Vai al contenuto

E se ci si innamora dello psicologo?


ARLEY

Messaggi consigliati

donna bettina non c'è su facebook

ovviamente, se ci fosse e c i fossi anche io, credo che le chiederei l'amicizia o cmq mi farei un po' di fattacci suoi.... so' malata ?! :ph34r:

nulla di irrecuperabile dai... :D:

Cioè avete dedicato diverse sedute a discutere sul perché non ha risposto ai tuoi auguri? Mi sembra interessante. E cosa è venuto fuori?

Potrebbe essere un'idea. A volte mi viene il dubbio che questi suoi discorsi siano piccole provocazioni per spingermi a trasgredire un po' di regole: io sono il tipo di persona che in determinate circostante è talmente ligia che se fossi mia amica mi starei sul ca**o. Già una volta, ai tempi del "lei", mi disse che ad alcuni suoi pazienti dava del "tu" ma non sono mai riuscita a farmi spiegare perché ad alcuni sì e a me no. In effetti avrei gradito più spiegazione del tanto sospirato "tu" (che poi non sono ancora riuscita a chiamarlo per nome).

in realtà allora anche io ti starei sulle palle e tu a me, perchè in questo siamo molto simli e pure io mi sto sulle palle quando faccio così... :icon_confused:

A parte questa digressione inutile....

.... anche io una vlta ho accennato la discorso del tu, che lei ha rigirato a me e che appunto non mi ha dato una risposta e io non gliel'ho più nemmeno chiesta!!! Ma la mia psi non mi parla mai degli altri pazienti, rischierebbe il linciaggio lo sa bene, io voglio essere unica e sola, pensa che non ho nemmeno mai incontrato un contendente..emmh volevo dire un altro paziente!!!! Comicio a pensare che sia per evitare problemi a loro... :icon_rolleyes:

comunque non parlandomi di altri pazienti (sempre che ne abbia eh... :Just Kidding: ) non so con loro come si comporta, certo se sapessi che da del tu ad altri non la prenderei molto bene... :icon_confused:

A capodanno non mi rispose al mio castissimo sms di auguri e io la presi male, mi dicevo "caxxo che le costava,che stronza" !!! Ecc.Ecc..

Ne parlammo di sfuggita, poi lei ha partorito e mi ha lasciato per due mesi e mezzo, nei quali c'era la pasqua.....ho atteso un suo messaggio ma nulla, nemmeno a pasqua che era da febbraio che non ci vedevamo!!!! Questa cosa però se lì per lì mi ha fatto rimanere male, dopo mi ha fatto caprie che potevo benissimo vivere senza di lei ,che non ricevere un suo sms non voleva dire morire (per una che ha semrpe vissuto dello "sguardo" dell'altro), infatti subito dopo pasqua ho passato un periodo in risalita...quando ci siamo riviste a maggio (appuntamento prefissato ), lei mi ha giocato un altro scherzo, mi ha chiamato a ua nsettimana dall'appuntamento, dicendomi che aveva cambiato studio (prima lavorava a casa), uesto mi ha fatto sentire messa da parte e ho provato tanta rabbia, poi da lì.....quando ci siamo riviste ne abbiamo parlato...di tutte queste sue "assenze"....lei mi ha spiegato che era molto più importante dimostrarmi che io potevo andare avanti da sola, anche senza di lei, anche se non mi chiamava, anche se mi aveva deluso....e che soddisfare le mie aspettative era un pò come non permettermi di andare oltre.....e oltre ci sono andata grazie a queste cose, che non credere mi pesano ancora ma le vedo con occhi diversi...so che in casi di vero bisogno lei invece c'è sempre stata e cisarebbe comunque!!!

questo ci ha permesso di costruire un rapporto diverso....più alla pari direi, e di idealizzarla di meno...mi manca di chiederle il "tu"!!!! :Nail Biting:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


  • Risposte 28,1k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

  • juditta

    4446

  • froggy73

    4070

  • digi79

    2795

  • elli

    1264

Top Posters In This Topic

Posted Images

:icon_question:

Di che accidente parlate? :icon_confused:

di uccellini che raccontano le cose.....ma (solo) la frogga è mal pensante..... :icon_mrgreen:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
tutti tutti ?! :o:

no perchè stasera avrei la seduta e così rischio di saltarla...... :Whistle:

confessa figliola, dopo ti sentirai meglio... 1232.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

 
e che soddisfare le mie aspettative era un pò come non permettermi di andare oltre.....e oltre ci sono andata grazie a queste cose, che non credere mi pesano ancora ma le vedo con occhi diversi...so che in casi di vero bisogno lei invece c'è sempre stata e cisarebbe comunque!!!

Sì, capisco. In effetti questi tre anni trascorsi ad esercitarmi a gestire le mille frustrazioni che mi procura sono stati una discreta palestra e adesso mi sento più solida sotto vari punti di vista :boxing:

Però.

Ultimamente mi ha garantito di non aver mai pensato che ci stessi provando (lì è venuto fuori il discorso delle altre pazienti e di facebook) e mi ha definita riservata e reticente.

Tutto considerato, mi resta il dubbio che stia cercando di farmi tirar fuori 'sto benedetto transfert. E chiedergli "Perché con le altre sì e con me no?" mi sa che ci darebbe di che discutere per i prossimi tre anni.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
confessa figliola, dopo ti sentirai meglio... 1232.gif

il pezzo di pane cafone portato fresco fresco da napoli ovviamente non conta..... :Whistle:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Sì, capisco. In effetti questi tre anni trascorsi ad esercitarmi a gestire le mille frustrazioni che mi procura sono stati una discreta palestra e adesso mi sento più solida sotto vari punti di vista :boxing:

Però.

Ultimamente mi ha garantito di non aver mai pensato che ci stessi provando (lì è venuto fuori il discorso delle altre pazienti e di facebook) e mi ha definita riservata e reticente.

Tutto considerato, mi resta il dubbio che stia cercando di farmi tirar fuori 'sto benedetto transfert. E chiedergli "Perché con le altre sì e con me no?" mi sa che ci darebbe di che discutere per i prossimi tre anni.

i meccanismisono molto simili, solo che tu hai un analista uomo...io per esempio mi sento sempre troppo invadente e anche quella macnanza di risposta agli auguri, mi hanno fatto pesare che forse l'avevo infastidita, lei non mi ha espressamente detto di no ma dalle seu risposte si evinceva che il punto non era assolutamente quello.....però anche a me mi manca chiederle di sto benedetto "tu" per esempio...ora che penso che tutto sommato la terapia stia volgendo al termine... tirare fuori in transfert fa davvero un gran bene, all'inizio per aver vuotato i lsacco e poi anche perchè si può finalmente parlare di tutto ciò che a esso è legato....

Io per esempio prima di chiudere , anche più del "discorso tu" vorrei chiederle se in questi anni si è affezionata un pò a me, come persona...se (quanto è difficile dirlo) mi vuole un pò di bene, d'accordo un bene da paziente ma bene!!!

d'altronde anche io le voglio bene da psi...che non vuol dire meno bene, semplicemente è un tipo diverso di affetto, come lo è quello da amica, madre, sorella ecc. e non è affatto meno profondo.....secondo me!!!!

Froggy a parte :Tounge: , voi avete mai fatto la domanda diretta ai vostri psi?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
i meccanismisono molto simili, solo che tu hai un analista uomo...io per esempio mi sento sempre troppo invadente e anche quella macnanza di risposta agli auguri, mi hanno fatto pesare che forse l'avevo infastidita, lei non mi ha espressamente detto di no ma dalle seu risposte si evinceva che il punto non era assolutamente quello.........

Il che mi fa venire in mente che questo mio benedetto rispetto delle regole, soprattutto nel rapporto con lui, non è tanto una questione di correttezza quanto una difesa preventiva: do per scontato che non mi verrebbe incontro, che gli darei fastidio. Ma è anche vero che una posizione simile non porta a niente e che forse se non mi avesse concesso almeno il "tu" non ci saremmo mossi di un millimetro. È anche per questo che penso stia cercando di stimolarmi un pochino: per rispondere anche a Patrina, non sono del tutto convinta che voglia prendere le distanze; in fondo non sono invadente, ho sempre esitato a parlare del transfert per paura di dargli fastidio. Da un punto di vista puramente psicologico, secondo me, un discorso tipo "con alcune mie pazienti faccio..." (sottintendendo "e con te no") ha più probabilità di innescare una reazione di curiosità/ribellione/desiderio di rivalsa che non di allontanamento. Almeno con me funziona così. Ma chiedergli l'amicizia su FB mi farebbe sentire troppo scema, la bambina che vuole la caramella pure lei.

Froggy a parte :Tounge: , voi avete mai fatto la domanda diretta ai vostri psi?

Quando ci riuscirò potrò interrompere la terapia

:Talk to the Hand:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Froggy a parte :Tounge: , voi avete mai fatto la domanda diretta ai vostri psi?

ma quindi io non posso rispondere ?! 00012022.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
non è esattamente così... nel senso che non è che mi aspetto qualcosa da lui perchè so di non poterla ottenere da altri, ma perchè lui è l'unico che conosce esattamente "il mio dolore"... è l'unico a cui parlo di certe cose... se non me lo riconosce lui, chi può farlo? in un certo senso la questione del "pagamento" è fondamentale da questo punto di vista... tu in passato mi dicesti che non dovevo dare così importanza a questo aspetto... e invece per me è fondamentale! perchè proprio perchè lo pago mi sono sentita di prendermi certe libertà con lui, la libertà di dirgli "tu non mi aiuti, non mi appoggi".

infatti nei giorni prima, quando mi "caricavo" per la seduta pensavo "e se si offende? e se mi dice che stando così le cose la terapia non può andare avanti? e se non è in grado di dare risposte soddisfacenti?"

e poi pensavo "ma porca miseria, io lo pago perchè capisca il mio dolore. ho tutto il diritto di lamentarmi. anche di chiudere la terapia se non è in grado di aiutarmi!"

e solo con questi presupposti mi sono sentita libera di parlare. con chi conosci, coi familiari e gli amici mica puoi andare li a dire "pretendo che tu mi ascolti. che tu dia peso alla mia sofferenza".

e che pretendi?

e poi c'è un altro aspetto, legato proprio all'essenza della terapia, discorsi che ho fatto con lui e che ora non vi so riportare...

l'empatia, la compassione...nel senso di "soffrire CON"

è giusto aspettarsi questo dal proprio terapeuta. chiederlo anche!

Mah...a dirti il vero io non capisco perché legare il denaro alle richieste.

L'analista si paga perché deve campare anche lui, altrimenti mettiamo l'obbligo che per essere psi bisogna essere pure missionari, ma a quel punto si manterebbero sulla beneficenza, oppure ricchi sfondati.

La comprensione del dolore non si può pensare di acquistarla, non credi?

Ora ti dico queste cose perché mi sembra che tu ti autosvaluti in certo senso, perché pensi che tu possa pretenderlo solo da lui....perché lo paghi!

L'empatia e la comprensione va "pretesa" anche dai propri cari, se non ne sono capaci per tanti motivi allora uno se ne fa una ragione, che ti devo di', però se vai da un uomo che si presume un minimo equilibrato allora lui ti deve comprensione in nome dell' "umanità" che ci dovrebbe contraddistinguere tutti, non certo perché lo paghi!

Tu il diritto di lamentarti ce l'hai a prescindere dal denaro che regola il vostro rapporto, questo penso.

Spero di aver reso il concetto :sweat:

Poi può essere che nun aggio capito nu ca' di quello che volevi dire e allora fa come se non avessi detto niente!

se tu lo sai è perchè ci hai pensato anche tu.... :teasin1125tc:

io invece non ci avevo pensato per niente, infatti non capivo le risate di digi.....che Ric mi stia contagiando? :Thinking:

Ma i vostri psy cel l'hanno un profilo su Facebook? :mf_pcwhack:

IL mio no, che risate, una volta mi chiese come andavano le mie ricerche su fb e dato che non capivo a cosa si riferisse gli chiesi se intendeva che cercavo lui.

Ebbe un fremito sulla sedia...e blaterò qualcosa.....voleva dire che lui certo non ci sta lì sopra! :Just Kidding:

E infatti non avevo dubbi (anche se a scanso di equivoci avevo controllato), mi sa che non ha troppa dimestichezza con internet in generale :He He:

Conosco qualche psi che ha il profilo fb ma anche chi non ce l'ha proprio in virtù del suo lavoro.

donna bettina non c'è su facebook

ovviamente, se ci fosse e c i fossi anche io, credo che le chiederei l'amicizia o cmq mi farei un po' di fattacci suoi.... so' malata ?! :ph34r:

NO. la curiosità è femmina :Batting Eyelashes:

Ciao ciao, a stasera!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Mah...a dirti il vero io non capisco perché legare il denaro alle richieste.

L'analista si paga perché deve campare anche lui, altrimenti mettiamo l'obbligo che per essere psi bisogna essere pure missionari, ma a quel punto si manterebbero sulla beneficenza, oppure ricchi sfondati.

La comprensione del dolore non si può pensare di acquistarla, non credi?

Ora ti dico queste cose perché mi sembra che tu ti autosvaluti in certo senso, perché pensi che tu possa pretenderlo solo da lui....perché lo paghi!

L'empatia e la comprensione va "pretesa" anche dai propri cari, se non ne sono capaci per tanti motivi allora uno se ne fa una ragione, che ti devo di', però se vai da un uomo che si presume un minimo equilibrato allora lui ti deve comprensione in nome dell' "umanità" che ci dovrebbe contraddistinguere tutti, non certo perché lo paghi!

Tu il diritto di lamentarti ce l'hai a prescindere dal denaro che regola il vostro rapporto, questo penso.

vabbè zazà ma se a me il fatto di pagarlo fa sentire più libera? è come digi che si sente libera di esprimere se stessa proprio perchè la psi non le da appigli mostrando troppo la propria personalità!

la questione del pagamento per alcuni pazienti ha un valore fondamentale... anzi lo ha proprio per la terapia, ho sentito anche una psi parlare, il pagamento fa si che la terapia sia percepita come un sacrificio, un impegno, e spesso nelle situazioni nelle quali non si paga ci sono meno risultati...

oh cose che dicono gli psi, mica io.

poi che io per tutta una serie di motivi che vengono dal mio passato non sia in grado di chiedere comprensione...probabilmente fa proprio parte della mia nevrosi. e li, in un rapporto "protetto" proprio perchè è un rapporto professionale in cui un professionista mi da qualcosa perchè pagato... beh li mi sento finalmente autorizzata a chiedere.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
la mia nn so se è Facebook , ma anche se ci fosse nn so se avrei il coraggio di scriverle!

ma in compenso l'ho sempre riempita di sms nei momenti più neri :icon_confused: e lei carina mi risp sempre anche nrgli orari più strani

Il mio psi, non credo abbia un profilo su facebook, non mi ha mai dato il num. di telefono, l'unico numero che ho è quello del consultorio, dove chiaramente lo posso trovare solo in orari d'ufficio.... ogni tanto avrei bisogno di parlargli, basterebbe anche un sms, ma non posso mica chiedergli il num. di tel. privato visto che lui non ha mai nemmeno lontanamente accennato al fatto di potermelo dare. Quindi ripiego scrivendo, quando sono confusa o avrei bisogno di parlargli scrivo, e poi gli porto i miei foglietti, che lui legge e la seduta successiva mi restituisce, senza mai dire nulla. Vorrei tanto mi dicesse qualche cosa ma non c'è pericolo, e io non ho il coraggio di chiedere niente.......

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Il mio psi, non credo abbia un profilo su facebook, non mi ha mai dato il num. di telefono, l'unico numero che ho è quello del consultorio, dove chiaramente lo posso trovare solo in orari d'ufficio.... ogni tanto avrei bisogno di parlargli, basterebbe anche un sms, ma non posso mica chiedergli il num. di tel. privato visto che lui non ha mai nemmeno lontanamente accennato al fatto di potermelo dare. Quindi ripiego scrivendo, quando sono confusa o avrei bisogno di parlargli scrivo, e poi gli porto i miei foglietti, che lui legge e la seduta successiva mi restituisce, senza mai dire nulla. Vorrei tanto mi dicesse qualche cosa ma non c'è pericolo, e io non ho il coraggio di chiedere niente.......

anche io nn ho il coraggio di chiedere nulla, ma mi chiamava sempre con la id nascosta, invece una volta si è dimenticata e io l'ho subito memorizzato ! :p:

e da lì ho cominciato a mandare sms e lei nn mi ha detto nulla :D:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
anche io nn ho il coraggio di chiedere nulla, ma mi chiamava sempre con la id nascosta, invece una volta si è dimenticata e io l'ho subito memorizzato ! :p:

e da lì ho cominciato a mandare sms e lei nn mi ha detto nulla :D:

:im Not Worthy: grande patrina! :Just Kidding:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
Il che mi fa venire in mente che questo mio benedetto rispetto delle regole, soprattutto nel rapporto con lui, non è tanto una questione di correttezza quanto una difesa preventiva: do per scontato che non mi verrebbe incontro, che gli darei fastidio. Ma è anche vero che una posizione simile non porta a niente e che forse se non mi avesse concesso almeno il "tu" non ci saremmo mossi di un millimetro. È anche per questo che penso stia cercando di stimolarmi un pochino: per rispondere anche a Patrina, non sono del tutto convinta che voglia prendere le distanze; in fondo non sono invadente, ho sempre esitato a parlare del transfert per paura di dargli fastidio. Da un punto di vista puramente psicologico, secondo me, un discorso tipo "con alcune mie pazienti faccio..." (sottintendendo "e con te no") ha più probabilità di innescare una reazione di curiosità/ribellione/desiderio di rivalsa che non di allontanamento. Almeno con me funziona così. Ma chiedergli l'amicizia su FB mi farebbe sentire troppo scema, la bambina che vuole la caramella pure lei.

Credo che l'interpretazione è buona, perchè una cosa del genere non l'ha potuta dire a caso!!!

Riguardo alla paura di essere invadenti ecc.ecc. ti racconto una cosa che tu sei persa, in quanto assente e a cui ho accennato sopra!

A settembre dello scorso anno ho notato che la mai psi fosse un pochino incinta :Talking Ear Off: , e da quel momento fino alla sospensione della terapia per due mesi e mezzo affinchè partirisse si rimettesse, e cioè fino a febbraio la terapia si è incentrata su quella creaturina che protava in grembo e che mi scombinava tutti i piani inconsci!!! Si perchè io non vedendo altri pazienti mi ero un pò illusa (sempre inconsciamente parlando) di essere "unica" o la "preferita"....almeno credo era ciò che desideravo....ma ogni seduta e ogni volta che vedevo la pancia crescere, qualcosa dentro di me si contorceva, era rabbia pura, anche lei mi aveva abbandonata ,anche lei aveva il figlio preferito (come mia madre), insomma ho passato un periodo di merda che però è servito a catapultarmi molto in là con l'analisi....

La psi di proposito non mi disse di essere incinta, ma aspettò che glielo chiedessi io, e sapessi che fatica....mi sembrava di ivnadere i suoi spazi....o frose coem diceva lei preferivo non affrontare l'argomento....come ti ho dettoa Capodanno non rispose al mio sms di auguri e io che ero arrabbiata diventai livida dentro, ho pensato spesso di lasciare l'analisi.....la psi mi sprovana in tutti i modi a parlarne, mi spiegava che protavo rabbia e io proprio non lo sapevo, quella rabbia l'ho compresa dopo, lì per lì non capivo cosa fosse quel malessere che sentivo!!!

Gli ultimi incontri poi , lei ha parecchio insistito affinchè e parlassi, tranquillizzandomi tantissimo sul fatto che non si sarebbe offesa, perchè mi spiegò sapeva che la mai rabbia era rivota altrove e che io usavo lei solo come mezzo per esprimerla!!! Una volta le dissi che mi sembrava di essere di cattivo augurio con quella rabbia verso il bambino....la psi mi disse che io non ero arrabbiata con il suo bambino e che lei non lo aveva minimamente pensato...mi disse che quel bambino rappresentava qualcosa di mio e siccome lei doveva perforza protarlo in seduta, dovevo approfittarne per analizzare questa mia rabbia....cosa che poi sono riuscita a fare in parte nelle ultime sedute, chiedendone anche una extra, e in parte (forse la maggiorparte paradossalmente) da sola, quando lei era in pausa....

Al rientro ho avuto parecchi problemi a reinserirmi nel percorso che avevamo lasciato, a causa dell ostudio nuovo e dopo le ultime esperienze ho tirato fuori con relativa serenità la mai rabbia per il cambiamento....ovviamente anche quello legato a cose mie e solo mie!!!! anche in questo caso la psi mi ha proprio esortato a parlarne, mi ha detto che avevo fatto bene a esprimerle il disagio, anzi dicendomi anche che pure lei ha difficoltà a riambientarsi....dicendo che è diverso per i nuovi pazienti.....e credo che anche questa ultima frase non fosse stata messa in mezzo a caso....come dire "ricordati che non sei l'unica o la preferita per me ma sei unica per te stessa"!!! questo è un argomento molto importante per me...

come vedi loro usano tutto per darci degli stimoli e portarci a riflettere e analizzare e possibilimente portare delle cose nuove al percorso!!!!

credo proprio che quella domanda dovresti fargliela!!!!

ma quindi io non posso rispondere ?! 00012022.gif

certo che puoi... :Straight Face:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

anche io nn ho il coraggio di chiedere nulla, ma mi chiamava sempre con la id nascosta, invece una volta si è dimenticata e io l'ho subito memorizzato ! :p:

e da lì ho cominciato a mandare sms e lei nn mi ha detto nulla :D:

e certo che non chiedi tu ti prendi quello che vuoi e basta!!! :Just Kidding:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Beh, non è andata malaccio, ho accennato alla mia difficoltà odierna di ritornare sull'argomento perché suppongo ci siano equivoci e bla bla. lui non ha detto niente di particolare, forse non gliene ho dato nemmeno il tempo perché ho attaccato coi sogni (di cui ho approfittato per un'altra zeppatina :He He: ) e via così, io a parlare a tutto spiano e lui che ogni tanto aggiungeva o suggeriva qualcosa.

Suppongo sia la sua dimensione ideale e anche a me, certe volte, sta bene.

Soliti pianticelli ogni tanto e scusate che non vado nei dettagli, mo' non ho molto tempo e genio.

Tutto sommato sollevata esco di lì ma poi.....

.....come dice light, arriva la vita a romperti, una notizia di spese impreviste :Frustrated: e conferme che i tuoi cari non ti vogliono bene quanto credono e sbandierano....solita minestra!

Lightning, ma perché non lo hai telefonato direttamente?

Ma, senti, ti dirò, non gli ho telefonato perchè tanto non sarebbe stato possibile concordare un altro orario, per cui ho tagliato corto, l'importante era avvertirlo correttamente.

Non c'era null'altro da dire.

Poi io ho a noia il telefono, sono di poche parole.

Comunque, si tratta di una rinuncia mia, perchè in realtà avrei avuto bisogno di questa seduta, ma come si fa con una vita come questa mia, frenetica, in questo periodo?

L'unico tempo che mi prendo è questo, di scribacchiare i pensieri della sera.

Oggi ho corretto 1164 items, moltipliacati per due, insieme a una mia collega, e alla fine avevamo il sedere quadrato, gli occhi gonfi, il mal di schiena, e ci era presa la ridarella a tutte e due.

Poi abbiamo riempito 1164 pallini su schede informatiche del Ministero, ma devono andare lo sapete dove? Il tutto dalle 8 di stamani alle sei e mezzo.

Uff, scusate lo sfogo,è di stanchezza.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Io credo che tu abbia semplicemente e spontaneamente detto la cosa che in quel momento sentivi e che ti faceva star male: la separazione, il dover uscire da quella stanza, da quel luogo protetto dove poter portare i propri vissuti nei tempi e nei modi che vogliamo.. hai tirato fuori il tuo dolore, non potevi essere più razionale e pensare a ciò che avresti invece voluto dire. Ora sei arrabbiata con lui, ti lascia sola quando ne avresti ancora bisogno, non puoi accettare la separazione e allora lo vedi dietro la lente del risentimento, della negatività. Egocentrico, falso, superficiale... Non è così... proiettiamo su di loro tutti i vissuti che ci riconducono a sensazioni già provate, situazioni, eventi e incontri che hanno lasciato le loro indelebili ferite nel corso del tempo. Credo che dovremmo trovare la forza per dire loro la nostra rabbia quando ci lasciano sole, quando non possiamo accettare che il loro diritto all'interruzione non coincide col nostro desiderio

Un abbraccio

Ti ringrazio tanto, in effetti la mia rabbia é generalizzata e riferita a dei ricordi di delusione. Non vuole essere orgoglio il mio in verità...però a volte può capitare che anche loro in quanto umani sbaglino, spesso pesantemente, perché no? Essendo che non sono né demoni né angeli, può valer la pena considerarli anche nella loro umanità e nei loro limiti, sempre con estrema fiducia nella collaborazione creata, ma senza idealizzarli...e può essere che ci si innamora per creare una distanza abissale e non una complicità...almeno per quel che mi riguarda....Un abbraccio a te chiunque tu sia Diotima, proprio perché non ti conosco. Per giunta oggi mia madre non mi ha rivolto granché parola...a casa mia non si può andare troppo oltre le righe, il che conforta da un lato, ma poi...forse la responsabilità é in gran parte mia...non saprei...io credevo di aver solo espresso un mio diritto con lei...mi sento sola. Poi però quando esprimi il tuo bisogno la gente sa solo predicare e pontificare...é triste, a volte, tutto qui. :abbr:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
vabbè zazà ma se a me il fatto di pagarlo fa sentire più libera? è come digi che si sente libera di esprimere se stessa proprio perchè la psi non le da appigli mostrando troppo la propria personalità!

la questione del pagamento per alcuni pazienti ha un valore fondamentale... anzi lo ha proprio per la terapia, ho sentito anche una psi parlare, il pagamento fa si che la terapia sia percepita come un sacrificio, un impegno, e spesso nelle situazioni nelle quali non si paga ci sono meno risultati...

oh cose che dicono gli psi, mica io.

poi che io per tutta una serie di motivi che vengono dal mio passato non sia in grado di chiedere comprensione...probabilmente fa proprio parte della mia nevrosi. e li, in un rapporto "protetto" proprio perchè è un rapporto professionale in cui un professionista mi da qualcosa perchè pagato... beh li mi sento finalmente autorizzata a chiedere.

Ma figurati, sfondi una porta aperta, io penso che la terapia vada assolutamente pagata, su questo non si discute!

NOn era di questo che volevo parlare.

E va pure bene che questa faccenda ti dia un senso di libertà, ci mancherebbe.

Io ti ho detto le mie impressioni, cioè che forse potresti sentirti in diritto di chiedere comprensione da lui a prescindere dal fatto che paghi.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Io ti ho detto le mie impressioni, cioè che forse potresti sentirti in diritto di chiedere comprensione da lui a prescindere dal fatto che paghi.

si potrei, ma nei fatti non è così! se non fosse un rapporto di quel tipo non gli avrei fatto una scenata del genere accusandolo di non essermi vicino e di non comprendere il mio dolore... una cosa del genere AL MASSIMO, ma proprio al massimo la posso fare al mio compagno, ma non concepisco nessun altro rapporto nel quale si possa chiedere vicinanza in una maniera così accorata ed emotiva.

forse sarò sbagliata, ma è così.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Ciao a tutte.....

Volevo innanzi tutto salutarvi....ovviamente vi leggo sempre e sono aggiornatissima su tutti i vs eventi, non vi dimentico mica eh.......

Volevo aggiornarvi.Ieri seduta.......abbiamo parlato e.......subito gli dico che ultimamente.....non sento piu’ il bisogno di andare e che da un po’ di tempo mi sento molto serena e che anche se capitano situazioni difficili riesco a gestirle con gli strumenti acquisiti in terapia.......

E lui mi dice che qs cosa l’aveva notata e aspettava che io gliela dicessi x iniziare appunto il percorso conclusivo.

La conclusione quindi avverrà a fine luglio.........ci saranno ancora 3 sedute.......

Sono un po’ agitata, ma contenta di essere arrivata alla fine.......Ho solo un po’ di paura del distacco....Ci penso spesso da quando ne abbiamo parlato.......perchè sono legata moltissimo a lui....ovviamente gliene parlero’ la prossima volta........

Chissà se ce la faro’ senza lui........!!!Magari i primi tempi mi mancherà tantissimo........

Link al commento
Condividi su altri siti

 

ciao elli !

quindi tui avvicini alla fine della terapia ? sono contenta per te !

ma così breve sarà il periodo di transizione ?!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
anche io nn ho il coraggio di chiedere nulla, ma mi chiamava sempre con la id nascosta, invece una volta si è dimenticata e io l'ho subito memorizzato ! :p:

e da lì ho cominciato a mandare sms e lei nn mi ha detto nulla :D:

sei diabolica !! :Devil:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
ciao elli !

quindi tui avvicini alla fine della terapia ? sono contenta per te !

ma così breve sarà il periodo di transizione ?!

ma si lo ha deciso lui........Anche io pensavo fosse piu' lungo.....

sai sono un po' spaventata.......e disorientata........

pero' son consapevole che non mi serve piu' andar li.....abbiam detto tutto quello che c'era da dire.....

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.