Vai al contenuto

E se ci si innamora dello psicologo?


ARLEY

Messaggi consigliati

Et voilà :Cuppa::Cuppa:

facciamo tre per me, chè oggi mi ci vuole la gru per muovermi....

facciamo 4 allora che pure io oggi sto messa malissimo..... 00027014.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Pubblicità


  • Risposte 28,1k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

  • juditta

    4446

  • froggy73

    4070

  • digi79

    2795

  • elli

    1264

Top Posters In This Topic

Posted Images

interessante...... :Thinking:

quale parte di te non era lucida ? :Nerd:

la zucca... che non lo sai che c'ho la pelata? :Rolling Eyes:

juditta contro l'analisi degli errori di ortografia... -_-

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

boh, sinceramente non la "sento" proprio sta cosa. ero stanca morta, sia in seduta che quando ho scritto il messaggio...

nessuna parte di me era lucida! :pardon:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Che bello, però..., juditta, sei nel pieno..

Mi piace..

Io il mio psy attualmente l'ho buttato fuori dalla mia vita.

ora arrivo a rimpiangere i tempi in cui era importante..

"e tutto il mondo fuori":..

Mi pare c'è una canzone.:))

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Oggi ho una cosa simpatica da raccontare :He He:

Stamattina mi sono svegliata con un sogno che mi ha lasciato un'emozione bellissima, tant'è che me ne sarei rimasta nella cuccia tutto il giorno a godermi quella sensazione.

La prima parte era decisamente poco interessante, facevo parte un'associazione culturale, c'era un incontro con un ente istituzionale, scambio di libri, faccende pro forma, noia per le convenzioni.

Poi improvvisamente appare un mio amico, un uomo che nella realtà io vedo con regolarità una volta a settimana e con il quale l'amicizia è tutto sommato superficiale e per motivi che non sto qui a dire suppongo che in passato non gli andavo tanto giù per una serie d'incomprensioni, suppongo che avesse un'immagine errata di me.

Nel sogno lui mi bacia sulla bocca con un trasporto emotivo sorprendente ed io rimango immensamente e felicemente sorpresa nel rendermi conto che lui è innamorato di me!!!

Poi mi ritrovo con lui in libreria e lo osservo perché mi rendo conto che non lo conosco bene e vorrei ricambiare il suo amore.

Da sveglia mi sono scervellata per interpretare questo sogno perché proprio non riuscivo a capire cosa c'entrasse il mio amico reale, che cosa potesse mai rappresentare a livello inconscio. Ma non sono arrivata a grandi conclusioni.

Quando poi sono andata in seduta ho raccontato il sogno perché davvero mi aveva regalato una bella emozione eppure ho ammesso che non ne avevo troppa voglia perché non volevo rovinare quella sensazione, temevo che analizzandolo ne sarebbe uscito fuori un significato negativo o chissà cosa.....tra l'altro subito dopo il sogno, da sveglia, avevo fatto certe fantasie che poi Ric ha definito come normali ( :Whew:) fantasie edipiche.

Beh...a un certo punto Ric mi suggerisce qualcosa...mi dice Lei vede quest'uomo una volta a setttimana e fa l'analisi una volta a settimana.....cosa le fa venire in mente?!?!

:icon_rolleyes::Raised Eyebrow::blush: ....mi ricordo che stamattina un certo pensiero mi era balenato per la testa ma lo avevo ricacciato indietro immediatamente....il mio amico rappresentava Ric, proprio lui!

Mi è venuto spontaneo sorridere e mi sono girata a guardarlo, era proteso verso di me, quanto mi piace ritrovarlo così ^_^

Sono felice di non essermi resa conto che il sogno parlava di lui, altrimenti avrei avuto maggiore difficoltà a raccontarlo per il timore di sentirmi giudicata, non so, immaginavo una critica tipo Eh...ma vieni sempre a bussare a sto portone!

E sono felice di averlo fatto perché da veridicità alle mie richieste affettive coscienti.

Poi vabbè ho approfittato per riparlare del mio bisogno di conoscerlo e bla bla, avevo un altro sogno da raccontare dove viene fuori lo stesso disinteresse per il piano culturale (che Ric ha visto nel sogno su di lui) e i problemi soliti di espressione delle emozioni forti.

Spero la prossima volta di riuscire a riprendere il discorso sulla sua conoscenza, mi preme molto.

Alla fine aveva un'aria molto placida, decisamente rilassata, un bello sguardo.

Ma questo non mi ha impedito di non accontentarmi, gli ho chiesto una cosa andando via, lui mi ha risposto, come immaginavo, Ne parleremo la prossima volta e io a ribadire Eh però lei ce l'ha un difettuccio per me: è prevedibile!

E lui: è vero.

Certe volte sono tremenda -_-

Link al commento
Condividi su altri siti

 
...............

ah, una cosa che mi ha detto a inizio seduta, tra i cazzeggi miei e i tentativi di portarmi su certi argomenti...

il mio psi ci informa che all'estero, soprattutto nei paesi anglosassoni, risulta da varie ricerche che una buona fetta di psicologi (sia uomini che donne) vanno a letto con i propri pazienti! da questo punto di vista gli psicologi più "corretti" o "puliti" che dir si voglia sono proprio gli italiani assieme agli spagnoli.

io v'ho dato l'informazione, decidete voi cosa farvene... :He He:

tra l'altro io minchiona subito a dire "eh menomale, meglio così..."

ma come vorrei essere una spudorata e dirgli "e tu lo faresti l'amore con me?"

ma così, giusto per metterlo in difficoltà...ci credo poi che mi vede come un cucciolo da difendere! uff.

Ma come mai è uscito proprio questo discorso in mezzo? :muttley:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Che bello, però..., juditta, sei nel pieno..

Mi piace..

Io il mio psy attualmente l'ho buttato fuori dalla mia vita.

ora arrivo a rimpiangere i tempi in cui era importante..

"e tutto il mondo fuori":..

Mi pare c'è una canzone.:))

sono nel pieno? boh. lui è al centro della mia vita? boh.

direi che sto cercando di essere io al centro della mia vita, in fondo le mie accuse verso di lui erano riguardo al fatto che non mi aiutasse... ero pronta ad andarmene. e anche quello che ho fatto questa settimana è stata totalmente una mia iniziativa. della serie: "non mi aiuti tu? e allora ci penso da sola"

ancora di più...c'è stato un senso di ribellione, perchè lui a fine seduta, settimana scorsa, ha detto qualcosa tipo che il fatto che fossi immobile riguardo una certa questione era una buona cosa. lui, nonostante le mie parole, questa cosa la leggeva positivamente...

e io in settimana ho scientemente fatto qualcosa per riattivarmi. ho fatto il contrario di quello che per lui poteva avere un risvolto positivo. una ribellione anche questa...

questo non gliel'ho detto, gli ho accennato la cosa proprio alla fine. glielo dirò...

quello che ho apprezzato molto è stato il suo modo di gestire il mio "attacco". parlo di attacco perchè oggettivamente gli ho detto cose "pesanti" che ho ribadito indirizzare a lui, non accettavo il farle passare come proiezioni o cose di questo tipo.

e nonostante questo mi sono sentita accolta. neanche una mezza ombra di non accoglimento. quasi quasi l'ho sentito più vicino così che nei periodi nei quali fila tutto liscio...

io lo so che probabilmente questa è "scuola". della serie "il paziente si comporta così e per la terapia è giusto reagire colà"

però non so, per discorsi che abbiamo fatto, riguardo al suo modo di concepire il proprio lavoro... io voglio credere che sia più di questo, che ci sia in gioco la sua umanità e la capacità di capire i momenti di sconforto, oltre che alle "tecniche psicoterapiche".

ovviamente posso basarmi solo sulle mie sensazioni, mica posso chiedergli "hai reagito così perchè è il manuale di psicoterapia dice di fare così quando succede colà?"

quasi quasi glielo chiederei solo per metterlo in difficoltà... :He He:

(scusate se il messaggio è sconnesso, ma scrivo tra mille interruzioni...)

Link al commento
Condividi su altri siti

 
io lo so che probabilmennte questa è "scuola". della serie "il paziente si comporta così e per la terapia è giusto reagire colà"

però non so, per discorsi che abbiamo fatto, riguardo al suo modo di concepire il proprio lavoro... io voglio credere che sia più di questo, che ci sia in gioco la sua umanità e la capacità di capire i momenti di sconforto, oltre che alle "tecniche psicoterapiche".

ovviamente posso basarmi solo sulle mie sensazioni, mica posso chiedergli "hai reagito così perchè è il manuale di psicoterapia dice di fare così quando succede colà?"

quasi quasi glielo chiederei solo per metterlo in difficoltà... :He He:

io al posto tuo glielo chiederei

a me è capitato di farle domande dle genere, magari non ne esce niente di interessante, ma alle volte si sono aperti nuovi mondi......

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ma come mai è uscito proprio questo discorso in mezzo? :muttley:

mhhh menomale che non faccio analisi perchè è tutto frutto di una mia contorsione mentale che non saprei neanche spiegare.

se volete analizzarmi voi... -_-

è partito da un discorso su una collega che a volte usa il suo studio, e NON SO DAVVERO PERCHE', mi è venuto in mente una cosa che avevo letto nel periodo nel quale cercavo info sulla psicoterapia, prima di arrivare qui.

qualcosa su una psi donna, giovane, agli inizi... che quando doveva fare il primo colloquio a uomini, chiedeva a un amico di stare nell'altra stanza. questo per il rischio connesso al fatto di trovarsi da sola in un appartamento con un uomo sconosciuto.

rischio di aggressioni sessuali insomma...

forse sta cosa mi aveva colpita perchè non ci avevo mai pensato...cioè all'idea che qualche uomo pensasse di approfittare della situazione, studio=donna sola=situazione favorevole a aggressione.

boh. magari era paranoica sta psicologa, chi lo sa...

comunque mentre glielo spiegavo, giovanni fa "infatti di la c'è mia moglie!"

e io "guarda con me non corri nessun rischio"

e purtroppo è la pura e semplice verità...intendo dire che manco nei momenti di transfert più violento io avrei mai fatto avanches sessuali pesanti o proposte o che ne so...

e me ne rammarico pure... va bene? -_-

e lui "si lo so. ma ne ho di pazienti che mi salterebbero addosso"

...

brutte maniache sessuali! 255kz2o.gif

e poi niente da sto discorso se n'è uscito col discorso degli psi americani che vanno a letto coi pazienti.

forse il collegamento era questo "che loro se ne approfitterebbero"

non so, non credo che volesse fare in qualche modo riferimento a un mio desiderio di fare sesso con lui.

almeno credo... insomma il discorso non era nemmeno lontanamente sul piatto.

di sicuro c'era in ballo il discorso della sessualità, quello si...

bisognerebbe capire che associazioni ha fatto lui. :Raised Eyebrow:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
sono nel pieno? boh. lui è al centro della mia vita? boh.

rileggendo mi è venuta in mente una cosa che ho pensato ieri sera quando ho letto l'intervento di lightning

lui non è al centro, ma mi accorgo che lui è diventato il "baricentro". il mio punto di equilibrio.

il lavoro sarebbe portarlo dentro di me, questo punto di equilibrio...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
mhhh menomale che non faccio analisi perchè è tutto frutto di una mia contorsione mentale che non saprei neanche spiegare.

se volete analizzarmi voi... -_-

è partito da un discorso su una collega che a volte usa il suo studio, e NON SO DAVVERO PERCHE', mi è venuto in mente una cosa che avevo letto nel periodo nel quale cercavo info sulla psicoterapia, prima di arrivare qui.

qualcosa su una psi donna, giovane, agli inizi... che quando doveva fare il primo colloquio a uomini, chiedeva a un amico di stare nell'altra stanza. questo per il rischio connesso al fatto di trovarsi da sola in un appartamento con un uomo sconosciuto.

rischio di aggressioni sessuali insomma...

forse sta cosa mi aveva colpita perchè non ci avevo mai pensato...cioè all'idea che qualche uomo pensasse di approfittare della situazione, studio=donna sola=situazione favorevole a aggressione.

boh. magari era paranoica sta psicologa, chi lo sa...

invece rileggendo quello che ho scritto qui... mi rendo conto che la parte iniziale del mio discorso "potrebbe" essere interpretata come se fossi io nei panni della giovane psi, che si sente in pericolo da sola in una stanza con un uomo.

come se il mio psi potesse costituire una minaccia sessuale per me.

che messaggi si mandano senza rendersene conto... che nervoso! per la mancanza di controllo, intendo...

certo che per quanto sono impacciata nel parlare di sesso, le cose solo inconsapevolmente mi possono uscire...

fatico a "incastrare" questa cosa nel resto del discorso però... soprattutto riguardo a ciò che gli ho detto l'ultima volta.

però si incastrerebbe con un sogno fatto la settimana prima, sogno che gli ho accennato...

è tutto molto complicato. corsodispari_sisi.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Bello questo concetto del baricentro, mi piace molto!

Riguardo l'ipotetica "minaccia sessuale" che può rappresentare il tuo psi, non potrebbe essere che lo è proprio perché hai imbarazzo a trattare l'argomento? ...una specie di cane che si morde la coda....non so se mi spiego.

E poi potrebbe esserci proprio il problema di gestire un'emozione forte quale è quella sessuale, specie se si tende ad accopparla con una certa sistematicità. Io ho fatto un sogno su questo aspetto, non riuscivo a fare pipì perché un ragazzo mi guardava fisso, non riesco a gestire bene questa forte emozione.

mhhh menomale che non faccio analisi perchè è tutto frutto di una mia contorsione mentale che non saprei neanche spiegare.

se volete analizzarmi voi... -_-

è partito da un discorso su una collega che a volte usa il suo studio, e NON SO DAVVERO PERCHE', mi è venuto in mente una cosa che avevo letto nel periodo nel quale cercavo info sulla psicoterapia, prima di arrivare qui.

qualcosa su una psi donna, giovane, agli inizi... che quando doveva fare il primo colloquio a uomini, chiedeva a un amico di stare nell'altra stanza. questo per il rischio connesso al fatto di trovarsi da sola in un appartamento con un uomo sconosciuto.

rischio di aggressioni sessuali insomma...

forse sta cosa mi aveva colpita perchè non ci avevo mai pensato...cioè all'idea che qualche uomo pensasse di approfittare della situazione, studio=donna sola=situazione favorevole a aggressione.

boh. magari era paranoica sta psicologa, chi lo sa...

comunque mentre glielo spiegavo, giovanni fa "infatti di la c'è mia moglie!"

e io "guarda con me non corri nessun rischio"

e purtroppo è la pura e semplice verità...intendo dire che manco nei momenti di transfert più violento io avrei mai fatto avanches sessuali pesanti o proposte o che ne so...

e me ne rammarico pure... va bene? -_-

e lui "si lo so. ma ne ho di pazienti che mi salterebbero addosso"

.......

Va bene, le altre pazienti forse sono troppo aggressive, ma tu probabilmente vorresti tirare fuori un po' d'intraprendenza, può essere?

Riguardo la psicologa, non credo sia paranoica. Ricordo anche che un mio amico mi disse che al primo incontro con una psi trovò lo studio "affollato", cioè gente che andava e veniva, si capiva che non era sola.

Penso che soprattutto al primo incontro devono stare attenti, non sanno che razza di "pazzi" si presenteranno da loro :He He:

Anche gli uomini, Enzo mi raccontò di uno che voleva menarlo, chiamò la polizia e per poco non arrestavano lui invece del paziente! :rofl:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Una volta gli chiesi: " ma lei com'è a letto?":))con una faccia tosta che ora mi fa sorridere.

sono distrutta, ho perso tre chili in una settimana.

quando sono stressata così, smetto di mangiare, in pratica.

Ho smesso anche le sedute, infatti. Chissà se c'è un legame.

Speriamo bene, vah:))

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Va bene, le altre pazienti forse sono troppo aggressive, ma tu probabilmente vorresti tirare fuori un po' d'intraprendenza, può essere?

hai voglia!

avrei tanto voluto essere quel tipo di paziente che ci prova spudoratamente!

ok, lui poi mi avrebbe spiegato che no, che non si può, che era transfert...

però intanto io l'avrei fatto... e invece no, sono la minchiona che s'è frenata pure sulle fantasie sessuali.... :Rolling Eyes:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Un'altra domanda bellina, così, per mettervi allegria, fu: " A lei quanto le dura l'erezione?:))

E questo: "secondo lei?:))"

E io: " secondo me, lei ce l'ha sempre su:)), non le smette mai..":))

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 

orca! :o:

no, il mio psi si "smitizza" molto su ste cose... credo che avrebbe fatto una battuta tipo che dopo un po' gli avrebbe fatto male o qualcosa del genere...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
orca! :o:

no, il mio psi si "smitizza" molto su ste cose... credo che avrebbe fatto una battuta tipo che dopo un po' gli avrebbe fatto male o qualcosa del genere...

:D:

Io: " E ora? potremmo fare una bella scopata"

Lui severo: " Lei ha pensato di scoparmi?"

Io: " No no:)"

Erano i tempi in cui litigavamo, però, i tempi delle provocazioni.:))

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
tornando all'erezione.... il tuo psi sarà mica leghista? :Raised Eyebrow::Just Kidding:

No, è un comunista!:)), un mangia-bambini e bambin-e :D:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
hai voglia!

avrei tanto voluto essere quel tipo di paziente che ci prova spudoratamente!

ok, lui poi mi avrebbe spiegato che no, che non si può, che era transfert...

però intanto io l'avrei fatto... e invece no, sono la minchiona che s'è frenata pure sulle fantasie sessuali.... :Rolling Eyes:

Ciao juditta, se posso chiedertelo, perché cerchi di frenarti anche sulle fantasie?

Oggi ho parlato iuuuu, di tutt'altro ma ho parlato. Niente scena muta :):

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ciao juditta, se posso chiedertelo, perché cerchi di frenarti anche sulle fantasie?

Oggi ho parlato iuuuu, di tutt'altro ma ho parlato. Niente scena muta :):

certo che puoi chiedere...

bella domanda! probabilmente ad avere LA RISPOSTA sarei un passo avanti nella risoluzione, o almeno nella comprensione di certi miei problemi.

è qualcosa di cui ho parlato pure con lui, qualche tempo fa. gli ho detto che leggendo qui mi era capitato di leggere di pazienti che hanno fantasie erotiche sui loro psi... e gli ho detto che invece io non ne ho mai fatte e non perchè lui non abbia le catatteristiche adatte a stimolarmele! mi sono proprio censurata io, consapevolmente. è questo che non va...

gli ho detto che probabilmente se avessi avuto di queste fantasie non gliene avrei parlato mai, manco sotto tortura... però alla fine cosa mi impediva di farlo senza parlarne mai? io avrei fantasticato e lui non l'avrebbe mai saputo...che problema c'era?

ancora non mi so rispondere... so solo che ho un "tabù" fortissimo a fantasticare su di lui

penso sia collegato al discorso della "minaccia sessuale" che facevo prima.

boh.

brava che hai parlato... in fondo quando si è instaurato un rapporto teraputico forte, anche certi scossoni che paiono ingestibili alla fine si riescono a gestire...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Per esempio, sulle fantasie sessuali:

alcune che avevo avuto da adolescente, non erano mai state da me pronunciate, no?

Quando sono arrivata a dirle ad alta voce, dopo lungo conflitto, dissi: " ma guardi che io non le ho mai pronunciate, sempre solo pensate, quindi la voce non mi viene" e tergiversavo, all'infinito.

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    • Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.

Pubblicità



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.