Vai al contenuto
  • Pubblicità

ARLEY

E se ci si innamora dello psicologo?

Messaggi consigliati

P.S. Light, il soldato del sogno per caso aveva i calzerotti a righe?

perchè????

cosa pensi che voglia dire se avesse i calzini a righe??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Pubblicità


perchè????

cosa pensi che voglia dire se avesse i calzini a righe??

I calzini a righe sono una mania dell'Eccelso. O quelli o niente. A volte mi chiedo se sono capitata bene...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
I calzini a righe sono una mania dell'Eccelso. O quelli o niente. A volte mi chiedo se sono capitata bene...

:blink:

pensi che Light abbia sognato lui :unsure:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
 

L'altra notte ho sognato di esere nello studio del mio psi, lui era dall'altra parte della scrivania come sempre, e mi teneva le mani, ma non ci sono state parole niente.......... Quando sono andata in seduta, gliel'ho detto e gli ho chiesto di farmi vedere le sue mani, prima di uscire gli ho richiesto di farmele vedere e lui mi ha dato una mano, ma molto freddamente, o così a me è sembrato......... E non mi ha detto nulla, io gli ho solo fatto notare che mi mangio le unghie....non sapevo che altro dire.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

intervengo poco in questi giorni perchè a dire la verità l'argomento erotico non è che mi tocchi molto, in riferimento al mio terapeuta. neanche sono innamorata. devo dire che quella fase l'ho passata da parecchio...

vedo che snobbate un po' certi sentimenti riconducibili a una figura paterna, ma io, a essere onesta, i sentimenti più sofisticati, più intimi, anche quelli più violenti (spesso in negativo, come durante l'ultima "crisi") che ho provato, sono proprio quelli.

ieri in seduta gli ho accennato un po' a certi discorsi letti qui, e gli ho detto che per me è diverso, che io "non gli voglio più bene". ovviamente gliel'ho detto in maniera provocatoria, sorridendo... menomale che faccio terapia vis a vis, perchè certe frasi dette non potendosi guardare in faccia, potrebbero assumere un significato molto più pesante.

c'è un po' una guerra psicologica in corso tra noi, su una minchiata (o almeno a me pare tale) una cosa che io ormai ho capito fa apposta a fare per provocarmi, ieri è stato così sfacciato che gli son scoppiata a ridere in faccia, ma non gli ho detto nulla. non gliela do questa soddisfazione... vediamo dove va a parare!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

anch'io mi divertivo quando ero in terapia a questa sorta di guerra psicologica, cercavo sempre di capire dove voleva arrivare.......cosa cercava di farmi dire......bei tempi .... :(:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

vedo che siete infuocate ultimamente....bel sogno quello di lithning, una volta sognai che qualcuno mi sparava un colpo un testa, la psi disse che era il mio "solito" mettere la mia vita nelle mani dell'altro...tra l'altro nel mio sogno io facevo finta di essere morta per evitare di essere sparata e sento la pistola appoggiarsi sulla mia testa ma non faccio assultamente nulla, infatti quando il tizio spara mi risveglio con il curoe in gola efradicia di sudore!!! Terribile!

Comunque sia il significato per me era questo...e in effetti da altri particolari del sogno ci ero arrivata anche io....

Stavo pensando che da quando è finita l'analisi non ho più sognato la psi...o forse una volta ho sognato un altro psi ma non lei, ma non ricordo più....a volte mi spiace perdere la possiblità di analizzare insieme dei sogni! Anche se dopotutto sarebbe inutile!

La psi mi minca ma devo dire che me la cavo molto bene, pensavo di sentire di più la nostalgia!

E' difficile questo periodo, ma di grande crescita, sento di continuare a fare "analisi", sento che il mio perocorso di crescita non è finito....e che anche senza psi continua...tutto molto difficile e doloroso ma avevo proprio bisogno di sospendere...credo però che arriverà il momento in cui vorrò chiederle un altro confronto, per comprendere meglio verso che direzione sono diretta....per fare insieme a lei, con occhio obiettivo, un punto della situazione!

Qualcosa si sta muovendo....

ciao ragazze.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

 com'è la voce dei vostri guru? 

:icon_confused:

Judy hai centrato, io sto così male perchè snobbo certi sentimenti verso la figura paterna,

in realtà ioi più lo sento come un padre più mi piace come uomo.

E' più forte di me, anche se lo so  che  vado li per proiettare qualcosa di già esistente

per me lui è un uomo nuovo da amare. C'è anche da dire che il mio analista è bello, ma bello

obiettivamente, quindi è facile portare il transfert sul concreto.

E' un uomo bellissimo, dai modi gentili, elegante, educato, dolcissimo quando è dolce al contrario 

molto distante quando è distante, che emana calore. Il suo studio, le sue cose emanano armonia e calore..

come si può non amare un uomo così... 

In realtà tutto il mio modo di amare va verso la figura paterna ed è influenzato dal transfert

in passato sono stata con dei miei professori, ho cerato uomini sempre molto più grandi di me, mgari già papà,

o paterni, di corporatura massiccia che mi davano l'impressione di poter essere loro figlia anzichè loro donna..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
La psi mi minca ma devo dire che me la cavo molto bene, pensavo di sentire di più la nostalgia!

E' difficile questo periodo, ma di grande crescita, sento di continuare a fare "analisi", sento che il mio perocorso di crescita non è finito....e che anche senza psi continua...tutto molto difficile e doloroso ma avevo proprio bisogno di sospendere...credo però che arriverà il momento in cui vorrò chiederle un altro confronto, per comprendere meglio verso che direzione sono diretta....per fare insieme a lei, con occhio obiettivo, un punto della situazione!

Qualcosa si sta muovendo....

ciao ragazze.

Ciao giusy......anche io ripenso allo psi con molta nostalgia.......lo penso spesso, anche se devo dire che sto abbastanza bene, ancke io sento di essere in crescita, mi aiuta molto la scuola xkè mi piace e quando riesco frequento le lezioni e fare qualcosa per me mi fa sentire bene.

Mi fa piacere leggere cosa senti adesso xkè mi sento molto vicino a te in qs momento.......sai è anche un modo di confrontarmi.....leggere che hai in previsione di ritornare de lei per un confronto....mi fa pensare, nel senso che 'ti invidio' (non trovo un termine piu' adeguato)nel senso che.......tu hai qs possibilità.......io invece per come si è conclusa la terapia per un po' di tempo lui mi ha fatto capire (a meno che non capiti qualcosa) dovevo (avrei dovuto) essere coerente con la decisione presa insieme......

Quindi non mi passa neanche per l'anticamera del cervello l'idea di un possibile confronto.......e non so se non mi passa x quello che mi ha detto o perchè non lo vorrei.......

non so se mi sono spiegata........

Beh........non nego che rivederlo mi farebbe un sacco piacere........ma lui pero' aveva una funzione specifica, quindi forse di quella funzione.......non ho piu' bisogno...........vorrei rivederlo x rivedere la xsona umana, ma ancke li.......era un rapporto umano vero?no......era un rapporto terapeutico........quindi.......posso solo pensarlo con nostalgia........e volergli bene da lontano.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
intervengo poco in questi giorni perchè a dire la verità l'argomento erotico non è che mi tocchi molto, in riferimento al mio terapeuta. neanche sono innamorata. devo dire che quella fase l'ho passata da parecchio...

vedo che snobbate un po' certi sentimenti riconducibili a una figura paterna, ma io, a essere onesta, i sentimenti più sofisticati, più intimi, anche quelli più violenti (spesso in negativo, come durante l'ultima "crisi") che ho provato, sono proprio quelli.

...............................

Personalmente non ho mai snobbato certi riferimenti, probabilmente tu te lo ricordi anche. Magari sono una figlia un po' incestuosa! :icon_mrgreen:

Però credo che oltre il riferimento ai genitori in me ci sia anche la proiezione dell'uomo ideale, cioè non conoscendolo spero che abbia certe qualità e su quelle ci sogno sopra, più o meno......

anch'io mi divertivo quando ero in terapia a questa sorta di guerra psicologica, cercavo sempre di capire dove voleva arrivare.......cosa cercava di farmi dire......bei tempi .... :(:

Anche a me è capitato varie volte di pensare chissà che sta cercando di dirmi e bla bla e se glielo faccio notare sembra rispondermi Ma perché pensi in modo così complicato?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Un saluto ad Elli e Fioriblu che vedo collegate....

Fioriblu

ma perché non scrivi più?

.......dopo questa rima demente posso anche andarmi a coricare :deadtired:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

:winner

Un saluto ad Elli e Fioriblu che vedo collegate....

Fioriblu

ma perché non scrivi più?

.......dopo questa rima demente posso anche andarmi a coricare :deadtired:

Ciaooooo a tutti!!!!!!!!!!!!!!

in questi mesi alle volte sono passata e vi ho letto.

E' bello ritrovarvi e ritrovarmi di nuovo qui dopo tutto questo tempo.

Ho letto della fine della psicoterapia di Elli e di Digi...sono felice per voi ragazze.

Per quanto riguarda me sono ancora in terapia, rimarrò lì finchè non andrà in pensione :winner

Un mega saluto a tutte, a presto ragazze.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Ciao giusy......anche io ripenso allo psi con molta nostalgia.......lo penso spesso, anche se devo dire che sto abbastanza bene, ancke io sento di essere in crescita, mi aiuta molto la scuola xkè mi piace e quando riesco frequento le lezioni e fare qualcosa per me mi fa sentire bene.

Mi fa piacere leggere cosa senti adesso xkè mi sento molto vicino a te in qs momento.......sai è anche un modo di confrontarmi.....leggere che hai in previsione di ritornare de lei per un confronto....mi fa pensare, nel senso che 'ti invidio' (non trovo un termine piu' adeguato)nel senso che.......tu hai qs possibilità.......io invece per come si è conclusa la terapia per un po' di tempo lui mi ha fatto capire (a meno che non capiti qualcosa) dovevo (avrei dovuto) essere coerente con la decisione presa insieme......

Quindi non mi passa neanche per l'anticamera del cervello l'idea di un possibile confronto.......e non so se non mi passa x quello che mi ha detto o perchè non lo vorrei.......

non so se mi sono spiegata........

Beh........non nego che rivederlo mi farebbe un sacco piacere........ma lui pero' aveva una funzione specifica, quindi forse di quella funzione.......non ho piu' bisogno...........vorrei rivederlo x rivedere la xsona umana, ma ancke li.......era un rapporto umano vero?no......era un rapporto terapeutico........quindi.......posso solo pensarlo con nostalgia........e volergli bene da lontano.......

si si si capisce elli...e lo so lasciarsi con l'idea di non rivedersi mai più è dura, infatti io mi consolo molto all'idea che invece lei si è resa disponibilissima a "riprendermi" (mi viene questo termine!). Però c'è da dire che la mia fine è maturata in modo molto veloce, forse accellerata da un suo comportamento, quindi ci sono delle cose che forse non ho afffrontato ancora, piccoli punti da chiarire prima di porre la parole fine in modo definitivo! C'è poi anche quel discorso del gruppo, che potrei sempre fare ma io non lo assimilo alla psicoterapia individuale fatta fin ora, anche se ci dovesse essere lei , non sarebbe più la stessa cosa, fra noi non ci sarebbe più l'intimità che si crea nel rapporto terapeutico a due.

A me comunque manca quel "fare qualcosa per me" di cui tu parli.... pare che mi stia distruggendo adesso, spero per poi ricostruirmi... :(:

Un abbraccio elli....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
................. rimarrò lì finchè non andrà in pensione :winner

Un mega saluto a tutte, a presto ragazze.

Ma lui quanti anni ha? :He He:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
:winner

Ciaooooo a tutti!!!!!!!!!!!!!!

in questi mesi alle volte sono passata e vi ho letto.

E' bello ritrovarvi e ritrovarmi di nuovo qui dopo tutto questo tempo.

Ho letto della fine della psicoterapia di Elli e di Digi...sono felice per voi ragazze.

Per quanto riguarda me sono ancora in terapia, rimarrò lì finchè non andrà in pensione :winner

Un mega saluto a tutte, a presto ragazze.

ciao fioriblu..... :Four Leaf Clover:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
intervengo poco in questi giorni perchè a dire la verità l'argomento erotico non è che mi tocchi molto, in riferimento al mio terapeuta. neanche sono innamorata. devo dire che quella fase l'ho passata da parecchio...

vedo che snobbate un po' certi sentimenti riconducibili a una figura paterna, ma io, a essere onesta, i sentimenti più sofisticati, più intimi, anche quelli più violenti (spesso in negativo, come durante l'ultima "crisi") che ho provato, sono proprio quelli.

ieri in seduta gli ho accennato un po' a certi discorsi letti qui, e gli ho detto che per me è diverso, che io "non gli voglio più bene". ovviamente gliel'ho detto in maniera provocatoria, sorridendo... menomale che faccio terapia vis a vis, perchè certe frasi dette non potendosi guardare in faccia, potrebbero assumere un significato molto più pesante.

c'è un po' una guerra psicologica in corso tra noi, su una minchiata (o almeno a me pare tale) una cosa che io ormai ho capito fa apposta a fare per provocarmi, ieri è stato così sfacciato che gli son scoppiata a ridere in faccia, ma non gli ho detto nulla. non gliela do questa soddisfazione... vediamo dove va a parare!

Ragazze, io che vi devo dire, l'ho trovato attraente fin dal primo momento e mi sono persuasa da tanto che questo aspetto abbia influito pesantemente sulla terapia, nel senso che fa a cozzi con il mio bisogno di coccole che non riesce a esprimersi più di tanto con il terapeuta a causa dell'attrazione che mi suscita l'uomo. E' per questo che siamo spesso in attrito: ogni volta che mi rendo conto di suscitare tenerezza c'è qualcosa in me che si ribella perché non riesco proprio ad accettare di essere sua paziente. E poi lui picchia sempre sul sesso (è il suo lavoro, dice lui; è fissato, dico io). Non snobbo i sentimenti riconducibili a una figura paterna, solo che a me non riesce ad attivarli.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

ovviamente la questione del transfert è molto personale. la più personale che ci sia...

ho scritto "snobbare" dopo tutte le battute in riferimento ad aggettivi affettuosi che potevano rimandare a sentimenti di affetto paterno...non perchè credo snobbiate davvero quei sentimenti.

mi riferisco al mio percorso anche se credo anche qualcun'altro ci si possa ritrovare, forse Euridice... credo che in alcuni casi l'attrazione erotica possa fungere da "fumo negli occhi", forse un modo con cui l'inconscio si difende dall'affrontare certi altri sentimenti molto più difficili da gestire (ammetto che quest'ultima cosa lo pensata quando ho attraversato quel periodo difficile, nel quale ho addirittura creduto di essere arrivata al capolinea del mio rapporto terapeutico).

faccio un esempio banale: è come mangiare un piatto pieno zeppo di peperoncino, ovviamente sarà molto piccante...però tutto quel peperoncino anestetizza la lingua e impedisce di sentire nitidamente i sapori degli ingredienti che compongono il piatto.

l'attrazione sessuale è una sensazione molto forte, totalizzante quando la si prova... che però "annebbia" tutto il resto, impedisce di sentire altri sentimenti che ci sono sotto... e questa per me può essere una difesa!

però ripeto: non sempre e non per tutti!

E poi lui picchia sempre sul sesso (è il suo lavoro, dice lui; è fissato, dico io)

se ne parlava proprio l'altro giorno, mi diceva che un certo tipo di terapia (non ricordo quale, perchè sono rintronata) riconduce tutto a pulsioni sessuali, quindi è probabile che davvero sia il suo lavoro :He He:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
ovviamente la questione del transfert è molto personale. la più personale che ci sia...

ho scritto "snobbare" dopo tutte le battute in riferimento ad aggettivi affettuosi che potevano rimandare a sentimenti di affetto paterno...non perchè credo snobbiate davvero quei sentimenti.

mi riferisco al mio percorso anche se credo anche qualcun'altro ci si possa ritrovare, forse Euridice... credo che in alcuni casi l'attrazione erotica possa fungere da "fumo negli occhi", forse un modo con cui l'inconscio si difende dall'affrontare certi altri sentimenti molto più difficili da gestire (ammetto che quest'ultima cosa lo pensata quando ho attraversato quel periodo difficile, nel quale ho addirittura creduto di essere arrivata al capolinea del mio rapporto terapeutico).

faccio un esempio banale: è come mangiare un piatto pieno zeppo di peperoncino, ovviamente sarà molto piccante...però tutto quel peperoncino anestetizza la lingua e impedisce di sentire nitidamente i sapori degli ingredienti che compongono il piatto.

l'attrazione sessuale è una sensazione molto forte, totalizzante quando la si prova... che però "annebbia" tutto il resto, impedisce di sentire altri sentimenti che ci sono sotto... e questa per me può essere una difesa!

però ripeto: non sempre e non per tutti!

Il discorso fila, per quanto già questa attrazione mi risulti piuttosto difficile da digerire e ne farei volentieri a meno. Consente comunque di mettere in luce alcuni miei aspetti disarmonici, quindi prendiamo anche quella. Chi è che aveva scritto qui nel forum - o me la sono inventata adesso? - che la psicoterapia è come il maiale: non si butta via nulla...

se ne parlava proprio l'altro giorno, mi diceva che un certo tipo di terapia (non ricordo quale, perchè sono rintronata) riconduce tutto a pulsioni sessuali, quindi è probabile che davvero sia il suo lavoro :He He:

Il problema è: se lo è scelto di proposito per inclinazione personale o è diventato così di conseguenza (e di conseguenza lo diventerò anch'io)?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
Anche a me è capitato varie volte di pensare chissà che sta cercando di dirmi e bla bla e se glielo faccio notare sembra rispondermi Ma perché pensi in modo così complicato?

no, no... lui lo fa davvero apposta! diciamo che prima c'era un "comportamento" per me naturale. poi una volta me l'ha fato notare e mi ha fatto certe considerazioni. da li ho cambiato "comportamento". e lui ora provocatoriamente fa delle cose che rimandano a quel "comportamento"...

non so che reazione si aspetti da me, ma io non gli do soddisfazione! -_-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 
 
E poi lui picchia sempre sul sesso

se ne parlava proprio l'altro giorno, mi diceva che un certo tipo di terapia (non ricordo quale, perchè sono rintronata) riconduce tutto a pulsioni sessuali, quindi è probabile che davvero sia il suo lavoro :He He:

ed in cosa consiste la cura?? :icon_rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

nel senso che il tipo di interpretazioni fa riferimento principalmente alle pulsioni sessuali. non è una cura, è l'impostazione teorica... credo che sia quella dei freudiani e di altre "correnti"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

   Infatti in realtà io non ho molto interesse nel conoscere i sentimenti al di sotto l'attrazione sessuale,io di fondo sto bene così, io continuo ad andare per stare insieme a lui. 

Non ho nessuna intenzione di lavorare e cambiare perchè io sono me stessa così

è venuto fuori in analisi oggi, motivo per cui forse non sono tagliata per fare la scuola di specializzazione

(ed invece sono tagliata per fare la musicista, mi viene facile e mi permette di non pensare, di non essere a contatto con me stessa ma solo con il mio ideale ). 

Non riesco a scendere al di sotto, a superare certe cose che mi facciano andare più in profondità, 

quella profondtà tale per capire l'analisi.

Oggi un po' distaccato,  mi ha fatto come capire che (non) sono andata a fare nulla e che gli altri sifanno un ''mazzo tanto'', eppure anche a me fino ad ora è sembrato di farlo, (cioè non lavoro però mi faccio il mazzo, mi stanca molto questa situazione, mi esaurisce)...

Non aver capito nulla dell'analisi, nel senso che non sono tagliata  mi dispiace, per il fatto di studiare 

per fare questo mestiere mi dispiace ancora di più, mi dispiace anche che lui mi abbia trovata così

disntegrata rispetto alle scelte che ho fatto nella vita. 

però il transfert continua...Non smetto mai di amarlo e desiderarlo

Poco portata per analizzarmi e molto portata per innamorarmi... 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
 

Unisciti alla conversazione

Adesso puoi postare e registrarti più tardi. Se hai un account, registrati adesso per inserire messaggi con il tuo account.

Ospite
Rispondi

×   Incolla come testo formattato.   Incolla invece come testo normale

  Sono permesse un massimo di 75 faccine.

×   Il tuo link è stato inserito automaticamente.   Visualizza invece come link

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Editor trasparente

×   Non puoi incollare le immagini direttamente. Carica o inserisci immagini dall'URL.


  • Navigazione recente   0 utenti

    Non ci sono utenti registrati da visualizzare in questa pagina.



×
×
  • Crea nuovo/a...

Informazione importante

Navigando questo sito accetti le nostre politiche di Politica sulla Privacy.