quello che mi stupisce è la tua paura di poter scoprire che forse le cose si possono guardare da un altro punto di vista. che forse le tue istanze possono essere soddisfatte in un'altra maniera, diversa da quella che tu vorresti.

può essere (ipotizzo, eh) che lui ti voglia dimostrare che c'è un altro modo per ricevere quel nutrimento di cui tu hai tanto bisogno... ma questo credo di avertelo già detto.

a me fa specie la tua paura di cambiare punto di vista, perchè è proprio il motivo per il quale io sono in psicoterapia, cambiare il mio punto di vista nevrotico, in favore di un modo più adulto, più equilibrato, di rapportarmi agli altri, a me stessa, alla realtà.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Io gli ho detto che ho paura che muoia. Il messaggio era che non posso vivere senza il suo sostegno, ma volevo vedere se resisteva alla tentazione di toccarsi i gioielli :icon_twisted:

e lui? :He He:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
Non ha mosso neanche un muscolo :im Not Worthy: Ma sono sicura che si è dato una salutare grattata dopo che sono uscita.

un po' questa paura ce l'ho anch'io. credo di averla anche espressa quando parlando è uscito un accenno a un suo conoscente morto di infarto e lui ha detto che la sua è un'età critica per gli infarti! :icon_confused:

(lui però i gioielli se li è toccati! :icon_rolleyes: )

e poi recentemente sul treno sentivo delle persone fare lo stesso discorso e allora mi è presa la paranoia... :Skull:

ci deve solo provare a farmi una cosa del genere... :Straight Face:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Il fatto è che vivo con lo stesso uomo da 19 anni e dopo un po' il pizzicore passa. Prima di sposarmi sono stata abbastanza, uhm, vivace, poi mi sono bruciata le dita, e infine ho deciso che quando ci sono di mezzo dei figli non si può più rischiare.

Ora, per me il sesso non è una necessità fisiologica come mi sembra di capire sia per gli uomini. Io mi ricordo che esiste solo in presenza di un oggetto del desiderio. Se questo oggetto del desiderio non è mio marito, preferisco metterci una pietra sopra. Per i miei figli desidero una famiglia tradizionale e solida. Ergo, ho appeso le scarpe al chiodo. Che devo fa'?

Bene, e allora che si fa? Non si può avere tutto dalla vita, tutto ciò che possiamo fare è porsi degli obiettivi e perseguirli rinunciando ai fronzoli. Il mio è dare ai miei figli la famiglia unita e amorevole che non ho avuto io. Magari fallirò, ma certamente non posso riuscirci se mi metto nelle condizioni di innamorarmi di estranei. Aspetto di conoscere la soluzione dall'eccelso.

Buona giornata!

tema tostissimo... anch'io sarei curiosa di sapere qual'è la soluzione per l'eccelso.

davvero non ti manca la sessualità o non senti il desiderio senza un "oggetto" preciso? io non so se potrei rinunciare per sempre alla sessualità... però non ho figli nei quali "sublimare"....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.