Vai al contenuto

E se ci si innamora dello psicologo?


ARLEY

Messaggi consigliati

 

Pubblicità


  • Risposte 28,1k
  • Created
  • Ultima risposta

Top Posters In This Topic

  • digi79

    2795

  • juditta

    4446

  • froggy73

    4070

  • elli

    1264

Top Posters In This Topic

Posted Images

comunque oggi metterò quel vestito dalla scollatura scandalosa...che però ho trovato il modo di non far essere più scandalosa... e l'argomento della seduta dovrebbe essere proprio il sesso, dato che l'ultima volta abbiamo chiuso su questo tema con la promessa di riprenderlo oggi.

la seduta si prospetta interessante..... :spiteful:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
pecchè non c'ho più un piffero di nulla da mettere! -_-

comunque ora l'ho neutralizzato, quindi sto apposto! -_-

:Talking Ear Off:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 

per me l'importante è che non mi veda il reggiseno, per il resto... per un controsenso che mi sbatte agli antipodi di muchacha, lui è l'unico uomo che trovo sensuale, davanti al quale non mi sento a disagio vestita in maniera sensuale.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
E che gli hai fatto??? :mellow:

praticamente è un abito con una scollatura mooolto morbida sul seno. talmente morbida che muovendosi si apre al punto da mostrare il reggiseno. ho solo trovato il modo di impedire queste aperture eccessive...

a parte le sedute, così era troppo in qualsiasi contesto!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
praticamente è un abito con una scollatura mooolto morbida sul seno. talmente morbida che muovendosi si apre al punto da mostrare il reggiseno. ho solo trovato il modo di impedire queste aperture eccessive...

a parte le sedute, così era troppo in qualsiasi contesto!

Non dirmi che l'hai inamidato...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
per me l'importante è che non mi veda il reggiseno, per il resto... per un controsenso che mi sbatte agli antipodi di muchacha, lui è l'unico uomo che trovo sensuale, davanti al quale non mi sento a disagio vestita in maniera sensuale.

Io se è per questo mi sento a disagio con qualsiasi abbigliamento perché non so come trattenere i feromoni... Credo ci vorrebbe lo scafandro.

Link al commento
Condividi su altri siti

 
per me l'importante è che non mi veda il reggiseno, per il resto...

No, scusa, che problema ha il reggiseno??? Per il resto potrebbe vederti il perizoma leopardato e ti sentiresti a posto?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
:Doh:

metto una foto, sennò non si capisce

http://images.asos.com/inv/X/7/37/1098505/Navy/image1xxl.jpg

non è questo il vestito, ma la scollatura è così...e quando l'ho preso non mi son resa conto di quanto si apra, mostrando tutto il mostrabile... :Rolling Eyes:

ps. certe scollature sono fini solo se non hanno le tette... :Sigh:

Ma la lunghezza è la stessa? Perché a me preoccuperebbe più quella...

Link al commento
Condividi su altri siti

 
 
 
 
 
Stessa domanda anche a te: di che libro si tratta?

E' un libro di Carotenuto.. "Riti e miti della seduzione". C'è un capitolo che parla proprio di transfert e controtransfert e della seduzione come difesa e volontà di controllare l'altro nel setting analitico

Nel libro è presente anche un dialogo immaginario tra l'anima di un analista e quello di una paziente...ne riporto quache stralcio, io lo trovo molto realistico.

Per esempio questo:

Paziente: Eccomi qui, le parole mi escono a fatica, racconto una storia e intanto scruto il tuo volto per capire ciò che provi, per capire se sei sincero, se davvero mi aiuterai (..)

Analista: Eccola, ora mi chiede di cominciare a vivere una vita che non conosce. Le sorrido, è intelligente, forse non fraintenderà...Ora le dirò che scopriremo insieme cosa si nasconde dietro la sua sofferenza (...)

Paziente: La mia vita riprende lentamente a scorrere. Voglio che tu sia fiero di me, di come imparo ad affrontare l'esistenza. Smetto di nascondermi. Sei il mio modello, osservo e imparo da te (....) Silenziosamente mi approvi lo so (..) Non riesco a pronunciare il tuo nome. Qualcosa mi frena. L'intimità che talora immagino mi fa paura. Imbarazzata esito a raccontarti sogni in cui facciamo l'amore. Poi mi decido. Ma ho paura di questo desiderio (...)

Analista: Ancora una volta varca la soglia del mio studio, il suo passo è mutato. Ha rialzato la testa, nei suoi occhi sognanti colgo un'offerta d'amore (...) In istanti come questo il tuo sorriso mi disarma quasi mi cattura. Eppure so che quel che adesso sogni felice, al risveglio ti apparirenne solo un crudele tradimento. Cacciati dal sogno, ci ritroveremmo soli (....)

E poi va be' continua.... :give_rose:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Grazie Renee :flowers2:

Ringrazio innanzitutto Zazà per aver ripescato il post sui pericoli insiti nel far l'amore con un dio. Io però sono de coccio e continuo a non vederli, questi pericoli. Oltre tutto ho un animo decadente e un po' maledetto: piacere e sofferenza - è un'illuminazione di questo momento - sono esattamente gli ingredienti della vita che ho perso, anzi che ho insabbiato. C'è chi infila la testa sotto la sabbia: io, per fare le cose più semplici, ho tenuto fuori la testa e ho sepolto tutto il resto.

Per me un'unione fisica con il mio Eccelso sarebbe l'attestato finale, il riconoscimento della guarigione, il premio che entrambi meriteremmo per aver raggiunto un obiettivo importante. Io non so da dove nasca questa fantasia ma è come se in qualche modo me lo avesse promesso. Sarà il classico bastone con la carota? E vabbè, se serve a darmi determinazione, perché no? :rolleyes:

Anch'io ribadisco la domanda a Renee e posto il titolo dell'articolo che Zazà mi ha chiesto ieri, sperando che lei a sua volta mi dia qualche riferimento per rintracciare il "Tutto" di Anais Nin.

L'articolo è:

Nathan Schwartz-Salant, "I fattori archetipici sottesi agli agiti sessuali nel processo transferale/controtransferale", in Transfert e controtransfert, a cura di Nathan Schwartz-Salant e Murray Stein, 2007 Edizioni Magi

Se ti interessa te lo scannerizzo ma con un po' di pazienza.

A me non sorprenderebbe neanche un po' se venissi a sapere che l'Eccelso ogni tanto cura qualche paziente a modo suo. Secondo me si nascondono dietro la deontologia professionale quando fa comodo a loro.

Ma io non mi aspetterei di risolvere la mia infelicità. Mi andrebbe, punto e basta.

Mi rendo conto che questa attrazione ricalca paro paro una storia vissuta anni fa che mi ha squassato il sistema nervoso.

Avevo un collega straniero in un paese straniero, ci eravamo incontrati un'unica volta e ci scrivevamo da 4 o 5 anni, lunghe mail quotidiane, sapete come vanno queste cose: infelice lui, infelice io, ci eravamo tacitamente e simbioticamente avvinghiati. La parola "amore" era rigorosamente tabù ma sarebbe stata superflua. A un certo punto decidiamo di incontrarci in una città neutra, col pretesto di una conferenza. Io lo so come va a finire, anzi, vado proprio per quello: so che non potremo mai avere una vita insieme e che probabilmente non ci rivedremo più, ma non ho più voglia di restare a osservare la vita degli altri dalla finestra; io non ho un equilibrio d'acciaio ma sono determinata a prendermi quell'uomo costi quel che costi. Le conseguenze ognuno se le gestirà come crede, tanto lui è forte.

Madrid mi è rimasta la voglia di visitarla. Lui non era poi così forte e, forse sperando che lo fossi io per entrambi, mi ha tirata giù e ci siamo fatti male entrambi.

Una notte con l'Eccelso (o forse meglio un pomeriggio, o una mattinata, per questioni organizzative) rappresenterebbe una sorta di riscatto.

Io non cerco un rapporto continuativo. Voglio solo provare che è possibile darsi a una persona senza dover necessariamente soffrire. Come una boa che si abbandona alle onde ma resta a galla malgrado tutto.

Sono matta da legare?

Io un po' mi ci ritrovo nell'associazione che fai :sex: = attestato di guarigione, in passato lo credevo anch'io, ma ora penso che sarebbe troppo semplice.....certo farebbe un gran bene all'autostima :He He: ma non al punto da liberarti all'istante dalle nevrosi, non credo esistano scorciatoie....magari!!

Anche il fatto di usare questa fantasia come bastone e carota mi appartiene, per me ha funzionato e funziona ancora. Il desiderio di conquistare qualcuno funziona da forte spinta.

Che intendi per "rintracciare il Tutto di Anais Nin"?

Comunque il riferimento è il suo diario "Incesto", dove ne racconta di cotte e di crude con gli analisti, il padre ecc ecc.

Era una donna incredibile, decisamente fuori misura!

Se hai intenzione di leggerlo, attenta! Donna avvisata..... :He He:

Grazie per la proposta della scansione, mi farebbe davvero piacere! :im Not Worthy:

Naturalmente con calma.

Anche per me non sono chiari alcuni aspetti della storia di cui racconti, se ti va di spiegare meglio.....

Per "darti" intendi andarci a letto o qualcosa di più?

E in cosa consisteva la tristezza, come ti ha tirato giù?

Ho messo in grassetto la tua frase perché è molto bella, crea un'eco dentro di me, ma mi piacerebbe che tu la spiegassi meglio.

Più che essere matta forse, ipotizzo, potresti essere un tantino masochista, forse dovresti indagare il tuo "piacere" nel soffrire...

O.T. : Hai sperimentato la pizza di scammeri?

praticamente è un abito con una scollatura mooolto morbida sul seno. talmente morbida che muovendosi si apre al punto da mostrare il reggiseno. ho solo trovato il modo di impedire queste aperture eccessive...

a parte le sedute, così era troppo in qualsiasi contesto!

Ti capisco, queste scollature sono molto belle ma io non ho nemmeno mai tentato a provarle, dando per scontato che non mi donerebbero, che si possono mettere solo senza reggiseno.

Però, riflettendo, ci sono anche reggiseni particolari che sono fatti per essere visti.... e poi....io non sono tanto il tipo ma devo dire che vivo in una città dove la spudoratezza è largamente diffusa e in qualche modo mi sono felicemente adeguata, scollature di altro genere, ma comunque scollature!

Link al commento
Condividi su altri siti

 

quanto avete scritto!

accidenti... devo recuperare...

scusate ragazze ho bisogno di un vostro parere..

sto fingendo di star bene...

1. la terapia è definitivamente finita... ed è già qualche settimana

2. il tipo con il quale mi sto frequentanto è a 600 km da me

3. il mio miglior amico è partito qualche giorno fa... si traferisce dalla ragazza... a più di 600 km da qui

4. inizio ad essere un pò stanca di uscire con gli amici di sempre, tutti rigorosamente uomini, non perchè mi trovo male, ma perchè appunto mi ritrovo sempre da sola, sempre!

5. le abbuffate sono tornate

la psi mi ha detto che potevo chiamarla se qualcosa non andava... ora, io mi accorgo solo adesso, che sto fingendo di star bene.. mentre dentro ho un vuolcano pronto ad esplodere... che devo fare?

Link al commento
Condividi su altri siti

 
la psi mi ha detto che potevo chiamarla se qualcosa non andava... ora, io mi accorgo solo adesso, che sto fingendo di star bene.. mentre dentro ho un vuolcano pronto ad esplodere... che devo fare?

Ti sei risposta da sola: devi chiamarla, mi sembra il minimo! :o:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Ti sei risposta da sola: devi chiamarla, mi sembra il minimo! :o:

già... ma il fatto che la terapia sia finita mi fa desistere dal chiamarla... è come se non le appartenessi più... se mi dicesse che non può farci nulla? mi sentirei morire!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
già... ma il fatto che la terapia sia finita mi fa desistere dal chiamarla... è come se non le appartenessi più... se mi dicesse che non può farci nulla? mi sentirei morire!

Probabilmente mi sentirei anch'io come te, ma è stata lei a dirti di chiamare in caso di necessità, e tu stessa ammetti di averne necessità.

Perché la tua terapia è finita? Voglio dire, avevi un numero fisso di sedute (a volte nelle strutture pubbliche usa così) oppure la tua psicologa ti ritiene in grado di andare avanti da sola? Forse una telefonata vale la pena farla: non credo che nessuno psicologo ti risponderebbe che non può farci niente!

Coraggio, dormici sopra. Magari domani a mente riposata ti sembrerà più facile fare quella telefonata, okay? :good:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
Probabilmente mi sentirei anch'io come te, ma è stata lei a dirti di chiamare in caso di necessità, e tu stessa ammetti di averne necessità.

Perché la tua terapia è finita? Voglio dire, avevi un numero fisso di sedute (a volte nelle strutture pubbliche usa così) oppure la tua psicologa ti ritiene in grado di andare avanti da sola? Forse una telefonata vale la pena farla: non credo che nessuno psicologo ti risponderebbe che non può farci niente!

Coraggio, dormici sopra. Magari domani a mente riposata ti sembrerà più facile fare quella telefonata, okay? :good:

si hai ragione... anche perchè in questi giorni sto dormendo davvero poco e il cervello richiede riposo!

la mia terapia è finita perchè la psi ed anche io, ritenevamo che ce la potessi fare da sola... teoricamente!

praticamente io non penso che era il momento giusto, anzi... stanno succedendo cose davvero significative nella mia vita, che andavano di sicuro analizzate... anche perchè hanno degli sviluppi quotidianamente, e non sono affatto cose da poco. Ma ormai è andata così, se proprio avverto la necessità contatto una nuova psi.

Domani la chiamo!

grazie per l'incoraggiamento, mi serviva!

Link al commento
Condividi su altri siti

 
già... ma il fatto che la terapia sia finita mi fa desistere dal chiamarla... è come se non le appartenessi più... se mi dicesse che non può farci nulla? mi sentirei morire!

Jok, ma che ci stai pure a pensare???

Chiama e basta!!!

:flowers2:

Link al commento
Condividi su altri siti

 
si hai ragione... anche perchè in questi giorni sto dormendo davvero poco e il cervello richiede riposo!

la mia terapia è finita perchè la psi ed anche io, ritenevamo che ce la potessi fare da sola... teoricamente!

praticamente io non penso che era il momento giusto, anzi... stanno succedendo cose davvero significative nella mia vita, che andavano di sicuro analizzate... anche perchè hanno degli sviluppi quotidianamente, e non sono affatto cose da poco. Ma ormai è andata così, se proprio avverto la necessità contatto una nuova psi.

Domani la chiamo!

grazie per l'incoraggiamento, mi serviva!

Così mi piaci!! :D:

Link al commento
Condividi su altri siti

 

eh zazà lo so, ma credimi se ti dico che non è affatto facile. Sono sempre stata un pò restia nel chiamare, ora ancora di più. Ma poi mi dico che di sicuro se l'aspetta una mia chiamata... non so nemmeno che dirle... che palle! scusate, ma certe volte mi sento così stanca...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.

  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.




×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.